La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sacra Bibbia Musica: Angel piano I DOMENICA DI AVVENTO 1 st SUNDAY OF ADVENT TUTTE LE IMMAGINI SONO PROTETTE DA COPYRIGHT - ALL PICTURES ARE BY COPYRIGHT.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sacra Bibbia Musica: Angel piano I DOMENICA DI AVVENTO 1 st SUNDAY OF ADVENT TUTTE LE IMMAGINI SONO PROTETTE DA COPYRIGHT - ALL PICTURES ARE BY COPYRIGHT."— Transcript della presentazione:

1 Sacra Bibbia Musica: Angel piano I DOMENICA DI AVVENTO 1 st SUNDAY OF ADVENT TUTTE LE IMMAGINI SONO PROTETTE DA COPYRIGHT - ALL PICTURES ARE BY COPYRIGHT Holy Bible Vigilante attesa Watchful waiting ANNO YEAR B by Gaetano Lastilla

2 ISAIA Tu, Signore, sei nostro padre, da sempre ti chiami nostro redentore. (Is 63, 16) You, O Yahweh, are our Father, from the beginning, you are our redeemer: this is your name. (Is 63, 16) ISAIAH Diffondi la Parola di Dio - Spread the Word of God Diffondi la Parola di Dio - Spread the Word of God

3 Why have you made us stray from your ways? Why have you let our heart become hard so that we do not fear you? Return for the sake of your servants, the tribes of your inheritance. (Is 63, 17) Perché, Signore, ci lasci vagare lontano dalle tue vie e lasci indurire il nostro cuore, cosi che non ti tema? Ritorna per amore dei tuoi servi, per amore delle tribù, tua eredità. (Is 63, 17)

4 Se tu squarciassi i cieli e scendessi! Davanti a te sussulterebbero i monti. Quando tu compivi cose terribili che non attendevamo, tu scendesti e davanti a te sussultarono i monti. Mai si udì parlare da tempi lontani, orecchio non ha sentito, (Is 63, 19; 64, 2-3a) Oh, that you would rend the heavens and come down! The mountains would quake at your presence. Let them witness your stunning deeds. No one has ever heard or perceived, no eye has ever seen a God besides you who works (Is 63, 19; 64, 2-3a)

5 occhio non ha visto che un Dio, fuori di te, abbia fatto tanto per chi confida in lui. Tu vai incontro a quelli che praticano con gioia la giustizia e si ricordano delle tue vie. Ecco, tu sei adirato perché abbiamo peccato contro di te da lungo tempo (Is 64, 3b-4) for those who trust in him. You have confounded those who acted righteously and who joyfully kept your ways in mind. You are angry with our sins, yet conceal them and we shall be saved. (Is 64, 3b-4)

6 e siamo stati ribelli. Siamo divenuti tutti come una cosa impura, e come panno immondo sono tutti i nostri atti di giustizia; tutti siamo avvizziti come foglie, le nostre iniquità ci hanno portato via come il vento. Nessuno invocava il tuo nome, (Is 64, 5) All of us have become like the unclean; all our good deeds are like polluted garments; we have all withered like leaves, blown away by our iniquities. There is no one who calls upon your name, (Is 64, 5)

7 nessuno si risvegliava per stringersi a te; perché tu avevi nascosto da noi il tuo volto, ci avevi messo in balìa della nostra iniquità. Ma, Signore, tu sei nostro padre; noi siamo argilla e tu colui che ci plasma, tutti noi siamo opera delle tue mani. (Is 64, 6-7) no one who rouses himself to lay hold of you. For you have hidden your face, you have given us up to the power of our evil acts. And yet, Yahweh, you are our Father; we are the clay and you are our potter; we are the work of your hand. (Is 64, 6-7)

8 1 st EPISTLE TO THE CORINTHIANS 1 LETTERA AI CORINZI Fratelli, grazia a voi e pace da Dio Padre nostro e dal Signore Gesù Cristo! Rendo grazie continuamente al mio Dio per voi, a motivo della grazia di Dio che vi è stata data in Cristo Gesù, (1Cor 1, 3-4) Brothers, receive grace and peace from God our Father, and Christ Jesus our Lord. I give thanks constantly to my God for you and for the grace of God given to you in Christ Jesus. (1Cor 1, 3-4)

9 perché in lui siete stati arricchiti di tutti i doni, quelli della parola e quelli della conoscenza. La testimonianza di Cristo si è stabilita tra voi così saldamente che non manca più alcun carisma a voi, che aspettate la manifestazione del Signore nostro Gesù Cristo. (1Cor 1, 5-7) For you have been fully enriched in him with words as well as with knowledge, even as the testimony concerning Christ was confirmed in you. You do not lack any spiritual gift and only await the glorious coming of Christ Jesus, our Lord. (1Cor 1, 5-7)

10 Egli vi renderà saldi sino alla fine, irreprensibili nel giorno del Signore nostro Gesù Cristo. Degno di fede è Dio, dal quale siete stati chiamati alla comunione con il Figlio suo Gesù Cristo, Signore nostro! (1Cor 1, 8.9) He will keep you steadfast to the end, and you will be without reproach on the day of the coming of our Lord Jesus. The faithful God will not fail you after calling you to this fellowship with his Son, Christ Jesus, our Lord. (1Cor 1, 8.9)

11 GOSPEL ACCORD. TO MARK In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Fate attenzione, vegliate, perché non sapete quando è il momento. (Mc 13, 33) At that time Jesus said to his disciples:”Be alert and watch, for you don't know when the time will come. (Mk 13, 33) Signore, fa splendere il tuo volto e noi saremo salvi. Lord, let your face shine, and we shall be saved. VANGELO SECONDO MARCO

12 È come un uomo, che è partito dopo aver lasciato la propria casa e dato il potere ai suoi servi, a ciascuno il suo compito, e ha ordinato al portiere di vegliare. Vegliate dunque: voi non sapete quando il padrone di casa ritornerà, (Mc 13, 34-35a) When a man goes abroad and leaves his home, he puts his servants in charge, giving to each one some responsibility; and he orders the doorkeeper to stay awake. So stay awake, for you don't know when the Lord of the house will come, (Mk 13, 34-35a)

13 se alla sera o a mezzanotte o al canto del gallo o al mattino; fate in modo che, giungendo all’improvviso, non vi trovi addormentati. Quello che dico a voi, lo dico a tutti: vegliate!». (Mc 13, 35b-37) in the evening or at midnight, when the cock crows or before dawn. If he comes suddenly, do not let him catch you asleep. And what I say to you, I say to all: watch." (Mk 13, 35b-37)

14 La lettura e la meditazione delle sacre scritture domenicali, non sostituiscono la Santa Messa, alla quale siamo tutti chiamati a rendere grazie e onore a Dio e chiedere perdono dei nostri peccati. Nella liturgia eucaristica, Cristo attualizza il sacrificio della croce e si offre come cibo per le nostre anime. Noi riconosciamo Dio come Padre, da lodare e amare sempre, e, ci riconosciamo fratelli e sorelle di tutti. Dio è un Padre che non obbliga nessuno ad amarlo e lodarlo ma, come tale, gradisce essere amato dai figli per loro libera scelta d’amore. Reading and meditating on the Sacred Scriptures for Sundays does not substitute the Holy Mass. We are called to take part in the Holy Mass to give thanks and honor God and to ask for forgiveness of our sins. In the Eucharistic liturgy, Christ makes present the sacrifice of the cross and offers Himself as nourishment for our souls. We recognize God as the Father to be praised and loved always and, we acknowledge ourselves as brothers and sisters of each other and of all people. God is a Father who does not force anyone to love him and praise him but, as such, like to be loved by children of their own free choice of love.

15 Stanchi d'attendere:ci manchi, Signore - Mc 13, (Commento di don Marco Pozza) Chiedilo all'aurora. Lei ti risponderà: "E’ di notte che mi alzo e inizio a spargere la luce". Chiedilo alla Risurrezione. Lei ti risponderà: "Nella notte di quella Croce ho fatto le prove generali per la mia danza". Chiedilo alla vittoria. Lei ti risponderà: "Nella notte della sconfitta ho avvertito il sapore della rivincita". Chiedilo all'amore. Lui ti risponderà: "Nella notte dell'abbandono ho riamato il volto dell'amato". Chiedilo a Maria. Lei ti risponderà: "Nella notte oscura del Sabato Santo ho avvertito i primi passi del mio Figlio vestito di luce". Chiedilo a Lui. Lui ti risponderà: "Vigilate dunque, poiché non sapete quando il padrone di casa ritornerà, se di sera o a mezzanotte o al canto del gallo o di mattino, perché non giunga all'improvviso, trovandovi addormentati" (Mc 13, 33-37). Di notte - in quel labile spazio che abita tra l'oscurità e la luce - affondano le radici il genio e la santità di Gesù di Nazareth che di notte s'alzava per pregare e caricarsi d'Eterno: perché di notte s'avverte meglio l'urto della secchia nel pozzo, la canzone del fuoco, il tonfo di una mela, le parole cupe sulle soglie, il grido del bimbo. Le cose che non passano mai: quelle di Dio e dei suoi avventurieri. Il popolo di Dio attende per entrare nella Terra Promessa: Mosè attende un cenno nel mezzo del deserto, Maria attende un cenno nell'attesa del Golgota

16 - "Dimmi, Figlio mio, quanto mi resta da attenderti" -, i discepoli vivono nell'attesa del Regno. Chi attende lo fa per un semplice ammonimento, umano prima che cristiano: "Perché non giunga all'improvviso trovandovi addormentati". E' il sonno di chi non spera più, di chi varca la soglia di casa e non avverte più il battito di un'attesa. S'addormenta chi non sa più sognare e immaginare, leggere e rimotivarsi, scrutare l'orizzonte e lasciarsi guardare da un volto. Chi non pensa, non cammina, non s'intestardisce a capire il perché del mondo e della storia. Che non vi trovi addormentati, o al più fuori casa come le vergine rimaste senza olio proprio all'approssimarsi dello Sposo. Non ci perdoneremmo mai d'aver smarrito proprio quell'attimo di Cielo per il quale siamo nati e sotto il quale siamo cresciuti: perché i passi di Dio giungono inaspettati al pari dell'Amore che sorprende, puntuali al pari dell'Amore che ci tiene, esigenti al pari dell'Amore che conosce la sua incontentabile fascinazione. Verrà nelle vesti di un Ladro per strappare dal ventre nostro la disperazione e colmarlo di parole scelte sapientemente, di fiori che somiglino a pensieri, di rose che tengano il lineamento della presenza, di canzoni che facciano danzare gli inferi della notte, di stelle ancora capaci di sussurrare speranzosi spazi di Cielo. Laggiù nel fondo, accavallata tra una grotta e la calotta dell'universo, s'accende il lume di una stella: il sospetto è che anche quest'anno Dio abbia deciso di riscommettere su quell'uomo così denso di mistero e d'attesa da Lui creato. L'attesa che gli chiede è l'altra faccia dell'Amore. Buon avvento: che l'Amore non ci trovi assonnati!

17 Questo messaggio è pronto per essere inviato, via mail, ad amici, parenti e conoscenti. Invitate i vostri amici a iscriversi gratis al sito per ricevere l’audiovisivo settimanale gratuitamente per sempre. In YOUTUBE, FACEBOOK E GLORIATV trovi la versione VIDEO alla pagina di LASTILLA GAETANO ANDATE IN TUTTO IL MONDO E PREDICATE IL VANGELO AD OGNI CREATURA (Mc 16,15 LA PAROLA DI DIO SOPRAVVIVE DA SEMPRE E NON PASSERA' MAI. DI ESSA CI SI PUO' FIDARE PERCHE' NON INGANNA! NON ABBIATE PAURA! SPALANCATE LE PORTE A CRISTO (Giovanni Paolo II) In INTERNET circolano miliardi di parole spesso vuote, insulse, volgari, offensive ecc. e allora gustiamoci la PAROLA DI DIO! Nessuno si senta obbligato a diffondere la Parola di Dio, tramite mail. Chi non si sente pronto a farlo, sappia che prima deve imparare ad accoglierla nel proprio cuore e poi, pian piano troverà il piacere di trasmetterla ad altri. This message is ready to be sent, via , to friends, relatives and acquaintances: invite your friends to join for free at siteweb to receive weekly audiovisual free forever In YOUTUBE, FACEBOOK and GLORIATV find the VIDEO version of the page LASTILLA GAETANO GO OUT TO THE WHOLE WORLD AND PROCLAIM THE GOOD NEWS TO ALL CREATION (Mk 16, 15) THE WORD OF GOD TO SURVIVE AND NOT ALWAYS FLUKE NEVER. CAN YOU 'REALLY WHY TRUST' AND THE ONLY THAT NEVER DECEIVES! DO NOT BE AFRAID! OPEN WIDE THE DOORS TO CHRIST (John Paul II) INTERNET moving billions of words often empty, vapid, vulgar, offensive etc. so let's enjoy the WORD OF GOD! No one should feel obliged to spread the Word of God, through . In fact, who does not feel ready to do it, know that first he must learn to accept it in their hearts and then, slowly finds the pleasure of transmitting it to others. L’IMBARAZZO DI DIO IL LIBRO CONSIGLIATO: L’IMBARAZZO DI DIO di Don Marco Pozza - Edizioni San Paolo SCARICA DAL SITO E VISIONA L’AUDIOVISIVO: DOWNLOAD FROM THE SITE AND VIEWING THE AUDIOVISUAL : 226 LA FEDE E’ UN DONO

18 Tired of waiting: we miss you, Lord - Mk 13: Commentary by Don Marco Pozza Translated by Simone Parenti Ask it at dawn. She will answer you: "It 's at night that I get up and start spreading light." Ask it to the Resurrection. She will answer you: "On the night of that Cross I have rehearsing for my dance." Ask it to the victory. She will answer you: "On the night of the defeat I felt the taste of revenge." Ask it to love. He will answer you: "On the night of abandonment I loved back the face of the beloved." Just ask Mary. She'll say, "In the dark night of the Holy Saturday I felt the first steps of my son fully dressed of light." Just ask Him. He'll say, "Watch out therefore, for ye know not when the master of the house will come, in the evening or at midnight, or at cockcrow, or in the morning, lest he come suddenly and find you asleep" (Mk 13: 33-37). At night - in that fleeting space in between darkness and light - rootes the genius and the sanctity of Jesus of Nazareth, who was taken up at night to pray and get charge of Eternal, because at night is subtle and better the impact of the bucket into the well, the song of the fire, the thud of an apple, the gloomy words on the threshold, the cry of the baby. The things that never go out: the ones of God and His adventurers. God's people waiting to enter the Promised Land, Moses waits for a sign in the middle of the desert, Mary waits for a sign waiting for Golgotha - "Tell me, my son, how long do have I to wait for you" - the disciples living

19 in expectation the Kingdom. Who expects fro Him, it makes it just for a simple warning, human before than Christian: "Why (He) would not come suddenly and find you sleeping." It is the sleep of those who no longer hopes, of those ones who cross the threshold of the house and no longer feels the beat of a wait. It falls asleep who doesn't know how to dream and imagine, read and build his own motivation again, scan the horizon and let be looked on his face. Who does not think, do not walk, who doesn't insist to understand the "why" of either the world and the history. Should He not find you sleeping, or outside the house, as the virgins that stayed without oil right close to the Bridegroom approaching. We never forget to ourselves to have lost right that moment of heaven for which we were born and in which we grew up, because God's footsteps come unexpected like love is surprising, right the same of Love that keeps us, demanding equal to the love that knows his insatiable fascination. He will come in the guise of a thief to snatch from our womb all the desperation and fill it with carefully chosen words, of flowers that seems like thoughts, of roses taking the alignment of the presence, of songs that make the underworld of the night to dance, of stars still able to whisper hopeful space of heaven. Over there, in the deep, crossed between a cave and the shell of the universe, kindled the light of a star: the suspicion is that this year God has decided to Re-Bet on the man so full of mystery and awaiting, He created. The expectation that he asks is the other side of love. Happy Advent: That Love shouldn't find us sleepy!


Scaricare ppt "Sacra Bibbia Musica: Angel piano I DOMENICA DI AVVENTO 1 st SUNDAY OF ADVENT TUTTE LE IMMAGINI SONO PROTETTE DA COPYRIGHT - ALL PICTURES ARE BY COPYRIGHT."

Presentazioni simili


Annunci Google