La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTO FONDI CEI 8xmille “RIFONDIAMOCI” Laboratorio di Formazione per Volontari Siracusa, 22/07/2014 Sede Caritas Diocesana di Siracusa Via della Conciliazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTO FONDI CEI 8xmille “RIFONDIAMOCI” Laboratorio di Formazione per Volontari Siracusa, 22/07/2014 Sede Caritas Diocesana di Siracusa Via della Conciliazione."— Transcript della presentazione:

1 PROGETTO FONDI CEI 8xmille “RIFONDIAMOCI” Laboratorio di Formazione per Volontari Siracusa, 22/07/2014 Sede Caritas Diocesana di Siracusa Via della Conciliazione n.6

2 LE RISORSE: COSA SONO? Progetto “Rifondiamoci”

3 LE RISORSE COS’E’ UNA RISORSA? “Qualsiasi fonte o mezzo che valga a fornire aiuto, soccorso, appoggio, sostegno specifico in situazioni di necessità.” In altre parole, una risorsa rappresenta uno strumento estremamente utile per: Contribuire alla risoluzione di un problema / bisogno esistente; Partecipare al raggiungimento di un determinato obiettivo (sia specifico sia generale) Progetto “Rifondiamoci”

4 LE RISORSE TIPOLOGIE DI RISORSE Esistono varie tipologie di risorse che possono essere classificate secondo diversi criteri. Una prima distinzione può essere fatta tra: Risorse Naturali, ovvero qualunque bene esistente in natura utilizzabile dall’uomo (es. l’aria, il suolo, l’acqua e l’energia, ecc…); Risorse Umane, ovvero il personale che presta la sua opera, sia manuale sia intellettuale, all’interno di un contesto organizzativo (es. personale aziendale dipendente, volontari di un’associazione, ecc…); Risorse Tecnologiche, ovvero ogni componente fisico o virtuale, caratterizzato da una forte componente innovativa, capace di offrire una data funzionalità atta al miglioramento della qualità della vita. Progetto “Rifondiamoci”

5 LA SITUAZIONE ATTUALE E L’EVOLUZIONE DEL CONCETTO DI RISORSA SOCIALE Progetto “Rifondiamoci”

6 LA SITUAZIONE ATTUALE La lunga e deleteria crisi economica e sociale che ha colpito, in maniera più o meno grave, diverse e variegate fasce della popolazione ha provocato un aumento generalizzato delle disparità sociali ed economiche, con la conseguente insorgenza di nuovi modelli di marginalità. Tale fenomeno, seppur con contingenti differenze quantitative e qualitative, risulta essere comune a tutti i paesi occidentali. Allo stato attuale, accanto alle “vecchie” forme di emarginazione, si sono sviluppate nuove condizioni di povertà che costringono un numero crescente di famiglie a vivere il loro disagio in uno status di solitudine e con un giustificato senso di sfiducia. Progetto “Rifondiamoci”

7 LA SITUAZIONE ATTUALE Emerge, in particolare, il pessimismo con cui si guarda al futuro; un pessimismo dettato da vari fattori, a cominciare dal problema della disoccupazione che, soprattutto nel Mezzogiorno, ha raggiunto picchi da record: secondo i dati ISTAT relativi al primo trimestre 2014, il tasso di disoccupazione è arrivato a quota 21,7% (la media nazionale è di 13,6%), con la disoccupazione giovanile (fascia anni) al 60,9% (la media nazionale è del 46%). Come è intuibile, sebbene queste percentuali siano di per sé allarmanti, la situazione in Sicilia è ancora peggiore: nel primo trimestre del 2014 il tasso di disoccupazione si è attestato al 23,2%. Se a tale contesto aggiungiamo il costante ed “impietoso” aumento generalizzato dei prezzi d’acquisto dei beni di prima necessità, si capisce come la perdita del potere d’acquisto pro- capite, proprio in virtù dell’aumento del carovita, materializzi in maniera acuta il rischio dell’impoverimento. Progetto “Rifondiamoci”

8 IL CONCETTO DI RISORSA SOCIALE Alla luce della situazione attuale sin qui esposta, è logico pensare che Il termine “Risorsa” abbia trovato, col passare del tempo, un campo di applicazione sempre più vasto, specie per quel che concerne il settore sociale. Proviamo a dare una definizione di “Risorsa Sociale” Potremmo definirla come una caratteristica, una capacità o un elemento, a cui viene attribuito il valore di potenzialità, mezzo, strumento capace di far risorgere una determinata situazione legata ad una persona, di innescare un cambiamento, di risolvere un problema. Una Risorsa Sociale utilizzata in relazione ai concetti di necessità, esigenza, problema e carenza, indica le possibili leve su cui fare forza per trovare le vie d’uscita, le risposte, le soluzioni. Progetto “Rifondiamoci”

9 IL CONCETTO DI RISORSA SOCIALE FACCIAMO ALCUNI ESEMPI COLLEGATI A PROBLEMATICHE DI RILEVANZA SOCIALE: Nel caso di problematiche occupazionali -> Attività di orientamento, Corsi di formazione ed aggiornamento, Opportunità di inserimento dei giovani sulla base di iniziative comunitarie e/o governative Nel caso di marginalità ed esclusione sociale -> Supporto psicologico, Attività di accompagnamento e presa in carico della persona Nel caso di situazioni di povertà -> Attività di ascolto, Contributi al reddito, Distribuzione Beni di Prima necessità Progetto “Rifondiamoci”

10 LE RISORSE A DISPOSIZIONE DEL CENTRO DI ASCOLTO Progetto “Rifondiamoci”

11 IL PROGETTO CEI 8xmille “RIFONDIAMOCI" L’OBIETTIVO GENERALE Il Progetto Fondi CEI 8xmille "RIFONDIAMOCI" si prefigge l'obiettivo generale di potenziare i servizi offerti, mediante la nascita di 4 nuovi Centri d’Ascolto Caritas costituiti su base territoriale, nella città di Siracusa. Per il raggiungimento di tale obiettivo, avremo a disposizione una dotazione eterogenea di risorse, alcune già esistenti in quanto rappresentano il frutto dell’esperienza e della competenza dei volontari che da tempo operano all’interno delle Comunità Parrocchiali; altre invece verranno introdotte contestualmente e specificatamente allo start-up operativo del Progetto. Progetto “Rifondiamoci”

12 LE RISORSE DEL CDA UNA PANORAMICA GENERALE Allo scopo di raggiungere gli obiettivi prefissati in sede di pianificazione nell’ambito del Progetto “RIFONDIAMOCI”, ogni Centro di Ascolto Territoriale potrà contare sulla disponibilità delle seguenti risorse / azioni, ed in particolare: Distribuzione beni di prima necessità; Contributi al reddito; Voucher Lavoro; Sistema informatico OsPoWeb; Network di lavoro (la famosa “Rete”); Organizzazione e Metodo; Tecnologie dell’informazione e della comunicazione; Progettazione Sociale; Raccolta Fondi (Fundraising) Progetto “Rifondiamoci”

13 LE RISORSE DEL CDA DISTRIBUZIONE BENI DI PRIMA NECESSITÀ’ Appartengono a questa tipologia di risorse la somministrazione, anche su richiesta, agli assistiti di: Generi Alimentari; Prodotti per l’igiene personale; Vestiario; Farmaci definiti “salvavita” Progetto “Rifondiamoci”

14 LE RISORSE DEL CDA CONTRIBUTI AL REDDITO Ci si riferisce all’insieme di misure di tipo pecuniario, volte ad agevolare l’assistito che versa in una situazione economicamente svantaggiata, nel pagamento delle utenze, ed in particolare: Bollette luce, telefono, gas; Bombola del gas da utilizzare per la cottura degli alimenti; Affitto di casa (in situazioni di particolare eccezionalità) Progetto “Rifondiamoci”

15 LE RISORSE DEL CDA VOUCHER LAVORO La Riforma del mercato del lavoro – L. 92/2012 – ha modificato la regolamentazione delle prestazioni di lavoro di tipo accessorio/occasionale, confermando all'INPS il ruolo di concessionario del servizio, ed estendendo l’ambito di utilizzo di questa modalità di lavoro. Lo strumento utilizzato per dare attuazione a tale riforma è stato identificato in un sistema di 'buoni’ (voucher) lavoro. Il pagamento delle prestazioni di lavoro accessorio/occasionale avviene attraverso il meccanismo dei 'buoni', il cui valore nominale è pari a 10 euro. È, inoltre, disponibile un buono 'multiplo’, del valore di 50 euro equivalente a cinque buoni non separabili ed un buono da 20 euro equivalente a due buoni non separabili. Il periodo di validità dei Buoni Cartacei acquistati presso le sedi Inps dal 1° gennaio 2012 è fissato in 24 mesi. Progetto “Rifondiamoci”

16 LE RISORSE DEL CDA VOUCHER LAVORO Il valore nominale di ciascun voucher è comprensivo della contribuzione (pari al 13%) a favore della gestione separata INPS, di quella in favore dell'INAIL per l'assicurazione anti-infortuni (7%) e di un compenso al concessionario (Inps), per la gestione del servizio, pari al 5%. Il valore netto del voucher da 10 euro nominali, cioè il corrispettivo netto della prestazione, in favore del prestatore, è quindi pari a 7,50 euro e corrisponde al compenso minimo di un’ora di prestazione, salvo che per il settore agricolo, dove, in ragione della sua specificità, si considera il contratto di riferimento. Il valore netto del buono 'multiplo’ da 50 euro, cioè il corrispettivo netto della prestazione, in favore del lavoratore, è quindi pari a 37,50 euro (€ 7,50 * 5); quello del buono da 20 euro è pari a 15 euro (€ 7,50 * 2). Progetto “Rifondiamoci”

17 LE RISORSE DEL CDA VOUCHER LAVORO Progetto “Rifondiamoci”

18 LE RISORSE DEL CDA PERCHE’ IL VOUCHER LAVORO? Rappresenta una forma di solidarietà attiva : a fronte di una prestazione lavorativa occasionale si corrisponde un buono tramutabile in denaro (principio della prestazione-corrispettivo); Vengono messe alla prova le capacità e la volontà della persona a svolgere un’attività lavorativa, seppur occasionale; Rappresenta indirettamente un meccanismo “selettivo”, mediante cui si può capire se l’assistito vuole realmente reagire alla propria condizione socio-economica: - > Ci troviamo di fronte ad un individuo affidabile, disposto a prendersi le proprie responsabilità e a sacrificarsi pur di far fronte alla situazione di difficoltà che vive? Progetto “Rifondiamoci”

19 LE RISORSE DEL CDA PERCHE’ IL VOUCHER LAVORO? Come scritto da Papa Benedetto XVI nella Sua Enciclica “Caritas in Veritate” – Cap. V “…perché se la sussidiarietà senza la solidarietà scade nel particolarismo sociale, è altrettanto vero che la solidarietà senza la sussidiarietà scade nell'assistenzialismo che umilia il portatore di bisogno”. Progetto “Rifondiamoci”

20 LE RISORSE DEL CDA SISTEMA INFORMATICO OSPOWEB Il software OsPoWeb ha l’obiettivo di sostenere in maniera più efficace l’attività di raccolta dati relativa alle persone in difficoltà da parte dei Centri di Ascolto e degli Osservatori delle Povertà e delle Risorse promossi dalle Caritas diocesane. Il software OsPoWeb tenta di fornire una risposta on-line alle rinnovate esigenze operative dei Centri di ascolto e alle necessità organizzative del sistema nazionale di raccolta dei dati, rendendo disponibili i dati in ambiente web, soprattutto per favorire il loro utilizzo in rete almeno all’interno della stessa Diocesi. La disponibilità in Rete del software consente inoltre l’allineamento immediato di tutti gli utenti all’ultima versione e la disponibilità immediata a diversi livelli dei dati raccolti (secondo modalità compatibili con la normativa sul trattamento dei dati personali). Progetto “Rifondiamoci”

21 LE RISORSE DEL CDA SISTEMA INFORMATICO OSPOWEB Funzioni Principali: Ricercare, inserire o modificare una scheda individuale; Stampa delle schede di ciascun assistito; Elaborazione di statistiche aggregate sulla base di criteri e/o parametri a scelta dell’utente. Progetto “Rifondiamoci”

22 LE RISORSE DEL CDA LA RETE DI LAVORO – NETWORK L’adozione del sistema informatico OsPoWeb influenzerà in maniera determinante lo sviluppo della nostra Rete di Lavoro (“Network”). L’implementazione della “Rete”, sarà di vitale importanza per il raggiungimento delle seguenti finalità: Redistribuzione territoriale della povertà tra i vari Centri d’Ascolto Territoriali (influirà sulla qualità del nostro servizio e sull’ottimizzazione delle risorse a disposizione); Maggiore conoscenza del fenomeno povertà, grazie ad uno studio del territorio competente, sistematico ed organizzato, effettuato con mezzi informatici e capacità tecniche a nostra disposizione (Ospoweb/Analisi statistica e sociologica dei dati); Progetto “Rifondiamoci”

23 LE RISORSE DEL CDA LA RETE DI LAVORO – NETWORK Favorire lo scambio di informazioni tra i volontari ; Fruizione di dati ed elementi necessari per la creazione e realizzazione di progetti specifici ; Sensibilizzazione alla conoscenza di precipui strumenti pastorali e delle tecniche d’utilizzo degli stessi, come opportunità per acquisire e diffondere un modello, ma anche come importante canale per testimoniare la Carità nella comunità, ecclesiale e non Progetto “Rifondiamoci”

24 LE RISORSE DEL CDA ORGANIZZAZIONE E COORDINAMENTO Nonostante le potenzialità della Rete siano indubbie, il funzionamento dei Centri di Ascolto territoriali non può prescindere da un’adeguata struttura organizzativa. COSA SI INTENDE PER ORGANIZZAZIONE? L'organizzazione è lo strumento che stabilizza e specifica il vincolo associativo che lega i gruppi sociali (aggregazioni spontanee o necessarie di individui). Una buona organizzazione predispone in primo luogo le strutture per il soddisfacimento degli interessi sia individuali che collettivi del gruppo sociale. Progetto “Rifondiamoci”

25 LE RISORSE DEL CDA ORGANIZZAZIONE E COORDINAMENTO Gli elementi di un'organizzazione sono: Attori : persone, animali o cose; si suddividono in staff e line a seconda del ruolo che ricoprono; Struttura sociale : rappresentano gli elementi di regolarità dei processi sociali; -> Verticale con un unico responsabile della relazione con l'esterno; -> Orizzontale dove l'omogeneità organizzativa è messa in discussione dalla situazione sociale interna; Tecnologie : insieme di mezzi e risorse per la trasformazione degli input in output; Fine (mission): rappresentazione degli obiettivi desiderati; Ambiente (setting): il contesto in cui l'organizzazione svolge la sua attività e anche l’insieme di elementi esterni che condizionano tale organizzazione. Progetto “Rifondiamoci”

26 LE RISORSE DEL CDA ORGANIZZAZIONE ORIZZONTALE I vantaggi dell’Organizzazione Orizzontale: Flessibilità : favorisce lo sviluppo di competenze per interpretare ed anticipare adeguatamente soluzioni per i casi del CdA (tendenza al problem solving); Assenza di gerarchie rigide : permette di responsabilizzare e coinvolgere il volontario nei processi decisionali utili alla gestione dei casi del CdA; Facilità nello scambio di informazioni : tale tipologia organizzativa favorisce la circolazione delle informazioni e delle idee, promuovendo contestualmente il lavoro di equipe. Progetto “Rifondiamoci”

27 LE RISORSE DEL CDA IL COORDINAMENTO Per coordinamento si intende la regolazione e gestione di elementi diversi affinché operino tra loro in modo coordinato, ossia integrato ed armonioso, con lo scopo di raggiungere un preciso obiettivo comune, o più d'uno; è il processo di integrare e/o creare collegamenti fra parti differenti di un'organizzazione per conseguire una serie di obiettivi collettivi. Di conseguenza, all'interno di qualunque struttura organizzata o gruppo sociale, l’attività di coordinamento riveste una grande importanza, poiché rappresenta uno degli elementi determinanti per portare al successo o al mancato raggiungimento degli obiettivi. Progetto “Rifondiamoci”

28 LE RISORSE DEL CDA TECNOLOGIE DELL’INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE (ICT) Le tecnologie dell'informazione e della comunicazione, (in inglese Information and Communication Technology o ICT), sono l'insieme dei metodi e delle tecnologie che realizzano i sistemi di trasmissione, ricezione ed elaborazione di informazioni. L'uso della tecnologia nella gestione e nel trattamento delle informazioni assume crescente importanza strategica per le organizzazioni. Progetto “Rifondiamoci”

29 LE RISORSE DEL CDA TECNOLOGIE DELL’INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE (ICT) Oggi l'informatica (apparecchi digitali e programmi software) e le telecomunicazioni (le reti telematiche) sono i due pilastri su cui si regge la società dell'informazione. Tali tecnologie possono essere considerate come risorsa essenziale delle organizzazioni, all'interno delle quali diventa sempre più importante riuscire a gestire in maniera rapida, efficace ed efficiente il volume crescente di informazioni. Per tal motivo le ICT vanno considerate come arma strategica in grado di mettere a disposizione dati e informazioni qualitativamente migliori e più significative che possono contribuire alla ridefinizione dei processi organizzativi di un’azienda o di un gruppo sociale. Progetto “Rifondiamoci”

30 LE RISORSE DEL CDA L’INFORMATION TECHNOLOGY (IT) Il fine ultimo delle tecnologie dell'informazione è la manipolazione dei dati informativi tramite conversione, immagazzinamento, protezione, trasmissione e recupero sicuro dei dati stessi. L'Information Technology è anche un ambito di studio che si occupa dell'archiviazione, dell'elaborazione o trasformazione e della rappresentazione delle informazioni sulla base di parametri/criteri personalizzabili dall’utente (es. elaborazioni statistiche). Progetto “Rifondiamoci”

31 LE RISORSE DEL CDA L’INFORMATION TECHNOLOGY (IT) Internet (contrazione della locuzione inglese interconnected networks, ovvero "reti interconnesse") è una rete mondiale di reti di computer ad accesso pubblico. Attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa, che offre all'utente una vasta serie di contenuti potenzialmente informativi e servizi. L'avvento e la diffusione di Internet e dei suoi servizi hanno rappresentato una vera e propria rivoluzione tecnologica e sociologica dagli inizi degli anni novanta. La tecnologia influenza in modo decisivo il benessere degli individui e della collettività: in particolare, l’avvento di internet ha abbattuto le barriere fisiche nel comunicare ed ha permesso agli esseri umani di interagire liberamente su scala globale. Progetto “Rifondiamoci”

32 LE RISORSE DEL CDA LA COMUNICAZIONE La comunicazione è l'insieme dei fenomeni che comportano la distribuzione di informazioni. La comunicazione prevede il "condividere", inteso come “mettere in comune”. Il concetto di comunicazione comporta la presenza di un'interazione tra soggetti diversi: si tratta in altri termini di una attività che presuppone un certo grado di cooperazione. Ogni processo comunicativo avviene in entrambe le direzioni e, secondo alcuni, non si può parlare di comunicazione là dove il flusso di segni e di informazioni sia unidirezionale. Progetto “Rifondiamoci”

33 LE RISORSE DEL CDA COMUNICAZIONI SULLE RETI SOCIALI Una rete sociale (in lingua inglese social network) consiste in un qualsiasi gruppo di individui connessi tra loro da diversi legami sociali. Per gli esseri umani i legami vanno dalla conoscenza casuale, ai rapporti di lavoro, ai vincoli familiari. La versione di Internet delle reti sociali (Social media) è una delle forme più evolute di comunicazione in rete. La rete delle relazioni sociali che ciascuno di noi tesse ogni giorno, in maniera più o meno casuale nei vari ambiti della propria vita, si può così "materializzare", organizzare in una "mappa" consultabile e arricchire di nuovi contatti. I principali social network sono: Facebook, MySpace, Instagram, Twitter, Google+, LinkedIn e Pinterest, Progetto “Rifondiamoci”

34 LE RISORSE DEL CDA VANTAGGI APPORTATI DAI SOCIAL NETWORK La Comunicazione e l’Informazione avvengono in tempo reale indipendentemente dalle distanze spaziali, favorendo l’aggiornamento e lo scambio di informazioni multitematiche; Rappresentano dei mezzi di comunicazione alla portata di tutti ; Contribuiscono al mantenimento ed all’incremento dei rapporti interpersonali Progetto “Rifondiamoci”

35 LE RISORSE DEL CDA PROGETTAZIONE SOCIALE Con il termine Progettazione sociale ci si riferisce a tutte le esperienze di progettazione, che nascono nell’ambito delle politiche sociali e sono realizzate dai servizi pubblici, privati e del privato sociale nell’area sociale, psicologica, sanitaria, educativa, culturale, del tempo libero, dell’occupazione e dello sviluppo di comunità. Si progetta ogni qual volta occorre immaginare o creare un nuovo intervento sociale, gestire un problema, modificare o trasformare una situazione, orientare i processi lavorativi. I termini di "progetto" e "progettazione“ sono oggi piuttosto ricorrenti nella vita delle organizzazioni di natura sociale. Il metodo di lavoro che ne consegue presuppone lo sviluppo di una metodologia e di strumenti di lavoro specifici. Progetto “Rifondiamoci”

36 LE RISORSE DEL CDA PROGETTAZIONE SOCIALE La finalità delle attività di progettazione sociale è riconducibile all’ottenimento di risorse da impiegare per la gestione di un progetto ben definito che si propone il raggiungimento di obiettivi di pubblica utilità. Tali risorse possono essere messe a disposizione da vari organismi, tra cui: Unione Europea, che adotta particolari programmi operativi applicati sul territorio nazionale o su scala regionale/distrettuale; Enti territoriali (es. Regioni e Comuni), che possono godere di risorse sulla base di assegnazioni governative e/o comunitarie; Fondazioni, ovvero enti dotati di patrimonio, che erogano contributi per il finanziamento dei progetti più meritevoli ed in linea con la mission della fondazione stessa. Progetto “Rifondiamoci”

37 LE RISORSE DEL CDA IL FUNDRAISING (RACCOLTA FONDI) Il fundraising è un’espressione inglese traducibile semplicemente in raccolta fondi organizzata allo scopo di far crescere, coltivare, sorgere, ossia di sviluppare i fondi necessari a sostenere un'azione senza finalità di lucro. Il fundraising trova le sue origini nell'azione delle organizzazioni non profit, quelle organizzazioni che hanno l'obbligo di non destinare i propri utili ai soci, ma di reinvestirli per lo sviluppo delle proprie finalità sociali. Tuttavia, attualmente la raccolta fondi viene praticata anche da enti, servizi pubblici e da aziende che promuovono iniziative a scopo sociale. Progetto “Rifondiamoci”

38 LE RISORSE DEL CDA IL FUNDRAISING (RACCOLTA FONDI) Secondo i più recenti approcci, il fundraising più che essere legato semplicemente alla cultura della carità o a quella filantropica e del mecenatismo, fonda il suo significato nel fenomeno della responsabilità sociale diffusa che spinge i soggetti sociali e collettivi ad effettuare investimenti di risorse per il raggiungimento di comuni benefici sociali. Per "fundraising“, quindi, si può intendere l'insieme delle teorie e delle tecniche necessarie a garantire la sostenibilità di una causa sociale e dell'organizzazione che la persegue promuovendone lo sviluppo costante nel tempo verso una molteplicità di interlocutori pubblici e privati. Progetto “Rifondiamoci”

39 LE RISORSE DEL CDA IL FUNDRAISING (RACCOLTA FONDI) Sono varie le modalità con cui è possibile raccogliere fondi. Il direct marketing è una di queste e consiste nell'invio di lettere presso un elenco di donatori o potenziali tali. Tuttavia il fundraising, per sua natura, non si fonda solo sulle donazioni, ma anche su un complesso di modalità di raccolta da utilizzare nei confronti di ogni possibile mercato pubblico e privato (eventi, sponsorizzazioni, presentazione di progetti a bandi di concorso, ecc.). Progetto “Rifondiamoci”

40 LE RISORSE DEL CDA LA RISORSA PIU’ IMPORTANTE - NOI !!! L’attività dei nostri volontari rappresenta il fulcro del Progetto “RIFONDIAMOCI”! Ognuno di noi è portatore di particolari peculiarità: competenze derivanti dai percorsi di studio intrapresi, dalla professione svolta nel corso della propria vita e dalle esperienze maturate durante il servizio svolto presso la Comunità Parrocchiale. Ognuno di noi, nella propria misura, può contribuire ad esaudire il progetto di vita e riabilitazione sociale, economica, ma soprattutto personale, degli assistiti che manifestano i propri bisogni presso i Centri di Ascolto. Ognuno di noi, quindi, rappresenta una risorsa di incalcolabile valore, un capitale umano prezioso, fonte di esperienza e capacità di risoluzione dei problemi di natura sociale. Progetto “Rifondiamoci”

41 LE RISORSE DEL CDA LA RISORSA PIU’ IMPORTANTE - NOI !!! “La Carità non è semplice assistenzialismo e nemmeno assistenzialismo per tranquillizzare le coscienze. No, quello non è amore. La Carità è una scelta di vita, è un modo di essere, di vivere: è la via dell’umiltà e della solidarietà. Non c’è un’altra via, per questo amore.” Papa Francesco durante l’incontro con i poveri assistiti dalla Caritas Sardegna Cagliari, 24 Settembre 2013 Progetto “Rifondiamoci”

42 GRAZIE PER L’ATTENZIONE! Progetto “Rifondiamoci”


Scaricare ppt "PROGETTO FONDI CEI 8xmille “RIFONDIAMOCI” Laboratorio di Formazione per Volontari Siracusa, 22/07/2014 Sede Caritas Diocesana di Siracusa Via della Conciliazione."

Presentazioni simili


Annunci Google