La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Come adempiere in modo efficace e puntuale Gli obblighi derivanti dal DLgs 229/2011 Relatore Paolo Perissinotto Milano 03 dicembre 2014.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Come adempiere in modo efficace e puntuale Gli obblighi derivanti dal DLgs 229/2011 Relatore Paolo Perissinotto Milano 03 dicembre 2014."— Transcript della presentazione:

1 Come adempiere in modo efficace e puntuale Gli obblighi derivanti dal DLgs 229/2011 Relatore Paolo Perissinotto Milano 03 dicembre 2014

2 Visione unitaria del progetto Nuovo indirizzo comunitario 2

3 Coerenza dei dati nei vari contesti Conseguenza dell’unitarietà della progettazione Presupposto e conseguenza per l’interoperabilità Modelli BIM 3

4 Contenimento rischi contestazioni Cardine della Soluzione STR 4

5 5

6 L’idea di fondo 6 Analisi e Preventivazione Contabilità Lavori Capitolato Speciale d’Appalto Piano di Manutenzione Cronoprogramma Lavori Giornale dei Lavori Sicurezza Cantieri U ( BIM )

7 L’idea di fondo 7 Lavoro Analisi e Preventivazione Contabilità Lavori Capitolato Speciale d’Appalto Piano di Manutenzione Cronoprogramma Lavori Giornale dei Lavori Sicurezza Cantieri

8 Integrazione «nativa» area tecnica 8 DATO (Unico) Funzione 1 Funzione 2 Funzione 3 DB

9 Anche in ambito BIM 9

10 Rivolta al Lavoro in mobilità 10 GdL Sic

11 Tema del giorno 11

12 Un breve riepilogo 12

13 13 Codice Contratti Regolamento Direttiva Ricorsi Obbligo Informatizzazione Progr. Triennale Verifica Progetti Anticorruzione 163/06 207/10 229/11 136/10 53/10 190/12 11/11/11 Indagini Mercato AVCP Det.2/2011 Verifica Requisiti AVCPass Trasparenza PA Monitoraggio Opere Circ.14/MEF DLgs 33/13 57 c6 163 Tracciabilità Flussi

14 La trasparenza Decreto 33/2013 e Legge 190/

15 Bandi di Gara e Contratti 15 Decreto 33/2013 Art.1 Legge 190/2012 Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità nella pubblica amministrazione Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni

16 16

17 17

18 18

19 19

20 Trasparenza dei contratti con Vision PBM 20 Decreto 33/2013 Legge 190/2012 Amministrazione Trasparente Amministrazione Trasparente  Organizzazione  Personale  Performance  Attività e procedimenti  Provvedimenti  Bandi di gara e contratti  Bilanci  Beni immobili e gestione patrimonio  Controlli e rilievi sull'amministrazione Export XML

21 Trasparenza nella Pubblica Amministrazione 21 Accesso Civico (art. 5) Sito - Sezione «Amministrazione Trasparente» Sotto sezione «BANDI di GARA E CONTRATTI» Dati Aggiornati e tempestivi (art. 8) In Formato Aperto e Riutilizzabili (art. 7) Accessibili Motori Ricerca web (art. 9) Art. 68 Dlgs 82/05  Dati in chiaro  Formato tabellare aperto  Accessibili da ogni tipo di programma per elaboratore Semplice Consultazione Comprensione e Accessibilità (art. 6)

22 Decreto 33/  Disposizioni generali Art 1- principio generale di trasparenza come accesso totale alle informazioni concernenti l’organizzazione e le attività della PA Art 2 – per pubblicazione si intende la pubblicazione nei siti istituzionali di documenti informazioni e dati cui può ricorrere chiunque

23 Decreto 33/  Disposizioni generali Art 3 – chiunque ha diritto di conoscere, fruire gratuitamente ed utilizzare i documenti, le informazioni e i dati oggetto di pubblicazione Art 4 – richiamo al rispetto dei principi sul trattamento dei dati personali

24 Decreto 33/  Disposizioni generali Art 5 – ACCESSO CIVICO  L’obbligo di pubblicare documenti informazioni e dati comporta il diritto di chiunque di richiedere i medesimi  La richiesta non è sottoposta ad alcuna limitazione … non deve essere motivata soggettivamente … ed è gratuita …

25 Decreto 33/  Disposizioni generali Art 6 – Qualità delle Informazioni  La PA la garantisce rispetto a Integrità Costante aggiornamento Completezza Tempestività Semplicità di consultazione Comprensibilità, omogeneità, accesso Conformità ai documenti di origine

26 Decreto 33/  Disposizioni generali Art 7 – Dati Aperti e Riutilizzo  I documenti le informazioni e i dati sono pubblicati in formato aperto  Sono riutilizzabili Art 8 – Decorrenza e durata  Pubblicazione tempestiva  Obbligo aggiornamento  Durata 5 anni Art. 68 Dlgs 82/05  Dati in chiaro  Formato tabellare aperto  Accessibili da ogni tipo di programma per elaboratore

27 Decreto 33/  Disposizioni generali Art 9 – L’Accesso nei siti  Istituzione apposita sezione «Amministrazione trasparente»  Possibili sotto-sezioni  No filtri a motori di ricerca web Art 10 – Programma triennale trasparenza  Obbligo pubblicazione (c.8) Programma triennale trasparenza Piano e Relazione (art 10 dlgs 150/09) Nominativi e curricula valutatori (art 14 dlgs 150/09) Curricula e Compensi dirigenti e PO

28 Un esempio fra tanti 28

29 Un altro esempio 29

30 30

31 Chi ha alimentato l’ambiguità Soprattutto per la sottosezione Bandi di Gara e Contratti 31

32 32

33 33

34 Sanzioni ? 34

35 35  Contorte  Possibili SI

36 Considerazioni al 31/12 … 36 Bandi di Gara e contratti CIGTempiImporti ANAC CIGTempiImporti Monitoraggio 229 al 31/12 Amministrazione Trasparente

37 Ciascuno analizzi la propria situazione Alla luce delle esemplificazioni mostrate 37

38 Il monitoraggio 229/2011 Le tappe collegate al adempimento 38

39 39

40 40 Finanziaria 2010 (Legge 31/12/2009 n. 196) Istituzione Banca Dati Amministrazioni Pubbliche (BDAP) Per il monitoraggio degli andamenti della Finanza Pubblica (art. 13) Obbligo Decreti Attuativi per monitoraggio della spesa in Opere Pubbliche (art. 30)

41 Il Decreto 29 dicembre 2011 n Art. 1 Ambito di applicazione 1. Le Amministrazioni pubbliche di cui all'articolo 1, comma 2, della legge 31 dicembre 2009, n. 196, e i soggetti destinatari di finanziamenti a carico del bilancio dello Stato finalizzati alla realizzazione di opere pubbliche, nell'ambito della propria attività istituzionale sono tenute a: a) detenere ed alimentare un sistema gestionale informatizzato contenente le informazioni anagrafiche, finanziarie, fisiche e procedurali relative alla pianificazione e programmazione delle opere e dei relativi interventi, nonché all'affidamento ed allo stato di attuazione di tali opere ed interventi, a partire dallo stanziamento iscritto in bilancio fino ai dati dei costi complessivi effettivamente sostenuti in relazione allo stato di avanzamento delle opere; Art. 2 Comunicazione dei dati 1. I dati anagrafici, finanziari, fisici e procedurali relativi alle opere pubbliche rilevati mediante i sistemi informatizzati di cui all'articolo 1, a decorrere dalla data prevista dal decreto di cui all'articolo 5, sono resi disponibili dai soggetti di cui al medesimo articolo 1, con cadenza almeno trimestrale, salvo differenti cadenze previste nella fattispecie di cui all'articolo 6, comma 3, alla banca dati istituita presso il Ministero dell'economia e delle finanze - Ragioneria Generale dello Stato, ai sensi dell'articolo 13 della legge 31 dicembre 2009, n. 196, e di seguito denominata «banca dati delle amministrazioni pubbliche». (BDAP)

42 Il DM 26 febbraio /12/2009 Legge /12/2011 DLgs 229 DECRETO 26 febbraio 2013 Attuazione dell'art. 5 del decreto legislativo 29 dicembre 2011, n. 229, concernente la definizione dei dati riguardanti le opere pubbliche, oggetto del contenuto informativo minimo dei sistemi gestionali informatizzati che le Amministrazioni e i soggetti aggiudicatori sono tenute a detenere e a comunicare alla banca dati delle amministrazioni pubbliche, di cui all'art. 13 della legge 31 dicembre 2009, n (13A01930) (GU Serie Generale n.54 del ) 26/02/2013 «Regole tecniche per il caricamento massivo delle informazioni» nella BDAP

43 Circolare dell'8 aprile 2014, n. 14 Monitoraggio opere pubbliche in attuazione del decreto legislativo del 29/12/2011 n. 229: esplicazione delle modalità operative e prima rilevazione. Circolare MEF 8 aprile 2014 n /12/2011 DLgs /02/2013 DM 08/04/2014 Opere Oggetto del Monitoraggio Oggetto della rilevazione sono le opere pubbliche, in corso di progettazione o realizzazione a partire dalla data del 21 febbraio 2012, fatta eccezione per le opere di manutenzione ordinaria. 31/12/2009 Legge 196

44 Circolare MEF 8 aprile 2014 n Circolare dell'8 aprile 2014, n. 14 Monitoraggio opere pubbliche in attuazione del decreto legislativo del 29/12/2011 n. 229: esplicazione delle modalità operative e prima rilevazione. 31/12/2009 Legge /12/2011 DLgs /02/2013 DM 08/04/2014 Principio di Univocità (dei dati)

45 Circolare MEF 8 aprile 2014 n Circolare dell'8 aprile 2014, n. 14 Monitoraggio opere pubbliche in attuazione del decreto legislativo del 29/12/2011 n. 229: esplicazione delle modalità operative e prima rilevazione. Tempistiche 3 FASI Fase 0 Fase 1 Fase 2 Inserimento delle informazioni chiave CUP-CIG nei sistemi Verifica delle informazioni contenute in BDAP ed eventuale correzione nei sistemi Trasmissione delle informazioni ( ∆) a BDAP SIMOG DIPE SIOPE (da Settembre) (in Ottobre 2014) Per le opere dal 21/02/2012 al 30/06/2014

46 Circolare MEF 8 aprile 2014 n Circolare dell'8 aprile 2014, n. 14 Monitoraggio opere pubbliche in attuazione del decreto legislativo del 29/12/2011 n. 229: esplicazione delle modalità operative e prima rilevazione. Tempistiche 3 FASI Fase 0 Fase 1 Fase 2 Inserimento delle informazioni chiave CUP-CIG nei sistemi Verifica delle informazioni contenute in BDAP ed eventuale correzione nei sistemi Trasmissione delle informazioni ( ∆) a BDAP SIMOG DIPE SIOPE (da Settembre) (in Gennaio 2015) Per le opere dal 01/07/2014 al 31/12/2014

47 Circolare MEF 8 aprile 2014 n Anno di esercizio Scadenze a regime

48 Circolare MEF 8 aprile 2014 n Circolare dell'8 aprile 2014, n. 14 Monitoraggio opere pubbliche in attuazione del decreto legislativo del 29/12/2011 n. 229: esplicazione delle modalità operative e prima rilevazione. Modalità FASE 2 Trasmissione del Delta di informazioni a BDAP Modulo web (MOP) Caricamento massivo

49 Circolare MEF 8 aprile 2014 n Circolare dell'8 aprile 2014, n. 14 Monitoraggio opere pubbliche in attuazione del decreto legislativo del 29/12/2011 n. 229: esplicazione delle modalità operative e prima rilevazione. Contenuti FASE 2 Trasmissione del Delta di informazioni a BDAP Localizzazione e Geo-Localizzazione Progetti Quadro Economico (Previsto / Effettivo) Economie e Ribassi d’Asta Indicatori - Iter Procedurale e SAL Pagamenti e Piano dei Costi Sospensioni – Revoche – Procedure di Aggiudicazione Iter Aggiudicazione

50 I dati «delta» 50

51 Caratteristiche di rilievo 51 Localizzazione e Geo-Localizzazione dei Progetti Quadro Economico (Previsto / Effettivo) Economie e Ribassi d’Asta Indicatori - Iter Procedurale (previsto/effettivo) e SAL Pagamenti (complessivi) Sospensioni – Revoche Iter Aggiudicazione FORTE COINVOLGIMENTO UFFICIO TECNICO Piano dei Costi (nel tempo) Procedure di Aggiudicazione

52 Il Monitoraggio 52

53 Chi riguarda 53

54 54  Tutta la Pubblica Amministrazione (ISTAT)  I soggetti «privati» (non PA) con finanziamenti a carico del Bilancio dello Stato (anche Fondi Strutturali Europei FSE)  I soggetti cui il MEF ha inviato una mail con l’elenco dei CUP aperti

55 La Comunicazione del MEF 55 Comunicazione MEF, a mezzo mail, alla PEC della Stazione Appaltante nel periodo che va dal 7 al 12 luglio 2014 con:  «Stato dei CUP-CIG della SA» e  Credenziali per il primo accesso e l’iscrizione definitiva alla BDAP del Referente Unico per la rendicontazione

56 Cosa prevede 56

57 57  Invio di dati aggiuntivi ogni tre mesi Anno di esercizio Relativi alle opere pubbliche, rispetto a quelli già presenti (acquisiti) nella BDAP 31/12/2009 Legge /12/2011 DLgs /02/2013 DM 08/04/2014

58 Perché c’è preoccupazione ? 58

59 I dati delta si aggiungono a dati già comunicati 59 Ufficio Tecnico SIOPE Ragioneria CUP CIG Sk. Oss Ufficio Gare Ufficio Tecnico + Dati Delta Facile Controllo Facili Sanzioni 1 1

60 I dati Delta sono «dichiarativi» 60 Quadro Economico (Previsto / Effettivo) Indicatori - Iter Procedurale (previsto/effettivo) e SAL Piano dei Costi (nel tempo) … facilmente verificabili 2 2

61 I dati Delta «accorpano» elementi 61 Pagamenti (complessivi) … riferiti non solo ai LAVORI ma a tutte le spese relative al quadro economico dell’opera. Es.Imprevisti Spese tecniche Indennità ecc. 3 3

62 I dati Delta «guardano» al procedimento nella sua unitarietà P R O C E D I M E N T O CORPO UNICO  Programmazione Generale  Programmazione Operativa  Programmazione Attuativa

63 Le sanzioni sono pesanti Art. 4. Definanziamento per mancato avvio dell'opera 1.Con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, ……. sono stabiliti i criteri per la definizione di un sistema di verifica dell'utilizzo dei finanziamenti per la realizzazione di opere pubbliche nei tempi previsti … ……. con il medesimo decreto si provvede altresì alla definizione delle procedure e modalità di definanziamento automatico delle opere in caso di mancato avvio, … Dal Decreto 229/2011 E’ DI FATTO L’ANNUNCIO DI UN NUOVO DECRETO

64 Dal DM 26 febbraio Art. 5 Mancata comunicazione 1. L'adempimento degli obblighi di comunicazione previsti dall'art. 1 del D.Lgs. n. 229/2011 e regolati dal presente decreto è un presupposto del relativo finanziamento a carico del bilancio dello Stato, verificato all'atto della sua erogazione dai competenti Uffici preposti al controllo di regolarità amministrativa e contabile.

65 Dalla comunicazione AVCP del 8 maggio (Omissis) A seguito della rilevazione dei dati da parte del MEF, l’Autorità procederà ad un riscontro tra i dati presenti nel sistema SIMOG e quelli trasmessi direttamente alla BDAP dalle amministrazioni, valutando la sussistenza dei presupposti per l’avvio del procedimento sanzionatorio ai sensi dell’articolo 7, comma 8, del D. Lgs. 163/2006.

66 Entità delle sanzioni da Codice dei contratti Dlgs 163/ Art. 7. Osservatorio dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture (art. 6, commi 5 - 8, legge n. 537/1993; Art. 4, legge n. 109/1994; art. 13, d.P.R. n. 573/1994) Le stazioni appaltanti e gli enti aggiudicatori sono tenuti a comunicare all'Osservatorio, per contratti di importo superiore a euro: (importo ridotto da a euro dall'art. 8, comma 2-bis, legge n. 94 del 2012) Il soggetto che ometta, senza giustificato motivo, di fornire i dati richiesti è sottoposto, con provvedimento dell'Autorità, alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma fino a euro La sanzione è elevata fino a euro se sono forniti dati non veritieri.

67 La situazione diffusa 67

68 68 L’Opera e il suo procedimento Ragioneria Ufficio Tecnico Ufficio Gare +

69 Il contributo informatico Per il monitoraggio 229/

70 70 L’Opera e il suo procedimento Ragioneria

71 71 L’Opera e il suo procedimento Invio 1 Invio 2 Invio n ∆(1,2) ∆(n, n-1) Dati (∆)

72 Ma non solo monitoraggio 229 L’informatica come occasione di razionalizzazione unificazione e ottimizzazione dei bisogni informativi 72

73 73 Programmazione Progettazione AffidamentoEsecuzioneCollaudo

74 Supporto al procedimento 74

75 75 Date Protocolli Valori Anagrafiche PROPAGAZIONE (Procedimento) ( Unici ) DB  ALERT  CONTROLLI  DOCUMENTI  LIQUIDAZIONI  Ecc.

76 Capacità di gestione Reale e Concreta 76

77 77 (Gestione) Date Protocolli Valori Anagrafiche PROPAGAZIONE MONITORAGGIO (Procedimento) COMUNICAZIONE (Trasmissione) ( Unici ) DB

78 78 DB fonte delle informazioni PBM Azienda Sanitaria Locale

79 79

80 80

81 Cosa si abbandona 81

82 82 P R O C E D I M E N T O

83 83 Adempimenti Report Atti e Documenti Elevato dispendio di tempo Continua ripetizione di dati

84 Cosa si mette al centro 84

85 Appalto e Ambiti organizzativi 85 Patrimonio Documentale Protocollo APPALTO Sistema di Contabilità Controllo di Gestione Sistema Programmatorio Contabile Sistema Operativo Direzionale Sistema Comunicazione Istituzionale Sistema Operativo Produttivo diretto Trasparenza Amministrativa

86 Adeguamenti Normativi facilitati 86 Senza informatizzazione Con informatizzazione SW A carico delle Coinvolgimento di tutti gli operatori sulle novità { (funzioni;dati;proprietà) } t del software

87 87 Benefici per i stakeholders + Condivisione dei dati Coerenza tecnica Conformità normativa più Efficienza meno Costi meno Errori meno Tempo sprecato Capacità di governance del processo +

88 Domande & Risposte 88

89 Grazie per l’attenzione Relatori Paolo Perissinotto Milano 03 dicembre 2014


Scaricare ppt "Come adempiere in modo efficace e puntuale Gli obblighi derivanti dal DLgs 229/2011 Relatore Paolo Perissinotto Milano 03 dicembre 2014."

Presentazioni simili


Annunci Google