La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA PRODUZIONE E IL COMMERCIO DELLE PERE ELISA MACCHI Cesena, 24 settembre 2014.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA PRODUZIONE E IL COMMERCIO DELLE PERE ELISA MACCHI Cesena, 24 settembre 2014."— Transcript della presentazione:

1 LA PRODUZIONE E IL COMMERCIO DELLE PERE ELISA MACCHI Cesena, 24 settembre 2014

2 Situazione produttiva LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ

3 Situazione produttiva La produzione mondiale di pere recentemente si pone sui 23,2 milioni di tonnellate (media 2009/2012) Fonte: elaborazioni CSO su dati FAO EMISFERO NORD circa 21,7 milioni di tonnellate (media 2009/2012) EMISFERO SUD circa 1,5 milioni di tonnellate (media 2009/2012) LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ

4 Pere, emisfero Sud: serie storica delle produzioni Produzioni stabili nell’ultimo decennio su poco oltre 1,5 milioni t. Fonte: elaborazioni CSO su dati WAPA LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ

5 Pere, emisfero Sud: principali Paesi produttori Sul piano varietale l’offerta 2014 è dominata dalla cultivar Packham’s Triumph (36%) seguita da William BC / Bartlett (33%) Fonte: elaborazioni CSO su dati WAPA LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ Argentina: Recentemente l’offerta di pere argentine sembra stabile su oltre tonnellate annuali. Il Sud Africa vede crescere l’offerta da poco più di tonnellate a tonnellate

6 Pere, emisfero Nord: principali aree produttive Fonte: elaborazioni CSO su dati FAO Nord America t. pari al 13% del totale Usa t. Nord Africa t. pari al 6% del totale Algeria t. Europa (UE+extra UE) t. pari a circa il 50% del totale Asia t. Asia – Cina t. pari al 30% del totale Turchia t. Korea Sud t. India t. Giappone t. Produzione media LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ

7 Pere, UE (28): trend produttivo Fonte: elaborazioni CSO su dati WAPA Nell’UE28 la produzione stabile sui 2,5 milioni di tonnellate fino a qualche anno fa, recentemente oscilla attorno ai 2,3 milioni di tonnellate Nel 2014 con circa 2,3 milioni di tonnellate potrebbe posizionarsi sul -2% rispetto al 2013 e -4% rispetto alla media LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ

8 Pere, UE (28): evoluzione del riparto varietale Fonte: elaborazioni CSO su dati WAPA + incrementano Conference, Abate e Rocha - Flettono le altre cv tradizionali Media Media LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ

9 Pere, UE (28): previsioni 2014 per varietà Fonte: elaborazioni CSO su dati WAPA In crescita ABATE e ROCHA CONFERENCE costante In calo WILLIAM, KAISER, BLANQUILLA LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ

10 Pere, UE (28): trend produttivo principali Paesi (escl. IT) Fonte: elaborazioni e dati CSO Flette la produzione spagnola e francese. Contemporaneamente sono in espansione le produzioni di Belgio, Olanda e Portogallo. LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ 2014 Belgio: t., +8% sul 2013 Olanda: t., +3% sul 2013 Portogallo: t., +9% sul 2013

11 Pere, Italia: trend produttivo Fonte: elaborazioni CSO su dati WAPA Trend stabile attorno alle t. fino al Recentemente a causa delle frequenti variazioni di resa, la produzione media si pone sotto le tonnellate Le previsioni 2014 (metà luglio) esprimevano una produzione attorno a poco oltre le tonnellate, -3% sul 2013 LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ

12 Pere, Italia: aggiornamento della situazione produttiva (set 2014) Fonte: elaborazioni e dati CSO LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ L’aggiornamento delle previsioni di produzione a settembre 2014 confermano generalmente le stime di metà luglio, con una produzione inferiore di qualche punto percentuale rispetto all’anno passato

13 Pere, Italia: aggiornamento della situazione produttiva (set 2014) Fonte: elaborazioni e dati CSO LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ Il prodotto 2014 si distingue per la buona qualità e buone caratteristiche di conservazione. Da sottolineare l’importante anticipo delle raccolte che allunga i tempi di commercializzazione delle pere

14 Andamento commerciale LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ

15 Pere, Italia: acquisti al dettaglio delle famiglie italiane Fonte: elaborazioni CSO su dati GFK Italia Progressiva diminuzione del consumo nazionale da circa t. a circa t., -23% Nel 2013 flessione del 10% rispetto al già basso volume Nel periodo gen-lug % rispetto al gen-lug 2013 LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ

16 Pere, Italia: indice di penetrazione e acquisto per famiglia Fonte: elaborazioni CSO su dati GFK Italia LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ

17 Pere, Italia: andamento delle esportazioni Fonte: elaborazioni CSO su dati ISTAT I quantitativi destinati al mercato estero appaiono in aumento (al di là delle oscillazioni dovute alla disponibilità annuale). Se nei primi anni 2000 si rimaneva sotto le t. recentemente si è arrivati a sfiorare le t. con un buon incremento anche del valore. Stabile appare l’import sulle t. LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ

18 Pere, Italia: % di produzione destinata all’export Fonte: elaborazioni CSO su dati ISTAT Si rafforza la quota di prodotto indirizzata all’estero. Nei primi anni 2000 l’export rappresentava circa il 15% della produzione. Ultimamente si è arrivati a quota 22% LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ

19 Pere, Italia: le destinazioni dell’export Fonte: elaborazioni CSO su dati ISTAT Diminuiscono i quantitativi indirizzati i UE (28) (dal 95% all’87%). Aumentano i paesi africani da volumi irrisori al 5/8% delle ultime due campagne commerciali. Il mercato dei paesi europei extra-Ue sono arrivati a rappresentare circa il 7% per poi scendere al 5% nell’ultima stagione LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ

20 Pere, Italia: le principali destinazioni nella UE (28) Fonte: elaborazioni CSO su dati ISTAT Esportiamo in tutti i paesi comunitari. I principali rimangono: Germania mediamente poco oltre le tonnellate e Francia mediamente circa tonnellate ma nelle ultime stagioni LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ

21 Pere, Italia: le principali destinazioni nella UE (28) Fonte: elaborazioni CSO su dati ISTAT Aumentano le esportazioni verso paesi come Austria ed i paesi dell’est Europa, soprattutto nelle annate di maggiore produzione. Scende invece la penetrazione in Regno Unito LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ

22 Pere, Italia: le principali destinazioni extra UE (28) Fonte: elaborazioni CSO su dati ISTAT Esportiamo in diverse destinazioni al di fuori dalla Ue28 ma i principali paesi raggiunti in termini di volumi sono: Libia in una buona progressione e Russia in incremento fino al 2012/13 ma con volumi ridimensionati nel 2013/14. Costante la Svizzera LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ

23 Pere: i principali concorrenti esteri dell’export italiano Fonte: elaborazioni CSO su dati EUROSTAT Tutti principali esportatori europei incrementano. Forte incidenza del prodotto riesportato nel prodotto commercializzato da parte di Belgio ed Olanda. LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ

24 i principali concorrenti dove esportano? Fonte: elaborazioni CSO su dati EUROSTAT Olanda GERMANIA - 1° destinazione con il 25% del totale esportato ( tonn. medie) che corrispondono a quasi il 45% dell’import tedesco. RUSSIA - nel 2013/14 il volume ha superato le tonn.; nonostante alcune oscillazioni annuali può valere fino al 20% del totale esportato UK - oltre tonn., quasi il 15% del totale FRANCIA - poco meno di tonn., quasi il 10% del totale Forte propensione verso Germania, Regno Unito e Francia nonostante un lieve calo nelle ultime stagioni. I quantitativi destinati al mercato russo appaiono rilevanti e molto altalenanti. In incremento il volume verso i Paesi dell’Est Europa. Belgio RUSSIA - 1° destinazione con oltre il 40% del totale esportato ( tonn.) che corrisponde al 30% del totale dell’import russo. UK - quasi tonn. nel 2013/14, il 10% del totale FRANCIA - circa tonn., il 10% del totale Importante incremento verso Russia e Regno Unito; aumentano Paesi dell’est (Lituania e Bielorussia) come ponte per la Russia? In diminuzione volumi verso Germania (2%) e Spagna (4%). Costante il mercato francese. Portogallo BRASILE - 1° destinazione nel 2013/14 esportate circa tonn., pari a quasi il 40% del totale. Corrisponde ad oltre il 20% dell’import brasiliano. UK - pur con oscillazioni, circa tonn. medie, quasi il 20% del totale FRANCIA tonn. nell’ultima stagione, circa il 15% del totale In aumento le destinazioni raggiunte e quelle principali aumentano il volume. Spagna ITALIA - 1° destinazione circa t. Da sottolineare l’incremento dell’export verso Italia nei primi mesi del 2014, +150% rispetto alle due annate precedenti. FRANCIA - circa tonn. Inviate circa tonn. di prodotto ciascuno anche in Marocco, Germania, Brasile e Russia. LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ

25 Alcuni dei principali Paesi importatori (escl. Russia) Fonte: elaborazioni CSO su dati FAO/Eurostat LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ Brasile: 201 milioni di abitanti 7° posto per PIL nominale USA: 316 milioni di abitanti 1° posto per PIL nominale Emirati Arabi Uniti: 7,5 milioni di abitanti 30° posto per PIL nominale Arabia Saudita: 29 milioni di abitanti 19° posto per PIL nominale

26 Alcuni dei principali Paesi importatori dove non possiamo andare perché barriere fitosanitarie impediscono le esportazioni di pere italiane in queste destinazioni Fonte: elaborazioni CSO su dati FAO/Eurostat LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ Indonesia: 245 milioni di abitanti 16° posto per PIL nominale Vietnam: 88 milioni di abitanti 58° posto per PIL nominale Messico: 117,5 milioni di abitanti 14° posto per PIL nominale Cina: 1,35 miliardi di abitanti 2° posto per PIL nominale

27 Conclusioni Fonte: elaborazioni CSO su dati EUROSTAT Diminuisce il consumo nazionale di pere Nasce la necessità di esportare maggiormente Paesi come Belgio, Olanda e Portogallo che hanno visto in questi anni aumentare la loro potenzialità produttiva sono paesi con una forte propensione all’export I mercati di destinazione sono sostanzialmente gli stessi È ancora più importante quindi cercare di penetrare nuovi mercati accessibili e di aprire i mercati attualmente non accessibili La forte necessità di esportare crea maggiore concorrenza sui mercati esteri con gli altri importanti paesi produttori. Indispensabile sarà l’analisi dei costi di produzione per cogliere le criticità rispetto agli altri paesi maggiormente competitivi Non è da dimenticare il rilancio del mercato interno La campagna 2014 sembra connotarsi come un’annata dalle produzioni normali, al di sotto per quanto riguarda l’Italia dal potenziale produttivo, con una buona qualità delle produzioni e un calendario di commercializzazione ampio LA SITUAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE DELLE PERE: CRITICITÀ, PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ

28 GRAZIE PER L’ATTENZIONE facebook/CSOservizi * twitter CSOservizi


Scaricare ppt "LA PRODUZIONE E IL COMMERCIO DELLE PERE ELISA MACCHI Cesena, 24 settembre 2014."

Presentazioni simili


Annunci Google