La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Abbozzo endoderma dorsalm. esofago ventralm. trachea Inizia nel faringe dal m. cricofaringeo (s. esofageo sup) muscolatura striata Inizialmente epitelio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Abbozzo endoderma dorsalm. esofago ventralm. trachea Inizia nel faringe dal m. cricofaringeo (s. esofageo sup) muscolatura striata Inizialmente epitelio."— Transcript della presentazione:

1 Abbozzo endoderma dorsalm. esofago ventralm. trachea Inizia nel faringe dal m. cricofaringeo (s. esofageo sup) muscolatura striata Inizialmente epitelio cilindrico Lung. da 25 a 35 cm Estremo distale: linea Z sopra 0-2 cm dello SEI Sfintere E Inf. (funzionale) 1-2,5 cm Linea Z

2 Sottomucosa con rare ghiandole mucose

3 e succlavia

4

5 Esofagite Condizioni predisponenti Turbe della motilitità Reflusso gastroesofageo acute croniche In condizioni basali la pressione in corrispondenza dello SEI è di 12-30mmHg superiore a quella intraaddominale

6

7 Non Infettive + Freq

8 Clinica: disfagia, bruciore, rigurgito tosse notturna, raucedine mattutina, crisi asmatiche Esofagogastroduodenoscopia Biopsia Conferma il sospetto clinico

9 Esofagite Infettive Batteri (rari) TBC freq nei paesi sottosviluppati, spesso secondaria Virus: herpes, CMV Miceti Freq. nei pz immunocompromessi Diagnosi: istologica con evidenziazione dell’agente patogeno con metodica IIC o con colorazioni istochimiche speciali PAS, Grocott etc

10 Esofagite da reflusso Quantità e Qualità del reflusso Il danno varia a seconda della durata del processo Acido Alcalino Tutte le età Obesi Costretti a posizione supina Apparecchi ortopedici per cifoscoliosi Gravidanza Farmaci contraccettivi orali, aspirina, anticolinergici per il Parkinson, antidepressivivi

11  Esofagiti clinicamente sintomatiche senza segni endoscopici  Esofagiti clinicamente sintomatiche con segni endoscopici Biopsia è obbligatoria Esofagiti inattive Esofagiti lievi Esofagiti moderato/severe Iperplasia c.basali Allungamento delle papille Rari linfociti subepiteliali, dialtazione dei capillari Iperplasia c.basali Aumento delle papille Linfociti subepiteliali ed intraepiteliali, eosinofili Vasi neoformati, Iperplasia c.basali Aumento delle papille Linfociti subepiteliali ed intraepiteliali Vasi neoformati, granulociti, erosioni, metaplasia di Barrett, displasia, stenosi

12 Esofago di Barrett Metaplasia intestinale specializzata

13

14 Esofago di Barrett Metaplasia intestinale non specializzata Metaplasia gastrica-fudica Metaplasia gastrica-cardiale mosaicismi Esofago di Barrett Displasia basso grado Displasia alto grado chirurgia

15 2,2% dei t. maligni Polipo iperplastico Polipo amartomatoso

16 POLIPI NON NEOPLASTICI NEOPLASTICI O ADENOMATOSI INFIAMMATORI IPERPLASTICI AMARTOMATOSI (s. Peutz-Jeghers Aut. Dom. gene 19p13.3; polipi giovanili 18q21.1) Adenoma tubulare Adenoma villoso Adenoma tubulo-villoso displasia

17

18


Scaricare ppt "Abbozzo endoderma dorsalm. esofago ventralm. trachea Inizia nel faringe dal m. cricofaringeo (s. esofageo sup) muscolatura striata Inizialmente epitelio."

Presentazioni simili


Annunci Google