La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGRAM MANAGEMENT OFFICE S.E.A.P. Smart Cities ed efficienza energetica : il progetto Bari Smart City Ing. Pasquale Capezzuto Coordinatore del programma.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGRAM MANAGEMENT OFFICE S.E.A.P. Smart Cities ed efficienza energetica : il progetto Bari Smart City Ing. Pasquale Capezzuto Coordinatore del programma."— Transcript della presentazione:

1 PROGRAM MANAGEMENT OFFICE S.E.A.P. Smart Cities ed efficienza energetica : il progetto Bari Smart City Ing. Pasquale Capezzuto Coordinatore del programma Bari Smart City Ufficio Smart City Program Management Office PAES

2 Obiettivi Nazionali al 2020 Target FER/Consumi Finali17% FER nei trasporti10% Settori ETS-21% CO 2 (risp 2005) Settori Non ETS-13% CO 2 (risp 2005) Impegni internazionali STRATEGIA EUROPEA 2050 il Consiglio europeo ha convenuto con l'obiettivo di ridurre le emissioni di gas serra, dei Paesi industrializzati, del % nel 2050 rispetto alle emissioni del 1990,... “ (DG CLIMA, 03/2010) Carta di Lipsia 2007 Dichiarazione di Toledo 2010 Agenda territoriale 2011 Sviluppo Sostenibile

3 Consumo di energia negli Edifici in Europa Non ancora recepita in Italia! Nuova Direttiva 2012/27/UE Efficienza energetica in edilizia Le Citta’ nel Mondo : il 2% del territorio mondiale il 50% della popolazione il 75% dei consumi di energia l’ 80% delle emissioni 40 % consumi 36 % emissioni Direttiva 2002/91/CE D.Lgs. 192/05 e ss.mm.ii. Rendimento energetico in edilizia Direttiva 2010/31/UE Nearly Zero Energy Buildings (nZEB).

4 P.E.A.C. Innovation Partnership Competitivita’ globale tra le Aree Metropolitane nel Mondo Le città del futuro devono adottare un modello globale di sviluppo urbano sostenibile Crescita intelligente, sostenibile e inclusiva Riqualificazione “verde, ecologica o ambientale” delle nostre città Pianificazione Strategica Integrata

5 Il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile della Citta’ Redatto da Approvato dal COMO Office 100 % time CO 2 Emissions ton 60% % New jobs Investments € 1,81 billions Obiettivo : riduzione delle emissioni di CO2 del 40% rispetto al Misure / Azioni

6 Bari Smart City Gli ambiti di intervento Energia Smart grids EducationMobilita’ Rifiuti e risorse Sicurezza Servizi al cittadino Cultura turismo Riqualificazione energetica del patrimonio edilizio Fonti rinnovabili Reti elettriche intelligenti Banda larga Wifi municipal zone Potenziamento mezzo pubblico Decongestione traffico riduzione Inquinamento Smaltimento innovativo differenziata biogas Risparmio idrico Videosorveglianza Prevenzione disastri e-government e-health e-works e-tourism e-education awarness Alta qualita’ della vita S.E.A.P. (Sustainable Energy Action Plan)

7 Organismo edilizio e QUALITA’ URBANA bella scatola vuota conservata o organismo vivo, valorizzato, di qualita’, con involucro ed impianti che devono assicurare la vivibilita’, il comfort, la salubrita’ e bassi consumi energetici agli Occupanti Edificio non isolato ma collegato a reti elettriche, calore, comunicazione, culturali, ecc. ed al contesto urbano Soluzioni urbane integrate Certificazione qualita’ energetica ed ambientale

8 Situazione in Puglia Normativa regionale avanzata nel settore Qualita’ dell’Assetto Urbano L. 20/2001 L. 13/2008 Sviluppo Sostenibile e criteri di sostenibilita’ Normativa regionale in materia di efficienza energetica ??? Conoscenza dello stato energetico edifici ??? Quali consumi e dove? Certificazione energetica inattuata dalla Regione ! Annunci immobiliari Inattuato il D. Lgs. N. 311/06 art. dalla Regione : catasti degli impianti di climatizzazione presso le autorità competenti programma di sensibilizzazione e riqualificazione energetica del parco immobiliare territoriale realizzazione di campagne di informazione e sensibilizzazione dei cittadini. Diagnosi dello stato attuale per attuare politiche pubbliche di incentivazione e monitorarne i risultati Fascicolo del fabbricato????

9 Riqualificazione patrimonio esistente Mercato della riqualificazione edilizia ed energetica a Bari ? in Italia 133 Mld euro. Zone della Citta’ da riqualificare e rigenerare 55% edifici a Bari edificati tra il 1946 e il Incentivi 55% Dal 2007 circa un milione gli interventi realizzati, con investimenti per oltre 11 miliardi di euro. Circa la metà degli interventi ha riguardato la sostituzione delle finestre, seguita dalla sostituzione di impianti termici e dall'installazione di pannelli solari 20% delle domande proviene dalla Lombardia.

10 Riqualificazione energetica patrimonio esistente Come si fa risparmio energetico in Citta’ ? Chi consiglia gli utenti ?? Le Imprese edilizie? Riqualificazione edifici o sostituzioni di caldaie ??? o trasformazioni di impianti centralizzati in autonomi = morte dell’impianto Energy auditors e Diagnosi e certificazioni energetiche Filiera di operatori della green economy Strumenti finanziari = E.S.Co ?? E.P.C. Condominii Intelligenti Efficientamento a pieno edificio Domotica Comportamento consapevole Smart metering Contatori intelligenti Fonti rinnovabili diffuse – generazione distribuita Friburgo

11 Patrimonio esistente pubblico e privato Campagna di RIGENERAZIONE URBANA e riqualificazione energetica per il rispetto degli impegni internazionali e comunali Priorita’ cambiamenti climatici Inclusione sociale e housing sociale Poverta’ energetica Soluzioni cost effective, idonee al clima ed alle tradizioni Valorizzazione identita’ urbana Efficientamento edifici di pregio Barriere: Vincolo paesaggistico generalizzato! Esclusione dalle leggi per l’efficienza energetica Compatibilita’ architettonica e sostenibilita’. Londra S. Silas

12 I Comuni Ma tutti i Comuni sono virtuosi? Disapplicazione totale della legge n. 10/9 1, assenza di un ufficio energia D.Lgs. 311/06 art. 9 : i Comuni possono richiedere ai proprietari e agli amministratori degli immobili nel territorio di competenza di fornire gli elementi essenziali, complementari a quelli previsti per il catasto degli impianti di climatizzazione di cui al comma 3, per la costituzione di un sistema informativo relativo agli usi energetici degli edifici. Cosa puo’ fare un Comune : non puo’aspettare! Controllo qualita’ energetica e della sostenibilita’ ambientale nell’ edilizia

13 Strumenti regolatori e pianificatori NUOVO: Documento Preliminare Programmatico P.U.T.T. Nuovo Regolamento Edilizio in chiave sostenibilita’ ambientale ed energetica ESISTENTE: Programma di rigenerazione urbana Politiche di sviluppo urbano integrato

14 Pianificazione urbanistica = strumento strategico di governance del territorio Scale di intervento : edifici e scala urbana Principi di Sostenibilita’ ed efficienza energetica gia’ dagli strumenti attuativi, nei Piani esecutivi (L.13/2008) - DRAG Efficienza, promozione fonti rinnovabili e integrazione con il verde Smart City Quartieri cellula pilota ecosostenibili Maglia 21 S. Girolamo S. Marcello I quartieri pilota “Smart” Strategia Europea Sviluppo Sostenibile Risanamento urbano integrato (dich. Toledo 2010)

15 Progettazione sostenibile

16 Finalita’ : Efficienza energetica e sostenibilita’ ambientale La progettazione integrata per la qualita’ dell’ambiente urbano Inserimento dell’edificio nel sito Tecniche progettuali e tecnologie funzionali all’efficienza energetica, lo sviluppo di F.E.R., alla sostenibilita’ ambientale. Approccio prestazionale Approccio integrato o smart

17 Regolazione Nuove Costruzioni N uovo processo Edilizio Nuova progettazione Progettazione integrata nelle competenze professionali SISTEMA SITO - EDIFICIO – IMPIANTO integrazione tra contesto, struttura edilizia e impianti Progettista architettonico Progettista strutturista Progettista Impiantistico Consulente energetico Esperto in Gestione dell’energia Analisi di sostenibilita ’ Analisi energetica Progettazione impianti Progettazione architettonica

18 District level Eco-distretto sostenibile Citta’ Quartiere Edificio La visione integrata del distretto energetico permette di agire: sulla minimizzazione dei consumi delle singole utenze sulla produzione locale ed economica dell’energia sulla razionalizzazione logistico- energetica dei trasporti sulle micro grids elettriche termiche ed informatiche sull’uso razionale ed integrato delle risorse sulla mobilita’ sostenibile partecipazione dei cittadini sui servizi ICT smart

19 IL QUARTIERE “modello” MAGLIA 21 Progettazione degli edifici con TECNICHE BIOCLIMATICHE Progettazione degli edifici con TECNICHE BIOCLIMATICHE Edifici in Linea a gradoni Edifici in Linea a gradoni

20 Self sufficient neighborhood quartieri ad autosufficienza energetica FONTE ANNUNZIATO ENEA Sistemi energetici a scala urbana Micro generazione diffusa Centrali di teleriscaldamento di quartiere Riciclo acqua Mobilita’ elettrica Tetti solari Vauban Ottimizzare un intero quartiere in modo completamente integrato, estendendo il sistema di gestione distribuita dell’energia a tutti gli edifici, permette ulteriori risparmi significativi

21 Progetto Res Novae

22 Building level Edifici Smart Self Sufficient sostenibili e mediterranei Integrazione edifici, verde, viabilita’ Elevata efficienza energetica = classe energetica Sostenibilita’ ambientale Accesso al sole Schemature solari Riduzione del consumo del suolo e impermeabilizzazione Materiali da costruzione locali e ecocompatibili Recupero risorsa acqua Coperture a verde Impianti alta efficienza Automazione degli impianti – Domotica – smart metering Fonti rinnovabili di energia integrate nell’edificio e nel distretto Legge 13/2008 Abitare sostenibile Generazione distribuita = edificio non solo consumatore di energia ma produttore di energia con integrazione nell’organismo edilizio

23 Building level Casa attiva e Utente attivo Casa attiva una macchina intelligente, responsiva, in grado di gestire e regolare, in base alle condizioni esterne e interne, la funzione energetica ed il comfort globale degli utenti con il miglior rendimento energetico attuabile in quel preciso momento. Utente proattivo Prosumer Produzione e consumo di energia Conoscenza dei consumi e della domanda per regolare l’offerta Misurare e Monitorare i consumi energetici ed i risparmi Servizi di rete active demand Home energy management Smart metering Smart info Gestione del consumo e della produzione di energia in tempo reale Smart grids Produzione locale di energia

24 Promozione qualita’ energetica e ambientale degli edifici Requisiti cogenti Requisiti volontari Condivisione sociale degli extra costi a patto di parita’ di costi per edifici di qualita’ per tutti fino alla parita’ del mercato. Gli incentivi previsti sono graduati dai comuni in modo tale da favorire la sostituzione di edifici e la riqualificazione di quartieri caratterizzati da elevati livelli di inefficienza energetica e incompatibilità ambientale opportunamente diagnosticati, escludendo edifici e contesti urbani storici di valenza ambientale, culturale e architettonica.

25 Certificazione energetica CONVENIENZA DI MERCATO AD OGNI CLASSE ENERGETICA DELL’EDIFICIO CORRISPONDE UN COSTO DI GESTIONE E QUINDI UN VALORE DI MERCATO DIVERSO. Edifici classe A per pochi ?? o standard per tutti !!! Mercato immobiliare NATI GIA’ VECCHI !

26 Requisiti volontari incentivati Efficienza energetica degli impianti SCHEDA 1.Sostituzione di generatore di calore con generatori a condensazione e installazione di termoregolazione e valvole termostatiche SCHEDA 2. Adozione di impianto di riscaldamento centralizzato a gestione autonoma Fonti energetiche rinnovabili SCHEDA 3. Impianti di produzione da fonti rinnovabili INNOVAZIONE TECNOLOGICA E PROGETTUALE SCHEDA 4. Scheda aperta Innovazione tecnologica e progettuale Scheda aperta SCH EDA 4 Esigenza: Obiettivo: Campo di applicazione: Destinazioni d’uso interessate: Requisito: Metodologia di verifica (fase di progettazione): Normativa di riferimento : Punteggio assegnato per soddisfacimento requisito:fino 10 punti Metodologia di controllo (fase di esercizio):

27 Oltre il Regolamento ……………. Direttiva 2010/31/UE Nearly Zero Energy Buildings (nZEB). Edifici nuova costruzione Edifici nuova costruzione - sistemi alternativi ad alta efficienza : fonti rinnovabili Cogenerazione Teleriscaldamento e teleraffrescamento urbano o collettivo se basato su fonti rinnovabili Pompe di calore Caldaie a condensazione Integrazione sistemi Risparmio energetico e tecniche bioclimatiche = involucro Alta efficienza energetica= impianti F.E.R. Edifici di classe A + e livello 5 Classe A per tutti

28 Non solo regolazione del settore ! Promozione del mercato di edifici di alta qualita’ Qualificazione operatori Strumenti finanziari, E.S.Co Informazione dei cittadini Sinergia con Regione, Utilities, Attori monitorare l’efficacia delle politiche pubbliche. Indagine sullo stato energetico degli edifici ed impianti come supporto alle decisioni della P.A. e per monitorare l’efficacia delle politiche pubbliche. Integrazione

29 P.O.S. Energia e Sicurezza degli Impianti Program Management Office SEAP


Scaricare ppt "PROGRAM MANAGEMENT OFFICE S.E.A.P. Smart Cities ed efficienza energetica : il progetto Bari Smart City Ing. Pasquale Capezzuto Coordinatore del programma."

Presentazioni simili


Annunci Google