La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Principi normativi. La storia in pillole Per iniziativa di 28 lavoratori nasce, in Inghilterra, la Società dei "Probi Pionieri di Rochdale" 23 ottobre.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Principi normativi. La storia in pillole Per iniziativa di 28 lavoratori nasce, in Inghilterra, la Società dei "Probi Pionieri di Rochdale" 23 ottobre."— Transcript della presentazione:

1 Principi normativi

2 La storia in pillole Per iniziativa di 28 lavoratori nasce, in Inghilterra, la Società dei "Probi Pionieri di Rochdale" 23 ottobre 1844

3 Sviluppo dell'educazione Adesione libera e volontaria Controllo democratico Interesse limitato sul capitale Ristorno Neutralità politica e religiosa Vendita per contanti I principi dei probi pionieri di Rochdale I principi dei probi pionieri di Rochdale

4 La prima cooperativa costituita nel nostro Paese è il Magazzino di Previdenza di Torino. Una cooperativa di consumo sorta per iniziativa della “Associazione degli operai". 1854

5 Dal 10 al 13 ottobre 100 delegati, in rappresentanza di 248 società e di soci, si riuniscono in Congresso a Milano per dare vita ad una strutturazione organizzativa che assicurasse lo sviluppo e il coordinamento di un movimento cooperativo assai variegato. Nasce la Federazione Nazionale delle Cooperative, che nel 1893 si sarebbe trasformata in Lega delle Cooperative. 1886

6 Avviene la separazione tra la cooperazione di ispirazione cattolica (con la nascita della Confederazione delle Cooperative Italiane) e quella di ispirazione laico socialista. L'avvento del Fascismo porta alla devastazione di molte cooperative, allo scioglimento della Lega ed al tentativo di piegare la cooperazione ad un modello economico corporativo. 1919

7 Costituzione della Repubblica Italiana “La Repubblica riconosce la funzione sociale della cooperazione a carattere di mutualità e senza fini di speculazione privata. La legge ne promuove e favorisce l'incremento con i mezzi più idonei e ne assicura, con gli opportuni controlli, il carattere e le finalità. La legge provvede alla tutela e allo sviluppo dell'artigianato.” Art.45

8 Oggi

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18 La cooperazione a Modena Occupati Cooperative Totali Fatturato Complessivo Soci mln di €

19 Il presidente degli Stati Uniti d'America è socio della cooperativa libraria “The Seminary Coop”, importante presenza culturale nell'area di Chicago, dove la cooperativa è attiva dal 1961 con 53mila soci e 6 milioni di dollari di fatturato, di cui 4,5 provenienti da soci. Barack Obama è un “presidente – cooperatore” Obama è diventato socio della cooperativa nel 1986.

20 Gli 8 Principi Fondanti della Cooperazione Una testa, un voto 1 Partecipazione 2 Natura mutualistica 3 Natura non speculativa 4 Porta aperta 5 Solidarietà intergenerazionale 6 Solidarietà intercooperativa 7 Mutualità verso l'esterno 8

21 Gli 8 Principi Fondanti della Cooperazione 1. UNA TESTA UN VOTO La cooperativa è l'unica forma imprenditoriale che non consente la concentrazione in poche mani della proprietà di una società. Qualunque sia la quota di capitale posseduta, il valore del socio in assemblea è sempre uguale ad uno.

22 Sono i soci che amministrano la cooperativa Il fine di una cooperativa non è il profitto, ma quello di realizzare gli scambi mutualistici con i soci 2. PARTECIPAZIONE 3. NATURA MUTUALISTICA Gli 8 Principi Fondanti della Cooperazione

23 Nel momento dello scioglimento, i soci non possono dividersi il patrimonio della cooperativa, né possono vendere la società nel suo complesso. La legge consente una tassazione agevolata degli utili, a condizione che siano reinvestiti per lo sviluppo della cooperativa stessa. 4. NATURA NON SPECULATIVA Gli 8 Principi Fondanti della Cooperazione

24 La cooperativa è una struttura aperta. Chiunque ne condivida i principi mutualistici può chiedere di farne parte ed essa può accettare tale richiesta purché sia in grado di soddisfare il bisogno di lavoro o di servizio. 5. PORTA APERTA Gli 8 Principi Fondanti della Cooperazione

25 La cooperativa tende a conservarsi nel tempo per le generazioni future, alimentando un circuito d'investimento e innovazione ed il trasferimento delle competenze e abilità fra soci anziani e giovani. 6. SOLIDARIETA’ INTERGENERAZIONALE Gli 8 Principi Fondanti della Cooperazione

26 Condividendo gli stessi principi, tra le cooperative si attuano forme di solidarietà sia nello sviluppo che nel consolidamento sul mercato. Ciò consente a qualunque impresa di essere parte integrante di un movimento che vuole affermare valori di efficienza e di solidarietà. 7. SOLIDARIETA’ INTERCOOPERATIVA Gli 8 Principi Fondanti della Cooperazione

27 Tra le missioni delle cooperative vi è quella di favorire, con contributi diretti ed indiretti, la nascita di nuove cooperative. A questo fine tutte le cooperative destinano il 3% dei propri utili ad un fondo mutualistico finalizzato alla promozione e allo sviluppo della cooperazione. 8. MUTUALITA’ VERSO L’ESTERNO Gli 8 Principi Fondanti della Cooperazione


Scaricare ppt "Principi normativi. La storia in pillole Per iniziativa di 28 lavoratori nasce, in Inghilterra, la Società dei "Probi Pionieri di Rochdale" 23 ottobre."

Presentazioni simili


Annunci Google