La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Colognola ai Colli, 16/30 novembre 2011 I incontro PERCORSO FILOSOFICO SCUOLA CAPPELLETTI TURCO GENITORI SI DIVENTA A cura di Elisabetta Zamarchi Counselor.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Colognola ai Colli, 16/30 novembre 2011 I incontro PERCORSO FILOSOFICO SCUOLA CAPPELLETTI TURCO GENITORI SI DIVENTA A cura di Elisabetta Zamarchi Counselor."— Transcript della presentazione:

1 Colognola ai Colli, 16/30 novembre 2011 I incontro PERCORSO FILOSOFICO SCUOLA CAPPELLETTI TURCO GENITORI SI DIVENTA A cura di Elisabetta Zamarchi Counselor Filosofico e docente di Filosofia

2 I incontro “ Gli Dei hanno dato agli uomini due orecchie e una bocca per poter ascoltare il doppio e parlare la metà” (Talete, 624 a.C.) “ Sia ognuno pronto ad ascoltare, lento a parlare” (Giacomo 1, 19) “C’è un modo di ascoltare che è un modo di donare” (G. Marcel, 1955)

3 Cosa dicono figli e figlie?

4 I incontro Genitori e figli, divergenze negli stili comunicativi o incomunicabilità? PERCHE’ NO? Perché non posso? Perché non mi comperate questo, se ce l’hanno tutti? Perché non mi lasciate uscire? Perché siete cosi arretrati? Perché “io no” se tutti gli altri e altre lo fanno?

5 I incontro Accetto il NO: Quando ho verificato quanto mi viene detto Quando non riesco a spuntarla Quando provo e poi vedo che avevano ragione Quando c’è un divieto duro che non ho modo di aggirare

6 I incontro DICO NO: E’ importante sapere di non sapere Socrate, Atene, a.C. Quando i genitori non hanno una risposta convincente Quando non ho una spiegazione (da loro) per i loro comportamenti Quando qualcosa non mi va bene o non mi piace Quando insisto per avere qualcosa Quando giudicano qualcuno che vorrei frequentare con pregiudizi

7 I incontro … In età contemporanea Cosa non fare con i figli/e: Dire sempre sì Dire no e poi non mantenere le conseguenze del no Ascoltarli/e pensando ad altro Non prendere in considerazione le loro posizioni

8 I incontro COSA si ascolta… …per evitare solamente di udire I 2 focus principali di attenzione nella funzione dell’ascolto sono: CHI si ascolta… …per evitare di essere solo presenti fisicamente

9 I incontro 1. SILENZIO “Il silenzio, quando si ascolta qualcuno, è sempre un ornamento sicuro [… ] Chi infatti passa subito al contrattacco non solo interrompe e spezza il logico fluire del discorso, ma finisce per non ascoltare e non essere ascoltato” esterno = Assenza di emissioni vocali interno = concentrazione

10 I incontro 2. TENERE A FRENO LE TENTAZIONI DI RISPONDERE IN FRETTA LA NECESSITÁ DI ASCOLTARE LA VOLONTÁ DI RISPONDERE

11 I incontro ASCOLTO ATTIVO EFFETTIVO ATTENTO FAR EMERGERE INFORMAZIONI FAVORIRE TRASFORMAZIONI

12 I incontro ASPETTI CHE POSSONO FACILITARE L’ASCOLTO E LA COMUNICAZIONE 1. Impiegare un linguaggio proporzionato il più vicino possibile a quello dell’interlocutore

13 I incontro 2. Indirizzare il dialogo alla conoscenza reciproca, chiarire la situazione, esercizio della domanda

14 I incontro 3. saper entrare gradualmente, con rispetto e delicatezza, nella dimensione esistenziale dell’altro

15 I incontro SETTE REGOLE DELL’ASCOLTARE 1. Non avere fretta di arrivare a delle conclusioni. Le conclusioni sono la parte più effimera della ricerca.

16 I incontro 2. Quel che vedi dipende dal tuo punto di vista. Per riuscire a vedere il tuo punto di vista, devi cambiare punto di vista.

17 I incontro 3. Se vuoi comprendere quel che un altro sta dicendo, devi assumere che ha ragione e chiedergli di aiutarti a vedere le cose e gli eventi dalla sua prospettiva.

18 I incontro 4. Le emozioni sono degli strumenti conoscitivi fondamentali, se sai comprendere il loro linguaggio. Non ti informano su cosa vedi, ma su come guardi.

19 I incontro 5. Un buon ascoltatore è un esploratore di mondi possibili. I segnali più importanti per lui sono quelli che si presentano alla coscienza come al tempo stesso trascurabili e fastidiosi, marginali e irritanti perché incongruenti con le proprie certezze.

20 I incontro 6. Un buon ascoltatore accoglie volentieri i paradossi del pensiero e della comunicazione. Affronta i dissensi come occasioni per esercitarsi in un campo che lo appassiona: la gestione creativa dei conflitti.

21 I incontro 7. Per divenire esperto nell'arte di ascoltare devi adottare una metodologia umoristica… …Ma quando hai imparato ad ascoltare, l'umorismo viene da sé.


Scaricare ppt "Colognola ai Colli, 16/30 novembre 2011 I incontro PERCORSO FILOSOFICO SCUOLA CAPPELLETTI TURCO GENITORI SI DIVENTA A cura di Elisabetta Zamarchi Counselor."

Presentazioni simili


Annunci Google