La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

FONDOPOSTE La previdenza complementare dei dipendenti di Poste Italiane S.p.A. (Accordo del 26 luglio 2002 tra Poste Italiane S.p.A. e tutte le OO.SS.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "FONDOPOSTE La previdenza complementare dei dipendenti di Poste Italiane S.p.A. (Accordo del 26 luglio 2002 tra Poste Italiane S.p.A. e tutte le OO.SS."— Transcript della presentazione:

1 FONDOPOSTE La previdenza complementare dei dipendenti di Poste Italiane S.p.A. (Accordo del 26 luglio 2002 tra Poste Italiane S.p.A. e tutte le OO.SS. di categoria ed autorizzato dalla Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione (COVIP) il 21 luglio 2003) SCHEDA INFORMATIVA SINTETICA UILPOST – SEGRETERIA GENERALE

2 Possono volontariamente iscriversi al Fondoposte tutti i dipendenti a tempo indeterminato e quelli con contratto di apprendistato e di formazione e lavoro All’atto dell’adesione il lavoratore dovrà versare una quota di iscrizione una tantum pari a € 5,00 e una cifra dello stesso importo sarà invece versata al Fondo dall’Azienda per ogni lavoratore iscritto L’iscrizione può avvenire in qualsiasi momento ed ha effetto dal 1° giorno del mese successivo all’accettazione del modulo di adesione Il modulo di adesione debitamente compilato e sottoscritto può essere presentato dal lavoratore direttamente a Fondoposte o all’Azienda di appartenenza oppure alle OO.SS. sottoscrittici l’accordo Istitutivo del Fondo

3 Con l’iscrizione al Fondo il lavoratore avrà diritto ad una pensione complementare vitalizia o alla restituzione del capitale accumulato ( rendimenti maturati compresi) ed inoltre avrà la possibilità di ottenere un’anticipazione di una parte del contributi versati. Per ottenere la pensione complementare è necessario avere almeno 5 anni di versamento al Fondo ed aver maturato la pensione di vecchiaia (60 anni di età per le donne e 20 anni di contribuzione, 65 anni di età per gli uomini e 20 anni di contribuzione oppure a prescindere dall’età aver maturato 40 anni di contribuzione). La pensione complementare si può ottenere anche con almeno 15 anni di contribuzione al Fondo ed aver raggiunto 50 anni di età per le donne e 55 anni per gli uomini. In caso di interruzione del rapporto del lavoro prima del diritto alla pensione complementare spetta al lavoratore la restituzione del capitale accumulato comprensivo degli interessi maturati. La posizione contributiva accumulata nel Fondoposte può essere trasferita presso un altro Fondo pensione In caso di decesso del lavoratore i benefici del Fondo saranno erogati agli eredi legittimi.

4 Gli organismi di Fondoposte, sono costituiti dall’Assemblea dei delegati (60 delegati), da un Consiglio di Amministrazione (14 consiglieri) e dal Collegio dei Revisori Contabili (4 membre effettivi e 2 supplenti) Negli organismi del Fondo l’Azienda e le OO.SS. di categoria sono rappresentate in forma paritetica. I 30 rappresentanti dell’Assemblea dei delegati in rappresentanza dei soci lavoratori saranno eletti, dopo la fase di avvio del Fondo, da tutti i lavoratori iscritti a Fondoposte Informazioni sull’andamento di Fondoposte saranno periodicamente portate a conoscenza del lavoratore associato. Il controllo dell’attività del Fondo è affidato alla Commissione di Vigilanza sui Fondi pensione (COVIP) e i contributi vengono versati in una Banca depositaria controllata anch’essa da Banca d’Italia, Consob e ISVAP Per i lavoratori che hanno instaurato l’attività lavorativa prima del la contribuzione minima è composta dall’ 1 % versato dal lavoratore, dall’ 1 % versato dall’Azienda e dal 2,50 % dell’accantonamento annuo del TFR. Per i lavoratori che hanno instaurato l’attività lavorativa dopo il la contribuzione minima è composta dall’ 1 % versato dal lavoratore, dall’1 % versato dall’Azienda e dal 100 % dell’accantonamento annuo del TFR

5 Il lavoratore all’atto dell’adesione può optare di incrementare la contribuzione al Fondo fino al 4 % della sua retribuzione, con incrementi minimi di 0,50 punti di percentuale (1,50 % o 2 % o 2,50 % o 3 % o 3,50 % o 4 %.) I vantaggi principali del lavoratore che aderisce al Fondoposte sono: Garantirsi una pensione aggiuntiva rispetto a quella erogata dall’Ipost, che per effetto della riforma pensionistica e del passaggio al sistema contributivo nel prossimo futuro non garantirà gli stessi livelli di copertura economica dell’attuale sistema. Ottenere da parte dell’Azienda un contributo dell’1 % della retribuzione, esente dalle tasse, che sarà attribuito solo al lavoratore che si iscrive al Fondo. Un forte risparmio fiscale per i contributi a carico dell’iscritto in quanto sulle quote prelevate direttamente dallo stipendio sarà applicata una riduzione Irpef che consente un risparmio fiscale pari alla relativa aliquota Irpef applicata sulla quota più elevata della sua retribuzione. Investire in modo più conveniente parte del reddito e del TFR

6

7


Scaricare ppt "FONDOPOSTE La previdenza complementare dei dipendenti di Poste Italiane S.p.A. (Accordo del 26 luglio 2002 tra Poste Italiane S.p.A. e tutte le OO.SS."

Presentazioni simili


Annunci Google