La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

INTERCESSIONE Cammino formativo 2012-2014 e Programma 2015-2016 20 DICEMBRE 20141.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "INTERCESSIONE Cammino formativo 2012-2014 e Programma 2015-2016 20 DICEMBRE 20141."— Transcript della presentazione:

1 INTERCESSIONE Cammino formativo e Programma DICEMBRE 20141

2 UN PROGETTO UNITARIO di EVANGELIZZAZIONE ad intra – ad extra 20 DICEMBRE

3 NON SOLO PREGHIERA 20 DICEMBRE 2014 Perchè? 3

4 L’INTERCESSORE  NON E’ UN PREGATORE DI PROFESSIONE CHE SI APPOGGIA SU UNA PRESUNTA O CONFERMATA CARISMATICITA’ MA SI METTE IN MEZZO  SI SPORCA LE MANI  NON SI DISIMPEGNA IN UNO SPIRITUALISMO DISINCARNATO  E’ COLUI CHE SI FIDA DELL’AMORE MISERICORDIOSO DI DIO SPERANDO CONTRO OGNI SPERANZA PERCHE’ NEMMENO SA COSA SIA CONVENIENTE DOMANDARE  OFFRE VICINANZA, AMORE INCONDIZIONATO, NON SI ASPETTA RISULTATI  CORRE IL RISCHIO DI ESSERE FERITO  AIUTA A VIVERE 20 DICEMBRE 2014 …QUESTIONARIO… 4

5  Grande varietà di espressioni e interpretazioni  Scarsa formazione ai vari livelli: SPIRITUALE BIBLICO ANTROPOLOGICO CARISMATICO COMUNITARIO MINISTERIALE 20 DICEMBRE

6 PASTORALI E INTERCESSORI INSIEME  Può il pastore non intercedere per il gregge affidatogli da Dio?  Può un intercessore che ascolta il dolore di un fratello non avere una Parola/parola che orienti e conforti?  Siamo a stretto contatto con la sofferenza, con momenti delicati della vita dei fratelli, è un servizio che porta con sé un carico d’amore tale che l’intercessore non può essere lasciato solo. Ha bisogno di sostegno lui stesso.  C’è estremo bisogno di verifica del procedere: rispetto, delicatezza, dottrina, genuinità carismatica,… 20 DICEMBRE

7 COMPETENZA  Esperienza dell’essere accompagnati nell’attraversare il nostro mare  Formazione sulla persona nella sua unicità e unità 20 DICEMBRE

8 PARADOSSO  Siamo santi in toto o peccatori in toto. Infatti non ci occupiamo delle varie aree della nostra persona/ comportamenti che hanno bisogno di evangelizzazione/conversione/guarigione/liberazione Non conosciamo i nostri bisogni, ne facciamo dei valori, ci nascondiamo debolezze e fragilità: PAURA? SUPERFICIALITA’?  Separiamo il corpo dall’anima e dallo spirito volendo a tutti i costi identificare un problema o con il demonio o con una patologia, una qualità con un carisma o una predisposizione naturale. 20 DICEMBRE 2014 LA GRAZIA NON ESCLUDE LA NATURA ANZI LA PRESUPPONE 8

9 FEDE DISINCARNATA 20 DICEMBRE

10 L’UOMO E’ SANTO QUANDO E’ VERAMENTE UOMO Conoscere se stessi, l’aver fatto pace con la propria miseria, apre alla compassione La nostra debolezza è il luogo dell’azione di Dio Le nostre passioni umane non sono un male in se stesse, anzi, sottoposte alla purificazione dello Spirito sono quell’eros che si fa agape. La spinta ad uscire. 20 DICEMBRE

11 COME ABBIAMO LAVORATO?  SVISCERATO IL TEMA DELL’INTERCESSIONE  PERCORSO ALCUNI MODELLI BIBLICI ATTUALIZZANDOLI  ACCOLTO I DOCUMENTI DELLA CHIESA  APPROFONDITO LE BASI DEL DISCERNIMENTO  CHIARITO LA POSIZIONE DI FRONTE ALLE TERAPIE ALTERNATIVE NEW AGE 20 DICEMBRE

12 COME LAVOREREMO?  PREGHIERE DI LIBERAZIONE, ESORCISMI E ANSIE  ESPERIENZA CARISMATICA E PERSONA: un aiuto nell’inevitabile intreccio tra spiritualità e psicologia  Introduzione all’accompagnamento: - Un modello biblico: l’angelo Raffaele e Tobia - La relazione pastorale di aiuto  DOLORE, SOFFERENZA, CAPACITA’ DI DONO: un cammino verso la libertà interiore 20 DICEMBRE

13 20 DICEMBRE


Scaricare ppt "INTERCESSIONE Cammino formativo 2012-2014 e Programma 2015-2016 20 DICEMBRE 20141."

Presentazioni simili


Annunci Google