La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 LE RIFORME DOGANALI EUROPEE Il Clecat e l’azione del settore a Bruxelles La Segreteria del Clecat per FEDESPEDI Settembre 2007 MILANO - ROMA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 LE RIFORME DOGANALI EUROPEE Il Clecat e l’azione del settore a Bruxelles La Segreteria del Clecat per FEDESPEDI Settembre 2007 MILANO - ROMA."— Transcript della presentazione:

1 1 LE RIFORME DOGANALI EUROPEE Il Clecat e l’azione del settore a Bruxelles La Segreteria del Clecat per FEDESPEDI Settembre 2007 MILANO - ROMA

2 2 CONTENUTI Presentazione del ClecatPresentazione del Clecat L’agenda doganale a Bruxelles ed il MASPL’agenda doganale a Bruxelles ed il MASP Il processo di consultazioneIl processo di consultazione I punti in discussioneI punti in discussione L’accreditamento dei rappresentanti in doganaL’accreditamento dei rappresentanti in dogana Le norme collegate alla sicurezzaLe norme collegate alla sicurezza ConclusioniConclusioni

3 3 CLECAT, un riassunto … Fu fondato ad Anversa nel 1958, ha sede a BruxellesFu fondato ad Anversa nel 1958, ha sede a Bruxelles Comprende 28 FEDERAZIONI NAZIONALI di Comprende 28 FEDERAZIONI NAZIONALI di Spedizionieri e società attive nella logistica;Spedizionieri e società attive nella logistica; Rappresentanti in dogana o doganalistiRappresentanti in dogana o doganalisti I membri sono “Full, associated, observer o related”I membri sono “Full, associated, observer o related” Rappresenta aziende di tutti I tipi Rappresenta aziende di tutti I tipi Multinazionali, PMI, aziende a conduzione familiareMultinazionali, PMI, aziende a conduzione familiare I NUMERI: I NUMERI: Oltre aziende Oltre aziende Oltre 1 milione d’impiegati a tempo pieno Oltre 1 milione d’impiegati a tempo pieno La copertura del CLECAT nell’UE e nel continente è globale La copertura del CLECAT nell’UE e nel continente è globale Il Clecat collabora attivamente anche con la FIATAIl Clecat collabora attivamente anche con la FIATA

4 4 La riforma delle dogane nell’Unione Si basa su diversi passi successivi: una sequenza più politica che logica.Si basa su diversi passi successivi: una sequenza più politica che logica. Il cosiddetto “Security Amendment” del Codice Comunitario (648)Il cosiddetto “Security Amendment” del Codice Comunitario (648) E’ una misura adottata, le cui modalità d’applicazione sono in discussione quest’anno; prevede due istituti principali:E’ una misura adottata, le cui modalità d’applicazione sono in discussione quest’anno; prevede due istituti principali: Dichiarazione precedente all’arrivo o alla partenza, in vigore dal Dichiarazione precedente all’arrivo o alla partenza, in vigore dal AEO (Operatore Economico Autorizzato): in vigore dal AEO (Operatore Economico Autorizzato): in vigore dal La Riforma del Codice Doganale Comunitario comprende:La Riforma del Codice Doganale Comunitario comprende: Semplificazione della struttura;Semplificazione della struttura; Aggiornamento delle leggi affinché le transazioni avvengano per via digitale e telematica;Aggiornamento delle leggi affinché le transazioni avvengano per via digitale e telematica; Sdoganamento centralizzato;Sdoganamento centralizzato; (Si spera) l’assetto definitivo dei rappresentanti in dogana.(Si spera) l’assetto definitivo dei rappresentanti in dogana. Marcia in parallelo con il progetto di “Dogana Elettronica” che consta di un un articolato piano strategicoMarcia in parallelo con il progetto di “Dogana Elettronica” che consta di un un articolato piano strategico MASP (multi-annual strategic plan)MASP (multi-annual strategic plan)

5 5 Tabella di marcia Emendamento sicurezza (648), approvato:Emendamento sicurezza (648), approvato: Dichiarazione preventiva in entrata ed uscita in vigore dal 1 luglio 2009Dichiarazione preventiva in entrata ed uscita in vigore dal 1 luglio 2009 Sono già in corso le mappature dei modelliSono già in corso le mappature dei modelli Operatore Economico Autorizzato (dogana e sicurezza)Operatore Economico Autorizzato (dogana e sicurezza) In vigore dal In vigore dal Una previsione sulla riforma del codice:Una previsione sulla riforma del codice: Regolamento quadro entro la fine del 2007Regolamento quadro entro la fine del 2007 Modalità d’applicazione entro la fine del 2008 (?)Modalità d’applicazione entro la fine del 2008 (?) “Master Plan” per la dogana elettronica: è un documento “in fieri”, che verrà mantenuto attivo attraverso il processo di consultazione.“Master Plan” per la dogana elettronica: è un documento “in fieri”, che verrà mantenuto attivo attraverso il processo di consultazione.Master PlanMaster Plan

6 6 Single Window ICS AIS - Centr Clear. & Simpl AEO Ph 1 (sec) AEO Ph2 (full) & Single Auth Trader registration SEAP Risk MF RIF NCTS sec + TIR NCTS ph3.1 & 3.2 Operations Rex (=Registered Exp) ECS Phase 2 AES - Centr Clear.& Simpl ECS Ph1 EU Customs Information PortalDDS Taric3 Quota 2 BTI/EOSurv 2TARIC EBTI TARICITE Operations Chemical Nomencl. Licenses Certificates Operations Fonte: DG TAXUD

7 7 MASTER PLAN: i punti aperti Processo di conversione in digitale (aspetti procedurali e tecnici)Processo di conversione in digitale (aspetti procedurali e tecnici) Gli operatori hanno bisogno di tempo per modificare le procedure interneGli operatori hanno bisogno di tempo per modificare le procedure interne Priorità ed interdipendenza dei vari progetti che fanno parte del MASPPriorità ed interdipendenza dei vari progetti che fanno parte del MASP Adozione in fasi successive, con l’accordo ed il coinvolgimento degli Stati MembriAdozione in fasi successive, con l’accordo ed il coinvolgimento degli Stati Membri

8 8 Il Processo di Consultazione Tralasciando per ora dei capitoli del Parlamento e del Consiglio,il Clecat partecipa attivamente alla cosiddetta “comitology” a diversi livelli :Tralasciando per ora dei capitoli del Parlamento e del Consiglio,il Clecat partecipa attivamente alla cosiddetta “comitology” a diversi livelli : Customs Code Committee (Comitato Codice Doganale) :Customs Code Committee (Comitato Codice Doganale) : Si occupa delle modalità d’applicazione del nuovo Codice Doganale ComunitarioSi occupa delle modalità d’applicazione del nuovo Codice Doganale Comunitario Electronic Customs Group (Gruppo dogana elettronica)Electronic Customs Group (Gruppo dogana elettronica) Si occupa del coordinamento dei vari progetti di tecnologie dell’informazione collegate al nuovo CDCSi occupa del coordinamento dei vari progetti di tecnologie dell’informazione collegate al nuovo CDC Una serie di gruppi di progetto dipendenti dai due gruppi di lavoro principali:AIS, SASP, AEO etc. …Una serie di gruppi di progetto dipendenti dai due gruppi di lavoro principali:AIS, SASP, AEO etc. …

9 9 COM ECG CCC EORI SASPAISSEAP AEO AEO IT AES Single Economic operator identification Automated Export system AEO and database Single access point Single authorisation Automated Import System

10 10 Riforma del CDC: punti qualificanti Il Clecat ha espresso favore per gli obiettivi primari della riforma:Il Clecat ha espresso favore per gli obiettivi primari della riforma: Adeguamento del codice all’ambiente digitale;Adeguamento del codice all’ambiente digitale; Armonizzazione a livello EU attraverso le autorizzazione a procedure semplificate e l’accesso alle operazioni doganali centralizzate;Armonizzazione a livello EU attraverso le autorizzazione a procedure semplificate e l’accesso alle operazioni doganali centralizzate; Facilitazioni per gli operatori autorizzati (AEO) – per ora: promesse …Facilitazioni per gli operatori autorizzati (AEO) – per ora: promesse … Restano alcuni nodi da scogliereRestano alcuni nodi da scogliere L’accreditamento dei rappresentanti in dogana;L’accreditamento dei rappresentanti in dogana; Regole chiare ed eque per il credito/debito in doganaRegole chiare ed eque per il credito/debito in dogana Dirimere il problema delle responsabilità delle persone che firmano la dichiarazione di debito;Dirimere il problema delle responsabilità delle persone che firmano la dichiarazione di debito; L’autorizzazione unica per le procedure semplificateL’autorizzazione unica per le procedure semplificate Il Clecat s’oppone con successo alla limitazione di quest’opzione ai soli proprietari delle merci …Il Clecat s’oppone con successo alla limitazione di quest’opzione ai soli proprietari delle merci …

11 11 L’accreditamento dei rappresentati in dogana La Commissione è da sempre contraria ad una procedura d’accreditamento a livello EULa Commissione è da sempre contraria ad una procedura d’accreditamento a livello EU L’azione (cfr. proposta Clecat) del Clecat ha condotto il Parlamento all’adozione del rapporto Fourtou.L’azione (cfr. proposta Clecat) del Clecat ha condotto il Parlamento all’adozione del rapporto Fourtou.proposta Clecatrapporto Fourtouproposta Clecatrapporto Fourtou Il Consiglio sembra orientato ad adottare una soluzione di compromesso basata sui seguenti principi:Il Consiglio sembra orientato ad adottare una soluzione di compromesso basata sui seguenti principi: L’accreditamento a livello nazionale rimane una scelta degli stati membri;L’accreditamento a livello nazionale rimane una scelta degli stati membri; E’ stato introdotto il principio dei tre criteri proposti dal ClecatE’ stato introdotto il principio dei tre criteri proposti dal Clecat I Rappresentanti in dogana che sono in linea con i requisiti dell’operatore autorizzato (AEO) hanno libero accesso agli altri stati membri senza ulteriori formalità.I Rappresentanti in dogana che sono in linea con i requisiti dell’operatore autorizzato (AEO) hanno libero accesso agli altri stati membri senza ulteriori formalità. Il Clecat ha scritto al Presidente Barroso sottolineando che la combinazione del compromesso del Consiglio con l’ emendamento Fourtou del Parlamento porterebbe ad una soluzione definitiva con soddisfazione delle parti.Il Clecat ha scritto al Presidente Barroso sottolineando che la combinazione del compromesso del Consiglio con l’ emendamento Fourtou del Parlamento porterebbe ad una soluzione definitiva con soddisfazione delle parti.scritto al Presidente scritto al Presidente

12 12 Principali azioni intraprese Parlamento Europeo:Parlamento Europeo: Rapporteur della Commissione IMCO, tutti i membri dello IMCO, tutti i parlamentari Europei:Rapporteur della Commissione IMCO, tutti i membri dello IMCO, tutti i parlamentari Europei: Raccomandazione sull’ accreditamento dei rappresenti in dogana (PP 6/2006)Raccomandazione sull’ accreditamento dei rappresenti in dogana (PP 6/2006) (PP 6/2006) (PP 6/2006) Riforma del codice doganale: debito doganale e garanzie (PP8/2006): viene ripresa la nozione di “dichiarante”Riforma del codice doganale: debito doganale e garanzie (PP8/2006): viene ripresa la nozione di “dichiarante” (PP8/2006) Consiglio (azione concertata con le federazioni nazionali) e rappresentanze permanenti a BruxellesConsiglio (azione concertata con le federazioni nazionali) e rappresentanze permanenti a Bruxelles Commenti ai risultati in prima lettura: (CO 37/2007) and PP 1/2007Commenti ai risultati in prima lettura: (CO 37/2007) and PP 1/2007(CO 37/2007)PP 1/2007(CO 37/2007)PP 1/2007 Debito doganale e garanzie: l’azione è in corso.Debito doganale e garanzie: l’azione è in corso.

13 13 La sicurezza in dogana Conciliare facilità e prevenzione, “DG TAXUD ha lavorato sullo sportello unico per un certo periodo”: ecco il cosiddetto “emendamento sicurezza”.Conciliare facilità e prevenzione, “DG TAXUD ha lavorato sullo sportello unico per un certo periodo”: ecco il cosiddetto “emendamento sicurezza”. C’era inizialmente un’aspirazione (im) proponibile e velleitaria: eliminare l’intervento umano nelle dichiarazioni, che verrebbero automatizzate;C’era inizialmente un’aspirazione (im) proponibile e velleitaria: eliminare l’intervento umano nelle dichiarazioni, che verrebbero automatizzate; C’è ora un’aspettativa ragionevole: proporre ed erogare servizi più efficienti e competitivi con l’ausilio della tecnologia dell’informazione applicata alla dogana.C’è ora un’aspettativa ragionevole: proporre ed erogare servizi più efficienti e competitivi con l’ausilio della tecnologia dell’informazione applicata alla dogana. Gli spedizionieri, gli operatori logistici ed i rappresentanti in dogana rappresentano un grosso mercato per l’industria ICT: lavorando insieme si possono erogare servizi migliori e più competitivi!Gli spedizionieri, gli operatori logistici ed i rappresentanti in dogana rappresentano un grosso mercato per l’industria ICT: lavorando insieme si possono erogare servizi migliori e più competitivi!

14 14 Land ADR/RID/ADN - EC COM 2006/852 Shipping Line Megacarrier Economies of scale Maritime EC 725/2004 Air transport, EC 2320/2002 Shipping Agent Stevedore Custom Agent Freight Forwarder Rail / Trucking / Barge Depot Trucking Level of functional integration Port EC 65/2005 EU SECURITY LEGISLATION / STANDARDS Customs EC 648/2005 Customs EC 1875/2006 GUIDELINES ISPS Regulated Agent AEO ISO series Known Consigner SQAS ISO 9000/1 TAPA-TSR/ TSF Various ISO standards ICSO CEN C-TPAT CSI BASC CUSTOMS POLICE TRANSPORT INTERIOR JUSTICE Account Consigner Trucking DG TREN for Clecat SI June 8 th 2007

15 15 Le priorità del CLECAT Problemi legali già risolti:Problemi legali già risolti: Dichiarazione preventivaDichiarazione preventiva E’ possibile per gli operatori logistici, spedizionieri e rappresentanti in dogana spedire la DP (è una scelta e non un obbligo);E’ possibile per gli operatori logistici, spedizionieri e rappresentanti in dogana spedire la DP (è una scelta e non un obbligo); E’ possibile spedire la dichiarazione ad un ufficio doganale a scelta, anche non al punto d’arrivo;E’ possibile spedire la dichiarazione ad un ufficio doganale a scelta, anche non al punto d’arrivo; Stato di Operatore Economico AutorizzatoStato di Operatore Economico Autorizzato E’ possibile fare domanda per tutte le aziende del settore (spedizionieri, logistici, doganalisti)E’ possibile fare domanda per tutte le aziende del settore (spedizionieri, logistici, doganalisti) Problema da risolvere:Problema da risolvere: nell’applicazione pratica avremo regole uniformi?nell’applicazione pratica avremo regole uniformi? Le modalità d’applicazione nei singoli stati membri saranno armonizzate?Le modalità d’applicazione nei singoli stati membri saranno armonizzate?

16 16 Adottare la sicurezza: la dichiarazione preventiva La dichiarazione sommaria per via elettronica:La dichiarazione sommaria per via elettronica: Il problema dei costiIl problema dei costi Adattare procedure interne e sistemi informaticiAdattare procedure interne e sistemi informatici 27 sistemi nazionali diversi? Oh. No!27 sistemi nazionali diversi? Oh. No! Il problema della segretezza dei datiIl problema della segretezza dei dati È stato basilare garantire che gli spedizionieri potesse trasmettere i dati direttamente alla doganaÈ stato basilare garantire che gli spedizionieri potesse trasmettere i dati direttamente alla dogana Il problema delle responsabilitàIl problema delle responsabilità Colui che presenta i dati deve farsi carico di ritrasmettere accuratamente i dati ricevutiColui che presenta i dati deve farsi carico di ritrasmettere accuratamente i dati ricevuti Il problema della programmazione:Il problema della programmazione: C’è un anno e mezzo di fronte, ma molti “stakeholders” pensano di già di non farcela … è un vantaggio per noi?C’è un anno e mezzo di fronte, ma molti “stakeholders” pensano di già di non farcela … è un vantaggio per noi?

17 17 Mettersi d’accordo con i vettori La dichiarazione preventiva entra in vigore La dichiarazione preventiva entra in vigore Gli strumenti di tecnologia dell’informazione che occorrono sono in allestimento:Gli strumenti di tecnologia dell’informazione che occorrono sono in allestimento: Ad aprile (con la partecipazione di Fedespedi) ci sono state riunioni per la mappatura dei tracciati, divise per modalità di trasporto:Ad aprile (con la partecipazione di Fedespedi) ci sono state riunioni per la mappatura dei tracciati, divise per modalità di trasporto: Il problema di collegare la dichiarazione preventiva (ESD) con il manifesto elettronico (preavviso d’arrivo) (PAN)Il problema di collegare la dichiarazione preventiva (ESD) con il manifesto elettronico (preavviso d’arrivo) (PAN) Le aziende del nostro settore devono poter trasmettere la dichiarazione preventiva autonomamente, se lo desiderano;Le aziende del nostro settore devono poter trasmettere la dichiarazione preventiva autonomamente, se lo desiderano; La dogana deve poter conoscere i dati dell’intero carico:La dogana deve poter conoscere i dati dell’intero carico: I vettori possono trasmettere il preavviso d’arrivo a livello di manifesto, che può riportare dati sufficienti a recuperare le singole dichiarazioni preventive (questa è la posizione ancora recentemente ribadita)I vettori possono trasmettere il preavviso d’arrivo a livello di manifesto, che può riportare dati sufficienti a recuperare le singole dichiarazioni preventive (questa è la posizione ancora recentemente ribadita)recentemente ribaditarecentemente ribadita

18 18 Adottare la sicurezza: l’operatore autorizzato E’ una scelta delle nostre aziende se chiedere la qualifica di OEA:E’ una scelta delle nostre aziende se chiedere la qualifica di OEA: Al momento non ci sono semplificazioni ulteriori, in aggiunta a quelle esistenti;Al momento non ci sono semplificazioni ulteriori, in aggiunta a quelle esistenti; I requisiti di sicurezza in particolare non saranno facili da raggiungere.I requisiti di sicurezza in particolare non saranno facili da raggiungere. I criteri (art. 15) sono propedeutici all’accreditamento in altri stati membri, ma …I criteri (art. 15) sono propedeutici all’accreditamento in altri stati membri, ma … Gli esportatori/importatori devono poter trarre vantaggio dall’utilizzo di un rappresentante accreditato: se non si possono passare le facilitazioni a valle non si capisce quale sia il beneficio …Gli esportatori/importatori devono poter trarre vantaggio dall’utilizzo di un rappresentante accreditato: se non si possono passare le facilitazioni a valle non si capisce quale sia il beneficio …  modifica richiesta del testo d’applicazione.

19 19 In conclusione Le aziende del settore condividono gli obiettivi della riforma: Le aziende del settore condividono gli obiettivi della riforma: Rivisitare il ruolo delle dogane europee per renderle moderne, digitali, dotate di procedure uniformi e semplificate.Rivisitare il ruolo delle dogane europee per renderle moderne, digitali, dotate di procedure uniformi e semplificate. Il nostro settore ricercaIl nostro settore ricerca la massima facilitazione delle procedure per snellire il processo logisticola massima facilitazione delle procedure per snellire il processo logistico Un riconoscimento per il ruolo dei rappresentanti in doganaUn riconoscimento per il ruolo dei rappresentanti in dogana

20 20 Lavoriamo insieme !


Scaricare ppt "1 LE RIFORME DOGANALI EUROPEE Il Clecat e l’azione del settore a Bruxelles La Segreteria del Clecat per FEDESPEDI Settembre 2007 MILANO - ROMA."

Presentazioni simili


Annunci Google