La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Accertamento e valutazione degli esiti di apprendimento valenza e caratteri della misurazione e della valutazione Clusone 3 febbraio 2015 Roberto Vicini.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Accertamento e valutazione degli esiti di apprendimento valenza e caratteri della misurazione e della valutazione Clusone 3 febbraio 2015 Roberto Vicini."— Transcript della presentazione:

1 accertamento e valutazione degli esiti di apprendimento valenza e caratteri della misurazione e della valutazione Clusone 3 febbraio 2015 Roberto Vicini

2 accertare, valutare e certificare termini e significati ACCERTAMENTO → processo di verifica attraverso “prove” del possesso o meno (e del relativo livello) degli apprendimenti MISURAZIONE → stima / determinazione delle dimensioni quantitative degli apprendimenti, in rapporto a parametri, criteri e indicatori di risultato VALUTAZIONE → determinazione del possesso degli apprendimenti, comprensiva anche degli aspetti qualitativi e formativi → concerne decisioni predittive e relative alla prosecuzione del percorso CERTIFICAZIONE → ha per oggetto i risultati di apprendimento, in termini di livello di competenza → in senso proprio concerne l’attestazione finale (Qualifica e Diploma) → in senso lato ogni attestazione intermedia dei risultati (su registri e Portfolio) ATTESTAZIONE → termine più ampio, che si riferisce anche alle determinazioni quantitative degli elementi di competenza

3 misurazione valenza plurima  è “certificativa” di un risultato di apprendimento → quantificazione e messa in trasparenza dei livelli effettivi delle acquisizioni  possiede anche valenza formativa (conseguentemente alla modalità di utilizzo ed alla determinazione dei “pesi” in rapporto all’obiettivo)  è funzionale alla valutazione (rilevazione di informazioni circa il fenomeno, utili alla “messa in valore” ed alla decisione o all’orientamento dell’azione)  possiede elementi di convenzionalità e relatività

4 misurazione determinazione del livello/punteggio  opera una trasformazione del qualitativo in quantitativo, in funzione della comunicazione intersoggettiva (rappresentazione univoca della realtà)  si traduce in una attribuzione di numero / simbolo ad un oggetto (qualitativamente definito) — secondo determinate regole (di associazione) — in rapporto ad un parametro di riferimento (misura campione) — attraverso l’utilizzo di scale di misura (ordinale, assoluta, ad intervalli) — in relazione sia al target sia allo standard di riferimento

5 misurazione carattere relativo è relativa a:  come e che cosa si osserva a) modello interpretativo / criteri, che permettono / determinano la selezione dei dati b) dimensioni / lati dell’oggetto (competenza, conoscenza ed abilità)  strumenti e procedure (di analisi, rilevazione e misurazione) utilizzati = operazioni possibili  target dato (gruppo e livello)  standard di riferimento (contenuto e livello cui tendere)

6 misurazione scale e tecniche applica una diversità di regole / scale di misura:  nominale → determinazione dell’appartenenza a classi in base al possesso o meno del requisito / variabile  ordinale → determinazione di una graduatoria, con relazione di maggioranza, uguaglianza, minoranza / per “livelli”, relativamente al contesto considerato  ad intervalli → determinazione quantitativa della distanza dal valore assoluto, fissato in modo assoluto, a priori

7 misurazione parametri si attua in rapporto ad una diversità di parametri:  “oggettivo” → relativo all’output  “sociale” → relativo alla “media” del gruppo / target di riferimento  “personale” → relativo alle progressioni del soggetto che apprende

8 misurazione rischi RISCHI  sommare “cose” diverse (oggetti o lati diversi dello stesso oggetto, considerati in momenti e rispetto a finalità diverse)  attribuire un valore “totemico” al voto numerico

9 accertare e valutare accertamento  non esiste una modalità unica di accertamento / prova, ma essa varia - deve variare! - in relazione alle prestazioni (competenze / elementi di competenza) da misurare  le diverse tipologie vanno integrate per garantire una modalità di accertamento e misurazione organica e coerente con la diversa natura degli esiti di apprendimento  le diverse tipologie sono da predisporre e utilizzare in coerenza tendenziale con le prove finali (esami di Stato e regionale)  è bene prevedere nei diversi periodi ed in modo equamente distribuito (non solo al termine dell’anno) prove “complessive” di competenza

10 accertamento tipologie di prova MACROTIPOLOGIE  prove centrate su abilità e test di conoscenza (meglio se collocati il più possibile in un contesto, nella direzione delle competenze)  prove strutturate centrate su output (dimensione di competenza)  osservazione strutturata delle prestazioni (dimensione di competenza) PER TUTTI I TIPI → definizione di indicatori e pesi + criteri

11 valutazione caratterizzazione  è complessiva, ovvero comprende le dimensioni di misurazione del livello di apprendimento, di crescita personale e processuale- formativa  non si basa sulla “media” dei voti, bensì sulla loro significatività ed esaustività  è collegiale

12 valutazione collegialità e trasparenza è necessario che a livello collegiale : a) vengano esplicitati e condivisi :  criteri e parametri di misurazione e valutazione  tipologie di prova in rapporto agli aspetti da accertare  pesi accordati alle diverse dimensioni (di rendimento e di processo) da valutare  come si tiene traccia del processo (strumenti di registrazione e documentazione)  ecc. b) si certifichino (in sede di scrutinio) gli oggetti / competenze e non gli ambiti, raccogliendo tutte le certificazioni parziali dei diversi insegnamenti


Scaricare ppt "Accertamento e valutazione degli esiti di apprendimento valenza e caratteri della misurazione e della valutazione Clusone 3 febbraio 2015 Roberto Vicini."

Presentazioni simili


Annunci Google