La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Convegni e Seminari1www.porreca.it SOCIETA NUOVE EDIZIONI PER LA SICUREZZA B A D I G A S s.r.l. IL TESTO UNICO IN MATERIA DI TUTELA DELLA SALUTE E DELLA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Convegni e Seminari1www.porreca.it SOCIETA NUOVE EDIZIONI PER LA SICUREZZA B A D I G A S s.r.l. IL TESTO UNICO IN MATERIA DI TUTELA DELLA SALUTE E DELLA."— Transcript della presentazione:

1 Convegni e Seminari1www.porreca.it SOCIETA NUOVE EDIZIONI PER LA SICUREZZA B A D I G A S s.r.l. IL TESTO UNICO IN MATERIA DI TUTELA DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO Venerdì 19 giugno 2009 – ore 9,30 La Locanda di Beatrice Strada Statale 98 km C O R A T O CONVEGNO

2 Convegni e Seminari2www.porreca.it SOCIETA NUOVE EDIZIONI PER LA SICUREZZA B A D I G A S s.r.l. APPALTI E CANTIERI, CON PARTICOLARE RIGUARDO ALLART. 26 Venerdì 19 giugno 2009 – ore 9,30 La Locanda di Beatrice Strada Statale 98 km C O R A T O CONVEGNO

3 Convegni e Seminari3www.porreca.it Buon compleanno 15 maggio 2009 TESTO UNICO D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81

4 Convegni e Seminari4www.porreca.it TESTO UNICO IN MATERIA DI SICUREZZA Legge 833/1978 con la Riforma Sanitaria si avverte la necessità di un Testo Unico in materia di sicurezza Legge n. 229/2003 delega al Governo per il riordino, la art. 3 semplificazione ed il coordinamento delle norme di sicurezza X Legislatura 1988 vengono formulate delle proposte della Commissione Lama XIII Legislatura 1997 approvazione in Commissione Lavoro del Senato del testo Smuraglia mai approdato in aula Genesi

5 Convegni e Seminari5www.porreca.it OSSERVAZIONI SUL FENOMENO INFORTUNISTICO Estate 2006: scatta lallarme infortuni Dalla lettura dei dati statistici emerge che gli infortuni sono in aumento Si riscontrano dure reazioni da parte delle autorità istituzionali, politiche e sindacali La Puglia viene definita la maglia nera dellinfortunistica

6 Convegni e Seminari6www.porreca.it DALLUNIONE EUROPEA Informazioni: il settore edile è quello a maggior rischio di infortuni con più di 1300 decessi allanno i lavoratori edili infortunati nel mondo sono il triplo degli infortunati negli altri settori sono maggiormente colpite da infortuni le piccole e medie imprese (PMI) che rappresentano oltre il 99% delle imprese in Europa

7 Convegni e Seminari7www.porreca.it D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 Misure attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. (Pubblicato sul S.O.G U. 30/4/2008) D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 Misure attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. (Pubblicato sul S.O.G U. 30/4/2008) Il 15 maggio 2008 In vigore

8 Convegni e Seminari8www.porreca.it Decreti abrogati: BOZZA DEL TESTO UNICO 2008 D.P.R. 27 aprile 1955 n. 547 D.P.R. 7 gennaio 1956 n. 164 D.P.R. 19 marzo 1956 n. 303 D. Lgs. 15 agosto 1991 n. 277 D. Lgs. 19 settembre 1994 n. 626 D. Lgs. 14 agosto 1996 n. 493 D. Lgs. 14 agosto 1996 n. 494 D. Lgs. 19 agosto 2005 n. 187 Art. 36 bis c. 1 e 2 legge 5 agosto 2006 n. 223 Artt. 2, 3, 5, 6 e 7 legge 3 agosto 2007 n. 123

9 Convegni e Seminari9www.porreca.it NON RISULTANO NE ABROGATI NE RECEPITI ALCUNI D.P.R. COLLEGATI AL D.P.R. N. 547/1955 QUALI: D.P.R. 20/3/1956 n. 320 (lavori in sotterraneo) D.P.R. 20/3/1956 n. 321 (lavori in cassoni in aria compressa) D.P.R. 20/3/1956 n. 323 (lavori negli impianti telefonici) D.P.R. 19/3/1956 n. 302 (fabbricazione e uso di esplosivi) D. Lgs. collegati al D. Lgs 626/1994 e applicabili a particolari campi (strutture giudiziarie, università, porti. VV.F., ecc.) TESTO UNICO D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 (art. 304) Una prima osservazione:

10 Convegni e Seminari10www.porreca.it TESTO UNICO D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 IL TESTO UNICO DI CUI AL D. LGS. N. 81/2008 NON RAPPRESENTA AFFATTO UN UNICO TESTO DELLE NORME IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO OGGI VIGENTI IN ITALIA. IN REALTA CON IL D. LGS. N. 81/2008 SONO STATE GETTATE SOLO LE BASI DI UN TESTO UNICO. IL CAMMINO PER RAGGIUNGERE TALE OBIETTIVO SEMBRA ANCORA ABBASTANZA LUNGO. Osservazione:

11 Convegni e Seminari11www.porreca.it TITOLO I CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI CAPO II SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE CAPO III PREVENZIONE INCENDI - EVACUAZIONE LAVORATORI – PRONTO SOCCORSO CAPO IV SORVEGLIANZA SANITARIA CAPO V CONSULTAZIONE E PARTECIPAZIONE DEI LAVORATORI CAPO VI INFORMAZIONE E FORMAZIONE DEI LAVORATORI CAPO VII DISPOSIZIONI CONCERNENTI LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE CAPO VIII STATISTICHE INFORTUNI E MALATTIE PROFESSIONALI TITOLO II LUOGHI DI LAVORO TITOLO IV USO DEI DPI TITOLO V MOVIMENTAZ. MANUALE CARICHI TITOLO III ATTREZZATURE DI LAVORO TITOLO VIII PROTEZIONE DA AGENTI BIOLOG. TITOLO VII PROTEZIONE DA AGENTI CANCER. TITOLO VI USO DI ATTREZZ. CON VDT TITOLO IX SANZIONI TITOLO X DISPOSIZIONI TRANS. E FIN.. TITOLO VII bis PROTEZIONE DA AGENTI CHIMICI TITOLO V bis PROTEZIONE DAL RUMORE TITOLO VIII bis PROTEZIONE DA ATMOS. ESPLO. TITOLO VI bis PROTEZIONE DALLAMIANTO TITOLO V ter PROTEZIONE DA CAMPI E.M. D. Lgs. 19 settembre 1994 n. 626 e s.m.i.

12 Convegni e Seminari12www.porreca.it TITOLO I CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI CAPO II SISTEMA ISTITUZIONALE CAPO III GESTIONE DELLA PREVENZIONE NEI LUOGHI DI LAVORO Misure di tutela e obblighi Valutazione dei rischi Servizio di prevenzione e protezione Formazione, informazione e addestramento Sorveglianza sanitaria Gestione delle emergenze Consultazione e partecipazione dei RLS Documentazione tecnico amministrativa e statistiche degli infortuni e delle M. P. CAPO IV DISPOSIZINI PENALI Sanzioni Disposizioni in tema di procedura penale TITOLO II LUOGHI DI LAVORO TITOLO IV CANTIERI TEMPORANEI TITOLO V SEGNALETICA SICUREZZA TITOLO III ATTREZZATURE DI LAVORO E DPI TITOLO X AGENTI BIOLOGICI TITOLO VIII AGENTI FISICI TITOLO XIII DISPOSIZIONI FINALI ALLEGATI (51) TITOLO VI MOVIMENTAZIONE MAN. CARICHI TITOLO XII DISPOSIZIONI PROC. PENALE TITOLO IX SOSTANZE PEROICOLOSE TITOLO VII ATTREZZATURE MUNITE DI VDT D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 TITOLO XI ATMOSFERE ESPLOSIVE 306 Articoli 51 Allegati

13 Convegni e Seminari13www.porreca.it DIFFERIMENTI, PROROGHE E CONTORNI

14 Convegni e Seminari14www.porreca.it Entrata in vigore:. Le disposizioni relative alla protezione dalla esposizione a radiazioni ottiche artificiali (Capo V Titolo VIII) entreranno in vigore il 26/4/2010. Le disposizioni relative alla protezione dalla esposizione a campi elettromagnetici (Capo IV Titolo VIII) entreranno in vigore il 30/4/2012. TESTO UNICO D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 (art. 306)

15 Convegni e Seminari15www.porreca.it D. L. 3/6/2008 n. 97 art. 4. Le disposizioni relative alla valutazione dei rischi e quelle che rinviano ad esse, comprese le relative disposizioni sanzionatorie, sono diventate efficaci, dopo una proroga, il 1°/1/2009 TESTO UNICO

16 Convegni e Seminari16www.porreca.it Sono stati prorogati al 16/5/2009 i termini di applicazione: della disposizione relativa alla comunicazione all'INAIL o all'IPSEMA dei dati relativi agli infortuni sul lavoro della disposizione relativa alla sorveglianza sanitaria in fase preassuntiva delle disposizioni in materia di valutazione dei rischi da stress lavoro-correlato delle disposizioni sulla apposizione della data certa sui DVR, con le relative sanzioni. DECRETO LEGGE N. 207/2008

17 Convegni e Seminari17www.porreca.it Proroghe Testo Unico (legge n. 123/2007 art. 1 c. 6 ) Il termine del 16/5/2009 entro il quale il Governo poteva adottare disposizioni integrative e correttive del D. Lgs. n. 81/2008 è slittato al 16/8/2009

18 Convegni e Seminari18www.porreca.it TESTO UNICO 2008 Si riscontra un mancato allineamento dei termini di scadenza: Il Governo non ha inteso prorogare ulteriormente i termini per lapplicazione degli adempimenti previsti dal D. Lgs. n. 81/2009 e già fissati al 16/5/2009 Sono entrati in vigore dal 16/5/2009 degli obblighi per i quali si prevede a breve, con il D. Lgs. 81-bis, labrogazione (vedi certificazione della data certa)

19 Convegni e Seminari19www.porreca.it Giudizio complessivo sul Testo Unico TESTO UNICO 2009

20 Convegni e Seminari20www.porreca.it Nella evoluzione delle norme in materia di salute e sicurezza sul lavoro è in corso una terza fase SICUREZZA OGGETTIVA (delle macchine, degli impianti, degli ambienti) SICUREZZA SISTEMATICA (della organizzazione e dei sistemi di gestione) SICUREZZA SOGGETTIVA (che ha interessato le persone) EVOLUZIONE DELLE NORME IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

21 Convegni e Seminari21www.porreca.it FRA GLI ASPETTI POSITIVI - miglioramento delle norme di sicurezza sul lavoro per gli appalti - esemplificazione degli adempimenti amministrativi - nuovo modello di elaborazione dei DVR - sistema di qualificazione delle imprese TESTO UNICO D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 e ancora

22 Convegni e Seminari22www.porreca.it - sistemi di gestione delle imprese - rivisitazione delle disposizioni sulla responsabilità degli enti - introduzione di un sistema istituzionale - regolamentazione del sistema sulla formazione degli operatori TESTO UNICO D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 però cè ancora molto da fare FRA GLI ASPETTI POSITIVI

23 Convegni e Seminari23www.porreca.it Fra le tematiche che necessitano di modifiche, integrazioni e chiarimenti Nomina del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza nelle aziende Nomina del medico competente Nomina del responsabile dei lavori nei cantieri temporanei o mobili Testo Unico (D. Lgs. 9/4/2009 n. 81) Nomina del coordinatore per la sicurezza nei cantieri temporanei o mobili ma

24 Convegni e Seminari24www.porreca.it LA QUALIFICAZIONE DELLE IMPRESE TESTO UNICO IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

25 Convegni e Seminari25www.porreca.it La Commissione consultiva permanente individuerà settori e criteri finalizzati alla definizione di un sistema di qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi con riferimento alla tutela della salute e sicurezza sul lavoro fondato sulla base della: specifica esperienza competenza conoscenza acquisite formazione mirata SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI: TESTO UNICO D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 (art. 27)

26 Convegni e Seminari26www.porreca.it Il possesso dei requisiti per ottenere la qualificazione riferita alla tutela della salute e della sicurezza sul lavoro costituisce elemento vincolante per la partecipazione alle gare relative agli appalti e subappalti pubblici e per l'accesso ad agevolazioni, finanziamenti e contributi a carico della finanza pubblica, sempre se correlati ai medesimi appalti o subappalti SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI: TESTO UNICO D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 (art. 27)

27 Convegni e Seminari27www.porreca.it SICUREZZA NEGLI APPALTI E SUBAPPALTI TESTO UNICO IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

28 Convegni e Seminari28www.porreca.it COMMITTENTE DATORE DI LAVORO APPALTATORE SUBAPPALTATORE SUBSUBAPPALTATORE LAVORATORE AUTONOMO TESTO UNICO D. Lgs. n. 81/2008 ( ORGANIZZAZIONE GENERALE DI UNA AZIENDA Sicurezza sul lavoro negli appalti e subappalti

29 Convegni e Seminari29www.porreca.it ORGANIZZAZIONE GENERALE DI UN CANTIERE ORGANO DI VIGILANZA PROGETTISTA DELLOPERA COORDINATORE IN FASE PROGETTAZIONE DIRETTORE DEI LAVORI SUBAPPALTATORE SUBSUBAPPALTATORE LAVORATORE AUTONOMO IMPFRESA AFFIDATARIA SUBAPPALTATORE COMMITTENTE O RESPONSABILE DEI LAVORI COORDINATORE IN FASE ESECUZIONE

30 Convegni e Seminari30www.porreca.it CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI (D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 – Art. 89) DEFINIZIONE Impresa affidataria impresa titolare del contratto di appalto con il committente che, nell'esecuzione dell'opera appaltata, può avvalersi di imprese subappaltatrici o di lavoratori autonomi

31 Convegni e Seminari31www.porreca.it CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI (D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 – Art. 97) Obblighi del datore di lavoro della impresa affidataria Il datore di lavoro dell'impresa affidataria vigila sulla sicurezza dei lavori affidati e sull'applicazione delle disposizioni e delle prescrizioni del piano di sicurezza e di coordinamento Il datore di lavoro dell'impresa affidataria verifica secondo le modalità dellAllegato XVII lidoneità tecnico-professionale delle imprese esecutrici

32 Convegni e Seminari32www.porreca.it D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 (art. 26) Sicurezza negli appalti e subappalti I pilastri della sicurezza sul lavoro negli appalti e subappalti sono: Informazione Cooperazione Valutazione dei rischi interferenziali Coordinamento Documentazione contrattuale (Duvri) Stima dei costi della sicurezza

33 Convegni e Seminari33www.porreca.it Obblighi del committente datore di lavoro: verifica la loro idoneità tecnico-professionale delle imprese appaltatrici, subappaltatrici e lavoratori autonomi in relazione ai lavori da affidare (certificato iscrizione C.d.C, autocertificazione ) Articolo 26 TESTO UNICO D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 fornisce informazioni sui rischi specifici esistenti nell'ambiente in cui le imprese appaltatrici sono destinate ad operare e sulle misure di prevenzione adottate

34 Convegni e Seminari34www.porreca.it COME DEVE EFFETTUARE IL COMMITTENTE DATORE DI LAVORO LA VERIFICA DELLA IDONEITA TECNICO-PROFESSIONALE?

35 Convegni e Seminari35www.porreca.it CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI (D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 – Allegato XVII) VERIFICA TECNICO-PROFESSIONALE DELLE ditte appaltatrici e subappaltatrici Ai fini della verifica dellidoneità tecnico professionale le imprese appaltatrici e subappaltatrici dovranno esibire al committente o al responsabile dei lavori almeno: a) iscrizione alla camera di commercio, industria ed artigianato con oggetto sociale inerente alla tipologia dellappalto b) documento di valutazione dei rischi di cui allarticolo 17, comma 1, lettera a) o autocertificazione di cui allarticolo 29, comma 5, del presente decreto legislativo c) specifica documentazione attestante la conformità alle disposizioni di cui al presente decreto legislativo, di macchine, attrezzature e opere provvisionali d) elenco dei dispositivi di protezione individuali forniti ai lavoratori

36 Convegni e Seminari36www.porreca.it CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI (D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 – Allegato XVII) VERIFICA TECNICO-PROFESSIONALE DELLE ditte appaltatrici e subappaltatrici Ai fini della verifica dellidoneità tecnico professionale le imprese appaltatrici e subappaltatrici dovranno esibire al committente o al responsabile dei lavori almeno: e) nomina del responsabile del servizio di prevenzione e protezione, degli incaricati dellattuazione delle misure di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione, di primo soccorso e gestione dellemergenza, del medico competente quando necessario f) nominativo del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza g) attestati inerenti la formazione delle suddette figure e dei lavoratori prevista dal presente decreto legislativo

37 Convegni e Seminari37www.porreca.it CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI (D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 – Allegato XVII) VERIFICA TECNICO-PROFESSIONALE DELLE ditte appaltatrici e subappaltatrici Ai fini della verifica dellidoneità tecnico professionale le imprese appaltatrici e subappaltatrici dovranno esibire al committente o al responsabile dei lavori almeno: h)elenco dei lavoratori risultanti dal libro matricola e relativa idoneità sanitaria prevista dal presente decreto legislativo i)documento unico di regolarità contributiva l)dichiarazione di non essere oggetto di provvedimenti di sospensione o interdittivi di cui allart. 14 del presente decreto legislativo

38 Convegni e Seminari38www.porreca.it Articolo 26 TESTO UNICO D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 Altri obblighi del committente datore di lavoro: promuove la cooperazione ed il coordinamento dei datori di lavoro, ivi compresi i subappaltatori, elaborando un unico documento di valutazione dei rischi (DUVRI) che indichi le misure adottate per eliminare o ridurre i rischi di interferenze il DUVRI deve essere allegato al contratto di appalto o dopera

39 Convegni e Seminari39www.porreca.it TESTO UNICO D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 Articolo 96 comma 2 Rapporto PSC - DUVRI Per i cantieri edili: Laccettazione da parte di ciascun datore di lavoro delle imprese esecutrici del PSC e la redazione del POS costituiscono, limitatamente al singolo cantiere interessato, adempimento delle disposizioni relative alla informazione sui rischi presenti in cantiere ed alla redazione dellunico documento di valutazione dei rischi (DUVRI)

40 Convegni e Seminari40www.porreca.it Altri obblighi connessi ai contratti di appalto o dopera o di somministrazione: Nei contratti di somministrazione, di appalto e di subappalto, ad esclusione dei contratti di somministrazione di beni e servizi essenziali, devono essere specificamente indicati i costi relativi alla sicurezza del lavoro. Articolo 26 TESTO UNICO D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 A tali dati possono accedere, su richiesta, il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza e le organizzazioni sindacali dei lavoratori.

41 Convegni e Seminari41www.porreca.it Appalti pubblici: Gli enti aggiudicatori sono tenuti a valutare che il costo dellopera ed i costi della sicurezza siano congrui rispetto alla entità ed alle caratteristiche dei lavori dei servizi o delle forniture TESTO UNICO D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 (art. 26)

42 Convegni e Seminari42www.porreca.it ONERI DELLA SICUREZZA E RIBASSI DASTA CONSIDERAZIONE IL RIBASSO DASTA E SEMPRE PIU SPESSO UNA PORTA APERTA ALLA EVASIONE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO LA CONCORRENZA DI MERCATO DEVE AVVENIRE: Sulla qualità del prodotto Sui tempi di esecuzione Sulle garanzie offerte sullopera La palla al piede per la sicurezza è la concorrenza di mercato

43 Convegni e Seminari43www.porreca.it Grazieperlattenzione


Scaricare ppt "Convegni e Seminari1www.porreca.it SOCIETA NUOVE EDIZIONI PER LA SICUREZZA B A D I G A S s.r.l. IL TESTO UNICO IN MATERIA DI TUTELA DELLA SALUTE E DELLA."

Presentazioni simili


Annunci Google