La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Albert Einstein Frasi Celebri di Albert Einstein Chi non ammette il mistero insondabile non può neanche essere uno scienziato.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Albert Einstein Frasi Celebri di Albert Einstein Chi non ammette il mistero insondabile non può neanche essere uno scienziato."— Transcript della presentazione:

1

2 Albert Einstein Frasi Celebri di Albert Einstein Chi non ammette il mistero insondabile non può neanche essere uno scienziato.

3 La foto più antica, a 7 anni “Se solamente avessi saputo, sarei diventato un orologiaio.” (Riflessione dopo la bomba atomica) “La gravità non può essere considerata colpevole se la gente si innamora.”

4 A 14 anni. “L’educazione è quello che rimane quando si dimentica tutto ciò che si è appreso a scuola.”

5 Matrimonio con Mileva, nel 1903 a 24 anni. “Cento volte al giorno ricordo a me stesso che la mia vita interiore ed esteriore, è basata sul lavoro di altri uomini, vivi e morti, e che io devo fare il massimo sforzo per dare nella stessa misura in cui ho ricevuto.”

6 Nel 1905 a 26 anni 26. “Se la mia teoria della relatività avrà sccesso, la Germania mi dichiarerà tedesco, e la Francia dirà che sono un cittadino del mondo. Se la mia teoria risulterà sbagliata, la Francia dirà che sono tedesco, e la Germania dichiarerà che sono ebreo.”

7 “ANNO DEL MIRACOLO DI EINSTEIN” Lavori Pubblicati nel 1905 a 26 anni: 1.L’effetto Fotoelettrico, l’Ipotesi quantica di Planck. 2. Teoria speciale della Relatività. 3. Come Massa e Energia, sono Equivalenti.

8 Con Elsa, la sua seconda moglie, nel 1920 a 41 anni. “Da quando i matematici hanno invaso la teoria della relatività, io stesso non la capisco più.” “La mente umana deve prima costruire le forme indipendentemente, per trovarle poi nelle cose.”

9 Nel 1921 a 42 anni, fu insignito del Premio Nobel per il suo lavoro sull’Effetto Fotoelettrico del Nel 1921 a 42 anni, fu insignito del Premio Nobel per il suo lavoro sull’Effetto Fotoelettrico del “La scienza senza religione è zoppa; la religione senza scienza è cieca.” “Questi pensieri non sono venuti in alcuna formula verbale. Raramente penso alle parole. Un pensiero viene, e solo dopo posso tentare di esprimerlo con le parole.”

10 Nel 1921 “Ognuno di noi visita la Terra involontariamente e senza invito. Per me è sufficiente interrogarmi sui suoi segreti.”

11 Nel 1927 “Non preoccupatevi delle vostre difficoltà in matematica, vi assicuro che le mie sono maggiori.” “La cosa più incomprensibile sul mondo è che sia comprensibile.”

12 Una bella signora conoscendo l’ intelletto di questo distaccato scienziato, gli espose la seguente possibilità: “Signore, con la sua intelligenza e con la mia bellezza potremmo avere dei figli perfetti”. Al che Albert rispose: “Signorina non ha pensato alla possibilità che vengano con la mia bellezza e con la sua intelligenza”?

13 “Quando ci è concesso l’insegnamento, questo si deve percepire come un prezioso regalo e non come un duro compito, qui è la differenza del trascendentale.”

14 Nel 1928 “È possibile che tutto possa essere descritto scientificamente, ma non avrebbe senso, sarebbe come se descrivessimo una sinfonia di Beethoven come una variazione nelle pressioni di onde. Come descriveremmo la sensazione di un bacio o il “ti voglio bene” di un bambino?”

15 Nel 1929, con Max Planck, autore di Ipotesi Quantica. “Una ragione per cui la matematica gode di una stima speciale, su tutte le altre scienze, è che le sue leggi sono assolutamente certe e indiscutibili, mentre le altre sono fino a un certo punto discutibili e in pericolo costante di essere abbattute da fatti appena scoperti.

16 Nel 1930, con Rabindranath Tagore, il moderno poeta indiano, Premio Nobel della Letteratura. “L’ immaginazione è più importante della conoscenza.”

17 Nel 1931, con Thomas Mann, democratico tedesco e romanziere, Premio Nobel della Letteratura. “Se vuoi descrivere la verità, lascia l’eleganza dal sarto.”

18 Nel 1932 “Davanti a Dio siamo tutti ugualmente saggi, ugualmente tonti.” “La cosa più bella che possiamo sperimentare è il mistero. È la vera fonte di tutta l’arte e la scienza.”

19 Giurando come Cittadino Americano nel 1940 a 61 anni con la sua segretaria e sua figlia adottiva. “A volte si paga tanto per cose che si possono ottenere per niente.”

20 Nel 1942, con Robbert Oppenheimer il principale scienziato nella creazione della bomba atomica. “Non so quale armamento si utilizzerà per la Terza Guerra Mondiale, ma la Quarta Guerra Mondiale si farà con bastoni e pietre.”

21 Nel 1950 “I grandi spiriti hanno sempre incontrato violenta opposizione da parte dei mediocri. Questi ultimi non possono capire perchè un uomo non soccombe passivamente a pregiudizi ereditari ma, onestamente e con coraggio, usa la sua intelligenza.” “È più facile distruggere un Atomo che un pregiudizio”.

22 “Ci sono solo due cose infinite, l’Universo e la stupidità umana, però non sono molto sicuro della prima. Della seconda posso osservare come ci distruggiamo solo per dimostrare chi è più forte”.

23 “Ci sono due modi per vivere una vita: la prima è pensare che niente è un miracolo. La seconda è pensare che tutto è un miracolo. Ciò di cui sono sicuro è che Dio esiste.”

24 “Se A è uguale al successo, allora la formula è A=X+Y+Z per cui: X è lavoro Y è giocare Z è tenere la bocca chiusa.”

25 “Quando ti siedi con una bella rgazza per due ore, ti sembrano passati due minuti. Quando ti siedi vicino ad una stufa calda per due minuti, ti sembrano passate due ore. Questa è la Relatività!”. Con Charlie Chaplin.

26 “Il segreto della creatività sta nel dormire bene e aprire la mente alle possibilità infinite. Cos’è un uomo senza sogni?”

27 “Non penso al futuro, perchè arriverà anche troppo presto.”

28 “Spero che non siamo un sogno che Dio sogna, o il nostro futuro sarà molto relativo.”

29 Il giorno che Albert Einstein temeva è infine arrivato!

30 «Temo il giorno in cui la tecnologia sorpasserà le nostre comunicazioni umane. Il mondo, allora, avrà una generazione di idioti.» Albert Einstein

31 Ma non erano usciti … … per farsi quattro chiacchiere fra amici?

32 Albert Einstein Albert Einstein È nato il 14 Marzo del 1879 a Ulm, Wurttemberg Germania. È morto per un attacco cardiaco il 18 Aprile del 1955, a 76 anni, a Princeton, New Jersey, USA. Einstein è stato cremato a Trenton, New Jersey. Le Sue ceneri sono state sparse in un luogo che Non è stato rivelato.

33 F I N E Autore: J.M. Palácio Castro Musica: Terry’s Theme, C. Chaplin Integrazione e traduzione dallo spagnolo: Lulu


Scaricare ppt "Albert Einstein Frasi Celebri di Albert Einstein Chi non ammette il mistero insondabile non può neanche essere uno scienziato."

Presentazioni simili


Annunci Google