La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA POSTA ELETTRONICA. PRIMA DI INIZIARE IL NOSTRO PERCORSO BISOGNA CONOSCERE ALCUNI TERMINI IMPORTANTI MITTENTE RICEVENTE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA POSTA ELETTRONICA. PRIMA DI INIZIARE IL NOSTRO PERCORSO BISOGNA CONOSCERE ALCUNI TERMINI IMPORTANTI MITTENTE RICEVENTE."— Transcript della presentazione:

1 LA POSTA ELETTRONICA

2 PRIMA DI INIZIARE IL NOSTRO PERCORSO BISOGNA CONOSCERE ALCUNI TERMINI IMPORTANTI MITTENTE RICEVENTE

3 IL MITTENTE E’ COLUI CHE INVIA UNA POSTA CHE PUO’ ESSERE UNA LETTERA, UN PACCO…. COLUI CHE RICEVE LA POSTA DAL MITTENTE MITTENTE RICEVENTE

4 Sono trascorsi oramai una ventina di anni da quando si è diffusa nel mondo la posta elettronica. Un tempo, la posta veniva esclusivamente effettuato dai servizi di posta nazionale. Scrivevi una lettera, inserivi i francobolli e imbucavi nei box postali che si trovava nella città. Arrivava un addetto alla raccolta e smistava le lettere per destinazione. Queste venivano trasportate tramite: auto, treno, nave, aereo per arrivare al destinatario

5 PERCORSO DELLA POSTA A MANO LA LETTERA VIENE IMBUCATA NEI CENTRI OPERATIVI VIENE SMISTATA AEREI, TRENI, NAVI, FURGONI ECC. TRASPORTANO LE LETTERE VERSO UNA DESTINAZIONE IL POSTINO CI CONSEGNA LA POSTA

6 PRO E CONTRO DELLA POSTA «A MANO»

7 Purtroppo i tempi di ricezione erano piuttosto lunghi, infatti ricevere una lettera a Napoli da Reggio Emilia occorreva più di una settimana. La posta si poteva perdere, o addirittura dimenticata di consegnarla

8 A FAVORE Era emozionante la lunga attesa. Si instaurava un rapporto importante con il postino.

9 LA NASCITA DELLA POSTA ELETTRONICA La sua nascita risale al 1971, quando Ray Tomlinson installò su ARPANET un sistema in grado di scambiare messaggi fra le varie università, ma chi ne ha realmente definito il funzionamento fu Jon Postel.

10 CHE COSA E’ E A COSA SERVE? Il servizio di posta elettronica, chiamato anche " " (electronic mail) permette a ogni utente che abbia accesso ad un computer che possa connettersi ad Internet di inviare "messaggi" (testi ma anche, più in generale, "oggetti" memorizzati in formato elettronico, sotto forma di file, come programmi, immagini, suoni, etc.) ad un qualsiasi altro utente che disponga di un indirizzo di posta elettronica e che lavori su un qualsiasi altro computer, ovunque collocato, purché raggiungibile tramite connessioni in rete.

11 Cosa occorre? Prima di tutto bisogna iscriversi ad un servizio di posta elettronica on-line e in rete ci sono diversi provider i quali offrono un servizio gratuito

12 Per scrivere una mail devi sempre consultarti con l’adulto di riferimento. SE HAI MENO DI 14 ANNI NON PUOI ISCRIVERTI PERCHE’ LA LEGGE ITALIANA NON LO PERMETTE E NON PUOI DICHIARARE IL FALSO Prima occorre registrarsi, devi compilare il modulo di registrazione. Inserire i dati che corrispondono al vero (autocertificazione) RICORDATI PRIMA DI TUTTO DELLE REGOLE DI COMPORTAMENTO DELLA RETE NETIQUETTE (BUONA EDUCAZIONE ON-LINE) Non essere mai offensivo nella scrittura

13 ECCO GLI STRUMENTI NECESSARI PRIMA DI TUTTO DEVI LOGGARTI CON L’USER NAME E LA PASSWORD CHE TI VIENE FORNITA DOPO L’ISCRIZIONE, TI SERVIRA’ PER ESSERE AUTENTICATO STAI ATTENTO!!! NON RIFERIRE A NESSUNO LA PASSWORD UN CONSIGLIO USA PASSWORD CON NUMERI LETTERE E SIMBOLI CRIPTATI. AD ESEMPIO: m91P1ss-Wor4 dove 1=a 4=d NON UTILIZZARE PASSWORD SEMPLICI O CHE UTILIZZI PER ALTRE COSE VEDIAMO COME FARE

14 Dal sito di Libero, (se abbiamo una posta di Libero infostrada) clicchiamo sull’icona della posta per leggere o scrivere un messaggio di posta elettronica

15 si nota che la prima parte identifica il nome dell’utente al quale è intestata la casella postale; sta per “presso”, mentre la parte finale identifica il nome del Provider che ospita l’utente e la Nazione di appartenenza del Provider Inserisci l’ ID di posta elettronica ad esempio si nota che la prima parte identifica il nome dell’utente al quale è intestata la casella postale; sta per “presso”, mentre la parte finale identifica il nome del Provider che ospita l’utente e la Nazione di appartenenza del Provider Qui potrai inserire la password

16 Come puoi notare sul lato sinistro abbiamo una serie di strumenti a disposizione Ci avverte che c’è una nuova mail

17 Per scrivere una nuova mail Clicca qui se vuoi leggere le mail arrivate

18 Per preparare una bozza di mail e conservarla prima di spedirla Clicca qui se vuoi controllare la posta arrivata

19 Se vuoi leggere la posta eliminata Se vuoi controllare la casella dello spam. Lo spam è tutta quella posta che ci invade di messaggi pubblicitari indesiderati

20 mittente Qui inseriamo l’indirizzo del ricevente

21 Ricordati di scrivere bene l’indirizzo del ricevente altrimenti il messaggio non va a buon fine Come puoi notare le parole, il punto, il simbolo sono tutti attaccati L’indirizzo di posta elettronica si scrive sempre tutto attaccato

22 Per inserire il devi tener premuto i simboli – AltGr contemporaneamente

23 Se vuoi inviare la stessa mail a più persone clicca qui e ti apparirà un elenco di indirizzi già riconosciuti che hai mandato precedentemente

24 NELLO SPAZIO «Oggetto» DOVRAI SPECIFICARE DI COSA SI TRATTA

25 Clicca sul simbolo della graffetta «Allega» se vuoi inviare dei file (immagini, musica, programmi, documenti vari…)

26 Questi sono gli strumenti di testo che trovi più o meno in tutti i programmi di videoscrittura

27 Questo è lo spazio per scrivere il tuo messaggio da inviare Quando hai finito di scrivere il messaggio invia cliccando qui Se hai scritto il messaggio e non vuoi ancora spedirlo puoi salvarlo cliccando in questo punto. Quando avrai voglia di riscrivere potrai trovare lo stesso messaggio nella bozza

28 FINE


Scaricare ppt "LA POSTA ELETTRONICA. PRIMA DI INIZIARE IL NOSTRO PERCORSO BISOGNA CONOSCERE ALCUNI TERMINI IMPORTANTI MITTENTE RICEVENTE."

Presentazioni simili


Annunci Google