La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La regolazione semaforica: i sensori e le opportunita’ per una regolazione ottimale Università di Roma “Sapienza” - Facoltà di Ingegneria - Saletta del.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La regolazione semaforica: i sensori e le opportunita’ per una regolazione ottimale Università di Roma “Sapienza” - Facoltà di Ingegneria - Saletta del."— Transcript della presentazione:

1 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunita’ per una regolazione ottimale Università di Roma “Sapienza” - Facoltà di Ingegneria - Saletta del Chiostro Giovedì 5 Febbraio 2015 Commissione Sistemi di Regolazione del Traffico L A SPERIMENTAZIONE DI UNA NUOVA TECNOLOGIA DI SENSORE : DAL LABORATORIO ALLA STRADA R UGGERO R OSATI

2 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 2 Stato dell’arte dei sensori di traffico Spire induttive Ultrasuoni Microonde Telecamere Infrarossi Sensori acustici Sensori piezoelettrici TECNOLOGIA PIÙ DIFFUSATECNOLOGIE ALTERNATIVE Sensori Magnetometrici

3 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 3 L’idea del brevetto (2007) Variazione della luce ambientale incidente sul sensore che si verifica durante il passaggio di un veicolo. Principio di funzionamento

4 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 4 L’idea del brevetto Confronto tra la precisione delle forme d’onda prodotte al passaggio dei veicoli Sensore magnetometricoSensore ottico migliori prestazioni in caso di veicoli in coda è possibile classificare i veicoli per lunghezza

5 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 5 Dal brevetto al 1° prototipo ( )

6 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 6 I primi test su strada DIURNE……e NOTTURNE Analisi del segnale analogico nelle varie condizioni

7 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 7 Installazione all’interno della pavimentazione stradale Contenitore in alluminio Cablaggio tra Sky Light Sensor e Access Point per trasmissione dati e alimentazione Sensore completamente passivo L’evoluzione: la versione 2.0 (2008) Immagazzinamento dati su chiavetta USB

8 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 8 L’evoluzione: la versione 2.0 Sky Light Sensor Access Point Case

9 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 9 La prima sperimentazione Quando Novembre 2008 Dove Consorzio Castel Romano Componenti Due sezioni di monitoraggio a due corsie per senso di marcia Obiettivo Verificare il corretto funzionamento dei sensori su un lungo periodo (resistenza case, impermeabilizzazione, resistenza allo sporco)

10 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 10 L’installazione

11 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 11 La prima sperimentazione

12 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 12 Esiti della prima sperimentazione Il prototipo è risultato perfettamente funzionante in termini hardware e firmware Il principio di funzionamento è risultato estremamente valido, permettendo di rilevare correttamente i transiti in tutte le condizioni meteorologiche e di illuminazione ambientale E’ stato riscontrato un ottimo comportamento del case per quanto attiene alle sollecitazioni meccaniche I principali problemi sono derivati dalla non adeguata impermeabilizzazione Sono state identificate una serie di modifiche che sono state oggetto della successiva release del prodotto finanziata anche per mezzo del contratto stipulato col Consorzio in seguito alla soddisfazione della sperimentazione

13 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 13 Tecnologia infrarossa attiva per il periodo notturno L’evoluzione: la versione 3.0 Il sensore diventa wireless (2.4 GHZ) Il contenitore viene riprogettato in materiale plastico (POM) impermeabilizzato con 2 o-ring Alimentazione con 2 batterie alcaline AA (circa 1 anno autonomia)

14 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 14 L’evoluzione: la versione WIRELESS 3.0

15 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 15 la versione WIRELESS 3.0: criticità emerse Impermeabilizzazione ancora non ottimale – infiltrazioni a lungo termine per sbalzi termici Circuito elettronico poco protetto in caso di manutenzione Autonomia batterie non soddisfacente (<1 anno) Ancoraggio della finestra ottica poco convincente

16 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 16 Sensore completamente isolato dalla controcassa L’evoluzione: la versione 4.0 Utilizzo di un disco di vetro temprato sigillato con doppio o-ring Batteria al cloruro di tionile -40°/+85° (6-8 anni autonomia) 5 O-ring totali, 2 sul disco di vetro, 2 sul tappo inferiore, 1 tra cassa e controcassa

17 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 17 L’evoluzione: la versione 4.0 Scelta della migliore soluzione autopulente

18 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 18 L’evoluzione: la versione 4.0 Scelta della migliore soluzione autopulente

19 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 19 L’installazione

20 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 20 La sostituzione

21 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 21 L’evoluzione: la versione 5.0 (2013) Tripla tecnologia: ottica – infrarossa - magnetica Contenitore stampato in Nylon rinforzato in fibra di vetro Tripla Tecnologia (inserimento sensore magnetometrico) Porting su frequenza 868 Mhz: portata mt senza repeater Utilizzo viti maggiorate Riempimento con gel bi-componente IP68

22 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 22 L’evoluzione: la versione 5.0 (2013) Tripla tecnologia: ottica – infrarossa - magnetica

23 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 23 Sky Light Intersection System I sensori per la regolazione semaforica

24 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 24 Sky Light Intersection System Vantaggi tecnologici Controllo accurato dei volumi di traffico che interessano l’intersezione Alte prestazioni anche in caso di traffico congestionato La presenza della controcassa permette rapidi interventi di ripristino in caso di avaria Dislocando i sensori wireless a diverse distanze dall’incrocio si ha il controllo della lunghezza della coda

25 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 25 La sperimentazione nel Comune di Genova con SELEX-ES Obiettivo: confronto tra Sky Light Sensor e spire induttive. Installazione di 6 sensori Sky Light per il rilievo dei veicoli in transito. Applicazioni e sperimentazioni

26 26 Un esempio applicativo: La sperimentazione di Genova con il partner SELEX-ES Allo scopo di interfacciare il sistema wireless con la centralina PMFU di SELEX-ES è stata messa a punto una opportuna scheda di interfaccia, atta a "tradurre" le informazioni digitali fornite dal sistema Sky Light in contatti analogici "leggibili" dalla centralina PMFU. Scheda di interfaccia a contatti Applicazioni e sperimentazioni

27 27 Un esempio applicativo: La sperimentazione di Genova con il partner SELEX-ES Dati di traffico rilevati - Luglio 2013 Applicazioni e sperimentazioni

28 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 28 Applicazioni e sperimentazioni Comune di ESTE (PD) con Ne-t Telerete Nordest Obiettivo: classificare per lunghezza i veicoli in ingresso di 2 ZTL. Installazione di 2+2 sensori Sky Light per classificazione veicoli in ingresso alla ZTL.

29 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 29 Applicazioni e sperimentazioni Supermercati Tosano (Cassola-VI) con Ecoricerche Ingegneria Obiettivo: conteggio ingressi/uscite nell’area di parcheggio del supermercato Installazione di 12 sensori Sky Light per conteggio veicoli in 3 sezioni di ingresso al parcheggio.

30 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 30 Obiettivo: Rilevare il passaggio dei tram per l’applicazione futura di politiche di viabilità preferenziale Installazione di 4 sensori Sky Light lungo la linea tramviaria in corrispondenza di un incrocio regolato da semaforo La sperimentazione a Roma con Agenzia per la Mobilità

31 La regolazione semaforica: i sensori e le opportunità per una regolazione ottimale 31 Grazie per l’attenzione Ruggero Rosati Nabla Quadro S.r.l.


Scaricare ppt "La regolazione semaforica: i sensori e le opportunita’ per una regolazione ottimale Università di Roma “Sapienza” - Facoltà di Ingegneria - Saletta del."

Presentazioni simili


Annunci Google