La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sandra Benedetti Servizio Politiche familiari, infanzia e adolescenza Ferrara 16 luglio 2014.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sandra Benedetti Servizio Politiche familiari, infanzia e adolescenza Ferrara 16 luglio 2014."— Transcript della presentazione:

1 Sandra Benedetti Servizio Politiche familiari, infanzia e adolescenza Ferrara 16 luglio 2014

2 Ferrara 16 luglio 2014 Il patrimonio dei servizi 0-3 anni copre nella nostra regione il 33% della popolazione residente in età concorre a favorire: la crescita dei bambini e l'accompagnamento ai saperi; la conciliazione degli impegni di cura e di lavoro tra padri e madri; l'occupazione al lavoro femminile e maschile; la costruzione di una comunità solidale inclusiva della rete parentale, estesa al contesto sociale in cui è inserita la coppia e il bambino; la prevenzione dell'insuccesso scolastico; la diffusione e la permanente ri-elaborazione di una cultura dell'infanzia

3 Ferrara 16 luglio 2014 Legge n.1/2000 e successive modifiche. “ Norme in materia di servizi per la prima infanzia” Deliberazione di Assemblea legislativa n. 85/2012 “ Direttiva in materia di requisiti strutturali e organizzativi dei servizi educativi per la prima infanzia e relative norme procedurali. Disciplina dei servizi ricreativi e delle iniziative di conciliazione”. Entrambi gli strumenti normativi, indicano un sistema di regole esplicite per tutti i soggetti pubblici e privati, interessati alla gestione e ridefiniscono le funzioni e i compiti degli Enti pubblici (Regione, Province, Comune). In particolare la legge assegna la funzione centrale al Comune che è l'ente che autorizza, accredita e verifica i requisiti e la loro permanenza nel tempo.

4 Ferrara 16 luglio 2014 Il sistema di valutazione così concepito si basa su una struttura reticolare dove il micro (servizio educativo) il meso (territorio locale provinciale o area vasta rappresentata dal distretto) e il macro (territorio regionale) possono costituire livelli collegati dentro una rete nella quale i punti di connessione sono rappresentati dai coordinatori pedagogici, dai CPP e dalle équipe educative.

5 Ferrara 16 luglio 2014 Provincia tavolo CPP Comune Servizi 0-3 pubblici e privati convenzionati équipe educatori e coordinatori Regione Tavolo regionale Tutor CPP

6 Ferrara 16 luglio 2014 Ruolo e funzioni dei coordinatori pedagogici in sede di CPP all’interno del sistema interistituzionale: regione- province- comuni/territori

7 CPP 475 PC coord.ri PR coord.ri RE coord.ri MO coord.ri BO coord.ri FE coord.ri RA coord.ri FC coord.ri RN coord.ri

8 Ferrara 16 luglio 2014 Nel 2012 si è avviata una sperimentazione di auto/eterovalutazione grazie alla quale i servizi educativi, supportati dai loro coordinatori attraverso uno strumento di valutazione da essi stessi negoziato ed elaborato, mettono in atto repertori di autovalutazione andando ad indagare, con l'ausilio di indicatori e descrittori contenuti nello strumento di valutazione stesso, il progetto pedagogico al fine di valutare se le dichiarazioni in esso contenute si sono trasformate in azioni coerenti, o se esse meritano di divenire oggetto di interventi di miglioramento.

9 Ferrara 16 luglio 2014 Equipe educativa coordinatore pedagogico Autovalutazione = stesura report autovalutazione Coordinatore pedagogico eterovalutatore = stesura report di auto/eterovalutazione CPP CPP tramite il tutor tavolo regionale per analisi delle azioni di miglioramento da mettere in campo sostenute da una adeguata programmazione regionale

10 Ferrara 16 luglio 2014 auto/eterovalutazione così concepite possono sollecitare nelle équipe educative una dimensione formativa che si manifesta a diversi livelli e che facilita la riduzione della competizione tra servizi, perché si configura come una qualità dialogata e negoziata in una logica cooperativa e di scambio. Inoltre la propensione al miglioramento diviene un abito mentale dell’équipe educativa che, nel tempo, avverte la necessità di fare del proprio operato materia di riflessione pedagogica e politica.

11 Ferrara 16 luglio 2014 Grazie per la vostra attenzione


Scaricare ppt "Sandra Benedetti Servizio Politiche familiari, infanzia e adolescenza Ferrara 16 luglio 2014."

Presentazioni simili


Annunci Google