La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MANGIARE BENE SPENDENDO POCO. L’ alimentazione è importante, come però, è importante…VARIARLA ! Bisogna alternare, per tale scopo, gli alimenti proteici.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MANGIARE BENE SPENDENDO POCO. L’ alimentazione è importante, come però, è importante…VARIARLA ! Bisogna alternare, per tale scopo, gli alimenti proteici."— Transcript della presentazione:

1 MANGIARE BENE SPENDENDO POCO

2 L’ alimentazione è importante, come però, è importante…VARIARLA ! Bisogna alternare, per tale scopo, gli alimenti proteici agli alimenti energetici. Oltre a guardare il modo in cui ci alimentiamo, dobbiamo anche tener conto di quanto spendiamo… Se si scelgono solo le primizie (per la frutta e la verdura) e i primi tagli (per la carne); è ovvio che il portafoglio si sgonfia a dismisura ! Inoltre, le primizie, messe a confronto con i prodotti tipici di stagione, contengono meno principi nutritivi e sono più acerbe… “Che dite, non è meglio evitarle?”

3 Il latte è uno degli alimenti più completi perché contiene quasi tutti i principi nutritivi ed è molto importante per lo sviluppo delle ossa. Inoltre è un alimento dall’elevato valore nutritivo : contiene, infatti, nella sua quasi totalità, proteine, grassi e zuccheri. Il latte, appena munto, può contenere delle impurezze; per questo è necessario filtrarlo e pastorizzarlo, anche per rallentare lo sviluppo dei germi. Poi, presso le Centrali, viene sottoposto ai vari trattamenti di centrifugazione, omogeneizzazione e conservazione.

4 GRASSO DEI FORMAGGI CRESCENZA, STRACCHINO, QUARTIROLO, BELPAESE, MOZZARELLA DI BUFALA. 50% GORGONZOLA, TALEGGIO. 48% FONTINA, PROVOLONE, GROVIERA, EMMENTHAL, PECORINO TOSTATO STAGIONATO. 45% ASIAGO, CACIOCAVALLO, PROVOLA, SCAMORZA, MOZZARELLA E FIOR DI LATTE. 44% PECORINO ROMANO. 36% PARMIGIANO REGGIANO, GRANA PADANO, BRA, RASCHERA. 32% Il formaggio è un derivato del latte e ne contiene tutti i principi nutritivi, anche se la lavorazione è diversa. Si possono ottenere vari tipi di formaggi che contengono diversi quantitativi di grassi: IL FORMAGGIO

5 I l pesce è un alimento importantissimo, insostituibile;bisogna mangiarlo due volte alla settimana. Tra i vari tipi di pesce, quello “Azzurro” è molto ricco di IODIO; questa sostanza è, per noi, utilissima, poiché aiuta la tiroide a funzionare bene. Il Pesce Azzurro è formato da : alici, sarde, sgombri, aguglie, tonnetti e sugarelli.Ecco una tabella che mostra quali sono i pesci più grassi e quelli meno grassi: PESCI MAGRISSIMI (meno dell’1%) Gambero d’acqua dolce, Orata, Merluzzo, Tinca, Polpo, Razza e Rana Pescatrice. PESCI MAGRI (dall’1 al 3%) Alice, Calamaro, Carpa, Luccio, Mitilo, Palombo, Ostrica, Rombo, Seppia, Spigola, Trota e Vongola PESCI SEMIGRASSI (dal 3 al 10%) Dentice, Pesce Spada, Sarda, Salmone, Tonno e Triglia. PESCI GRASSI (oltre il 10%) Anguilla, Aringa e Sgombro.

6 IL POLLO La carne del pollo, ha gli stessi principi nutritivi della carne rossa; anche se costa meno, non viene comprata di frequente, per via dei pregiudizi in generale, nei confronti del pollame. Questi pregiudizi, sono dovuti al fatto che, prima, si effettuava l’allevamento in BATTERIA, di questi animali. L’allevamento in batteria, non dava all’animale, la libertà di muoversi e ciò rendeva la carne flaccida e insipida. Oggi però i polli si allevano A TERRA, dove sono liberi di “bazzicare” dentro un grande recinto. Nel pollo sono contenuti i grassi insaturi che sono più digeribili e fungono da spazzini per il sangue.

7 LE UOVA Le uova sono molto nutrienti … e, a dire la verità, sono anche più digeribili di un po’ di pane e del riso in bianco! Si conservano bene in frigorifero per quindici giorni e si possono mangiare anche crude. Contengono proteine e grassi saturi.

8 LA CARNE La carne è un alimento alla base dell’alimentazione; con alti valori nutritivi e proteici, i tagli di carne si dividono in: quarto anteriore e quarto posteriore. Quest’ultimo è preferito dai consumatori perché è considerato più saporito; in realtà anche se la carne del quarto anteriore è più dura, con essa si possono fare degli ottimi hamburger, pagando la metà.

9 I SUCCHI DI FRUTTA I succhi di frutta hanno le stesse calorie delle bibite gassate, ma hanno più principi nutritivi. Si può chiamare succo di frutta, solo se è composto dal 100% di frutta; i più comuni sono : ananas, pompelmo,arancia e frutti tropicali. Quelli ricavati da pesche, mele e pere, si chiamano NETTARI o SUCCO e POLPA, perché sono densi e necessitano di un’ aggiunta di acqua.

10 F I N E

11 GLI ALIMENTI Si suddividono in : ALIMENTI ENERGETICI ALIMENTI PROTEICI

12 ALIMENTI ENERGETICI PASTA PANE BISCOTTI PATATE LEGUMI

13 ALIMENTI PROTEICI FORMAGGIO LATTE UOVA CARNE PESCE

14 E ’ I M P O R T A N T E V A R I A R E L ’ A L I M E N T A Z I O N E ! ! ! !

15 CONSIGLI SULL’ALIMENTAZIONE Bisogna mangiare frutta e verdura una o più volte al giorno per tutti i giorni perché sono molto importanti e fanno bene all’organismo.

16 FRUTTA E VERDURA E’ meglio non mangiare le primizie perché sono care, acerbe e meno saporite; quindi si consiglia di acquistare i frutti di stagione che sono più saporiti i meno cari. Nelle primizie di possono mettere delle sostanze chimiche per non far nascere i vermi e le muffe, ma bisognerebbe lavarle molto bene prima di mangiarle, perché queste sostanza fanno male al nostro organismo.

17 IL CALCOLO DELLE CALORIE 1 ETTO DI ZUCCHERO = 390 kcal 1 ETTO DI SALAME = 460 kcal La vitamina A aiuta a far rimanere la pelle liscia ed elastica L’importante è rispettare il fabbisogno calorico: età, sesso, statura, peso, attività fisica e il metabolismo. Come due automobili per fare 10 km hanno un consumo di benzine diverso, due persone consumano e hanno bisogno di una quantità diversa di calorie e questo dipende dal fabbisogno calorico. Un uomo dovrebbe mangiare calorie se non fa una vita sedentaria; gli alimenti che mangia in più rispetto a quello che gli serve si trasforma in grasso.

18 L’ INDUSTRIA LATTIERO - CASEARIA TUTTO SUL LATTE

19 INDICEINDICE CARATTERISTICHE DEL LATTE COMPOSIZIONE DEL LATTE TRATTAMENTI DEL LATTE

20 CARATTERISTICHE DEL LATTE Il latte è un alimento di alto valore nutritivo; è completo perché contiene tutti i princìpi nutritivi e fornisce elevate quantità di calcio e fosforo, elementi necessari per lo sviluppo scheletrico. Un litro di latte intero fornisce circa 700 kcal.

21 COMPOSIZIONE DEL LATTE IL LATTE È COMPOSTO DA: PROTEINE GRASSI ZUCCHERI

22 LE PROTEINE Le proteine sono costituite dall’ 80% dalla caseina e per il 20% dalla globulina e dall’albumina.

23 I GRASSI I grassi si trovano nel latte in emulsione, sotto forma di piccole gocce; formano la crema, materia prima per ottenere burro, panna e mascarpone.

24 GLI ZUCCHERI Gli zuccheri del latte sono rappresentati prevalentemente dal lattosio; esso può essere trasformato in acido lattico dai fermenti lattici (batteri), sfruttati per la produzione di yogurt e formaggi.

25 TRATTAMENTI DEL LATTE Il latte appena munto è facilmente deperibile e può contenere impurezze provenienti dall’animale e dalla lattiera. Il latte viene poi trasportato verso le centrali dove viene sottoposto ai successivi trattamenti di: CENTRIFUGAZIONE OMOGENEIZZAZIONE CONSERVAZIONE

26 CENTRIFUGAZIONE Utilizzando apposite centrifughe scrematrici, si provvede a ridurre il contenuto dei grassi nei limiti stabiliti dalla legge.

27 OMOGENEIZZAZIONE: Consiste nella rottura dei globuli di grasso in particelle più piccole, impedendo così l’affioramento della crema e favorendo anche la digeribilità del latte.

28 CONSERVAZIONE Viene attuata mediante l’azione del calore, con i procedimenti termici di PASTORIZZAZIONE o di STERILIZZAZIONE.

29 PASTORIZZAZIONE Si riscalda il latte per 15 secondi a temperatura inferiore al suo punto di ebollizione ma superiore a 72°C, che distrugge tutti i microrganismi patogeni, ma non le loro spore. In compenso conserva pressoché inalterate le proprietà nutritive e biologiche del latte fresco.

30 STERILIZZAZIONE Si sottopone il latte ad altissime temperature; questo processo lo rende conservabile per quaranta giorni a temperatura ambiente, ma ne altera il valore nutritivo.

31 IL GELATO Il gelato è fatto a base di latte e fa bene. La lavorazione del gelato prevede una fine omogeneizzazione del latte che lo rende più digeribile, anche per gli stomaci più sensibili.

32 LE UOVA Pollo e uova sono alimenti molto proteici, ma anche digeribili; è infatti importante sapere che le uova si digeriscono più rapidamente del pane o del riso. Le uova si conservano facilmente e in buona qualità anche per 2 settimane, inoltre possono essere consumate cotte o crude, per esempio con zucchero e cacao nello zabaione. L’uovo consumato cotto è più sicuro (ad es. “ alla cocque”) perché se sono presenti dei batteri vengono eliminati con la bollitura. E’ importante controllare la data di deposizione e la provenienza per essere sicuri che il prodotto da consumare sia stato trattato con tutte le norme che ne garantiscano la qualità.

33 I FORMAGGI Sono derivati del latte e contengono i suoi princìpi nutritivi. Cambiando il tipo di lavorazione si possono produrre vari tipi di formaggio.

34 GRASSO DEI FORMAGGI CRESCENZA, STRACCHINO, QUARTIROLO, BELPAESE, MOZZARELLA DI BUFALA. 50% GORGONZOLA, TALEGGIO. 48% FONTINA, PROVOLONE, GROVIERA, EMMENTHAL, PECORINO TOSTATO STAGIONATO. 45% ASIAGO, CACIOCAVALLO, PROVOLA, SCAMORZA, MOZZARELLA E FIOR DI LATTE. 44% PECORINO ROMANO. 36% PARMIGIANO REGGIANO, GRANA PADANO, BRA, RASCHERA. 32%

35 LE CARNI

36 Con il termine carne si intende il tessuto muscolare degli animali da macello, da cortile e della selvaggina. S i distinguono vari tipi di carne: bianche, rosse e nere. biancherossenere

37 CARNI BIANCHE Sono quelle di animali giovani. Possono essere consumate subito dopo la macellazione e sono particolarmente digeribili.

38 CARNI ROSSE Sono quelle di animali adulti. Dopo la macellazione richiedono un periodo di maturazione, detto frollatura, altrimenti sono troppo dure.

39 CARATTERISTICHE DELLE CARNI Le carni contengono quantità elevate di proteine pregiate e sono perciò un ottimo alimento, difficilmente sostituibile in una corretta razione alimentare. La carne bovina è quella maggiormente commerciata.

40 METODI DI CONSERVAZIONE DELLE CARNI I metodi di conservazione delle carni sono vari. In particolare quelli della salatura e della sterilizzazione sono alla base delle industrie dei salumi e della carne in scatola.

41 I SALUMII SALUMI I salumi sono ottenuti principalmente dalla carne suina, utilizzando impasti di carne o pezzi interi. Hanno tutti un elevato valore calorico, perché sono ricchi di proteine e grassi. I salumi possono essere crudi o cotti.crudicotti

42 SALUMI CRUDI Comprendono gli insaccati e i salumi salati.

43 SALUMI COTTI Sono il prosciutto cotto, la mortadella, la soppressata e i wurstel.

44 LA CARNE CONSERVATA IN SCATOLA La carne conservata in scatola è carne bovina, non delle migliori qualità; viene ripulita dal grasso e sottoposta a cottura, in una soluzione di acqua e sale con l’aggiunta di aditivi (mitrati). Il processo si conclude con la sterilizzazione in autoclave a 116°- 120°C delle scatole confezionate con chiusura ermetica.

45 ALTRE CARATTERISTICHE La carne contiene i minerali come il ferro e lo zinco che fanno bene al sangue. La sua tenerezza, il valore nutritivo e il sapore dipendono dall’animale. Dalla razza, dall’età, dal suo stato di salute e dalla sua nutrizione, non dal taglio. La carne comprende tre parti: QUARTO ANTERIORE QUARTO POSTERIORE QUINTO QUARTO Gli Italiani preferiscono il quarto anteriore che costa meno, ci vuole meno tempo per cucinarlo e si possono ricavare delle pietanze davvero deliziose!!!

46 QUARTO ANTERIORE REALE BIANCOSTATO SPALLA PUNTA

47 QUARTO POSTERIORE SCAMONE ROAST- BEEF MAGATELLO SOTTOFESA FESA PESCE NOCE FILETTO OSSI BUCHI

48 QUINTO QUARTO TESTA ZAMPE CODA INTERIORE FEGATO

49 PROPRIETA’ E PRINCìPI NUTRITIVI QUARTO ANTERIORE QUARTO POSTERIORE PROTEINE 21,3% 20,3% GRASSI 3,1% 3,1% SALI MINERALI 3,1% 3,1% VITAMINE 3,1% 3,1% ACQUA 71,5% 71,5% DIGERIBILITA’ BUONA BUONA SAPORE DISCRETO DISCRETO TENEREZZA DISCRETO DISCRETO PREZZO 3,10/6,20€ 6,71/12,91€

50 IL POLLO Il pollo d’allevamento è più gustoso e meno costoso di quello ruspante. Spesso sul pollo si hanno dei pregiudizi dipendenti dal fatto che prima venivano allevati in batteria e, mangiando anche rifiuti, non erano sani e di gusto prelibato. Il pollo ha lo stesso valore nutrivo delle carni rosse, come il vitello ed è più digeribile e meno costoso. Nelle carni rosse ci sono grassi saturi,che sono contenuti anche nel burro, latte e lardo, a differenza delle carni bianche, come il pollo, il tacchino e il coniglio, che contengono grassi insaturi, che sono contenuti anche negli oli come l’olio di mais, l’olio di semi e l’olio d’oliva, nel pesce e che hanno la funzione di “pulire” il sangue dal colesterolo. Esso si trova naturalmente nel sangue, quindi non fa male e bisogna mangiarlo nelle giuste quantità. Soprattutto per i ragazzi è importante alimentarsi con grassi insaturi perché aiutano a prevenire il tasso alto di colesterolo nel sangue ed altre patologie. Come le carni rosse anche il pollo è un alimento molto proteico.

51 IL PESC E

52 IL PESCE Bisogna mangiare il pesce almeno due volte alla settimana. E’ prezioso e insostituibile, non è semplicemente un’alternativa alla carne. E’ ottimo sotto tutti i punti di vista; inoltre non bisogna essere ricchi per mangiare i quantitativi giusti e le proteine del pesce. Anche la surgelazione è un ottimo sistema di conservazione. Il segreto del pesce è il pesce fresco.

53 “I MESI DEI PESCI” Dal 1 Novembre all’ 8 Marzo: ALICI Dal 1 Giugno al 1 Novembre: SARDINE Dal 1 Giugno al 30 Ottobre: SGOMBRI In questi periodi i pesci sono particolarmente più gustosi.

54 PARTICOLARITA’ SU ALCUNI PESCI LLa sogliola è il pesce più preferito dagli Italiani. LLe trote d’allevamento sono sempre fresche e si vendono al mercato in confezioni. LLa razza è più magra della sogliola.

55 I GRASSI DEI PESCI Il pesce contiene “grassi buoni” che aiutano ad evitare l’aterosclerosi. PESCI MAGRISSIMI -1% Gamberi d’acqua dolce, merluzzo, orata, tinca, polipo, alma, aizza. PESCI MAGRI DA 1% Alice, calamaro, carpa, mitilo(cozza), palombo, ostrica, rombo, A 3% seppia, sogliola, spigola(branzino), trota, vongola, luccio. PESCI SEMIGRASSI DA 3% Pesce spada, salmone, salma, tonno, dentice, triglia. A 10% PESCI GRASSI + 10% Anguilla, aringa, sgombro.

56 IL PESCE AZZURRO Il pesce azzurro costa poco in Puglia, perché il mare è vicino e quindi se ne pesca tanto, perciò chi abita nelle regioni mediterranee è molto fortunato. Il pesce azzurro è ricco di OLIO e IODIO. Lo iodio che è contenuto per la maggior parte in questi pesci aiuta a far funzionare bene la tiroide, una ghiandola che rappresenta il centro di controllo del sistema nervoso. Insomma, il pesce azzurro fa bene a noi e a chi ci sta vicini!!!

57 FORMAZIONE DEI PESCI AZZURRI ALICI SARDE SGOMBRI AGUGLIE TONNETTI SUGARELLI

58 I SUCCHI DI FRUTTA I succhi di frutta hanno un elevato valore nutritivo con le stesse calorie delle bibite gassate in quanto c’è una buona quantità di zuccheri e sostanze, quindi sono molto importanti nelle diete in cui non ci sono molte proteine. La concentrazione di frutta è invece differente ed è pari anche al 100% nei succhi (ananas, pompelmo, arancia e frutti tropicali) mentre è circa il 12% o 15% nelle bibite come ad esempio l’aranciata. I succhi di altro gusto come pera, mela e pesca hanno una minore concentrazione di frutta ma hanno una maggiore quantità di acqua quindi si chiamano nettare o succo e polpa, essendo di una consistenza più densa. Esistono 14 tipi di nettare, dai più comuni come la mela e la pera, ai frutti esotici come le marasche, la passiflora e la guaiana. Nei succhi di frutta sono presenti in gran quantità gli zuccheri come il fruttosio e glucosio ed i sali minerali come potassio e magnesio. Vengono aggiunti acido cidrico con funzione di conservante e antiossidante e la vitamina C. E’ ottimale conservare il prodotto in vetro in modo che non si alteri il gusto nella confezione.

59 CARNI NERE Sono quelle della selvaggina. Generalmente sono poco grasse, ma più dure delle altre e per essere consumate richiedono un periodo di frollatura prolungato.


Scaricare ppt "MANGIARE BENE SPENDENDO POCO. L’ alimentazione è importante, come però, è importante…VARIARLA ! Bisogna alternare, per tale scopo, gli alimenti proteici."

Presentazioni simili


Annunci Google