La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Made in Italy: Eccellenze in digitale 1° workshop “Glossario 2.0: I termini per chi vuole approcciarsi al web” 21 Ottobre 2014 Giulia Rubino Andrea Batticani.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Made in Italy: Eccellenze in digitale 1° workshop “Glossario 2.0: I termini per chi vuole approcciarsi al web” 21 Ottobre 2014 Giulia Rubino Andrea Batticani."— Transcript della presentazione:

1 Made in Italy: Eccellenze in digitale 1° workshop “Glossario 2.0: I termini per chi vuole approcciarsi al web” 21 Ottobre 2014 Giulia Rubino Andrea Batticani

2 Il digital marketing ha molte definizioni, una delle più ampie è: “l’utilizzo delle tecnologie digitali per creare una comunicazione integrata, mirata e misurabile che aiuti ad acquisire e fidelizzare i clienti, costruendo strette connessioni con questi ultimi” o ancora “la pratica di promuovere prodotti e servizi utilizzando canali di distribuzione digitale, raggiungere un target di consumatori mirato, coinvolgendo e interagendo con i consumatori, e avere la capacità di produrre risultati misurabili”. Il Digital Marketing deve essere mirato, deve essere misurabile, e deve implicare la costruzione di solide relazioni”.

3 CALENDARIO WORKSHOP OGGI Momento formativo - Glossario /12 I tools di Google: My Business, Analitycs, Trends, AdWords 09/12 Facebook: strategie di marketing e pubblicità 15/12 Linkedin, Instagram, Pinterest, Twitter 12/01 Sito web: come crearlo, come gestirlo, come vendere

4 Mobile Marketing Mobile Marketing è un nuovo termine che si identifica il marketing diretto ai telefonini, ai palmari e (raramente) ai Notebook. Il termine può includere ad esempio campagne Mobile Advertising e Proximity Marketing. Il Mobile Advertising indica gli annunci pubblicitari su dispositivi mobile (cellulari e tablet). Google AdWords oggi consente di creare degli annunci ad hoc che vengono visualizzati esclusivamente su cellulari e tablet, permettendo così di essere ancora più specifici e di sfruttare questo canale.

5 Brand Awareness Il concetto di brand awareness è legato alla riconoscibilità del marchio, serve a misurare il grado di conoscenza del marchio presso i consumatori. Essa è si compone di due caratteri: uno quantitativo (notorietà) e uno qualitativo (immagine del marchio). La conoscenza del marchio ha una grossa influenza sul comportamento d’acquisto degli acquirenti. Se si vuole calcolare il valore complessivo di un marchio bisogna fare ricorso a due importantissimi concetti di marketing: la brand awareness e l’immagine di marca, la brand image.

6 URL È l’indirizzo, unico e inequivocabile, di una risorsa su Internet. Qualsiasi documento – sia esso una pagina di un sito web, un'immagine, un file di testo, una risorsa multimediale, ecc. – è localizzabile precisamente per mezzo della URL.

7 Landing page Nel web marketing, la landing page è la specifica pagina che il visitatore raggiunge dopo aver cliccato un link apposito o una pubblicità. Spesso, questa pagina mostra contenuti che sono un’estensione del link o della pubblicità, oppure la pagina è ottimizzata per una specifica parola chiave (keyword) o frase per “attrarre” i motori di ricerca. Una landing page è spesso personalizzata per campagne pay per click in modo che il suo contenuto sia il più “verticale” possibile, più vicino possibile a quanto cercato sul motore di ricerca.

8 Web Analytics Strumenti per il monitoraggio del traffico e delle performance del proprio sito. Si definisce “online monitoring” l’attività di ricerca web e analisi che si ottiene interrogando per parole chiave un motore di ricerca (es. Google News), o manualmente, o tramite uno specifico software (es. Radian6).

9 SEO (Search Engine Optimization) Il Search Engine Optimization (SEO) è un processo che porta ad un’interazione d’eccellenza tra chi cerca e chi offre contenuti online. È noto che la maggioranza dei visitatori arriva in un sito tramite i motori di ricerca. Il sistema SEO rappresenta, l’arte e la scienza che consente di posizionare un sito “in prima fila” nella pagine dei risultati dei motori di ricerca. Sostanzialmente, l’ottimizzazione (optimization) di un sito è funzionale al suo posizionamento nelle pagine di risposta dei motori, che a sua volta è funzionale alla visibilità dei prodotti/servizi venduti. Si ottiene intervenendo sul codice sorgente delle pagine, rimuovendo possibili barriere, analizzando le keyword più digitate, ottimizzando il codice del sito.

10 KEYWORDS #eccellenzeindigitale #madeinitaly#digital #revolution #sicily #ragusanodop

11 Web 2.0 Si riferisce alla seconda generazione di servizi Internet. Indica l'insieme di tutte quelle applicazioni che permettono un elevato livello di interazione tra il sito web e l'utente come i blog, i forum, le chat, i wiki, le piattaforme di condivisione di media come Flickr e YouTube, i social network come Facebook e Twitter, ottenute attraverso tecniche di programmazione e applicazioni web afferenti al paradigma del “Web dinamico” in contrapposizione al cosiddetto “Web statico” o Web 1.0.sito web

12 Social Media Una categora di siti basati sulla partecipazione degli utenti e i contenuti da loro generati (User generated content – UGC). Includono, piattaforme di networking come LinkedIn, Google+ e Facebook, siti di social news come Digg o l’italiano YouReporter e tutti quei siti basati sull’interazione degli utenti, come forum e community.YouReporter

13 Forum & Community Un forum è un luogo di incontro e discussione su un tema concordato. Ne esistono su ogni argomento! es. Una comunità virtuale è un insieme di persone interessate ad un determinato argomento comune, che comunicano tra loro attraverso una rete, costituendo una rete sociale. es. Brand Community o Tribù es. Permacultura su FacebookPermacultura su Facebook

14 Proximity Marketing Il marketing di prossimità opera in un determinato territorio sfruttando tecnologie di comunicazione di tipo visuale e mobile. Questa tecnica di marketing agisce sulle persone che si trovano in una determinata area e siano vicine a un dispositivo ad hoc. La sua diffusione abbraccia diversi modelli di applicazioni e tecnologie (Near Field Communication NFC per pagamenti con il proprio smartphone, QR-Codes per servizi turistici o la tracciabilità di prodotti alimentari, Bluethoot per messaggi promozionali).

15 QR Code Un Codice QR è un codice a barre bidimensionale (o codice 2D). Viene impiegato per memorizzare informazioni generalmente destinate ad essere lette tramite un telefono cellulare o uno smartphone. Accanto alla definizione QR Code prende piede una definizione più esplicita: mobtag. Diversi siti offrono l’opportunità di generare i codici gratuitamente. es. QR code nel Comune di Modica - Sei pannelli con il QR Code fanno parlare i principali monumenti della città.parlare i principali monumenti della città

16 Social Media Marketing Il Social Media Marketing racchiude una serie di pratiche che vanno dalla gestione dei rapporti online con i clienti/utenti alla gestione di profili aziendali sui social media. Il termine indica, in generale, la gestione della comunicazione integrata su tutte le diverse piattaforme che il Web 2.0 mette a disposizione (siti di social networking, comunità, wiki, blog). L’obiettivo è quello di creare conversazioni. L’azienda, attraverso il proprio blog o siti di social networking, è infatti abilitata ad una relazione 1:1 che avvicina mittente e destinatario. “Il social media marketing non riguarda solo i grandi network come Facebook, ma riguarda in generale il fatto che le marche abbiano conversazioni”.

17 Viral Marketing Il marketing virale è un tipo di marketing non convenzionale che sfrutta la capacità comunicativa di pochi soggetti interessati per trasmettere il messaggio ad un numero elevato di utenti finali. La modalità di diffusione del messaggio segue un andamento esponenziale. Può essere definito come il passaparola del web. es. Will It Blend? - iPadWill It Blend? - iPad Official Fiat 500X teaser - blue pill

18 Blog Un blog è un sito web in cui i contenuti vengono visualizzati in forma cronologica. In genere è gestito da uno o più blogger che pubblicano, più o meno periodicamente, contenuti testuali e multimediali, in forma di post, concetto avvicinabile ad un articolo di giornale.sito webmultimedialipostgiornale Un blog aziendale o corporate blog può essere finalizzato alla promozione, alla fidelizzazione dei clienti e/o alle comunicazioni con il cliente. Un esempio di Blog aziendale:

19 Wiki Il wiki è un sito web che permette ai propri utenti di aggiungere, modificare o cancellare contenuti. Si tratta di una raccolta di documenti ipertestuali che viene aggiornata dai suoi stessi utilizzatori e i cui contenuti sono sviluppati in collaborazione da tutti coloro che vi hanno accesso (contenuto generato dagli utenti). La modifica dei contenuti è aperta: il testo può essere modificato da tutti gli utenti, anche cambiando e cancellando ciò che hanno scritto gli autori precedenti. Lo scopo è quello di condividere, scambiare, immagazzinare e ottimizzare le informazioni in modo collaborativo.sito webdocumenti ipertestuali collaborazionecontenuto generato dagli utentiinformazioni Wiki wiki deriva dalla lingua hawaiiana e significa "rapido, veloce". es. Wikipedia SicilianaWikipedia Siciliana

20 Social Advertising I “Social Ads” (dove Ads sta per annuncio pubblicitario) sono annunci interattivi (testuali o banner), veicolati su un Social Network o una Community. Questo tipo di pubblicità, offerto tra gli altri da Facebook, permette di avere un’alta profilazione del target.

21 Grazie! Prossimo Workshop: I tools di Google per aumentare la propria visibilità sul web: My business, Analitycs, Trends, Ads 1 Dicembre 2014 Giulia Rubino Andrea Batticani


Scaricare ppt "Made in Italy: Eccellenze in digitale 1° workshop “Glossario 2.0: I termini per chi vuole approcciarsi al web” 21 Ottobre 2014 Giulia Rubino Andrea Batticani."

Presentazioni simili


Annunci Google