La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ORDINE DEL GIORNO : 1. P RESENTAZIONE ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI 2. R EVISIONE PIANO ANNUALE DELLA INCLUSIVIT À 3. PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ORDINE DEL GIORNO : 1. P RESENTAZIONE ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI 2. R EVISIONE PIANO ANNUALE DELLA INCLUSIVIT À 3. PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ."— Transcript della presentazione:

1

2 ORDINE DEL GIORNO : 1. P RESENTAZIONE ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI 2. R EVISIONE PIANO ANNUALE DELLA INCLUSIVIT À 3. PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ DEL G. L. I 4. PREDISPOSIZIONE ATTIVITÀ DELLE SOTTOCOMMISSIONI 5. PREDISPOSIZIONE CALENDARIO G.L.I 6. C ORSI DI FORMAZIONE, AGGIORNAMENTO, ATTIVITÀ DI SENSIBILIZZAZIONE … 7. VARIE ED EVENTUALI.

3 G.L.I. GRUPPO DI LAVORO PER L’INCLUSIONE C.M. N.8 DEL 6/03/2013 Il gruppo è composto da: funzione strumentale diversamente abili funzione Strumentale Disturbi Specifici dell’apprendimento funzione Strumentale alunni stranieri docenti di sostegno docenti disciplinari genitori esperti istituzionali (es. assistenti sociali) esperti esterni in regime di convenzionamento con l’Istituto Comprensivo.

4 COMPITI DEL G.L.I Elabora il P.A.I (PIANO ANNUALE DELL’INCLUSIVITA’). Il P.A.I proposto dal GLI sarà discusso e votato in collegio dei docenti e verrà inviato agli Uffici Scolastici Regionali, ai Glip e al Glir, per la richiesta dell’organico di sostegno. Analizza i punti di criticità e di forza degli interventi di inclusione scolastica operati durante l’anno scolastico. Formula un’ipotesi globale di utilizzo funzionale delle risorse specifiche, istituzionali e non, per incrementare il livello di inclusività generale della scuola nell’anno successivo.

5

6 P. D. P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO D.M. 27/12/2012 C. M. N. 8 DEL 6 MARZO 2013 Consegnato in segreteria entro il 30 NOVEMBRE 2014 Strumento che tutela la personalizzazione degli apprendimenti per garantire il successo formativo degli alunni. Comprende le misure didattiche compensative e/o dispensative attivate in classe. Stilato in accordo con la famiglia È DINAMICO: si dovrebbe far emergere il proseguo del percorso compiuto dall’alunno. Va aggiornato alla fine del primo quadrimestre.

7 P REDISPOSIZIONE ATTIVITA ’ DEL GLI E SOTTOCOMMISSIONI I Verrà creato un gruppo di docenti che si occuperà di : 1. stilare delle proposte laboratoriali da attivare eventualmente nel futuro anno scolastico per alunni con certificazione di DSA. Ad esempio: - metodo di studio; - costruzione di mappe concettuali; - imparare ad utilizzare in modo corretto ed efficace tecnologie informatiche (es.Smart pen) e software applicativi specifici open source (Exemplum given: “Leggi per me, Facility Office, CMAP ecc.).

8 P REDISPOSIZIONE ATTIVITA ’ DEL GLI E SOTTOCOMMISSIONI II 2. -SREENING DSA A SCUOLA: costituzione di un gruppo di docenti per la scelta e la somministrazione di “test predittivi”, ossia test in grado di predire un disturbo sulla base della presenza di INDICATORI DI RISCHIO e di individuare i soggetti a rischio di un determinato disturbo. NON E’ UNA DIAGNOSI, MA PUO’ INDIRIZZARE VERSO UNO STUDIO DIAGNOSTICO SPECIALISTICO. 2. -SREENING DSA A SCUOLA: costituzione di un gruppo di docenti per la scelta e la somministrazione di “test predittivi”, ossia test in grado di predire un disturbo sulla base della presenza di INDICATORI DI RISCHIO e di individuare i soggetti a rischio di un determinato disturbo. NON E’ UNA DIAGNOSI, MA PUO’ INDIRIZZARE VERSO UNO STUDIO DIAGNOSTICO SPECIALISTICO.

9 CORSI DI AGGIORNAMENTO E INFORMAZIONI VARIE Consegna locandina e corsi di aggiornamento SPORTELLO INFORMATIVO DSA: la Funzione Strumentale per i DSA, Ins. Marianna Di Giuseppe riceve per situazioni problematiche particolari previo appuntamento il mercoledì dalle 12,00 alle presso la Scuola Primaria di Arosio. Scrivere a: Telefonare a 031/ (Scuola Primaria di Arosio)


Scaricare ppt "ORDINE DEL GIORNO : 1. P RESENTAZIONE ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI 2. R EVISIONE PIANO ANNUALE DELLA INCLUSIVIT À 3. PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ."

Presentazioni simili


Annunci Google