La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Bilancio di previsione 2013 e Pluriennale 2013/2015 PEC

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Bilancio di previsione 2013 e Pluriennale 2013/2015 PEC"— Transcript della presentazione:

1 Bilancio di previsione 2013 e Pluriennale 2013/2015 PEC

2 Saldi finanziari di competenza mista contenuti nei limiti degli obiettivi annuali. Bilancio di previsione 2013 COMUNE DI TREVIOLO (BG)

3 Le principali novità della Legge di stabilità )IMU Imposta Municipale Propria Dal 2013 l’intero gettito dell’IMU verrà introitato dai Comuni (ad esclusione degli immobili ad uso produttivo cat. D, per i quali i Comuni potranno aumentare l’aliquota base fino a 3 punti e incassare le ulteriori somme relative). Questa variazione MODIFICA RADICALMENTE le regole di ripartizione dell’imposta tra Stato e Comuni, in quanto ad una compensazione di tipo verticale (da Stato a Comuni) si passa a un bilanciamento di tipo orizzontale (da Comuni a Comuni) attraverso l’abolizione del Fondo Sperimentale di Equilibrio e l’istituzione del Fondo di solidarietà comunale, fondo le cui modalità di alimentazione verranno stabilite da un apposito Decreto Ministeriale. 2) TARES Tassa rifiuti e servizi Dal 2013 debutta la TARES, il nuovo tributo sui rifiuti e servizi indivisibili che sostituisce le vecchie imposte TARSU e TIA, tributo che dovrà essere pagato da tutti coloro che detengono e occupano aree suscettibili di produrre rifiuti. La TARES si suddivide strutturalmente in due parti: una componente relativa ai rifiuti e una maggiorazione legata ai servizi indivisibili. Infatti il nuovo tributo oltre a richiedere l’intera copertura dei costi di servizio dei rifiuti prevede anche il finanziamento dei servizi comunali indivisibili (manutenzione delle strade, illuminazione pubblica etc…); quest’ultimo aspetto, insieme al fatto che lo Stato non verserà più le assegnazioni erariali relative al servizio dei rifiuti, comporterà QUASI SICURAMENTE UN AGGRAVIO a carico dei cittadini. Bilancio di previsione 2013 COMUNE DI TREVIOLO (BG)

4 (segue)…le principali novità… 3) SPENDING REVIEW La Legge di Stabilità 2013 prevede nuovi ulteriori tagli delle risorse a Regioni, Province e Comuni per un totale di 2,2 mil. di euro. Nel 2014 la riduzione sarà di 2,5 mil. di euro e nel 2015 di 2,6. 4) PATTO DI STABILITA’ Se nel complesso non muta la struttura e la metodologia di calcolo e viene confermato il sistema di competenza mista per la definizione dell’obiettivo di saldo da raggiungere, vengono introdotte però IMPORTANTI MODIFICHE alla disciplina del Patto di Stabilità. Anzitutto la normativa viene estesa ai Piccoli Comuni. In secondo luogo vengono aggiunti due nuovi indicatori alla definizione di virtuosità di un Comune: il valore delle rendite catastali e il numero dei cittadini occupati. Inoltre viene inasprito il regime sanzionatorio per gli Enti inadempienti e viene rafforzato il sistema dei controlli. Vengono infine messi a disposizione 800 milioni di euro (di cui 600 per i solo Comuni) al fine di incentivare gli Enti Locali al rispetto del Patto mediante il meccanismo del Patto orizzontale. Con questo meccanismo i Comuni cedono o acquistano spazi finanziari all’interno della quota spettante alla Regione di appartenenza in modo che possono liberare le proprie risorse ed effettuare i pagamenti in conto capitale senza incidere negativamente sui saldi del proprio Patto. 5) PERSONALE Blocco per un altro anno dei rinnovi contrattuali. Bilancio di previsione 2013 COMUNE DI TREVIOLO (BG)

5 : Entrate € ,45 Spese € ,45 (comprese le partite di giro e l’avanzo di amministrazione applicato) Bilancio di previsione 2013 COMUNE DI TREVIOLO (BG)

6 Le entrate correnti del 2013: (€ ,45)

7 Da dove provengono le entrate di € ,45 che finanziano le spese correnti? TITOLO 1 ENTRATE TRIBUTARIE 1)Imposte ,61 2)Tasse ,00 3)Tributi speciali ,60 TITOLO 3 ENTRATE EXTRATRIBUTARIE 1)Servizi pubblici ,09 2)Proventi dai beni dell’ente ,01 TITOLO 2 CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI 1)dallo Stato ,35 2)dalla Regione ,29 3)da altri Enti Pubblici ,00 Bilancio di previsione 2013 COMUNE DI TREVIOLO (BG)

8 L’analisi dei tributi (% sul totale delle entrate tributarie ) Imposta municipale unica: € ,61 (63,15%) Tares: Tassa rifiuti e servizi € ,60 (24,06%) Fondo di riequilibrio: € ,00 (5,34%) Bilancio di previsione 2013 COMUNE DI TREVIOLO (BG)

9 ... L’analisi dei tributi... Addizionale Irpef: € ,00 (6,03%) Tosap: € ,00 (0,73%) Pubblicità ed affissioni: € ,00 (0,60%) Altro: € 4.510,09 (0,09%) Bilancio di previsione 2013 COMUNE DI TREVIOLO (BG)

10 Le aliquote dell’IMU: IMU I^CASA …………………………… 5,00 ‰ IMU II^CASA …………………………..9,60 ‰ FABBRICATI PRODUTTIVI ……….9,60 ‰ ALTRO ………………………………………9,60 ‰ Bilancio di previsione 2013 COMUNE DI TREVIOLO (BG)

11 Confermata l’addizionale Irpef con aliquota 0,2% Importo prudenziale stimato per l’anno ,2% = € ,00 Bilancio di previsione 2013 COMUNE DI TREVIOLO (BG)

12 . ComuneAliquota Bergamo0,60% Treviglio0,65% Dalmine0,47% raffronto con i comuni sopra i abitanti (Albino, Caravaggio, Nembro, Osio Sotto, Ponte 0,37% S. Pietro, Romano Lombardia, Seriate, Stezzano) Bilancio di previsione 2013 COMUNE DI TREVIOLO (BG)

13 Il concorso dello Stato alle spese correnti Lo Stato trasferisce € ,35 (importo comprensivo del meccanismo del fondo di riequilibrio, entrata registrata al TITOLO I) Pari al 4,65% del totale delle spese correnti Bilancio di previsione 2013 COMUNE DI TREVIOLO (BG)

14 La Regione trasferisce € ,29 Solo lo 0,44 % del totale delle spese correnti Bilancio di previsione 2013 COMUNE DI TREVIOLO (BG)

15 Le entrate sono così utilizzate nelle previsioni di bilancio: Bilancio di previsione 2013 COMUNE DI TREVIOLO (BG)

16 Spesa corrente 2013 (Titolo 1^+Titolo 3^) per interventi Personale ,2627,57% Acquisto beni consumo ,002,87% Prestazione di servizi ,3155,27% Utilizzo di beni di terzi ,000,88% Trasferimenti ,5910,05% Interessi passivi 0,000,00% Imposte e tasse ,992,79% Oneri straordinari Gestione ,000,23% Fondo di riserva ,700,30% Fondo svalutazione crediti 2.607,600,04% Bilancio di previsione 2013 COMUNE DI TREVIOLO (BG) Valore percentuale rispetto al TOTALE DELLE SPESE CORRENTI Euro ,45 Titolo 1^ + Titolo 3^

17 Personale Spesa 2012 € ,33 Spesa 2013 € ,26 (+ 0,13%) Acquisto beni consumo Spesa 2012 € ,38 Spesa 2013 € ,00 (+ 9,04%) Prestazioni di servizi Spesa 2012 € ,18 Spesa 2013 € ,31 (- 6,00%) Utilizzo di beni di terzi Spesa 2012 € ,60 Spesa 2013 € ,00 (+ 4,84%) Trasferimenti Spesa 2012 € ,87 Spesa 2013 € ,59 (- 6,51%) Interessi passivi ed oneri finanziari diversi Spesa 2012 € ,61 Spesa 2013 € 0,00 (- 100%) (estinzione totale dei mutui) Bilancio di previsione 2013 COMUNE DI TREVIOLO (BG)

18 Per gli investimenti il bilancio 2013 prevede di utilizzare € da concessioni edilizie (cd. oneri di urbanizzazione) € da alienazioni aree € da concessioni cimiteriali € da avanzo di amministrazione Bilancio di previsione 2013 COMUNE DI TREVIOLO (BG)

19 Le spese (Titoli 1,2) per funzioni: Amministrazione generale ,55 (23,15%) Polizia locale ,61 (5,48%) Istruzione pubblica ,00 (8,47%) Cultura e biblioteca ,72 (4,21%) Sviluppo economico34.364,50 (1%) Bilancio di previsione 2013 COMUNE DI TREVIOLO (BG)

20 Le spese (Titoli 1,2) per funzioni: Sport e tempo libero (1,06%) Viabilità e trasporti ,82 (12,08%) Territorio e ambiente ,60 (21,38%) Servizi sociali ,65 (23,65%) Bilancio di previsione 2013 COMUNE DI TREVIOLO (BG)

21  Il livello dell’indebitamento è, insieme al costo del personale, la componente più rilevante dell’eventuale rigidità del bilancio, dato che i bilanci futuri dovranno finanziare il rimborso delle quote annue di debito con le normali risorse di parte corrente. Nell’anno 2012 si è provveduto ad ESTINGUERE TUTTI I MUTUI ATTIVI utilizzando parte dell’avanzo di amministrazione. In questo modo si è abbassata la spesa corrente per gli anni successivi pur mantenendo in entrata i contributi regionali concessi per il finanziamento dei mutui concessi. Inoltre l’operazione ha portato a due vantaggi: miglioramento del patto di stabilità e nessuna preoccupazione per i più angusti limiti dettati dal nuovo calcolo della capacità di indebitamento. Infatti l’Ente può contrarre nuovi mutui solo se l'importo annuale degli interessi, sommato a quello delle operazioni in essere (mutui, prestiti obbligazionari, aperture di credito, garanzie fideiussorie) e assunto al netto dei contributi statali e regionali in conto interessi, non supera una certa percentuale delle entrate relative ai primi tre titoli del rendiconto del penultimo anno precedente quello in cui viene prevista l'assunzione del nuovo debito. Bilancio di previsione 2013 COMUNE DI TREVIOLO (BG)

22 RENDICONTO ANNO 2011 ENTRATE TITOLO ,61 TITOLO ,17 TITOLO , ,50 BILANCIO DI PREVISIONE 2013/2014/2015 CAPACITA' DI INDEBITAMENTO 20138% ,52 CAPACITA' DI INDEBITAMENTO 20146% ,39 CAPACITA' DI INDEBITAMENTO 20154% ,26 NB. Naturalmente questa è solo una previsione, perché nel caso di verifica della capacità di indebitamento nel 2014 bisognerà considerare il rendiconto 2012 mentre per il 2015 il rendiconto INTERESSI PASSIVI SU MUTUI ANNO 20130,00 INTERESSI PASSIVI SU MUTUI ANNO 20130,00 INTERESSI PASSIVI SU MUTUI ANNO 20130,00 Bilancio di previsione 2013 COMUNE DI TREVIOLO (BG)

23 ABITANTI RESIDENTI AL 31/ nr nr nr nr nr nr Bilancio di previsione 2013 COMUNE DI TREVIOLO (BG)


Scaricare ppt "Bilancio di previsione 2013 e Pluriennale 2013/2015 PEC"

Presentazioni simili


Annunci Google