La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

EVENTI A.N.M.I.L. ****************** “LA SORVEGLIANZA SANITARIA SPECIALE NEL NORMATIVO VIGENTE“ ********************* FIERA AMBIENTE LAVORO BOLOGNA 24.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "EVENTI A.N.M.I.L. ****************** “LA SORVEGLIANZA SANITARIA SPECIALE NEL NORMATIVO VIGENTE“ ********************* FIERA AMBIENTE LAVORO BOLOGNA 24."— Transcript della presentazione:

1 EVENTI A.N.M.I.L. ****************** “LA SORVEGLIANZA SANITARIA SPECIALE NEL NORMATIVO VIGENTE“ ********************* FIERA AMBIENTE LAVORO BOLOGNA 24 OTTOBRE 2014 PROF. GIUSEPPE CIMAGLIA 1

2 Alcol dipendenza: consistenza e conseguenze del fenomeno ITALIA -30/ decessi /anno ricoveri ospedalieri morti giovani x incid. stradale:la mag.za SUL LAVORO – aumento assenze (3/4 volte) cambiamenti di lavoro (40%) aumento dei licenziamenti diminuzione capacità lavorativa Statistici ANMIL: infortuni lavoro “ “ 8/ settore edile “ “ 130 morti (30 settore edile) 2

3 ARTICOLO 41 D.Lg. 81/08 integrato con ART.26 D.Lg. 106/09 LE VISITE MEDICHE A CURA E SPESE DEL DATORE DI LAVORO COMPRENDONO GLI ESAMI CLINICI, BIOLOGICI E LE INDAGINI DIAGNOSTICHE MIRATE AL RISHIO RITENUTE NECESSARIE DAL MEDICO COMPETENTE. NEI CASI PREVISTI DALL’ORDINAMENTO LE STESSE VISITE SONO ALTRESI’ FINALIZZATE ALLA VERIFICA DI ASENZA DI CONDIZIONI DI ALCOL DIPENDENZA E DI ASSUNZIONE DI SOSTANZE PSICOTROPE E STUPEFACENTI. 3

4 ATTIVITA’ LAVORATIVE AD ELEVATO RISCHIO TRENTATRE’ ATTIVITA’ LAVORATIVE AD ELEVATO RISCHIO PREVISTE NELL’ALLEGATO 1 AL PROVVEDIMENTO DEL 16 MARZO 2006 (INTESA STATO REGIONI ) PER L’ASSUNZIONE DI BEVANDE ALCOLICHE. SEDICI ATTIVITA’ LAVORATIVE AD ELEVATO RISCHIO PREVISTE NELL’ ALLEGATO 1 AL PROVV. 99/CU DEL PER LE SOSTANZE STUPEFACENTI O PSICOTROPE 4

5 TIPOLOGIA DELLE VISITE MEDICHE PREASSUNTIVE PREVENTIVE PRECEDENTI LA RIPRESA DEL LAVORO PERIODICHE RICHIESTE DAL LAVORATORE 5

6 Mansione specifica: giudizi del medico competente Idoneità Idoneità parziale, temporanea o permanente, con prescrizioni o limitazioni Inidoneità temporanea Inidoneità permanente 6

7 ADEMPIMENTI A CARICO DEI DATORI DI LAVORO IL D.L. INVIA AL M.C. L’ELENCO DEI NOMINATIVI DEI LAVORATORI DA SOTTOPORRE A SPECIFICI ACCERTAMENTI IN BASE ALLE ATTIVITA’ PARTICOLARMENTE A RISCHIO. IN CASO DI MANCATO INVIO IL M.C. SOLLECITA IL D.L. ALL’INVIO DEI NOMINATIVI 7

8 ACCERTAMENTO : PREAFFIDAMENTO ALLA MANSIONE IL LAVORATORE SARA’ SOTTOPOSTO AD ACCERTAMENTO PREVENTIVO DELL’IDONEITA’ ALLA MANSIONE PRIMA DELL’ADIBIZIONE ALLA MANSIONE A RISCHIO E DOPO L’ASSUNZIONE. 8

9 ACCERTAMENTO: PERIODICO L’IDONEITA’ ALLA MANSIONE ARISCHIO VIENE VERIFICATA, DI NORMA, CON FREQUENZA ANNUALE. IL D.L. SELEZIONA I LAVORATORI DA INVIARE A VISITA CON METODO RANDOM 9

10 ACCERTAMENTO: PER RAGIONEVOLE DUBBIO QUANDO SUSSISTANO INDIZI O PROVE SUFFICIENTI DI UNA POSSIBILE ASSUNZIONE DI SOSTANZE ILLECITE. IL D.L. SEGNALA AL M.C. LE SITUAZIONI DI RAGIONEVOLE DUBBIO. IL M.C. VERIFICA LA FONDATEZZA DEL DUBBIO ED IN CASO POSITIVO ATTIVA GLI ACCERTAMENTI DI SUA COMPETENZA. ( DL-MC-SERT, UTILIZZANO, SE DISPONIBILI, LINEE GUIDA ). 10

11 ACCERTAMENTO: DOPO INCIDENTE IL LAVORATORE CHE RIPORTA INFORTUNIO SUL LAVORO ALLA GUIDA DI VEICOLI A MOTORE, DEVE ESSERE SOTTOPOSTO AD ACCERTAMENTO DI IDONEITA’ ALLA MANSIONE PER ESCLUDERE L’ASSUNZIONE DI SOSTANZE STUPEFACENTI O PSICOTROPE. 11

12 ACCERTAMENTO: DI FOLLOW UP IL LAVORATORE, SOSPESO PER ASSUNZIONE DI SOSTANZE STUPEFACENTI O PSICOTROPE, DOVRA’ ESSERE CONTROLLATO, AD INTERVALLI REGOLARI, PRIMA DEL SUO RIENTRO NELLA MANSIONE A RISCHIO. FREQUENZA ALMENO MENSILE E DATE NON PROGRAMMABILI DAL LAVORATORE PER ALMENO SEI MESI 12

13 ITER DEGLI ACCERTAMENTI (per tossicodipendenze) IL M.C., RICEVUTA LA LISTA, STABILISCE IL CRONOPROGRAMMA DEGLI ACCERTAMENTI. IL D.L., CON PREAVVISO DI UN GIORNO, E’ TENUTO A COMUNICARE LA DATA ED IL LUOGO DEGLI ACCERTAMENTI L’ACCERTAMENTO CONSISTE NELLA VISITA MEDICA E TEST DI SCREENING 13

14 RIFIUTO DEL LAVORATORE A SOTTOPORSI AGLI ACCERTAMENTI GIUDIZIO DEL M.C. “ NON E’ POSSIBILE ESPRIMERE GIUDIZIO DI IDONEITA’ PER IMPOSSIBILITA’ MATERIALE AD ESEGUIRE GLI ACCERTAMENTI SANITARI ” SE L’ASSENZA NON E’ GIUSTIFICATA : SOSPENSIONE CAUTELATIVA DALLA MANSIONE A RISCHIO E RICONVOCAZIONE ENTRO 10 GG. 14

15 Preliminarmente alla Visita: AUTOCERTIFICAZIONE AL M.C. TRATTAMENTI SOCIOSANITARI PER TOSSICODIPENDENZA IN STRUTTURE PUBBILCHE O PRIVATE INTERVENTI IN PRONTO SOCCORSO O IN RICOVERO PER USO ABITUALE DI SOSTANZE PRECEDENTI ACCERTAMENTI MEDICO LEGALI PER USO DI SOSTANZE STUPEFACENTI O PSICOTROPE. 15

16 VISITA MEDICA a)RILIEVI ANAMNESTICI DI PREGRESSI TRATTAMENTI b)NOTIZIE SU INFORTUNI LAVORATIVI E NON c)EVENTUALI RITIRI DELLA PATENTE E PORTO D’ARMI d)EVETUALI SEGNI OBIETTIVI DI ASSUNZIONE ABITUALE DI SOSTANZE STUPEF. O PSICOTROPE e)EVENTUALI SEGNI DI INTOSSICAZIONE IN ATTO IN CASO DI SEGNI POSITIVI GIUDIZIO DI : “TEMPORANEA INIDONEITA’ ALLA MANSIONE” E INVIO AL SERT PER ULTERIORI ACCERTAMENTI 16

17 TEST DI SCREENING URINA RACCOLTA IN CONTENITORI MONOUSO CON TAPPO A CHIUSURA ERMETICA ANTIVIOLAZIONE. 40 – 60 ml. SUDDIVISI IN TRE CONTENITORI E TRASPORTATI IN LABORATORIO IN CONTENITORE TERMICO REFRIGERATO 17

18 CLASSI DI SOSTANZE E VALORI SOGLIA PER LO SCREENING SU URINA OPPIACEI METABOLITI ng/ml 300 COCAINA METABOLITI “ 300 CANNABINOIDI (THC) “ 50 AMFETAMINA- METAMFETAMINA “ 500 MDMA (ECSTASY) “ 500 METADONE “

19 GIUDIZI DEL MEDICO COMPETENTE “ IDONEITA’ ALLA MANSIONE PER QUANTO ATTIENE GLI ACCERTAMENTI PREVISTI DAL PROVVEDIMENTO N°99/CU (G.U. N° 266 DEL )” “IDONEITA’ ALLA MANSIONE IN ASSENZA DI ALTRE CONTROINDICAZIONI” “TEMPORANEA INIDONEITA’ ALLA MANSIONE” 19

20 ACCERTAMENTI DI SECONDO LIVELLO C/O SERT 1. RISCONTRI DOCUMENTALI(Sist.Info.Reg.Tos) 2.ANAMNESI E PRIMA VISITA SPECIALISTICA: a) EVENTUALI SEGNI DI ASSUNZIONE b) EVENTUALI SINTOMI FISICI E PSICHICI DI INTOSSICAZIONI IN ATTO c) EVENTUALE SINDROME DA ASTINENZA IN ATTO 3.ESAME URINE( METODO IMMUNOCHIMICO) 4.ESAME SU MATRICE PILIFERA ( IN ALTERNATIVA, SE ESAME IMMUNOCHIMICO POSITIVO, METODICA DI CONFERMA 20

21 CONTROLLI ALCOLIMETRICI “…I CONTROLLI ALCOLIMETRICI NEI LUOGHI DI LAVORO POSSONO ESSERE EFFETTUATI ESCLUSIVAMENTE DAL MEDICO COMPETENTE ….OVVERO DAI MEDICI DEL LAVORO DEI SERVIZI PER LA PREVENZIONE E SICUREZZA …. DELLE AZIENDE UNITA’ SANITARIE LOCALI” Legge 125 / 2001 e D. Lgs. 626 /94 21

22 MARKERS BIOLOGICI PER ACCERTAMENTO DI ASSUNZIONE DI BEVANDE ALCOLICHE ALCOLEMIA – giustificata solo come test in fase di acuzie. GAMMA GT – emivita 2-3 settimane dopo completa astensione. False positività per pancreatite, diabete, obesità, utilizzo farmaci ed epatiti non alcol correlate. VOLUME CELLULARE MEDIO - emivita di tre mesi. False positività per carenza di folati, vit.B12, tabagismo ipotiroidismo, epatopatie non alcol correlate. TRASFERRINA DESIALATA SERICA – emivita 2 settimane. Falsi positivi per disturbi ereditari metabolismo glicoproteico, trapianti di fegato. Epatopatie non alcoliche. 22

23 QUESTIONARI MIRATI Validità diagnostica superiore agli esami biochimici, anche in caso di autosomministrazione. I PIU’ IDONEI: AUDIT e/o CAGE Requisiti: FACILE SOMMINISTRABILITA’ TEMPI DI SOMMINISTRAZIONE VELOCI FACILE LETTURA DEI RISULTATI BUONA AFFIDABILITA’ POSSIBILITA’ DI MASCHERARE LE DOMANDE MIRATE 23

24 SCREENING DI PRIMO LIVELLO ALCOLEMIA NEI CASI DI INTOSSICAZIONE ACUTA ANAMNESI ED ESAME OBIETTIVO (ALITOSI, CONGIUNTIVA INIETTATA, EPATOMEGALIA, DISCROMIE CUTANEE ) SOMMINISTRAZIONE DI QUESTIONARI MIRATI (AUDIT o CAGE) IN CASO DI NEGATIVITA’: IL M.C. EMETTE GIUDIZIO DI IDONEITA’ ALLA MANSIONE SPECIFICA 24

25 ACCERTAMENTI DI II° LIVELLO I SOGGETTI POSITIVI ALLO SCREENING INIZIALE SONO AVVIATI AD ACCERTAMENTI DI II° LIVELLO PRESSO STRUTTURE ALL’UOPO DEPUTATE PER EFFETTUARE: GAMMA G. T. M.C.V. (VOLUME CELLULARE MEDIO) C.D.T. (TRASFERRINA DESIALATA SIERICA) In caso di rifiuto: “ non è possibile esprimere giudizio di idoneita’ per impossibilita’ materiale ad eseguire gli accertamenti sanitari”. 25

26 Contestazione del giudizio di non idoneita’ avverso il giudizio di non idoneità è ammesso ricorso all’organo di vigilanza competente per territorio, entro trenta giorni. ENTRO TRENTA GIORNI IL LAVORATORE PUO’ CHIEDERE, A PROPRIE SPESE, LA RIPETIZIONE DELLE ANALISI, PRESSO LO STESSO LABORATORIO, E SULLO STESSO CAMPIONE (OBBLIGO DI CONSERVARE IL CAMPIONE PER 90 GIORNI) 26

27 GRAZIE PER LA CORTESE ATTENZIONE 27


Scaricare ppt "EVENTI A.N.M.I.L. ****************** “LA SORVEGLIANZA SANITARIA SPECIALE NEL NORMATIVO VIGENTE“ ********************* FIERA AMBIENTE LAVORO BOLOGNA 24."

Presentazioni simili


Annunci Google