La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

EMANUELE CAVUTA CLASSE IV B SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO NOSTRA SIGNORA VIALE G. D’ANNUNZIO, 218 65127 PESCARA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "EMANUELE CAVUTA CLASSE IV B SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO NOSTRA SIGNORA VIALE G. D’ANNUNZIO, 218 65127 PESCARA."— Transcript della presentazione:

1 EMANUELE CAVUTA CLASSE IV B SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO NOSTRA SIGNORA VIALE G. D’ANNUNZIO, PESCARA

2 CLASSIFICAZIONE SCIENTIFICA Nome scientifico: Triops longicaudatus Nome comune: gambero girino (o gambero del tadpole) E’ un crostaceo della classe dei Branchiopodi e dell’ordine dei Notostraci. Il nome Triops deriva dal greco e significa “tre occhi”, che sono ben visibili se guardati da vicino, il terzo occhio è più semplice ed è sistemato un pò più dietro, ma è molto sensibile alla luce.

3 ANATOMIA DEL TRIOPS

4 Il Triops è comparso sulla Terra circa 200 milioni di anni fa nell’Era Mesozoica o Era Secondaria, all’epoca dei rettili e dei dinosauri. Tutte le specie di organismi viventi che hanno attraversato le Ere senza sostanziali modifiche della loro forma per milioni di anni possono essere considerati dei fossili viventi. Attualmente essi vivono in quasi tutti i continenti ed hanno dimensioni e colori un pò diversi; i colori variano dal marroncino-nerastro al rossiccio, le dimensioni da 10 a 50 mm. COMPARSA E DIFFUSIONE DEI TRIOPS

5 HABITAT Vivono in piccole pozze d’acqua dolce, in acque calme e non profonde. L’acqua deve essere pulita (non inquinata) e non deve essere fredda: intorno a 23 – 25 °C. In genere nuota nell’acqua ma spesso striscia sul fondo e scava nel limo o nella sabbia. Alcuni animali acquatici che vivono insieme al Triops sono: la pulce d’acqua ed altri piccoli gamberetti.

6 SCOPO DELL’ESPERIMENTO Far nascere ed allevare in un acquario dei piccoli Triops. L’esperimento viene condotto in modo da avere una temperatura dell’ambiente dell’acquario intorno a 25 °C.

7 MATERIALI SPECIFICI UTILIZZATI Un acquario munito di un coperchio trasparente; Uova essiccate di Triops contenute in un substrato naturale costituito da limo e detriti organici; Cibo per Triops; Un termometro; Sabbia lavata e pulita; Ciottoli lavati e puliti

8 MATERIALI COMUNI Acqua distillata (circa 5 litri); Due bicchieri da 50 mL; Una siringa adoperata come aspiratore; Un tubicino; Un cucchiaio; Una pipetta; Una pinzetta; Una spatolina; Una lente.

9 PROCEDIMENTO (Giovedì 17 Aprile ore 10.30) 1. Preparazione dell’ambiente dove i Triops dovranno nascere e vivere: Ho lavato l’acquario, la sabbia e i ciottoli con acqua distillata perché l’acqua del rubinetto potrebbe contenere molto cloro che è dannoso per i piccoli crostacei; Ho riempito l’acquario con circa 2 litri di acqua distillata; Ho inserito un termostato per mantenere costante a 25 °C la temperatura dell’acqua ed un termometro per il controllo costante.

10 PROCEDIMENTO (Venerdì 18 Aprile ore 11.15) 2. Fase di immissione delle uova nell’acquario: Dopo aver controllato la temperatura dell’acqua (25 °C), ho versato le uova insieme ai detriti, distribuendoli in maniera omogenea. Il detrito contiene tutte le sostanze nutritive necessarie per alimentare i Triops nei primi giorni di vita! Adesso aspettiamo che le uova si schiudano e che i piccoli crostacei comincino a nuotare!!!

11 PROCEDIMENTO

12 PROCEDIMENTO (Sabato 19 Aprile ore 11.15) Le uova di Triops impiegano 3-4 giorni per schiudersi… certe volte richiedono più tempo… Forse all’inizio sarà difficile vederli perché ho letto che appaiono come piccoli “puntini” di colore chiaro quasi trasparente! Oggi ho guardato l’acqua con una lente di ingrandimento ma non mi è parso di vedere alcun esserino…! Aspetterò queste vacanze di Pasqua per trovare la sorpresa!!!!

13 PROCEDIMENTO (Sabato 19 Aprile ore 11.15)

14 Come mi sono avvicinato all’acquario, meraviglia delle meraviglie!!!! I Triops sono NATI!! E’ stata un’impresa vederli perché sono piccoli, anzi piccolissimi! Il più grande sarà un paio di millimetri e poi ce ne sono di ancora più piccoli… Ho provato a fare delle foto, ma i risultati sono quelli riportati qui di fianco!!!! PROCEDIMENTO (Mercoledì 23 Aprile ore 11.30)

15 PROCEDIMENTO (Giovedì 24 Aprile ore 11.15) Essendo passati 6 giorni dall’immissione delle uova ed essendo nati due esemplari, oggi ho anche distribuito con una pinzetta qualche briciola di cibo. Sono esserini simpaticissimi: uno, che ho chiamato scattino, nuota velocissimo per tutta la vasca; l’altro, che ho soprannominato nascondino, cerca di trovare un riparo dagli sguardi indiscreti!!!!

16 PROCEDIMENTO (Lunedì 28 Aprile ore 11.15)

17 I triops sono cresciuti. L’esperimento è riuscito!!!!

18 Emanuele Cavuta Frequenta la IV elementare (sezione B) dell’Istituto Nostra Signora Via G. d’Annunzio, 218 – Pescara. Tel: ; Fax: ; Referente del progetto: Maestra Anna Maria Lepore


Scaricare ppt "EMANUELE CAVUTA CLASSE IV B SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO NOSTRA SIGNORA VIALE G. D’ANNUNZIO, 218 65127 PESCARA."

Presentazioni simili


Annunci Google