La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 2 “ARNALDO FUSINATO”.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 2 “ARNALDO FUSINATO”."— Transcript della presentazione:

1 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 2 “ARNALDO FUSINATO”

2 2 6 PLESSI 1SCUOLA DELL’INFANZIA «ALESSANDRO ROSSI» 4 SCUOLE PRIMARIE (ex elementari): «VITTORINO DA FELTRE» «DON CARLO GNOCCHI» «GUGLIELMO MARCONI» «ANTONIO ROSMINI» 1 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO (ex scuole medie) «ARNALDO FUSINATO» ALUNNI PLESSI 1SCUOLA DELL’INFANZIA «ALESSANDRO ROSSI» 4 SCUOLE PRIMARIE (ex elementari): «VITTORINO DA FELTRE» «DON CARLO GNOCCHI» «GUGLIELMO MARCONI» «ANTONIO ROSMINI» 1 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO (ex scuole medie) «ARNALDO FUSINATO» ALUNNI IL NOSTRO ISTITUTO

3 3 L’Istituto pone l’alunno al centro del processo educativo in un rapporto dinamico che tende: al benessere psicologico e fisico; alla valorizzazione delle singole potenzialità; all’apprendimento individualizzato per chi ne ha bisogno; alla continuità educativa tra scuola, famiglie e ambiente di vita. promuove la libertà di pensiero e di espressione e la convivenza anche in contesti multietnici promuovendo il confronto garantisce qualità e pari opportunità: nella formazione delle classi, dei gruppi, degli intergruppi e delle sezioni; nella definizione dei tempi destinati ai colloqui fra insegnanti e genitori; rende chiare le ragioni delle scelte educativo-formative operate favorendone la visibilità e le norme regolamentari e disciplinari attraverso il Patto Educativo di Corresponsabilità. PRINCIPI FONDAMENTALI

4 4 Due grandi ambiti: comportamentale didattico-culturale

5 5 Ambito comportamentale RESPONSABILIZZAZIONE dell’alunno contro un certo buonismo diffuso (attenuazione del limite tra il lecito e l’illecito) Autoregolamentazione spostamenti di aule Comitato studenti Progetti solidarietà Patto di corresponsabilità Contratto formativo Possibilità di esperti esterni (educatori, psicopedagogisti, psicologi) Sanzione dal Rispetto nasce la Relazione con l’altro

6 PATTO DI CORRESPONSABILITA’ In conformità all’art. 5 bis dello “Statuto delle Studentesse e degli Studenti”, è richiesta la sottoscrizione da parte dei genitori e degli studenti di un Patto educativo di corresponsabilità, finalizzato a definire in maniera dettagliata e condivisa diritti e doveri nel rapporto tra istituzione scolastica autonoma, studenti e famiglie. Per patto educativo si intende l ’ insieme degli impegni reciproci che scuola, docenti e genitori assumono per assicurare ad ogni ragazzo un ’ esperienza positiva di apprendimento e di socializzazione nell ’ ambiente scolastico. RECIPROCITA’ NEI DIRITTI E NEI DOVERI - impegni - norme di disciplina (dal D.P.R. 21 Novembre 2007, n. 235) - comportamento degli alunni - sanzioni disciplinari PROCEDURA OBBLIGATORIA IN CASO DI INOSSERVANZA DEI DIRITTTI/DOVERI

7 7 PROGETTO COMITATO STUDENTI Il Comitato degli Studenti (presente dall’anno scolastico ) è “l’assemblea dei rappresentanti degli studenti” eletti dalle varie classi della Scuola Secondaria di I grado A. Fusinato. Scopo del Comitato è di coinvolgere gli studenti nella gestione della vita scolastica e nell'organizzazione di molteplici iniziative, favorendo la conoscenza, il dialogo e la collaborazione tra allievi delle diverse sezioni dell’Istituto e tra gli allievi e docenti. Le “Indicazioni ed Orientamenti sulla partecipazione studentesca” (Dir ) mettono in evidenza come la scuola non possa vivere senza la partecipazione attiva e propositiva di tutti i soggetti che la compongono, compresa la componente degli studenti. La scuola è la palestra ideale della pratica democratica e fa in modo che le ragazze e i ragazzi, attraverso l’assunzione di responsabilità partecipative, si educhino al confronto ed imparino le regole fondamentali del vivere sociale.

8 8 Ambito didattico-culturale RESPONSABILIZZAZIONE alunno Aule laboratorio Corsi di recupero Progetti finalizzati Contratto formativo Progetto Scuola +

9 PROGETTO SCUOLA + Partecipano circa 100 studenti della Fusinato segnalati dai docenti; studenti delle Superiori ( 4° e 5° anno) da Liceo Sociale - Classico - Linguistico e Scientifico. Si alternano 7 insegnati della scuola L'attività si svolge il lunedì e il venerdì dalle alle Gli studenti che abitano lontano possono fermarsi in mensa (portandosi un panino..) c'è un insegnante di assistenza dalle alle Sono state programmate 34 lezioni durante l'anno per un totale di 68 ore. Si lavora per gruppi classe max 6 alunni per classe. Si svolgono i compiti di: matematica- inglese- italiano e materie di studio

10 Percorso formativo Competenze educativeCompetenze delle discipline Acquisire la capacità di prendere appunti Esecuzione completa e funzionale delle attività proposta Organizzazione guidata dei quaderni e materiale di lavoro Capacità di rispettare i tempi programmati Per seguire l’attività didattica in modo produttivo e finalizzato all’apprendimento Per affinare le capacità di concentrazione e sintesi Per sviluppare progressivamente e gradualmente in metodo operativo sempre più personalizzato ed adeguato alla propria personalità Sviluppo delle capacità di autocontrollo Per essere consapevoli che gli apprendimenti sono produttivi quando seguono una acquisizione graduale Sviluppare le capacità di organizzazione personale

11 … in conclusione per essere efficace DARE FIDUCIA AL RAGAZZO AFFINCHE’ ACQUISISCA LA NECESSARIA FIDUCIA IN SE STESSO E NELLA POSSIBILITA’ DI MIGLIORARE AFFRONTANDO CON SERENITA’ ED IN MODO COSTRUTTIVO LE DIFFICOLTA’ CHE DI VOLTA IN VOLTA SI PRESENTANO Il percorso formativo del ragazzo deve essere seguito parallelamente dalla scuola e dalla famiglia La costante collaborazione favorisce l’unitarietà di intenti.

12 12  GLID (GRUPPO INTEGRAZIONE DIVERSABILI)  CONTINUITA’ E ORIENTAMENTO  INFORMATIZZAZIONE  ITALIANO COME SECONDA LINGUA  PREVENZIONE DEL DISAGIO  EDUCAZIONE ALLA SALUTE E ALL’AMBIENTE  SOLIDARIETA’ ED INTERCULTURA  QUALITA’ DELLA SCUOLA GRANDI AREE PROGETTUALI

13 Piano dell’Offerta Formativa

14 14 IL PIANO DELL’OFFERTA FORMATIVA Scuola dell’autonomia (dal 1999) ○ propositività e non più solo esecutività: il POF è un atto politico ○ identità propria: tramite scelte collegiali e condivise (progetti) ○ autonomia di progettazione, in base al bilancio ○ creare dei profili formativi in uscita (sapere e saper fare) ○ assume importanza il “locale” ○ apertura interistituzionale: scuole in rete – CTS – SIC –RETI ORIENTAMENTO – rapporti ULSS

15 LA DIDATTICA Tutte le discipline concorrono al raggiungimento delle finalità educative e didattiche prefissate che hanno come oggetto lo sviluppo armonico della persona e l’unità del sapere. Ogni disciplina è aperta all’interdisciplinarità: nel lavoro didattico si procede per aree tematiche e/o unità interdisciplinari con interventi integrativi, (cineforum, animazioni, recite, canzoni, informatica, visite...) che ruotano intorno a quanto trattato nei vari programmi 15

16 I PROGETTI Nella didattica particolare rilevanza acquistano i progetti, specifici percorsi formativi dettati dall’importanza di far aderire il curricolo di studio alla realtà specifica in cui si opera e promossi dalla Legge sull’AUTONOMIA.. Progetti consolidati sono: ORIENTAMENTO Attività didattiche e formative per le classi terze (periodo ottobre- gennaio) e per le classi seconde (periodo marzo-maggio) con attività programmate a livello d’Istituto, ma in particolare con percorsi organizzati dalla rete EDUCAZIONE ALLA SALUTE  Educazione Alimentare.  Tematiche sull’adolescenza: analisi delle tematiche adolescenziali con attività interdisciplinari e incontro con esperto sia per gli alunni sia per i genitori. 16 EDUCAZIONE ALL'AMBIENTE Conoscere per rispettare: attività finalizzate alla conoscenza e al rispetto dell’ambiente in cui viviamo. Progetto EMAS

17 SOCCORSO LINGUISTICO Corsi individualizzati di Italiano per alunni non italiani ATTIVITÀ MUSICALI  Lezioni-concerto per le scuole elementari della città  Scambi musicali fra scuole ad Indirizzo musicale  I Concerti della Fusinato (giovedì musicali)  Concerto strumentale dell’orchestra di Istituto  Concerto di Natale CORSI DI RECUPERO Corsi di Italiano e Matematica per alunni in difficoltà PROGETTO POMERIDIANO SCUOLA + Attività di studio e compiti per casa con “studenti tutor” delle scuole superiori ACCOGLIENZA Uscita sul territorio per le classi prime finalizzata alla socializzazione

18 EDUCAZIONE ALLA LETTURA, AL TEATRO E ALL' IMMAGINE  Visita in biblioteca  Iniziativa “Giralibro” (patrocinata dal Ministero dell’Istruzione)  Concorsi specifici  Approccio al Teatro EDUCAZIONE ALLA PACE E ALLA SOLIDARIETÀ  Telefono azzurro  Adozioni a distanza  Educazione alla Pace  Attività di Protezione Civile VALORIZZAZIONE DEI TALENTI Partecipazione degli alunni a concorsi e/o attività che premiano impegno e costanza nel lavoro scolastico e nello studio (Color Your Life)

19 L’ASSETTO DIDATTICO E ORGANIZZATIVO In ottemperanza alle Nuove Indicazioni Nazionali per il curricolo, la Scuola ha stabilito il proprio assetto didattico- organizzativo. Le disponibilità di organico sono stabilite in base all’assetto stabilito dalla legge 169 del 2008 e dai regolamenti relativi.

20 GLI ORARI Gli orari si funzionamento della Scuola Secondaria di Primo Grado in seguito al Regolamento sull’assetto del I°ciclo scolastico sono così definiti: -30 ore curriculari settimanali per la scuola a Tempo ordinario -33 ore per l’indirizzo musicale -36 ore per la scuola a Tempo Prolungato L'offerta formativa tiene conto delle risorse professionali di cui la scuola dispone e delle prevalenti e ricorrenti richieste delle famiglie.

21 Nelle discipline obbligatorie rientrano l'insegnamento della lingua inglese (per tre ore settimanali) e di una seconda lingua comunitaria (per due ore settimanali). Scelta di avvalersi o meno dell’insegnamento della religione cattolica, con la possibilità di modificarla di anno in anno.

22 DISCIPLINE T.O. T.P. ITALIANO e APPROFONDIMENTO IN MATERIE LETTERARIE 6 10 STORIA/GEOGRAFIA (con CITTADINANZA E COSTITUZIONE) 4 4 INGLESE A LINGUA STRANIERA 2 2 MATEMATICA E SCIENZE 6 8 TECNOLOGIA 2 2 ARTE 2 2 MUSICA 2 2 SCIENZE MOTORIA E SPORTIVA 2 2 RELIGIONE 1 1 MONTE ORE SETTIMANALE30 36

23 LA SECONDA LINGUA COMUNITARIA La Scuola attiva l’insegnamento delle seguenti lingue: francese spagnolo tedesco La Scuola attiva l’insegnamento delle seguenti lingue: francese spagnolo tedesco

24 TEMPO ORDINARIO 6 giorni (30 ORE) dal lunedì al sabato ore 8.00 – giorni (30 ORE) dal lunedì al sabato ore 8.00 – 13.00

25 5 giorni (30 ORE) lunedì - mercoledì - venerdì ore – martedìmensa ore – rientro ore – giovedìmensa ore – rientro ore – sabato a casa 5 giorni (30 ORE) lunedì - mercoledì - venerdì ore – martedìmensa ore – rientro ore – giovedìmensa ore – rientro ore – sabato a casa TEMPO ORDINARIO A SETTIMANA CORTA per le classi prime

26 TEMPO ORDINARIO AD INDIRIZZO MUSICALE per la classe prima 6 giorni (30 ORE) dal lunedì al sabato ore 8.00 – mercoledì pomeriggio ore – un rientro da concordare in base allo strumento (pianoforte, violino, flauto, clarinetto) La musica d’insieme (orchestra) viene svolta al mattino. 6 giorni (30 ORE) dal lunedì al sabato ore 8.00 – mercoledì pomeriggio ore – un rientro da concordare in base allo strumento (pianoforte, violino, flauto, clarinetto) La musica d’insieme (orchestra) viene svolta al mattino.

27 L’ASSETTO LOGISTICO La Scuola, a livello logistico, è organizzata non più con aule fisse, ma con spazi attrezzati in forma di laboratorio, per facilitare il processo di esplorazione e di ricerca, metodologia essenziale per l’apprendimento. Sono a disposizione degli alunni: 13 aule/laboratorio per le discipline letterarie e della matematica 2 aule/laboratorio per le scienze naturali e sperimentali 3 aule/laboratorio per le lingue comunitarie 2 laboratori di musica 2 laboratori per arte e immagine 2 laboratori per tecnologia 1 aula/laboratorio per religione 1 laboratorio informatico con 26 postazioni 2 aule specifiche per insegnamento individualizzato ad alunni diversamente abili una biblioteca un AUDITORIUM - l’aula magna della Scuola, la palestra “Mario Lanzi”. 21 aule sono dotate della LIM

28 Spazi e attività

29 e … gli artisti

30

31 1 aula attrezzata con 26 computer connessi in rete per conoscere, comunicare, apprendere …

32

33 l’orchestra dell’indirizzo musicale

34 ampia e attrezzata, per le attività sportive dei nostri ragazzi

35 il piacere di leggere…

36 il gusto di mangiare insieme…

37 Giovani artisti al lavoro

38 Le nuove modalità di apprendere

39 Sperimentan do..

40 Le nostr e attivit à

41

42 Indiri zzo Music ale APPUNTAMENTI Lezioni aperte ai ragazzi, accompagnati dai genitori MARTEDÌ 18 e GIOVEDÌ 20 FEBBRAIO ore 14,00 / 16,00 Serata informativa con gli insegnanti di strumento GIOVEDÌ 20 FEBBRAIO ore 20,00

43 43 I GENITORI E GLI STUDENTI POTRANNO PRENDERE VISIONE DELLE ATTIVITÀ E DELL’ORGANIZZAZIONE DELLE 3 SCUOLE DI SCHIO. In accordo con gli altri 3 istituti di Schio abbiamo organizzato per SABATO 15 febbraio dalle alle un pomeriggio di SCUOLA APERTA. SCUOLA APERTA

44 44 Le domande di iscrizione alla prima classe della scuola secondaria di I grado, da indirizzare alla scuola prescelta, dovranno essere effettuate solo on-line entro il 28 febbraio 2014 Le domande di iscrizione alla prima classe della scuola secondaria di I grado, da indirizzare alla scuola prescelta, dovranno essere effettuate solo on-line entro il 28 febbraio 2014 ISCRIZION I

45 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI PRIME Il Collegio dei Docenti, nomina una Commissione per ciascun Plesso di Scuola Secondaria di primo grado, composta da docenti di sezioni diverse. Presidente della Commissione è il Dirigente Scolastico o un suo delegato. La Commissione incontra gli insegnanti di quinta dell'anno scolastico in corso nel mese di giugno, al fine di raccogliere utili indicazioni per la formazione delle classi. La Commissione, in base alle indicazioni avute dai Docenti di quinta elementare e tenendo conto delle eventuali richieste e/o notizie dei genitori (comunque non vincolanti) e dell'A.S.L., formula la composizione dei gruppi ‑ classe.

46 La formulazione dei gruppi ‑ classe rispetterà i seguenti criteri:  equilibrato numero di alunni per classe;  equilibrata distribuzione di maschi e femmine in ciascuna classe;  presenza, all’interno della classe, di alunni che possiedono caratteristiche ed abilità diverse (compresi gli alunni stranieri);  presenza all’interno della stessa classe di almeno due alunni provenienti dalla stessa classe della scuola primaria;  presenza, in ciascuna classe, ove possibile, di non più di un alunno diversamente abile; l’inserimento sarà predisposto nella classe ritenuta più adatta all’integrazione.

47 L’abbinamento delle sezioni alla 2 a lingua comunitaria avverrà in modo automatico anche se terremo conto degli alunni con provenienza da paesi stranieri per l’assegnazione della seconda lingua o dei genitori con madrelingua diversa dall’italiano. La Commissione rispetterà l’eventuale richiesta da parte dei genitori affinché fratelli e sorelle possano essere nello stesso corso. L’esigenza dovrà essere segnalata al momento dell’iscrizione.

48 Criteri di priorità in caso di soprannumero:  frequenza nella scuole primarie facenti parte dell’Istituto  fratelli di alunni già frequentanti la secondaria «Arnaldo Fusinato»  presenza di nonni nel quartiere  residenza nel comune di Schio  residenza in altri comuni

49 INDIRIZZO MUSICALE Gli alunni che avranno fatto richiesta saranno convocati il 6 marzo 2014 per sostenere il colloquio attitudinale e per l’assegnazione dello strumento. Saranno ammessi al corso alunni onde consentire l’eventuale inserimento nella classe di alunni con particolari esigenze e/o di alunni diversamente abili. Gli alunni che faranno richiesta di sostenere la prova attitudinale per essere ammessi al corso a indirizzo musicale, qualora non dovessero superare la prova attitudinale potranno effettuare una ulteriore iscrizione a questo o ad altro istituto.

50 50 Comune di Schio: Ufficio servizi educativi TRASPORTI

51 51 E’ gestita internamente direttamente dall’istituto. Si seguono, nei menù, le indicazioni stabilite dall’ASL locale. Funziona una commissione mensa eletta dai genitori per il controllo di qualità del servizio. E’ gestita internamente direttamente dall’istituto. Si seguono, nei menù, le indicazioni stabilite dall’ASL locale. Funziona una commissione mensa eletta dai genitori per il controllo di qualità del servizio. MENSA

52 52 € 30,00 per assicurazione, materiale,… + un eventuale contributo libero € 30,00 per assicurazione, materiale,… + un eventuale contributo libero CONTRIBUTO

53 53 SITO INTERNET DELLA SCUOLA

54 54 ARRIVEDERCI A SETTEMBRE CON L’AUGURIO CHE IL NOSTRO LAVORO INSIEME DIA I FRUTTI MIGLIORI GLI INSEGNANTI E IL DIRIGENTE SCOLASTICO RINGRAZIANO PER LA PARTECIPAZIONE


Scaricare ppt "ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 2 “ARNALDO FUSINATO”."

Presentazioni simili


Annunci Google