La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La SCUOLA PRIMARIA “E. ROSSI” si propone alle famiglie come uno strumento qualificato di istruzione scolastica. Essa fa propri i principi civili di libertà,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La SCUOLA PRIMARIA “E. ROSSI” si propone alle famiglie come uno strumento qualificato di istruzione scolastica. Essa fa propri i principi civili di libertà,"— Transcript della presentazione:

1

2 La SCUOLA PRIMARIA “E. ROSSI” si propone alle famiglie come uno strumento qualificato di istruzione scolastica. Essa fa propri i principi civili di libertà, di democrazia, di giustizia, di pace e gli stimoli educativi di partecipazione, di responsabilizzazione, di solidarietà e di legalità.

3 LA SCUOLA OFFRE U n ambiente in cui il bambino si possa sentire a suo agio, soprattutto nei momenti di difficoltà, nella consapevolezza che non sarà lasciato solo alla ricerca di una soluzione, ma troverà guida ed incoraggiamento; un ambiente, quindi, che gli permetta un’esperienza impegnata e gioiosa dell’apprendere. I nsegnanti, attenti alla realizzazione di un programma didattico che tenga conto delle effettive possibilità ed esigenze dell’alunno, ricco di iniziative atte a stimolarne gli interessi culturali, a colmare gli svantaggi, a valorizzare le eccellenze. U n’istruzione in linea con la dimensione europea, fondata sulla padronanza dell’inglese e degli strumenti informatici. L a formazione integrale dell’allievo, che sarà accompagnato in una crescita graduale, perché divenga sempre più capace di scelte libere e responsabili.

4 a.s

5 “ ERA DUE PUNTO ZERO” “Programmo, mi documento, imparo, realizzo...condivido” “La motivazione è il motore dell’apprendimento, permette di superare le difficoltà di affrontare le sfide senza paura” Comunicare oggi... Navigando nel mondo del blog…forum …chat… Finalità: Favorire la conoscenza di un corretto uso della comunicazione virtuale. Progetto per la Scuola Primaria e per la scuola dell’Infanzia, che prevede l’utilizzo di nuove tecnologie informatiche.

6 Progetti collegati al POF, alle discipline e a tutte le iniziative scolastiche. Progetto lettura “Il piacere di leggere” Newspaper” game ed.2014/201 Progetto biblioteca “Il mondo di Biblio” Progetto “Territorio – Aci Catena…” “La voce dei luoghi”, “Tradizioni arte e cultura”, “Festa dell’Unità d’Italia”… Progetto DIVERSINSIEME (Integrazione alunni stranieri) – Finalizzato alla dispersione scolastica. Progetto Dispersione scolastica- “Il piacere di apprendere” ai sensi dell’articolo 9 del C.C. N. L. Progetto recupero – integrazione alunni H. Progetto “Ben-essere” di educazione alimentare: star bene con gli altri, con se stessi, con l’ambiente. Progetto educazione alla salute e igiene della colonna vertebrale: “Ergonomia a scuola” Progetto “Strada facendo s’impara “ Educazione stradale. Progetto di Educazione ambientale – “Operazione ARIA pulita”. Progetto visite guidate e viaggi d’istruzione.

7 Progetto legalità: “LA LEGALITÀ A FUMETTI”. Attività per la formazione civile degli alunni e il contrasto alla criminalità organizzata. Art. 1 L. R. 28/ n°15. Progetto “BES” inclusione scolastica. Progetto “Colora il mondo di fraternità”. Progetto scuola dell’infanzia “ UN ANNO PIENO DI S. O. L. E” Progetti con specialisti esterni all’educazione scolastica: educazione all’affettività (ed. sessuale classi V); ed. musicale; Progetto educazione motoria e sportiva nella scuola primaria con esperti esterni e/o docenti interni alla scuola. Progetto GIOCOCALCIO con il supporto di esperti esterni. Le attività si svolgeranno presso il campo di calcio sito all’interno della struttura scolastica del plesso ubicato in Via E. Maiorana. Progetto cinema ; progetto teatro; Progetto “CAMBRIDGE”. Progetto visite guidate – Scuola dell’Infanzia. Progetto inglese “HAPPY ENGLISH” in continuità con la scuola dell’Infanzia. Progetto SICUREZZA: prevenzione e comportamento. Progetto cucina con uso di laboratorio-Scuola Primaria Scuola dell’Infanzia. Progetto “Attività motoria”- Scuola Primaria e Scuola dell’Infanzia. Progetto DISLESSIA. Progetto di Musicoterapia ” Musical-Mente” con esperti esterni. Progetti ”Penso,cerco, creo”. Progetto “ Pallavolando” con esperti esterni.

8 Nota: verranno allegati al POF dei progetti di educazione motoria da consultare per promuovere gli ambiti di intervento. Progetti e iniziative promossi da Enti, Regione Siciliana, Associazioni culturali, reti di scuole,ecc, ritenuti di arricchimento per l’offerta formativa. Altri progetti  Corso di formazione motoria per gli insegnanti.  Progetto multimediale.  Corsi di formazione tecnologica destinati ai docenti del Circolo.  Progetti proposti da enti, associazioni durante l’anno scolastico e ritenuti di arricchimento per l’offerta formativa.  Progetto “Cucina e Salute” destinato ai genitori con l’intervento di esperti esterni.  Progetto “Educazione alla relazione e all’affettività” con il coinvolgimento dei genitori, a cura di personale specialistico.

9

10 Progetti collegati al progetto di Circolo Il sole della solidarietà e della legalità splende per noi PDC “ ERA DUE PUNTO ZERO ”

11 L’interdisciplinarietà nel Progetto di Circolo STORIA- SCIENZE - GEOGRAFIA RELIGIONE - CONOSCENZA E RISPETTO DEI BENI CULTURALI - PRODUZIONI TEATRALI - LETTURA DI TESTI ADEGUATI - PRODUZIONE DI MANUFATTI - ELABORAZIONE DI TESTI - CREAZIONI GRAFICHE E PITTORICHE -COREOGRAFIE SCENOGRAFIE E COSTUMI -RICERCA FOTOGRAFICA -LIBRI E ATTIVITA’ MULTIMEDIALI: IPERTESTI; DIDAPAGES,AUDIOLIBRI, HOT-POTATOES. -ESPLORAZIONE DEL TERRITORIO -TESTI NARRATIVI E POETICI -INCONTRI CON ESPERTI -POETI E ARTISTI -UTILIZZO DI BIBLIOTECHE -LABORATORI CON I GENITORI -CONDIVISIONE ONLINE -RAPPRESENTAZIONI -CANTI -COREOGRAFIE -LIBRI - PRODUZIONE DI FILMATI -LABORATORIO DI SCIENZE -CONDIVISIONE ONLINE DEI LAVORI LINGUA ITALIANA ARTE ED IMMAGINE INGLESE ED. SUONO E MUSICA MATEMATICA – INFORMATICA – EDUCAZIONE FISICA

12 PROGETTO LETTURA PROGETTO BIBLIOTECA IL PIACERE DI LEGGERE FINALITA’: SVILUPPARE IL PICERE DELLA LETTURA E DELL’ESPRESSIONE ARTISTICA La lettura come strumento di crescita e di confronto con il mondo

13 PROGETTO “COLORA IL MONDO DI FRATERNITÀ” PROGETTO LEGALITÀ “RISPETTO E LEGALITÀ “ GUINEA BISSAU ACCOGLIENZA

14 PROGETTO “TERRITORIO – ACI CATENA ” La voce dei luoghi. FINALITÀ Imparare ad apprezzare le bellezze artistiche e paesaggistiche del territorio Comprendere che i beni culturali rappresentano un patrimonio storico da tutelare e conservare. Ricercare e trovare nel territorio i segni del passato per riempire di significato i luoghi del loro presente.

15 ESPLORARE IL TERRITORIO...“ARTE-NATURA-TRADIZIONI E CULTURA “ FINALITÀ: FAR VIVERE AGLI ALUNNI CONCRETAMENTE EVENTI ED EMOZIONI CAPACI DI SUSCITARE IL “PIACERE” DEL SAPERE E IL “GUSTO” DELLA CONOSCENZA E LA “GIOIA” DELL’ARTE.

16 LE NOSTRE METE TEMPI:ORARIO SCOLASTICO CLASSI:TUTTE Centri storici Monumenti storici Musei Biblioteca Pinacoteca Le Istituzioni Spettacoli: cinema, circo, teatro, opera dei pupi. Presepi Riserve naturali Parchi Cantieri artigianali Industrie Caseifici TEMPI: INTERA GIORNATA CLASSI: I II III IV V Le province della Sicilia: itinerari storici, artistici e naturalistici Sicilia: itinerari naturalistici e culturali Roma: percorsi d’arte e storia TEMPI: TRE GIORNI (DUE NOTTI) QUATTRO GIORNI (TRE NOTTI) CLASSI IV V Insegnante referente: TORRISI GIUSEPPINA

17 PROGETTO DI RECUPERO FINALITÀ: “Sviluppare Curiosità e motivazione per coinvolgere i processi cognitivi ed affettivi emotivi” A.S 2014/2015 Valorizzare il singolo nella sua diversità. Motivare ad apprendere e a partecipare. Sviluppare una consapevolezza critica sui propri comportamenti. Sviluppare il processo di ricerca-comprensione Riabilitazione delle capacità di lettura e scrittura (dislessia e disgrafia)

18 PROGETTO EDUCAZIONE ALLA SALUTE E IGIENE DELLA COLONNA VERTEBRALE : Ergonomia a scuola A.S. 2014/2015

19 PROGETTO EDUCAZIONE ALLA SALUTE E IGIENE DELLA COLONNA VERTEBRALE Progetto di Educazione alla salute : “Ergonomia a scuola”, collocato nell’ambito del POF – Delibera n° 16 – Seduta dell’11/9/2012 del Collegio dei Docenti. Referenti: Ins.ti Lizzio Maria – Lo Iacono Vincenza Premessa All’interno dei percorsi scolastici si evidenziano delle criticità in merito alla postura della colonna vertebrale da parte degli alunni, a causa delle posizioni scorrette che possono danneggiare la colonna in età scolare. Pertanto, la scuola, in vista dell’iniziativa promossa dalla “Campagna Europea Postura Corretta”, che ha l’obiettivo di dotare ogni studente di dispositivi ergonomici di prevenzione così da non affaticare la schiena e la vista, ha valutato di aderire all’acquisto di leggio Porta – Book con un contributo minimo di Euro 5,00 che le famiglie verseranno alla scuola per effettuare l’ordinativo dei dispositivi, come misura idonea atta a ridurre al minimo i rischi durante lo studio a casa e a scuola.

20 Programma educativo Il programma educativo prevede : Corsi a titolo gratuito offerti da genitori che esercitano la professione medica. I corsi saranno rivolti a studenti, docenti, genitori al fine di diffondere tra le generazioni la sana abitudine alla postura corretta della schiena. Lezioni educative : La colonna vertebrale e il mal di schiena; Lo zainetto; L’esatta postura di braccia e ginocchia nel banco scolastico; La postazione al videoterminale; Esercizi per mantenere il sistema muscolo-scheletrico in salute. Valutazione a fine piano didattico Il Dirigente Scolastico ( Dott.ssa Grazia PATERNÒ)

21 PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA SALUTE BENESSERE FISICO E PSICHICO Anno scolastico 2014/2015 EDUCAZIONE ALLA SALUTE educazione stradale educazione all’affettività educazione alimentare educazione alla cittadinanza educazione ambientale

22 Primo Circolo Didattico “E. Rossi” Aci catena Progetto di educazione alimentare Ben-essere Progetto cucina Profumi e sapori Finalità: far conoscere la varietà, i sapori e il profumo del cibi trasmettendo nel contempo conoscenze di tipo nutrizionali. Scuola Primaria e scuola dell’infanzia

23 PROGETTO DISPERSIONE SCOLASTICA PROGETTO ELABORATO AI SENSI DELL’ ART. 9 DEL C.C.N.L. – COMPARTO SCUOLA. MISURE INCENTIVANTI DESTINATI ALLE SCUOLE RICADENTI NELLE AREE A RISCHIO, A FORTE PROCESSO IMMIGRATORIO E PER RIDURRE L’EMARGINAZIONE SCOLASTICA.

24 ANNO SCOLASTICO 2014/2015 FINALITÀ:Rendere i bambini consapevoli delle situazioni di pericolo. Far conoscere i comportamenti basilari corretti da tenere per proteggere se stessi e gli altri.

25 “La legalità a fumetti” Attività per la formazione civile degli alunni e il contrasto alla criminalità organizzata INSEGNANTI REFERENTI: CATANZARO CATERINA; TORRISI GIUSEPPINA

26 Educazione alla mondialità e multiculturalità Riduzione dei fenomeni d intolleranza e razzismo Alfabetizzazione degli stranieri Successo formativo e positiva integrazione scolastica.

27 PROGETTO “PERSONA “ PER L’INTEGRAZIONE ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI Insegnante referente: Catalano Agata PREMESSA: L’alunno disabile, proprio in quanto “ pone alla scuola una domanda più complessa di aiuto educativo e di sostegno didattico”, necessita più di ogni altro di una particolare attenzione educativa volta a realizzare un progetto individualizzato unitario che consenta un’esperienza scolastica ad ampio respiro. FINALITA’: Favorire l’integrazione degli alunni diversamente abili attraverso lo sviluppo delle loro potenzialità nella comunicazione, nelle relazioni, nella socializzazione. Sperimentare una didattica che coniughi la gestione delle risorse con l’attuazione di strategie qualificate mirate al potenziamento dell’autostima negli allievi e all’accrescimento delle competenze comunicative, relazionali e creative.

28 FINALITÀ: Potenziare la creatività al fine di conoscere, comunicare e relazionarsi.

29 PROGETTO DIDATTICO SCUOLA DELL’INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

30 PREMESSA IL GIOCO, COME AFFERMA FROBEL E' LA VITA STESSA DEL BAMBINO, MODALITA' IMPRESCINDIBILE DEL “CONOSCERE PER CRESCERE”. MISURARSI CON SE STESSO E CON GLI ALTRI ATTRAVERSO ESPERIENZE LUDICHE DI VARIO GENERE, ED IN SPECIAL MODO NELLA SCUOLA DELL'INFANZIA, E' IL TASSELLO PROPEDEUTICO DELLO SVILUPPO GLOBALE DEL BAMBINO. TUTTI I PERCORSI CHE VERRANNO PROPOSTI STIMOLERANNO ALUNNI ED INSEGNANTI AD ESSERE INTERATTIVI, AD ENTRARE NELLE SITUAZIONI CONCRETE CON I SAPERI DI TUTTI E LA CREATIVITA' DI CIASCUNO. FINALITA‘  FAVORIRE IL MIGLIORAMENTO DELL'AUTOSTIMA.  SOSTENERE LO SVILUPPO DELL'IDENTITA' DI CIASCUNO.  ESPRIMERE LIBERAMENTE LA CREATIVITA'.  ESTERNARE LE EMOZIONI.  SVILUPPARE L'IMMAGINAZIONE E LA FANTASIA ATTRAVERSO DIVERSI LINGUAGGI. DESTINATARI TUTTI GLI ALUNNI DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA DEL CIRCOLO

31 PROGETTO DIDATTICO SCUOLA DELL’INFANZIA Anno scolastico 2014/2015 HAPPY ENGLISH Premessa Cominciare fin dalla scuola dell’infanzia a introdurre l’insegnamento di lingua inglese, è particolarmente opportuno in quanto i bambini a questa età sono in grado di assorbire una notevole quantità di parole, informazioni e conoscenze. Attraverso il gioco è possibile impostare il laboratorio di L2 in modo piacevole e divertente. I bambini impareranno in modo semplice, attraverso un approccio ludico flessibile, ben lontano da un insegnamento precocemente disciplinaristico. Finalità: Stimolare e favorire l’avvicinamento del bambino alla lingua inglese in modo piacevole e divertente.

32 “Il Suono come Strumento di Relazione” Finalità: Educare ai processi percettivi e alla relazione personale ed interpersonale costruttiva attraverso suoni, ritmi, movimento.

33 PROGETTO CAMBRIDGE


Scaricare ppt "La SCUOLA PRIMARIA “E. ROSSI” si propone alle famiglie come uno strumento qualificato di istruzione scolastica. Essa fa propri i principi civili di libertà,"

Presentazioni simili


Annunci Google