La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA MEDIAZIONE IN BULGARIA L’inizio Anche domani è un giorno … ma un’altro giorno.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA MEDIAZIONE IN BULGARIA L’inizio Anche domani è un giorno … ma un’altro giorno."— Transcript della presentazione:

1 LA MEDIAZIONE IN BULGARIA L’inizio Anche domani è un giorno … ma un’altro giorno

2 DALL’INIZIO DEGLI ANNI ‘90 FINO AI NOSTRI TEMPI … Progetti per stimolare la mediazione

3 – Formazione dei mediatori; Programmi di formazione; Diffusione della mediazione attraverso le camere di commercio; Adozione della Legge della mediazione nel – Corsi di formazione regolamentati per la certificazione dei mediatori; Adozione del nuovo Codice di procedura civile; Corsi “pilota” per la formazione dei giudici in mediazione.

4 QUADRO GIURIDICO DELLA MEDIAZIONE Legge della mediazione del 2004, ultime modifiche – 2011 Ordine n. 2 del 15 marzo 2007 Codice di procedura civile 2008 in conformità con la Direttiva (2008/52/ЕО)

5 CONTROVERSIE CHE FANNO L’OGGETTO DELLA MEDIAZIONE Civili; Commerciali; Di lavoro; Familiari; Amministrative; Connesse ai diritti dei consumatori; Penali e di carattere privato; Transfrontalieri; Altre …,

6 INVITO ALLA MEDIAZIONE DALL’AUTORITÀ GIUDIZIARIA Nelle cause civili e penali, il giudice può invitare le parti in controversie a ricorrere alla mediazione quando ci si è alla prima udienza, all’interno di un’udienza pubblica (art. 140 c. 3, art. 374 c. 2 del Codice di procedura civile). Se le parti si mettono d’accordo di utilizzare la mediazione, la causa può essere rimandata o interrotta secondo il loro desiderio (art. 229 c. 1 punto 1 del Codice di procedura civile. Di solito, le parti partecipano agli incontri di mediazione nel periodo compreso tra due udienze di giudizio.

7 INVITO ALLA MEDIAZIONE DALL’AUTORITÀ GIUDIZIARIA Nelle cause di divorzio, il giudice è tenuto a proporre una mediazione (le parti non sono tenute ad accettare). Quando, durante la mediazione, non si arriva a un accordo, la causa di divorzio consensuale continua. (art. 321 (2), (3) e (5) del Codice di procedura civile)

8 RISERVATEZZA Si riferisce a: “Tutti gli eventi, i fatti e i documenti utilizzati durante la mediazione (art. 7 della Legge della mediazione). Tutti i partecipanti alla mediazione (art. 7 della Legge della mediazione).

9 GARANZIE: Il mediatore non può essere udito come testimone (in merito alle informazioni a lui comunicate durante la mediazione), ad eccezione dei casi in cui abbia ricevuto l’accordo espresso del partecipante che consente tale diritto (art. 7 (2) della Legge della mediazione).

10 ECCEZIONI: Le considerazioni riferite alla tutela dell’ordine pubblico, alla tutela degli interessi dei figli o all’impedimento della lesione dell’integrità fisica o psichica di una persona.

11 EFFETTO IN MERITO ALLA PRESCRIZIONE E AI TERMINI DI DICADUTA La prescrizione è sospesa per un termine massimo di 6 (sei) mesi dall’inizio della procedura

12 ESECUTORIETÀ DEGLI ACCORDI DERIVATI DALLA MEDIAZIONE L’accordo raggiunto in seguito alla procedura di mediazione ha la forza di un accordo giudiziario e deve essere omologato dai Tribunali provinciali del Paese. Il giudice omologa l’accordo dopo la sua conferma dalle parti se questo non contravviene alle leggi e alle belle maniere.

13 INCENTIVAZIONE: Dopo l’accordo raggiunto per mediazione, la metà della tassa pagata allo Stato viene restituita all’attore.

14 Il programma “Accordi” – realizzato all’interno del progetto: “MEDIAZIONE – LA VOSTRA SOLUZIONE”. Il progetto è stato realizzato dal Tribunale Provinciale di Sofia (SRS) e l’Associazione professionale dei mediatori di Bulgaria (PAMB), in partnership con il Gruppo europeo dei magistrati che sostiene la mediazione (GEMME) e la Commissione bulgaro- americana per gli scambi educativi “Fulbright”. CENTRO PER ACCORDI E MEDIAZIONE PRESSO IL TRIBUNALE PROVINCIALE DI SOFIA E IL TRIBUNALE MUNICIPALE DI SOFIA

15 Propone agli attori delle cause SRS e SGS la risoluzione delle loro controversie da propria iniziativa con l’aiuto della mediazione; Possibilità di riduzione del numero delle cause pendenti a SRS e SGS e diffusione della mediazione in Bulgaria. PRINCIPALI SCOPI DEL CENTRO PER ACCORDI E MEDIAZIONE (CSM) PRESSO IL TRIBUNALE PROVINCIALE DI SOFIA (SRS) E IL TRIBUNALE MUNICIPALE DI SOFIA (SGS)

16 FORMULA DEL SUCCESSO - COLLABORAZIONE Giudici Impiegati giudiziari Avvocati e giuristi Mediatori

17 BREVE STORICO DEL CENTRO PER ACCORDI E MEDIAZIONE (CSM) Anno 2009 – Formazione di 15 giudici – Rinvii interni tra i giudici formati – Elaborazione delle Regole di lavoro ddel Centro; – Scelta dei mediatori; – Scelta di un dirigente e individuazione di una sede

18 SVILUPPO inizio effettivo dell’attività del centro (CSM) – Inclusione del Tribunale Municipale di Sofia (SGS); Inizio dell’attività a RCA Progetto “Mediazione e potere giudiziario – un’interazione di successo per un miglior accesso alla giustizia e ai servizi giudiziari” – Elaborazione e adozione delle regole addizionali che riguardano la selezione dei mediatori, la qualità delle mediazioni e l’attività del Centro

19 COME FUNZIONA IL CENTRO? La commissione e la subcommissione – la scelta e la struttura; le responsabilità dei membri Il coordinatore – informa sull’attività del Centro, sostiene la procedura. I mediatori – assicurano mediazioni di qualità. Sono dei professionisti e con un’ampia esperienza. Stagisti – sostengono l’attività del Centro in linea generale.

20 SUCCESSI DEL CENTRO NEL 2013: –Mediazioni realizzate – 103 –Accordi – 36 % –Completi di giudizio che fanno rinvii dal Tribunale Provinciale (SRS) e dal Tribunale Municipale 9SGS) - oltre 40 –Le parti che si sono rivolte dalla loro iniziativa al Centro per mediazione – 32 %

21 Il giudice informa le parti che per la risoluzione del conflitto, possono utilizzare una procedura di mediazione come mezzo di risoluzione straordinario del conflitto. Loro si possono rivolgere al centro di mediazione oppure a un mediatore iscritto nell’Albo unico dei mediatori presso il Ministero della Giustizia: (http://www.justice.government.bg/MPPublicWeb/de fault.aspx?id=2) La mediazione è un servizio pagato. In questo momento, il Centro per accordi e mediazione presso il Tribunale Provinciale di Sofia e il Tribunale Municipale di Sofia propone una procedura gratuita di mediazione. Il Tribunale informa le parti che possono usufruire della possibilità offerta.

22 COME SI FANNO GLI INVITI AL CENTRO PRESSO SRS E SGS Il giorno e le ore convenienti per la mediazione si fissano assieme alle parti. Si contatta telefonicamente il coordinatore giudiziario e si controlla se il giorno e le ore convenuti sono disponibili. Le parti sono invitate a compilare la richiesta di mediazione / che è disponibile sul sito o al Centro e sono invitate a presentarla al coordinatore giudiziario.

23 MAGGIORI INFORMAZIONI SUL CENTRO Porte aperte, Settimana della mediazione a SRS e SGS, incontri professionali ed educativi, formazione interna, tavole rotonde con la partecipazione dei giudici, dei mediatori e degli stagisti a SRS e SGS. Iniziative comuni assieme all’Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale, al Consiglio degli Avvocati, alla Comunità Accademica e alle Organizzazioni non governative; Gruppo FACEBOOK: https://www.facebook.com/CentarZaSpog odbiIMediaciacsm https://www.facebook.com/CentarZaSpog odbiIMediaciacsm Forum: rs.eu/forum/http://mediator-s rs.eu/forum/

24 Tutto quello che si fa dal cuore e con passione, ha una forza incredibile e dà luogo a contentezza e soddisfazione. GRAZIE PER L’ATTENZIONE !

25 Tutte le fotografie di questa relazione appartengono al famoso fotografo bulgaro Evgheni Dinev. Gli ringraziamo perché ci ha consentito di vedere Bulgaria attraverso i suoi occhi!


Scaricare ppt "LA MEDIAZIONE IN BULGARIA L’inizio Anche domani è un giorno … ma un’altro giorno."

Presentazioni simili


Annunci Google