La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’Europa degli stati nazionali (pag. 284-290) 12/01/2015Elettra Gambardella - IIS Tassara (Sez.Pisogne) 1.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’Europa degli stati nazionali (pag. 284-290) 12/01/2015Elettra Gambardella - IIS Tassara (Sez.Pisogne) 1."— Transcript della presentazione:

1 L’Europa degli stati nazionali (pag ) 12/01/2015Elettra Gambardella - IIS Tassara (Sez.Pisogne) 1

2 Irrigidimento autoritario Europa post 1848: impossibilità seconda restaurazione Stabilità, equilibrio e nuove concessioni riformiste : nuovi obiettivi borghesia Inghilterra officina del mondo, : periodo liberale d’oro età vittoriana Profonde disuguaglianze sociali e aristocrazia operaia Pace sociale e sistema bipartitico: orientamento riformista-integrativo classe operaia Riforma elettorale, riconoscimento Trade Unions, obbligatorietà istruzione elementare Francia: Napoleone III e la dittatura postrivoluzionaria: colpo di stato e secondo impero Il bonapartismo : coniugazione autoritarismo e consenso plebiscitario (suff.univ.masch.) Impiego risorse pubbliche per decollo industriale: infrastrutture e sostegno borghesia Politica liberale napoleonica: libertà stampa e diritto associazione La fallimentare politica estera vs Austria e Prussia, il caso Algeria 1870: la sconfitta regia per mano prussiana, la repubblica ( ) La Comune di Parigi: 90 membri, 25 operai a suff.univ., revocabili Stipendi proletari, confisca fabbriche e assegnazione a cooperative, gratuità istruzione, nazionalizzazione proprietà ecclesiastiche : la violenta repressione governativa ( morti) 12/01/2015Elettra Gambardella - IIS Tassara (Sez.Pisogne) 2

3 1871: unificazione Germania da monarchia prussiana (annessione Stati Confederazione) Monarchia costituzionale con Camera bassa (elettiva) e Camera signori (nominativa) 1861: conflitto costituzionale per le riforma dell’esercito 1862: nomina di cancelliere a Otto von Bismarck, politica antiliberale e autoritaria Realpolitik: concezione fondata sui rapporti di forza, anziché su principi e valori politici Ideazione progressiva espansione aggressiva della Prussia e consenso nazional-liberali Politica espansionistica: le vittoria su Austria (1866), Francia (1870) 1871, nascita Secondo Reich: primo – S.R.I.G. (Otone I, 962 / Napoleone, 1806) v. cartina pag. 289 per dinamiche formazione II Reich 12/01/2015Elettra Gambardella - IIS Tassara (Sez.Pisogne) 3

4 L’Europa degli imperi (pag ) 12/01/2015Elettra Gambardella - IIS Tassara (Sez.Pisogne) 4

5 Pericolosa semplificazione geopolitica europea e dell’impero ottomano (area balcanica) La contrarietà di Russia e Austria alla formazione degli stati nazionali Analogie: entità politico-culturali, spinte indipendentiste, arretratezza economico-politica Questione d’Oriente : incapacità di confronto dell’impero con potenze occidentali Area commerciale-militare influenza russa: Mediterraneo, Mar Rosso, Golfo Persico Il ruolo della Russia nella lotta di indipendenza slava (panslavismo e ortodossia) La Guerra di Crimea ( ): attacco Russia a Impero ottomano, difeso da GB e FR Inclinazione assetti internazionali definiti dal Congresso di Vienna Russia:arretratezza e necessità urgente di riforme (90% popolo nella campagne) Produttività bassissima a causa di tecniche e strumenti antiquati 1858: servi della gleba, 22 su 57 milioni di persone (feudalesimo e corvèes) La staticità della società russa e l’impedimento dell’uso flessibile della forza-lavoro 1861: lo zar Alessandro II e la stagione riformatrice (abolizione feudalesimo, alleggerimento censura, riforma sistema giudiziario, permesso assemblee elettive) Austria: inarrestabile declino e insufficienza riforme imperatore Francesco Giuseppe Passivo del bilancio statale cause costi burocrazia ed esercito La duplice monarchia : austriaci e ungheresi con governi e parlamenti propri 12/01/2015Elettra Gambardella - IIS Tassara (Sez.Pisogne) 5

6 Le nazioni americane (pag ) 12/01/2015Elettra Gambardella - IIS Tassara (Sez.Pisogne) 6

7 1800, secolo costruzione stati nazionali americani: processo conflittuale e violento Espansione verso ovest, colonizzazione nuovi territori e boom demografico 1860: 7/10 americani < 30 anni: alto tasso natalità e forte immigrazione Pressione demografica, produzione cereali, cotton gin, decollo settore industriale, domanda mercato interno, innovazione tecnologica, ricchezza fonti energetiche Ferrovia coast to coast (Pacifico/Atlantico): mobilità territoriale e mezzi comunicazione Alfabetizzazione e scolarizzazione: investimenti del governo per società e lavoro Democrazia avanzata: libertà di stampa, quotidiana e popolare, suff. univ.masch. Criticità: profonde disuguaglianze, self-made men, middle class Forma politica: bipartitismo tra partito repubblicano e democratico Repubblicani: ceti industriali, protezionismo, governo federale Democratici: classe media e libertà mercato (spoil system di Jackson) Conflitto politico tra federalisti e confederalisti (guerra civile ) 3 grandi aree regionali: → nord-est (manifatture, commerci, finanza) → centro-nord/midwest (agricoltura) → sud (piantagioni cotone) La trappola dell’cotton belt 12/01/2015Elettra Gambardella - IIS Tassara (Sez.Pisogne) 7

8 Il problema della schiavitù (1/3 popolazione del Sud) e la Costituzione del 1787 (1807) Il compromesso del Missouri (1820) e gli slave states (15a 16) 1850: nascita movimento abolizionista e l’aggressione nordista degli yankee 1860: elezione di Abram Lincoln, il sogno di una grande repubblica unitaria e omogenea Secessione 7Stati (conf. Carolina, Alabama, Georgia, Florida, Mississipi, Louisiana, Texas) La guerra civile ( ): contrapposizione Unione e Confederazione L’Homestead Act verso l’ovest e la costruzione della ferrovia transcontinentale morti: il prezzo della nascita della nazione unitaria dopo vittoria Unione La morte di Lincoln prima del decreto del XIII emendamento Costituzione : indipendenza sudamericana dopo 300 anni dominio spagnolo e portoghese Alla guida della lotta i creoli – latifundistas (classe dirigente locale, eredi colonizzatori) Insofferenza per carico fiscale madrepatria e conflitto con i peninsulares (v. pag. 302) Il declino della potenza commerciale e militare spagnola e portoghese Rivendicazioni autonomiste fin dal 1809 e appoggi di GB e USA I libertadores : il caso di Simon Bolivar (Venezuela, Colombia, Ecuador e sud-Perù) Il sogno irrealizzabile di una federazione di stati latino-americani e i caudillos La dottrina Monroe e l’interesse degli stati europei verso il Messico 12/01/2015Elettra Gambardella - IIS Tassara (Sez.Pisogne) 8


Scaricare ppt "L’Europa degli stati nazionali (pag. 284-290) 12/01/2015Elettra Gambardella - IIS Tassara (Sez.Pisogne) 1."

Presentazioni simili


Annunci Google