La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Offerta di istruzione e formazione secondaria superiore Anno 2014/2015.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Offerta di istruzione e formazione secondaria superiore Anno 2014/2015."— Transcript della presentazione:

1 Offerta di istruzione e formazione secondaria superiore Anno 2014/2015

2 PROGETTO ORIENTAMENTO Finalità Guidare gli studenti delle scuole secondarie di primo grado nella scelta del loro percorso formativo

3 Diritto Dovere di Istruzione e Formazione (DDIF) Il DDIF ha unito e superato l’obbligo scolastico (fino al 15° anno d’età) e l’obbligo formativo (obbligo di mantenersi nel circuito formativo fino a 18 anni), introducendo a fianco del concetto di “dovere” (corrispondente all’obbligo) anche quello di “diritto”, superando la separazione fra “Istruzione” e “Formazione”. almeno 12 anniIl DDIF ha durata di almeno 12 anni o, comunque, sino al conseguimento di una qualifica di durata almeno triennale entro il 18° anno d’età. Decreto Fioroni (2007)Resta in vigore il Decreto Fioroni (2007) che ha introdotto l’obbligo di istruzione della durata di 10 anni.

4 I due sistemi di Scuola Secondaria di secondo grado ISTRUZIONE ISTRUZIONE : di competenza statale; comprende i Licei, gli Istituti Tecnici (IT) e gli Istituti Professionali (IP). ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (I e FP) ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (I e FP) : di competenza regionale; percorsi di I e FP.

5 QUALE FORMAZIONE? ISTRUZIONE LICEALE LICEO CLASSICO LICEO SCIENTIFICO LICEO LINGUISTICO LICEO ARTISTICO LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO MUSICALE E COREUTICO LICEO SPORTIVO LICEO SOCIO ECONIMICO ISTRUZIONE TECNICA SETTORE ECONOMICO SETTORE TECNOLOGICO ISTRUZIONE PROFESSIONALE DIPLOMI TECNICI QUALIFICA DI IFP FORMAZIONE PROFESSIONALE QUALIFICA DI FORMAZIONE PROFESSIONALE

6 Istruzione Liceale Il Liceo è una scuola formativa che, grazie ad un’ampia preparazione culturale e ad una efficace impostazione metodologica, è finalizzata a potenziare le qualità intellettuali, a valorizzare le attitudini e le capacità critiche, e costituisce una base importante per chi intende continuare gli studi in ambito universitario.

7 OBIETTIVI: rendere capaci di affrontare problemi contingenti in un’ottica lungimirante e con sicuri orientamenti e strumenti di indagine critica autonoma. Si richiedono doti di: impegno e volontà particolare curiosità e interesse allo studio autonomia nell’organizzazione del lavoro a casa solida preparazione di base.

8

9 Liceo Classico E’ una proposta formativa fondata sulla conoscenza della civiltà classica, attraverso cui ritrovare le radici storico-culturali del presente. Le diverse discipline si coniugano tra loro per offrire una visione d’insieme necessaria per interpretare e affrontare le sfide del mondo contemporaneo. Le materie del primo anno Italiano, latino, greco, storia e geografia, scienze, inglese, matematica, scienze motorie, religione

10 Liceo Scientifico E’ un percorso formativo che offre un’ampia preparazione culturale, fondata su una solida e approfondita area scientifica, affiancata da un fondamentale impianto di tipo umanistico. Un ben concertato piano di studi favorisce una valida formazione personale e consente di affrontare qualsiasi scelta successiva. Le materie del primo anno Italiano, latino, storia e geografia, disegno e storia dell’arte, inglese, matematica, fisica, scienze, scienze motorie, religione

11 Liceo Linguistico E’ una proposta formativa che prevede lo studio di tre lingue straniere, finalizzato alle esigenze di comunicazione e di conoscenza di culture europee, senza trascurare il valore di una più ampia preparazione fondata su discipline non solo umanistiche ma anche scientifiche. Oltre ad avere una propria valenza culturale, favorisce il confronto tra le diverse realtà sociali ed economiche del mondo contemporaneo. Le materie del primo anno Italiano, latino, storia e geografia, inglese, francese o spagnolo, spagnolo o tedesco, matematica, scienze, scienze motorie, religione

12 Liceo Scientifico opzione Scienze applicate E’ un percorso formativo caratterizzato da un’efficace integrazione fra competenze umanistiche e scientifico- tecnologiche e dall’ uso sistematico dei laboratori. Il suo punto d’arrivo è l’acquisizione di una solida base culturale, unita alla conoscenza di concetti, principi e teorie scientifiche e di processi tecnologici. Fornisce una preparazione adeguata per frequentare tutte le facoltà universitarie, in particolare quelle scientifico-tecnologiche. Le materie del quinquennio Italiano, storia e geografia, filosofia, disegno e storia dell’arte, inglese, matematica, fisica, informatica, scienze naturali, scienze motorie, religione

13 Un’ opportunità formativa culturale : E’ un liceo con un profilo chiaramente definito, in cui la comprensione del passato permette di leggere i fenomeni del presente mediante i concetti tipici e unici delle scienze umane. L’indirizzo offre una base solida su cui edificare percorsi culturali e professionali all’altezza della tradizione liceale. Nell’area delle scienze umane, che ne costituisce l’asse portante sul piano curricolare, si studiano discipline come la sociologia, l’antropologia, la psicologia e la pedagogia. I contenuti della filosofia e del latino permettono di radicare le conoscenze di queste scienze in un terreno profondo e sicuro. Al pilastro formativo “ imparare a imparare ” si aggiungono “imparare a fare”, “imparare a vivere insieme” e “imparare a essere” per cui lo stage presso enti, servizi e imprese permette agli alunni di mettersi in gioco personalmente per verificare attitudini e interessi. Liceo delle Scienze Umane

14 Il Liceo propone una formazione ricca e approfondita nell’area delle scienze umane e sociali senza rinunciare alla formazione liceale tradizionale. Particolare attenzione viene dedicata all’area giuridico economica e sociale. La presenza del Diritto e dell’Economia Politica e delle Scienze Umane offre una preziosa integrazione rispetto ai curricoli degli altri Licei, la presenza di due lingue straniere offre agli studenti una preparazione ricca e differenziata per comprendere i grandi fenomeni dell’attualità. Lo stage presso enti, servizi e imprese fornisce la possibilità di autovalutarsi, confrontarsi, sperimentarsi e di acquisire competenze specifiche. Liceo Economico Sociale

15 Liceo Artistico è un corso adatto a sviluppare una particolare sensibilità artistica gli obiettivi sono realizzati attraverso lo studio di materie che garantiscono una formazione culturale di base e di materie specifiche quali storia dell’arte, discipline pittoriche e discipline plastiche, disegno geometrico. sono richieste volontà e applicazione, capacità creativa e spiccata attitudine all’espressione grafica e plastica.

16 BIENNIO 34 ore LICEO ARTISTICO GRAFICA TRIENNIO 35 ore ARTI FIGURATIVE Liceo Artistico

17 Liceo Artistico: indirizzo Arti Figurative Aver approfondito la conoscenza degli elementi costitutivi della forma grafica, pittorica e/o scultorea nei suoi aspetti espressivi e comunicativi e acquisito la consapevolezza dei relativi fondamenti storici e concettuali; Conoscere e saper applicare i principi della percezione visiva ; Saper individuare le interazioni delle forme pittoriche e/o scultoree con il contesto architettonico, urbano e paesaggistico ; Conoscere e applicare i processi progettuali e operativi e utilizzare in modo appropriato le diverse tecniche della figurazione bidimensionale e/o tridimensionale, anche in funzione della “contaminazione” tra le tradizionali specificazioni disciplinari (comprese le nuove tecnologie); Conoscere le principali linee di sviluppo tecniche e concettuali dell’arte moderna e contemporanea e le intersezioni con le altre forme di espressione e comunicazione artistica; Conoscere e sapere applicare i principi della percezione visiva e della composizione della forma grafica, pittorica e scultorea. Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, dovranno :

18 Liceo Artistico : indirizzo Grafica Conoscere gli elementi costitutivi dei codici dei linguaggi progettuali e grafici ; Avere consapevolezza delle radici storiche e delle linee di sviluppo nei vari ambiti della produzione grafica e pubblicitaria ; Conoscere e applicare le tecniche grafico-pittoriche e informatiche adeguate nei processi operativi; Saper individuare le corrette procedure di approccio nel rapporto progetto – prodotto - contesto, nelle diverse funzioni relative alla comunicazione visiva e editoriale ; Saper identificare e usare tecniche e tecnologie adeguate alla progettazione e produzione grafica; Conoscere e sapere applicare i principi della percezione visiva e della composizione della forma grafico-visiva. Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, dovranno :

19 Liceo Musicale e Coreutico è un corso adatto a sviluppare una particolare sensibilità artistica, musicale o coreutica gli obiettivi sono realizzati attraverso lo studio di materie che garantiscono una formazione culturale di base e la padronanza dei linguaggi musicali e coreutici, sotto gli aspetti della composizione, intrepretazione, esecuzione e rappresentazione, in una prospettiva culturale, storica, estetica, teorica e tecnica. sono richieste volontà e applicazione, passione per la cultura musicale e spiccata attitudine per le discipline d’indirizzo (teoria e storia della musica, studio di uno o più strumenti musicali, esercitazioni orchestrali o corali, o, per la sezione coreutica, storia e generi della danza, studio della danza ed esercitazioni coreutiche).

20 Liceo Scientifico opzione Indirizzo Sportivo Il liceo sportivo è un'articolazione del liceo scientifico e prevede un incremento delle ore di educazione fisica e delle discipline connesse alla gestione del fenomeno sportivo in ambito sia teorico sia pratico, declinate secondo una precisa articolazione didattica, tecnica e metodologica. L’approfondimento delle scienze motorie e sportive e di una o più discipline sportive si realizza all’interno di una proposta culturale che favorisce, in particolare, l’acquisizione delle conoscenze e dei metodi propri delle scienze matematiche, fisiche e naturali nonché dell’economia e del diritto. Guida lo studente a sviluppare le conoscenze e le abilità ed a maturare le competenze necessarie per individuare le interazioni tra le diverse forme del sapere, l’attività motoria e sportiva e la cultura propria dello sport, assicurando la padronanza dei linguaggi, delle tecniche e delle metodologie.

21 Istruzione Tecnica Gli istituti tecnici, oltre a dare un’ampia preparazione culturale, creano tecnici che sono in grado di ideare e realizzare progetti in campo industriale, commerciale, edile, agrario, sociale ed in tutti gli altri campi del lavoro. Forniscono una preparazione pragmatica valida per la continuazione degli studi in ambito universitario.

22 Il punto di arrivo è quello di formare figure professionali in grado di risolvere problemi in modo autonomo, efficiente e creativo. Si richiedono: -Una buona preparazione di base in particolare nelle materie tecnico-scientifiche; -Impegno, metodo e costanza nello studio; -Spirito pratico.

23 I Nuovi Istituti Tecnici 2 settori SETTORE TECNOLOGICO, con 9 indirizzi SETTORE ECONOMICO, con 2 indirizzi

24 I Nuovi Istituti Tecnici PRIMO BIENNIO Formazione generale di base Competenze tecnico-scientifiche Sperimentazione nei laboratori

25 Istituti Tecnici Settore Tecnologico 9 indirizzi MECCANICA, MECCATRONICA ed ENERGIA MECCANICA, MECCATRONICA ed ENERGIA AGRARIA, AGROALIMENTARE e AGROINDUSTRIA AGRARIA, AGROALIMENTARE e AGROINDUSTRIA INFORMATICA e TELECOMUNICAZIONI INFORMATICA e TELECOMUNICAZIONI COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO CHIMICA, MATERIALI E BIOTECNOLOGIE CHIMICA, MATERIALI E BIOTECNOLOGIE SISTEMA MODA TRASPORTI e LOGISTICA TRASPORTI e LOGISTICA GRAFICA e COMUNICAZIONE GRAFICA e COMUNICAZIONE ELETTRONICA ed ELETTROTECNICA ELETTRONICA ed ELETTROTECNICA

26 SETTORE TECNOLOGICO TRIENNI DI SPECIALIZZAZIONE ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA - Articolazione ELETTROTECNICA - Articolazione ELETTRONICA  Progettista di impianti elettrici ed elettronici.  Capotecnico manutenzione impianti industriali.  Imprenditore e libera professione. MECCANICA, MECCATRONICA ED ENERGIA - Articolazione MECCANICA e MECCATRONICA  Addetto alla progettazione,produzione e controllo  Sviluppo di programmi per macchine utensili  Libera professione (Assicurazioni, collaudi..) INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI - Articolazione TELECOMUNICAZIONI - Articolazione INFORMATICA  Progettista di software  Progettista di sistemi di elaborazione dati  Consulente di software e di hardware

27 SETTORE TECNOLOGICO Sistema Moda OBIETTIVI: Il diplomato del sistema moda si colloca sia in professioni ideativo/creative, sia progettuali, sia nella gestione dei settori del MARKETING e del MERCHANDISING Ha competenze nella strumentazione CAD/CAM con applicazioni in modellistica Acquisisce abilità e competenze attraverso lo studio, le esperienze laboratoriali e produttive in alternanza scuola/lavoro ; Conosce gli aspetti storici, sociali, culturali e territoriali del “sistema moda” e sa rapportarsi col mercato nazionale ed internazionale ; Utilizza terminologie specifiche e strumentazioni multimediale in funzione del fashion design ; Conosce e riconosce le linee essenziali dei fenomeni e dei problemi della filiera tessile e dell’abbigliamento moda, sviluppando soluzioni innovative e migliorative. (Durata 5 anni )

28 INDIRIZZO AGRARIA E AGROINDUSTRIA PRODUZIONI E TRASFORMAZIONI GESTIONE DELL’AMBIENTE E DEL TERRITORIO SETTORE TECNOLOGICO

29 identificare e descrivere le caratteristiche significative dei contesti ambientali. organizzare attività produttive ecocompatibili. gestire attività produttive e trasformative, valorizzando gli aspetti qualitativi dei prodotti e assicurando tracciabilità e sicurezza. rilevare contabilmente i capitali aziendali e la loro variazione nel corso degli esercizi produttivi; riscontrare i risultati attraverso bilanci aziendali ed indici di efficienza. elaborare stime di valore, relazioni di analisi costi- benefici e di valutazione di impatto ambientale. interpretare ed applicare le normative comunitarie, nazionali e regionali, relative alle attività agricole integrate. intervenire nel rilievo topografico e nelle interpretazioni dei documenti riguardanti le situazioni ambientali e territoriali. realizzare attività promozionali per la valorizzazione dei prodotti agroalimentari collegati alle caratteristiche territoriali, nonché della qualità dell’ambiente. LE COMPETENZE DEL PERITO AGRARIO

30  Attività di gestione presso aziende di trasformazione  Assistenza tecnica alle aziende di trasformazione  Attività di ricerca presso aziende ed enti pubblici Attività di progettazione e manutenzione del verde privato e pubblico. Attività di salvaguardia ambientale presso enti pubblici Attività di pianificazione, gestione e recupero del territorio presso Enti Pubblici Attività tecnica presso Aree protette e Parchi Attività di gestione presso serre e vivai Attività di pianificazione produttiva presso aziende zootecniche, aziende alimentari e i consorzi di tutela Assistenza tecnica alle aziende zootecniche Assistenza tecnica presso le associazioni professionali del settore GLI SBOCCHI PROFESSIONALI

31 Settore: TECNOLOGICO SETTORE TECNOLOGICO Costruzioni, Ambiente e Territorio Ambiti di approfondimento CAD Progettazioni, esecuzione lavori Gestione impianti, risparmio energetico, ambiente Rilievo stime ed amministrazione Sicurezza 32 ore settimanali

32 Il diplomato in Costruzioni, Ambiente e Territorio Ha competenze nel campo dei materiali, delle macchine e dei dispositivi utilizzati nelle industrie delle costruzioni, nell’impiego degli strumenti di rilievo, nell’uso dei mezzi informatici per la rappresentazione grafica e per il calcolo, nella valutazione tecnica ed economica dei beni privati e pubblici; Possiede capacità grafica e progettuali in campo edilizio e capacità relative nella organizzazione del cantiere, alla gestione degli impianti, rilievo topografico, ecc; Opera autonomamente nella gestione, nella manutenzione e nell’esercizio di organismi edilizi e nella organizzazione di cantieri mobili; Relativamente ai fabbricati interviene nei processi di conversione dell’energia, e in grado di prevedere le soluzioni opportune per il risparmio energetico nel rispetto delle normative sulla tutela ambientale; Grazie alla formazione sistemica, sa spaziare fra le conoscenze fino ad arrivare alla pianificazione e alla organizzazione di tutte le misure opportune in maniera di salvaguardia della salute e della sicurezza; Esprime le proprie competenze nella pianificazione delle attività aziendali ed utilizza strumenti di comunicazione efficace e team working.

33 Istituti Tecnici Settore Economico 2 indirizzi TURISMO AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING

34 AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING corso che prosegue per 5 anni TURISMO Opzione di articolazione dopo il biennio: RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING Opzione di articolazione dopo il biennio: SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI SETTORE ECONOMICO 2 INDIRIZZI

35 Il Diplomato in “Amministrazione, Finanza e Marketing” attraverso il percorso generale è in grado di: Rilevare le operazioni gestionali utilizzando metodi, strumenti, tecniche contabili ed extra contabili in linea con i principi nazionali ed internazionali; Redigere e interpretare i documenti amministrativi e finanziari aziendali gestire adempimenti di natura fiscale; Collaborare alle trattative contrattuali riferite alle diverse aree funzionali dell’azienda; Svolgere attività di marketing ; Collaborare all’organizzazione, alla gestione e al controllo dei processi aziendali ; Utilizzare tecnologie e software applicativi per la gestione integrata di amministrazione, finanza e marketing. SETTORE ECONOMICO Amministrazione, Finanza e Marketing

36 SETTORE ECONOMICO Amministrazione, Finanza e Marketing SETTORE ECONOMICO Amministrazione, Finanza e Marketing Articolazioni “Relazioni internazionali per il marketing”, il profilo si caratterizza per il riferimento sia all’ambito della comunicazione aziendale con l’utilizzo di tre lingue straniere e appropriati strumenti tecnologici, sia alla collaborazione nella gestione dei rapporti aziendali nazionali e internazionali riguardanti differenti realtà geo- politiche e vari contesti lavorativi. “Sistemi informativi aziendali” il profilo si caratterizza per il riferimento sia all’ambito della gestione del sistema informativo aziendale, sia alla valutazione, alla scelta e all’adattamento di software applicativi. Tali attività sono tese a migliorare l’efficienza aziendale attraverso la realizzazione di nuove procedure, con particolare riguardo al sistema di archiviazione, all’organizzazione della comunicazione in rete e alla sicurezza informatica.

37 SETTORE ECONOMICO SETTORE ECONOMICO Turismo Il Diplomato in “ Tecnica del turismo ” attraverso il percorso generale è in grado di: Collaborare nella gestione organizzativa dei servizi secondo parametri di efficienza, efficacia e qualità; Esprimere le proprie competenze nel lavoro organizzato di gruppo con responsabilità e propositivo contributo personale; Operare con flessibilità in vari contesti sapendo affrontare il cambiamento; Comunicare in tre lingue straniere ; Operare nella produzione e gestione di servizi e/o prodotti turistici con particolare attenzione alla valorizzazione del territorio ; Definire con soggetti pubblici e privati l’immagine turistica del territorio; Analizzare le tendenze del mercato e proporre opportune politiche di marketing rispetto a specifiche tipologie di imprese turistiche; Avvalersi di tecniche di comunicazione multimediale per la promozione del turismo integrato.

38 Istruzione Professionale 5 anni (2+2+1) Diploma di maturità Gli istituti professionali formano dei Tecnici con una preparazione generale e una cultura professionale che consente di sviluppare saperi e competenze nei settori di riferimento oltre che seguire l ’ evoluzione dei cambiamenti tecnologici.

39 Il piano formativo prevede –un percorso scolastico versatile di 5 anni ( ) che favorisce organici raccordi con l’Istruzione Tecnica e i percorsi di istruzione e formazione professionale (IeFP): Nel primo biennio è previsto lo studio di discipline comuni che favoriscono l’orientamento verso una scelta più consapevole dell’indirizzo definitivo Nel secondo biennio si utilizzano le competenze acquisite per la formazione specifica dell’indirizzo scelto Il quinto anno prevede l’orientamento delle competenze specialistiche all’organizzazione del proprio progetto di vita e di lavoro –32 ore settimanali di lezioni teoriche e laboratori –L’utilizzo di laboratori didattici come strumento essenziale per l’insegnamento efficace ed attraente per i ragazzi –L’alternanza scuola-lavoro (Stage aziendali) come elemento formativo fondamentale –Al termine dei 5 anni, il rilascio di un diploma che consente l’accesso agli studi universitari e/o all’ IFTS

40 SETTORE SERVIZI Indirizzi: Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale Servizi socio-sanitari Articolazioni −Arti ausiliarie delle professioni sanitarie, Odontotecnico −Arti ausiliarie delle professioni sanitarie, Ottico Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera Articolazioni: −Enogastronomia −Servizi di sala e di vendita −Accoglienza turistica Servizi commerciali SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO Indirizzi: Produzioni Articolazioni −Industriali −Artigianali Manutenzione e assistenza tecnica OFFERTA DISPONIBILE ANCHE CORSO SERALE Opzioni - Manutenzione mezzi di trasporto - Manutenzione di apparati, impianti e servizi tecnici industriali e civili Istruzione Professionale 2 SETTORI

41 Allo studente si richiede : Curiosità verso la tecnologia Interesse per le materie professionali del settore scelto Rispetto delle regole di comportamento soprattutto nei contesti di gruppo e laboratoriali Propensione ad applicare le conoscenze teoriche nella realizzazione di esperienze pratiche in laboratorio Impegno nello studio Responsabilità nella partecipazione al lavoro di gruppo Attenzione e responsabilità nelle attività lavorative in azienda ( Stage )

42 Istituti Professionali Settore Servizi 4 indirizzi SERVIZI SOCIO-SANITARI SERVIZI SOCIO-SANITARI SERVIZI PER L’AGRICOLTURA E LO SVILUPPO RURALE SERVIZI PER L’ENOGASTRONOM IA E L’OSPITALITA’ ALBERGHIERA SERVIZI COMMERCIALI

43 Il corso permette di acquisire le conoscenze e le competenze necessarie per ricoprire ruoli di supporto ai professionisti e ai tecnici nei settori dei servizi sociali e sanitari mediante l’esperienza sul campo e lo sviluppo di attività di laboratorio. Il primo biennio e’ caratterizzato dall’insegnamento di due lingue europee (5 anni), del diritto ed economia, scienze umane e sociali ( antropologia, sociologia, psicologia, pedagogia ) e metodologie operative al fine di offrire le basi su cui sviluppare la dimensione professionale. Nel secondo biennio sono presenti discipline decisamente di indirizzo quali legislazione sociale, psicologia, igiene e cultura medico sanitaria e economia del terzo settore. Le esperienze di stage offrono la possibilità di misurarsi con i problemi reali e con diverse tipologie di utenze a stretto contatto con esperti professionisti. (Durata 2+2+1) ORARIO: 32 ore settimanali da lunedì a venerdì Istruzione Professionale servizi socio sanitari Settore: SERVIZI Indirizzo: Servizi Socio-Sanitari

44 Istituti Professionali Settore Industria e Artigianato 2 indirizzi PRODUZIONI ARTIGIANALI E INDUSTRIALI PRODUZIONI ARTIGIANALI E INDUSTRIALI MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA

45 Istruzione Professionale Settore: INDUSTRIA e ARTIGIANATO Indirizzo: Servizi per la manutenzione e l’assistenza tecnica Opzione : Apparati, impianti e servizi tecnici industriali e civili 1. Comprendere, interpretare e analizzare schemi di apparati, impianti e servizi tecnici industriali e civili. 2. Utilizzare strumenti e tecnologie specifiche nel rispetto della normativa sulla sicurezza. 3. Utilizzare la documentazione tecnica prevista, al fine di garantire la corretta funzionalità di apparecchiature, impianti e sistemi tecnici per i quali cura la manutenzione, nel contesto industriale e civile. 4. Individuare i componenti che costituiscono il sistema e i vari materiali impiegati, allo scopo di intervenire nel montaggio, nella sostituzione dei componenti e delle parti. 5. Utilizzare correttamente strumenti di misura, controllo e diagnosi, eseguire le regolazioni degli apparati e impianti industriali e civili di interesse. 6. Garantire e certificare la messa a punto a regola d’arte degli apparati e impianti industriali e civili, collaborando alle fasi di installazione, collaudo e di organizzazione-erogazione dei relativi servizi tecnici. 7. Agire nel sistema di qualità, reperire le risorse tecniche e tecnologiche per offrire servizi efficienti ed efficaci.

46 Istruzione Professionale Settore: INDUSTRIA e ARTIGIANATO Indirizzo: Servizi per la manutenzione e l’assistenza tecnica Opzione: Manutenzione dei mezzi di trasporto 1. Comprendere e analizzare la documentazione tecnica relativa al mezzo di trasporto. 2. Utilizzare, attraverso la conoscenza e l’applicazione della normativa sulla sicurezza, strumenti e tecnologie specifiche. 3. Seguire le normative tecniche e le prescrizioni di legge per garantire la corretta funzionalità del mezzo di trasporto e delle relative parti, di cui cura la manutenzione nel contesto d’uso. 4. Individuare i componenti che costituiscono il sistema, allo scopo di intervenire nel montaggio, nella sostituzione dei componenti e delle parti, nel rispetto delle modalità e delle procedure stabilite. 5. Utilizzare correttamente strumenti di misura, controllo e diagnosi, eseguire le regolazioni dei sistemi e degli impianti relativi al mezzo di trasporto. 6. Garantire e certificare la messa a punto a regola d’arte del mezzo di trasporto e degli impianti relativi, collaborando alle fasi di installazione, collaudo ed assistenza tecnica degli utenti. 7. Agire nel sistema di qualità, gestire le esigenze del committente, reperire le risorse tecniche e tecnologiche per offrire servizi efficaci ed economicamente correlati alle richieste.

47 PROSEGUIMENTO DEGLI STUDI PRESSO - - UNIVERSITA’ - (Istruzione e Formazione Tecnica Superiore) - I.F.T.S. (Istruzione e Formazione Tecnica Superiore) - (Istruzione Tecnica Superiore) - I.T.S. (Istruzione Tecnica Superiore) DOPO IL DIPLOMA in MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA? - INSERIMENTO NEL MONDO DEL LAVORO MONDO DEL LAVORO

48 Istruzione Professionale Abbigliamento e Moda Settore: INDUSTRIA e ARTIGIANATO Indirizzo: PRODUZIONE INDUSTRIALE Articolazione: Abbigliamento e moda Il diplomato delle produzioni industriali ed artigianali della moda sviluppa competenze sia creative che operative in ambito dei settori della filiera della moda. L’esperto in abbigliamento e moda è in grado di: Progettare attraverso il disegno e/o la grafica computerizzata collezioni di abbigliamento e dei relativi complementi illustrare collezioni complete di cartelle tendenza, colori, disegni tecnici e relative schede di supporto alla modellistica realizzare cartamodelli sia artigianali che industriali promuovere i prodotti moda (Durata 2+2+1)

49 Istruzione e Formazione Professionale I percorsi di Istruzione e Formazione professionale (IeFP), formano degli Operatori con una preparazione generale e una cultura professionale che consente di sviluppare competenze nei settori di riferimento. Prevedono un percorso scolastico versatile di 3 anni che favorisce raccordi con il canale dell ’ Istruzione. Al termine dei 3 anni rilasciano la qualifica di Operatore nel settore scelto, qualifica di III livello europeo e l ’ indicazione delle competenze acquisite dallo studente.

50 Consentono il proseguimento degli studi verso un 4° anno facoltativo nel settore scelto, con prova multidisciplinare finale, cui consegue l’acquisizione del Diploma di IV livello europeo. E’ previsto il raccordo con l’istruzione Statale per il passaggio dopo il 4° anno IeFP al 5° anno dei corsi Statali e l’accesso all’Esame di Stato (ex maturità).

51 S C U O L A M E D I A SISTEMA DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE UNIVERSITA’ 1° ANNO 2° ANNO 3° ANNO QUALIFICA PROFESSIONALE 4° ANNO DIPLOMA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESIONALE 5° ANNO PROPEDEUTICO di raccordo con l’università MONDO DEL LAVORO ISTRUZIONE TECNICA SUPERIORE (I.T.S.) 14/15 anni 15/16 anni 16/17 anni 17/18 anni 18 anni Sistema di Istruzione e Formazione Professionale

52 La figura in uscita ha mansioni tecniche operative, di contatto diretto con il cliente e di organizzazione e gestione del proprio lavoro all’interno del settore operativo occupato Il piano formativo è organizzato per aree: Linguaggi Scientifica Storico socio economica Tecnologica Le conoscenze, le abilità e le competenze vengono raggiunte attraverso 32 ore settimanali di attività teoriche alternate ed integrate ad esercitazioni pratiche L’alternanza “ scuola-lavoro ” tra le attività svolte a scuola e l’attività lavorativa in aziende del territorio è fondamentale per la formazione degli studenti Qualifica Diploma Istruzione e Formazione Professionale 3 anni + 1 anno

53 Il titolo ottenuto alla fine dei 3 anni è riconosciuto a livello europeo come Qualifica di istruzione e formazione professionale di terzo livello europeo Il titolo che si acquisisce con la frequenza del quarto anno è riconosciuto a livello europeo come Attestato di competenza di quarto livello europeo Alla fine del quarto anno è possibile frequentare un 5^ anno integrativo che permetta l’ottenimento di un diploma e l’iscrizione agli ITS oppure ai corsi triennali di IFTS presso le università

54 Qualifiche professionali attivate in regione Lombardia Operatore agricolo Operatore agroalimentare Operatore ai servizi di promozione e accoglienza Operatore ai servizi di vendita Operatore alla riparazione di veicoli a motore Operativo amministrativo e segretariale Operatore dei sistemi e dei servizi logistici Operatore del benessere Operatore del legno Operatore della ristorazione Operatore dell’abbigliamento Operatore delle calzature Operatore delle procedure chimiche Operatore di impianti termoidraulici

55 OPERATORE MECCANICO RIPARATORE DI VEICOLI A MOTORE RIPARATORE DI VEICOLI A MOTORE Il manutentore e riparatore di veicoli a motore: - interviene nel processo di ripartizione dei veicoli a motore con autonomia e responsabilità - ha competenze relativamente alle riparazioni ed alla manutenzione dei sistemi meccanici ed elettromeccanici così come di dispositivi ed organi impiantistici. - controlla, nella fase di accettazione del veicolo, la diagnostica dell’intervento da operare e collauda, in fase di uscita, il mezzo riparato riconsegnandolo. - conosce e sa compilare la modulistica specifica (Durata 3 anni +1 per il diploma regionale)

56 INSTALLATORE E MANUTENTORE DI IMPIANTI SOLARI E FOTOVOLTAICI L’operatore degli impianti solari e fotovoltaici - conosce gli elementi di base dell’installazione di impianti elettrici civili ed industriali, - acquisisce le conoscenze e le competenze necessarie per operare nell’ambito del settore attraverso attività di laboratorio utilizzando i software di progettazione e misure dirette sugli impianti fotovoltaici esperienza diretta in azienda con la supervisione di un docente tutor - conosce gli aspetti tecnici, economici e normativi del settore fotovoltaico - acquisisce i criteri fondamentali per l’installazione ed il posizionamento di un impianto fotovoltaico - acquisisce i meccanismi e l’architettura dei moduli fotovoltaici - sceglie i principali componenti di un impianto fotovoltaico attraverso schede e manuali tecnici (Durata 3 anni +1 per il diploma regionale)

57 OPERATORE SARTO MODELLISTA L’operatore sarto modellista: - traduce e sviluppa le idee dello stilista/creativo in input operativi ovvero disegni tecnici e cartamodelli. - Costruisce modelli e cartamodelli con l’uso del software CAD. - sa realizzare disegni tecnici ed interpretare le tendenze moda con particolare attenzione alla comunicazione grafica. - esegue, nel rispetto delle norme di sicurezza, le operazioni modellistiche, di piazzamento, di taglio e di confezione per la prototipia. - esegue, in maniera autonoma, le correzioni di eventuali difetti evidenziati nei prototipi effettuando le necessarie modifiche - è in grado di fornire assistenza al cliente. (Durata 3 anni +1 per il diploma regionale)

58 OPERATORE CALZATURIERO L’operatore calzaturiero: - interviene con autonomia, a livello esecutivo, nel processo produttivo delle calzature. - Appronta strumenti, attrezzature e macchinari necessari alle diverse fasi di lavorazione in base ai materiali ed ai modelli. - Applica ed utilizza le metodiche di base relativamente a strumenti ed informazioni specifiche alla lavorazione dei materiali per il confezionamento del prodotto calzaturiero. - Pianifica ed organizza con competenza lo sviluppo del lavoro iniziando dalla preparazione dei modelli, del taglio delle pelli, del montaggio e della finitura delle calzature. - Predispone e cura gli spazi di lavoro, nel rispetto delle norme di sicurezza. (Durata 3 anni +1 per il diploma regionale)

59 ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE SETTORE DEI SERVIZI SERVIZI PER L’AGRICOLTURA E LO SVILUPPO RURALE

60 OPERATORE AGRICOLO ADDETTO ALLE COLTIVAZIONI ARBOREE ED ERBACEE COMPETENZE SVOLGIMENTO IN SICUREZZA DELLE OPERAZIONI CONCERNENTI L’IMPIANTO, LA COLTIVAZIONE, LA RIPRODUZIONE E MANUTENZIONE DI PIANTE ARBOREE, ERBACEE E ORTOFLORICOLE NEL RISPETTO E TUTELA DELL’AMBIENTE NATURALE L’OPERATORE AGRICOLO COLLABORA ALLE OPERAZIONI RELATIVE ALLA VENDITA,CONSERVAZIONE E TRASFORMAZIONE DEI PRODOTTI PRIMARI DELL’AZIENDA SBOCCHI PROFESSIONALI DIPENDENTE IN AZIENDE AGRARIE SIA DI MEDIE CHE DI GRANDI DIMENSIONI DIPENDENTE PRESSO GARDEN CENTER, VIVAI DIPENDENTE PRESSO AZIENDE CHE SI OCCUPANO DELLA PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E MANUTENZIONE DI AREE VERDI

61 Lo STAGE consiste in un’esperienza lavorativa di breve durata che lo studente può realizzare durante l’anno scolastico o nel periodo estivo, presso Aziende o Enti convenzionati con l’Istituto. Questa esperienza ha lo scopo di offrire alle studentesse e agli studenti ulteriori opportunità di apprendimento e di formazione. Il corso di studi prevede periodi di STAGE

62 OPERATORE DELLA RISTORAZIONE PREPARAZIONE PASTI Tre annualità, della durata di 990 ore ciascuna. Stage nel II e nel III anno, per una durata complessiva di 585 ore Al termine del corso l’allievo è in grado di realizzare ogni tipologia di preparazione culinaria L’ operatore può trovare collocazione in ogni tipologia di azienda del settore ristorazione (ristoranti, mense, self-service) e della grande distribuzione (reparti gastronomia). Al termine dei primi tre anni si consegue una qualifica professionale (qualifica di III livello europeo).

63 OPERATORE DELLA RISTORAZIONE PREPARAZIONE PASTI Le discipline tecnico-professionali caratteristiche della figura professionale sono: Scienze e tecnologie alimentari Igiene e microbiologia Scienze dell’alimentazione Laboratorio di panaria Laboratorio di pasticceria Alternanza/stage

64 OPERATORE DELLA RISTORAZIONE SERVIZI DI SALA BAR Tre annualità, della durata di 990 ore ciascuna Stage nel II e nel III anno, per una durata complessiva di 585 ore Al termine del corso l’allievo è in grado di svolgere la somministrazione e e la vendita di alimenti e bevande, realizzando i diversi tipi di servizio di sala e le principali preparazioni di bar L’ operatore può trovare collocazione in ogni tipologia di azienda del settore ristorazione (ristoranti) e in esercizi pubblici di vendita (bar, pub, enoteche) Al termine dei primi tre anni si consegue una qualifica professionale (qualifica di III livello europeo)

65 OPERATORE DELLA RISTORAZIONE SERVIZI DI SALA BAR Le discipline tecnico-professionali caratteristiche della figura professionale sono: Scienze e tecnologie alimentari Igiene e microbiologia Scienze dell’alimentazione Tecnica di sala bar Alternanza/stage

66 OPERATORE DELLA TRASFORMAZIONE AGRO-ALIMENTARE PANIFICAZIONE E PASTICCERIA Tre annualità, della durata di 990 ore ciascuna Stage nel II e nel III anno, per una durata complessiva di 585 ore Al termine del corso l’allievo è in grado di realizzare ogni tipologia di prodotto di panetteria e pasticceria L’ operatore può trovare collocazione in aziende artigiane e industriali del settore panificazione e pasticceria e nella grande distribuzione Al termine dei primi tre anni si consegue una qualifica professionale (qualifica di III livello europeo)

67 OPERATORE DELLA TRASFORMAZIONE AGRO-ALIMENTARE PANIFICAZIONE E PASTICCERIA Le discipline tecnico-professionali caratteristiche della figura professionale sono: Scienze e tecnologie alimentari Igiene e microbiologia Scienze dell’alimentazione Laboratorio di panaria Laboratorio di pasticceria Alternanza/stage

68 Il progetto si rivolge ad allievi con disabilità certificata, che non sarebbero in grado di raggiungere agevolmente il successo formativo nell’ambito dei normali percorsi di IeFP Singole annualità (fino ad un massimo di 3), di durata variabile (600–990 ore) in relazione ai Piani di Intervento Personalizzati (PIP). Per l’inserimento nei Percorsi Personalizzati, i giovani devono inoltre: -non avere ancora compiuto i 21 anni al momento dell’iscrizione; -aver concluso il 1° ciclo di studi -non aver già concluso percorsi in diritto-dovere di Istruzione e Formazione, né aver ottenuto qualifica o diploma. PERCORSI PERSONALIZZATI PER ALLIEVI DISABILI OPERATORE DELLA TRASFORMAZIONE AGRO-ALIMENTARE PANIFICAZIONE E PASTICCERIA

69 È possibile prevedere lo stage (fino al 50% del monte ore di formazione previsto) in aziende e in contesti lavorativi protetti (cooperative sociali di tipo B). Le attività formative (comunicazione, autonomia, abilità logico– matematiche, abilità socio – relazionali, informatica, laboratorio di panaria, laboratorio di pasticceria) mirano a sviluppare le capacità cognitive, le conoscenze, le competenze professionali e le abilità personali, nonché a favorire il futuro inserimento socio–lavorativo. Al termine di un Percorso Personalizzato l’Istituzione Formativa rilascia l’attestato di competenza. Per gli allievi che abbiano raggiunto, a giudizio dell’equipe dei docenti, gli obiettivi previsti dalla progettazione del percorso, in riferimento agli obiettivi professionali e agli standard minimi, possono essere attivati gli esami finalizzati al rilascio di qualifiche. PERCORSI PERSONALIZZATI PER ALLIEVI DISABILI OPERATORE DELLA TRASFORMAZIONE AGRO-ALIMENTARE PANIFICAZIONE E PASTICCERIA

70 L’OFFERTA FORMATIVA DI LEGNANO LICEO ‘G.Galilei’ Legnano, viale Gorizia 16 Liceo Classico Liceo Scientifico Liceo Linguistico IS ‘C. Dell’Acqua’ Legnano, via Calini 5 Liceo Artistico Istituto Tecnico Settore Economico Istituto Tecnico Settore Costruzione Ambiente e territorio ISIS ‘A. Bernocchi’ Legnano, via Diaz, 2 Liceo delle Scienze Applicate Istituto Tecnico Settore tecnologico - Indirizzo Elettronica ed Elettrotecnica - Indirizzo Informatica e Telecomunicazioni - Indirizzo Meccanica e Meccatronica - Indirizzo Sistema Moda Istruzione Professionale Manutenzione ed assistenza tecnica Opzione manutenzione mezzi di trasporto Opzione manutenzione di apparati, impianti e servizi tecnici industriali e civili Istruzione e Formazione Professionale Settore Calzature Settore sarto-modellista Settore Impianti solari e fotovoltaici Settore Riparatore veicoli a motore Istituto ‘B. Melzi’ Legnano, via B. Melzi 1 Liceo delle Scienze Umane Liceo Socio Economico Istruzione Professionale Servizi Socio-Sanitari Liceo ‘T. Tirinnanzi’ Legnano, via Abruzzi 11 Liceo Scientifico CFP Ial Lombardia Legnano, via Cuttica 1 Operatore della ristorazione – preparazione pasti Operatore della ristorazione – servizi di sala bar Operatore della trasformazione agro-alimentare: panificazione e pasticceria Percorsi personalizzati per allievi con disabilità: operatore della trasformazione agro-alimentare: panificazione e pasticceria

71 Istituto Statale di Istruzione Superiore “Antonio Bernocchi” via Diaz 2 - Legnano Istruzione Tecnologica ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA Articolazioni: - Elettronica - Elettrotecnica INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI Articolazioni: - Informatica - Telecomunicazioni MECCANICA, MECCATRONICA ED ENERGIA Articolazione -Meccanica e Meccatronica SISTEMA MODA Articolazioni: - Tessile, abbigliamento e moda - Calzature e moda Istruzione Liceale LICEO SCIENTIFICO opzione SCIENZE APPLICATE Dirigente Scolastico: Rosamaria Codazzi Referente Orientamento: Daniela Pedrini Tel /4 Istruzione Professionale MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA Opzioni: −Manutenzione mezzi di trasporto −Manutenzione di apparati, impianti e servizi tecnici industriali e civili PRODUZIONE INDUSTRIALE E ARTIGIANALE Articolazione: −Abbigliamento e moda Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) −Riparazione di veicoli a motore −Abbigliamento: settore sarto-modellista −Abbigliamento: settore calzature −Installatore e manutentore di impianti solari e fotovoltaici

72 Istituto Superiore Statale “Carlo Dell’Acqua” via Bernocchi 1 - Legnano Istruzione Tecnica Settore Tecnologico INDIRIZZO COSTRUZIONE, AMBIENTE E TERRITORIO Settore Economico INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Nel Triennio - Opzione Amministrazione, Finanza e Marketing - Opzione Relazioni internazionali per il marketing - Opzione Sistemi informativi aziendali INDIRIZZO TURISMO Istruzione Liceale LICEO ARTISTICO - Arti Figurative - Grafica Dirigente Scolastico: Sergio Breda Referenti Orientamento: Paola Colombo Simona Bortolozzo Tel:

73 Liceo “Galileo Galilei” viale Gorizia 16 - Legnano Istruzione Liceale LICEO CLASSICO LICEO SCIENTIFICO LICEO LINGUISTICO Dirigente Scolastico: Andrea Boselli Referente Orientamento: Ornella Ferrario Tel:

74 Istituto “Barbara Melzi” via Barbara Melzi - Legnano Istruzione Professionale Settore dei servizi INDIRIZZO SERVIZI SOCIO-SANITARI Istruzione Liceale LICEO DELLE SCIENZE UMANE - Opzione Economico - Sociale Dirigente Scolastico: Madre Antonia Osti Referenti Orientamento: Elisa Lecchi Tel:

75 Liceo “T.Tirinnanzi” via Abruzzi, 21 - Legnano Istruzione Liceale LICEO SCIENTIFICO Dirigente Scolastico: Donatella Morelli Referenti Orientamento: Donatella Morelli Luca Franceschini Tel:

76 Istituto Agrario “G. Mendel” via Ferrazzi 15 – Villa Cortese Istruzione Tecnica Settore Tecnologico Indirizzo Agraria, Agroalimentare e Agroindustria – Gestione dell’Ambiente e del Territorio – Produzione e trasformazione Istruzione e Formazion Professionale Settore dei Servizi Indirizzo: Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale Addetto alle coltivazioni arboree ed erbacee Dirigente Scolastico: Gian Mario Mercante Referente Orientamento: Laura Ninzoli Tel:

77 CFP - IAL LOMBARDIA Sede di Legnano via Renato Cuttica, 7 - Legnano Formazione Professionale - Operatore della ristorazione – preparazione pasti - Operatore della ristorazione – servizi di sala bar - Operatore della trasformazione agro-alimentare: panificazione e pasticceria - Percorsi personalizzati per allievi con disabilità Operatore della trasformazione agro-alimentare: panificazione e pasticceria Direttore: Arnaldo Colombo Referenti Orientamento: Simona Stella – Patrizia Provasi Tel:


Scaricare ppt "Offerta di istruzione e formazione secondaria superiore Anno 2014/2015."

Presentazioni simili


Annunci Google