La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Giampaolo Azzoni Etica nell’epoca di Internet Pavia, 15 marzo 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Giampaolo Azzoni Etica nell’epoca di Internet Pavia, 15 marzo 2012."— Transcript della presentazione:

1 Giampaolo Azzoni Etica nell’epoca di Internet Pavia, 15 marzo 2012

2 2 La responsabilità sui contenuti > L’etica della comunicazione è stata per lungo tempo (e in buona parte è ancora) una responsabilità per i contenuti. > Su tale responsabilità verso i contenuti si sono modellate le deontologie di tutte le professioni della comunicazione. > Minimo etico: impegno delle parti a comunicare evitando l’esplicita menzogna

3 3

4 4 Le caratteristiche rivoluzionarie dei nuovi media > Convergenza > Facilità d’accesso (oltre professionista / amatore) > Partecipazione / connessione degli utenti (oltre emittente / ricevente). > Costo marginale tendente a zero

5 5 Gli impatti sulle organizzazioni > Una disponibilità di dati in progressione geometrica > Una vulnerabilità crescente di ogni soggetto pubblico > Una progressiva porosità delle istituzioni e delle organizzazioni > Una continua perdita di controllo anche su tematiche un tempo riservate

6 6

7 7 La porosità delle organizzazioni: un esempio vissuto

8 8 Dal “Corriere della Sera”, 7 settembre 2011 Il blogger che difende gli hacker guiderà «La Civiltà Cattolica» Padre Antonio Spadaro, 45 anni, chiamato alla direzione della prestigiosa rivista dei gesuiti Di recente aveva fatto parlare di sé un suo articolo sul tema «Etica hacker e visione cristiana».

9 9 9 Velocità esponenziale dell’innovazione Fonte: Ray Kurzweil, The Singularity is Near, 2005; tr. it. p. 34 ss.

10 10 La legge di Moore in informatica Fonte: Ray Kurzweil, The Singularity is Near, 2005; tr. it. p. 64

11 11 3 epoche nelle tecnologie dell’informazione Mainframe 1 Personal Computer2 Ubiquitous computing (ubicomp) prima fase: mobile computing tendenza: Internet of Things3

12 12 Connecting Fonte: IERC-European Research Cluster on the Internet of Things

13 13 Le 1000 interruzioni ogni 3’ Cambio di task: ogni 3’ 25’ 25’ per riprendere il task interrotto 44% 44% di interruzioni per cause “interne” Una ricerca recentissima di Gloria Mark (University of California, “HBR”, 2012, n. 1)

14 14 Un nuovo habitus di lavoro > “c’è qualcosa di più importante altrove” > “continuous partial attention” (Linda Stone) > multitasking

15 15 C’è qualcosa di più importante altrove “We live in an age of discontinuity and disruption. Sitting last Thursday in a deli in Lake George with my family, I noticed that, when we had finished our sandwiches, we all checked our cell phones for messages, and I tweeted the underlying idea of what was going on with that technology: something happening somewhere else is, at the moment, more important than something happening here. And that’s as true of time as of space—many of our virtual communications aren’t in real time, like a phone call, but belong to a minute or a half-hour ago, and we send our response off into the future moment when our friend or colleague will retrieve it.” “The New Yorker”, 2 settembre 2011

16 16 Sempre connessi

17 17

18 18

19 19

20 20 L’importanza dei social network: Egitto, Iran, Londra...,

21 21 ….Wall Street...,

22 22...ma anche Islanda: una Costituzione in crowdsourcing > Elezione di 25 cittadini tra 522 adulti non appartenenti a nessun partito politico, ma sostenuti da almeno 30 cittadini > Sito Internet dell’Assemblea costituente > Ogni cittadino poteva inviare commenti e proposte > Presenza su Facebook e Twitter > Canale su YouTube

23 23 “I don’t think it’s crazy to ask if your CEO is the next Mubarak,” Gary Hamel

24 24 Il potere nelle organizzazioni gerarchiche e in quelle a rete organizzazioni gerarchiche Potere Relazioni organizzazioni a rete Relazioni Potere Risultati

25 25 Page  25 Misurare il proprio network

26 26 Page  26

27 27 Page  27

28 28 Page  28

29 29 Page  29 Il mio posizionamento

30 30

31 31... Il passaggio cruciale per l’etica della comunicazione oggi responsabilità per la relazione responsabilità per i contenuti

32 32 Fonte: 2011 Edelman Trust Barometer

33 33 “Trust is built by sharing vulnerability. The more you expose and share your problems, the more successful you become.” John Hagel

34 34 Gli spazi della relazione (Landscape Architecture: Jane Hutton & Adrian Blackwell)

35 35 Gli spazi della relazione > Responsabilità della comunicazione significa, innanzitutto, prendersi cura di spazi delle relazioni in cui i vari soggetti possono tra di loro condividere conoscenze e opinioni. > Nella società liquida ed accelerata, la comunicazione è chiamata ad essere cura del progetto comune: di ciò che due o più soggetti possono insieme costruire. > Internet può avere un ruolo fondamentale (vedi la grande attenzione verso il we-gov), ma relazioni online e relazioni in presenza normalmente si alimentano reciprocamente.

36 36 Il cambiamento di ruolo della comunicazione Influire nelle relazioni Governare le relazioni 1 2 Costruire insieme la relazione 3

37 37 Il framing relazionale e la costruzione dello spazio delle relazioni

38 38 L’output essenziale di un’attività di comunicazione > La costruzione di beni relazionali, cioè vantaggi che derivano dall’essere parte di una relazione. > Spazi della relazione richiedono tempi della relazione: la credibilità si misura attraverso le esperienze condivise. > Le persone tendono ad avere relazioni con altre persone piuttosto che con organizzazioni o ideologie


Scaricare ppt "Giampaolo Azzoni Etica nell’epoca di Internet Pavia, 15 marzo 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google