La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Curricolo e Competenze chiave, intreccio imprescindibile per un Long Life Learning 7 novembre 2014 Sarnano Paola Capaccioli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Curricolo e Competenze chiave, intreccio imprescindibile per un Long Life Learning 7 novembre 2014 Sarnano Paola Capaccioli."— Transcript della presentazione:

1 Curricolo e Competenze chiave, intreccio imprescindibile per un Long Life Learning 7 novembre 2014 Sarnano Paola Capaccioli

2 Ciascun cittadino dovrà disporre di un'ampia gamma di competenze chiave per adattarsi in modo flessibile a un mondo in rapido mutamento e caratterizzato da forte interconnessione Racc. Parlamento Eu e del Consiglio

3 I primi passi in una prospettiva di apprendimento permanente Riprogrammiamo l’apprendimento nell’ottica dell’unitarietà e verticalità Concretizziamo la collaborazione a livello europeo condividendo strumenti e quadri di riferimento Confrontando le competenze acquisite dai cittadini degli stati membri Rendiamo permeabili i sistemi di istruzione e formazione

4 Schema EQF Livelli Nel EQF, le conoscenze sono descritte come teoriche e/o pratiche Nel EQF, le abilità sono descritte come cognitive (uso del pensiero logico, intuitivo e creativo) e pratiche (che implicano la destrezza manuale e l’uso di metodi, materiali, attrezzature e strumenti) Nel EQF la competenza è descritta in termini di responsabilità e autonomia. 1  conoscenze generali di base  abilità di base necessarie per svolgere compiti semplici  lavorare o studiare sotto supervisione diretta in un contesto strutturato 2  conoscenze pratiche di base in un ambito di lavoro o di studio  abilità cognitive e pratiche di base necessarie per utilizzare le informazioni rilevanti al fine di svolgere compiti e risolvere problemi di routine utilizzando regole e strumenti semplici  lavorare o studiare sotto supervisione diretta con una certa autonomia 3  conoscenze di fatti, principi, processi e concetti generali, in un ambito di lavoro o di studio  una gamma di abilità cognitive e pratiche necessarie per svolgere compiti e risolvere problemi selezionando e applicando metodi, strumenti, materiali e informazioni di base  assumersi la responsabilità dello svolgimento di compiti sul lavoro e nello studio  adattare il proprio comportamento alle circostanze per risolvere problemi 4  conoscenze pratiche e teoriche in ampi contesti in un ambito di lavoro o di studio  una gamma di abilità cognitive e pratiche necessarie per creare soluzioni a problemi specifici in un ambito di lavoro o di studio  autogestirsi all’interno di linee guida in contesti di lavoro o di studio solitamente prevedibili, ma soggetti al cambiamento  supervisionare il lavoro di routine di altre persone, assumendosi una certa responsabilità per la valutazione e il miglioramento delle attività di lavoro o di studio

5 NQF con l’Accordo sottoscritto in Conferenza Stato- Regioni il 20 dicembre 2012 è stato adottato il “Primo rapporto italiano di referenziazione delle qualificazioni al Quadro Europeo delle qualificazioni per l’apprendimento permanente”,tutti i titoli di studio, le certificazioni di qualifica professionale e i documenti Europass rilasciati in Italia, fino ai livelli più alti di istruzione e formazione, avranno un chiaro riferimento all’appropriato livello EQF, comune ai paesi Membri dell’Unione Europea

6 8 levels based on learning outcomes Standard professionali basati sulle competenze Standard formativi UE ITALIA Key Competences ECVET EQF NQF European framework (EQF) and National framework (NQF) Europass Standard per la certificazione Common principles of Validation Libretto formativo Competenze chiave per il cittadino Cfr. De Francesco, Isfol, 2008

7 LE INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO (2012) Scuola dell’infanzia e del primo ciclo TRAGUARDI al termine della scuola primaria per la lingua inglese A1 QCER TRAGUARDI al termine della scuola secondaria di 1 grado per la lingua inglese A2 QCER TRAGUARDI al termine della scuola secondaria di 1 grado per la seconda lingua comunitaria A1 QCER

8 Alcuni riferimenti europei e nazionali Raccomandazione del Parlamento Europeo 18 dicembre 2006 – le 8 competenze chiave 1.Comunicazione nella madrelingua; 2.Comunicazione nelle lingue straniere; 3.Competenza matematica e competenze di base in scienza e tecnologia; 4.Competenza digitale; 5.Imparare ad imparare; 6.Competenze sociali e civiche; 7.Spirito di iniziativa e imprenditorialità; 8.Consapevolezza ed espressione culturale. Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio 2008 : E Q F Legge 296 /2006 (10 anni obbligo di istruzione)

9 DM 139/2007 gli A.C. equivalenza formativa di tutti i percorsi nel rispetto di ordini, indirizzi e tipi di Studio ! DM 9/2010 : certificazione delle competenze DPR 15/03/2010 Riforma DM 254/2012 IN per il curricolo LLL LLL

10 Dalle competenze chiave al curricolo verticale Il CURRICOLO VERTICALE è il costante processo di adattamento delle programmazioni didattiche di tre ordini di scuola ad una situazione formativa concreta e unitaria, tenendo conto delle fasi di sviluppo ricorrenti alle età specifiche;é un processo attraverso il quale si sviluppano la ricerca e l’innovazione educativa Vede come punto di partenza le C Chiave Europee

11 Le competenze del Parlamento Europeo 1.Comunicazione nella madrelingua; 2.Comunicazione nelle lingue straniere; 3.Competenza matematica e competenze di base in scienza e tecnologia; 4.Competenza digitale; 5.Imparare ad imparare; 6.Competenze sociali e civiche; 7.Spirito di iniziativa e imprenditorialità; 8.Consapevolezza ed espressione culturale. I seguenti ambiti di sviluppo Padronanza della lingua italiana Comunicazione elementare in lingua straniera Conoscenze matematiche e tecnico scientifiche Orientamento spazio temporale Possesso di competenze digitali Conoscenze e abilità di base per nuovi apprendimenti (imparare ad imparare) Rispetto di sé e dei criteri di convivenza civile Capacità di espressione attraverso i linguaggi non verbal i Le indicazioni nazionali Fanno riferimento a individuano

12 Competenze di cittadinanza in Italia Decreto n.139 (2007) Imparare ad imparare Progettare Comunicare Collaborare e partecipare Individuare collegamenti e relazioni Agire in modo autonomo e responsabile Risolvere i problemi Acquisire e interpretare l’informazione Indicazioni per il curricolo (2012) autonomia e responsabilità consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti padronanza della lingua italiana comunicazione in due lingue straniere uso di tecnologie dell’informazione e della comunicazione, anche in lingua inglese competenze matematico-scientifiche orientamento nello spazio e nel tempo competenze digitali possesso di conoscenze e capacità di ricercarne nuove cura di sé competenze sociali e civiche originalità e spirito di iniziativa espressione in campi artistici Per uno “sviluppo armonico ed integrale della persona”

13 Ambiti e definizioni delle competenze chiave di cittadinanza Regolamento obbligo istruzione - DM 22 agosto 2007 Costruzione del sé ( realizzazione e crescita personale) - Imparare ad imparare - Progettare Relazioni con gli altri ( cittadinanza attiva e integrazione) - Comunicare, Comprendere, rappresentare - Collaborare e partecipare - Agire in modo autonomo e responsabile Rapporto con la realtà (capacità di inserimento professionale) - Risolvere problemi - Individuare collegamenti e relazioni - Acquisire ed interpretare l’informazione

14 Comunicare Sviluppo della cittadinanza attraverso la lingua straniera La comunicazione nelle lingue straniere favorisce Interazione con gli altri Capacità di espressione di sé Conoscenza delle altre culture Arricchimento bagaglio personale e culturale Consapevolezza del metodo di studio e del processo di apprendimento Opportunità di realizzare le aspettative future Capacità di acquisire e interpretare l’informazione Possibilità virtuali di scambiare idee e collaborare con persone di paesi lontani Lend –Lucca Luisanna Paggiaro

15 I traguardi di sviluppo della competenza I discorsi e le parole La cono- scenza del mondo Il sé e l’altro Il corpo e il movi mento Immagini suoni, colori Campi di esperienza Scuola dell’Infanzia Primo ciclo di istruzione Primo ciclo di istruzione Scuola secondaria di 1° Primaria Ambito linguistico Ambito scientif.- logico- matematic o Ambito socio- antropolo gico Ambito motorio Ambito espres- sivo Italiano Inglese sec. Lingua Matem. Scienze Tecnolog Storia Geo Cittadin. e Costit. Religione Scienze motorie Arte Musica Ambito disciplinari Discipline, materie

16 Competenza: l’anello di congiunzione tra Mondo scolastico Il sapere Mondo reale La consapevolezza Il saper fare con ciò che si sa

17 UDA_IC_TARTINI_PD cibo.pdf Qualche esempio interessante

18

19 Un forte legame Centralità della competenza Progettazione Europea La condivisione e lo scambio con altre realtà Educative sollecita l’acquisizione di competenze

20 Uno sguardo transnazionale Nata nel 2005 come azione del Programma eLearning, dal 2007 al 2013 eTwinning ha fatto parte del Programma di Apprendimento Permanente (Lifelong Learning Programme -LLP, ) e dal 2014 è parte delle azioni del Programma Erasmus tra le piattaforme informatiche a supporto della cooperazione per l'innovazione e le buone pratiche, in particolare per il settore scuola.Programma di Apprendimento Permanente (Lifelong Learning Programme -LLP, )Programma Erasmus Iniziativa nata dalla Commissione Europea per integrare e diffondere le possibilità offerte dalle nuove Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione (TIC) nei sistemi di didattica e formazione, favorendo nel contempo un'apertura alla dimensione comunitaria dell'istruzione, nell'ottica di contribuire a creare e fortificare un sentimento di cittadinanza europea condiviso nelle nuove generazioni.

21 Contributo dei Progetti EU allo sviluppo di competenze Il bambino è protagonista del proprio apprendimento Impara a cooperare Impara a riconoscere il “diverso da sé” Sviluppa curiosità e creatività Impara a risolvere problemi Impara a individuare collegamenti e instaurare relazioni Acquisisce autonomia e responsabilità Esce dalle mura scolastiche Sviluppa le competenze chiave necessarie al LLL

22 BIBLIO e SITOGRAFIA Il curricolo verticale di lingua straniera, a cura di Gisella Langé, Cambridge-Loescher, Il curricolo verticale di lingua inglese, content/uploads/2009/02/lingue-straniere1.pdf content/uploads/2009/02/lingue-straniere1.pdf Cerini G., Il curricolo verticale: un’idea generativa. Consiglio d’ Europa, Quadro comune di riferimento per le lingue: apprendimento, insegnamento, valutazione. pdf pdf Gambula G., Il curricolo verticale dai 3 ai 14 anni, Franco Angeli, Milano, Pozzo G., Dalla progettazione per compiti alla valutazione delle competenze linguistiche, Mocetti S., Scelte post-obbligo e dispersione scolastica nella scuola secondaria, Programmare la didattica e certi care le competenze nel biennio della scuola superiore, a cura di Anna Boggio e Giovanni Roberi, Didscuola, pc.it/documenti/progr_didattica_competenze.pdfhttp://www.cde- pc.it/documenti/progr_didattica_competenze.pdf Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio del 23 aprile 2008 sulla costituzione del Quadro europeo delle qualifiche per l’apprendimento permanente. lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:C:2008:111:0001:0007:it:PDF lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:C:2008:111:0001:0007:it:PDF

23 Grazie per l’attenzione Alice: ….. “Mi diresti che strada devo fare?... Gatto: …..”dipende da dove vuoi arrivare”…. Lewis Carrol “Alice in wonderland”


Scaricare ppt "Curricolo e Competenze chiave, intreccio imprescindibile per un Long Life Learning 7 novembre 2014 Sarnano Paola Capaccioli."

Presentazioni simili


Annunci Google