La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le reti Regionali: L’esperienza pugliese di BioBOP A.Paradiso Istituto Tumori, IRCCS, Bari.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le reti Regionali: L’esperienza pugliese di BioBOP A.Paradiso Istituto Tumori, IRCCS, Bari."— Transcript della presentazione:

1 Le reti Regionali: L’esperienza pugliese di BioBOP A.Paradiso Istituto Tumori, IRCCS, Bari

2 L’INTERVENTO “RETI DI LABORATORI PUBBLICI DI RICERCA- Regione Puglia” Accordo di Programma Quadro per la Ricerca (Delibera CIPE 35/2005 relativa alle risorse FAS per il periodo 2005 – 2008) Le linee d'intervento per il rafforzamento del sistema regionale dell'innovazione sono: Sostegno alle attività di sviluppo sperimentale e all'innovazione di processo e organizzativa delle PMI e aiuti alla nascita e sviluppo di piccole imprese innovative Rafforzamento del potenziale tecnologico e infrastrutturale della Regione

3 Diagnostici: nuovi Biomarkers Biomedicale tecnologie innovative Farmacologico validazione clinico- analitica di targets Campioni biologici umani Informazione su aggressività clinica Caratterizzazione biologica Procedure ELSI standardizzate Medicina stratificata >>>>> personalizzata>>>>>precision

4 Lifecycle of a Biospecimen Pre-acquisitionPost Acquisition Antibiotics Other drugs Type of anesthesia Anesthesia duration Arterial clamp time Study Design SOP’s Equipment Cohort Definition SOP’s Material Transfer Ethics Courtesy Peter Riegman Erasmus University and Marble Arch International Working Group on Human Specimen Biobanking for Biomedical Research Measure in Years Pre- Release Measure in Minutes Storage Media Storage Method Storage Temperature Quality Controls Pathology Review Disease Site Clinical Data Data Standards SOP’s Acquisition Processing Time Temperature Fixation Agent SOP’s Donor Consent TransportReceivingStorage Scientific Analysis Medical/ Surgical Procedures Restocking/ Destruction Release, Distribution Transport Annotation Processing Quality Clinical Biobanking Medical Treatment Medical Research

5 BioBOP-BioBanca Oncologica Pugliese Network per l’utilizzo di tessuti oncologici controllati e caratterizzati per lo sviluppo di nuovi approcci diagnostici, farmacologici e biomedica li Unità di ricercaResponsabile 1 : Istituto Tumori G Paolo II, IRCCS,BariDr A Paradiso 2: Dip Scienze Mediche e Lavoro, Univ FoggiaProf A Liso 3: Dip Fisiol Generale e Ambientale, Univ BariProf S Reshkin 4: Ist. Tecnologie Biomediche, CNR, BariProf G Pesole 5: Dip Fisiol Generale e Ambientale, Univ. BariProf S Cotecchia 6: IRCCS CSS, S. Giovanni RotondoProf V Fazio

6 Obiettivo della Rete - Sviluppo di una Infrastruttura di Risorse Biomolecolari per la Ricerca organizzate intorno ad una Cancer-Oriented-Biobank regionale. -Integrazione risorse biomolecolari e tecnologiche per caratterizzazione tessuti oncologici Cod Progetto: 57 BioBOP-BioBanca Oncologica Pugliese

7 Biobanca Regionale DataBase Uni FG- Ematologie CSS SGR UniBa ITBCNR IRCCS Tumori Bari BioBOP Tessuti Umani Caratterizzzazione Biologica Realtà Produttiva

8 UO2: Dip Scienze Mediche e Lavoro, Fac. Medicina e Chirurgia, Univ Foggia Prof Arcangelo Liso AutoMACS Pro Separator, Miltenyi

9 Dip. Bioscienze, Biotecnologie e Biofarmaceutica Università Bari Prof S Reshkin Prof S Cotecchia Microscopio confocale Laser multi-fotoni Targa del Confocale: BioBoP/Università Targa del multi-fotoni: BioBoP/Università

10 4. Contatore automatico di cellule: Liquid Handler: 2. Digital PCR: 3. Sistema di frammentazione a ultrasuoni: 3 4 UO4: Ist. Tecnologie Biomediche, CNR, Bari Prof Graziano Pesole Dr. Apollonia Tullo

11 UO6: IRCCS Casa Sollievo Sofferenza, S. Giovanni Rotondo Prof V Fazio Dr P Parrella HT7900 Fast Real time PCR System (Life Technology). Sistema di PCR in Real Time dotato di blocco Low Density Array (LDA) che permette di analizzare fino a 380 diversi target precedentemente depositati su una apposita card. Conferendo allo strumento funzionalità di microarray a bassa densità.

12 Uni FG- Ematologie CSS SGR UniBa ITBCNR IRCCS Tumori Bari BioBOP Tessuti Umani Caratterizzzazione Biologica Realtà Produttiva Biobanca Istituto Tumori Bari

13 Biobanca Oncologica: il percorso dell’Istituto Tumori, IRCCS, Bari Struttura Biobanking dal 1988 Lab Recettori Ormonali e Cinetica Cellulare Biobanca Laboratorio Oncologia Sperimentale>> Certificazione ISO 9001 nel 2008 Biobanca Istituzionale 2009 Biobanca di interesse Regionale-BioBOP 2011 Responsabilità 2004: Italian Network Cancer Biobanks (NICAB): coordinamento 2008: Rete Italiana Biobanche Oncologiche (RIBBO): coordinamento 2009: EORTC Biobank WG co-chairman 2010: BBMRI Prototype Project, chairman Italian Cancer Biobanks 2012: BBMRI-ESFRI: member DG Committee Pubblicazioni>100 Special Issue Biopreservation&Biobanking, vol 9, n.2, 2011 (Guest Edt Paradiso A, Daidone MG, Riegman P)

14 Biobanca Istituto Tumori Bari: Le esigenze Dimensioni: Storage Biocampioni per Istituto Tumori Riferimento Regionale Performances VersatilitàDifferent tissues Biomolecular Resource Centre Storage material of GMP Facility

15 Ingresso n. 2 livelli, 280 mq Livello 2: Area Stocckaggio per Diagnostica/ricerca Criocontenitori, -80°C, -143°C,-173°C Area Stocckaggio Materiale terapeutico Criocontenitori,-143°C,-173°C, discesa Livello 1: Elaborazione dati Laboratorio manipolazione, aliquotaggio Laboratorio Produzione Derivati

16

17 BioBanca Istituzionale Area Congelatori piano -1

18

19 1)Equipment Monitoring, Calibration, Maintenance, and Repair 2)Control of Biospecimen Collection Supplies 3)Biospecimen Quality Control Testing 4) Biosafety (Grizzle and Fredenburgh 2001)

20 Specimen traceability: The Tissue Bank Project BioBanca Istituzionale IRCCS Bari Storage CERTIFICAZIONE Clinical Pathology

21 Biobanche tra presente e futuro Organizzazione-Gestione Standard Operating Procedures I Informed Consent. Equipment Monitoring, Calibration, Maintenance, and Repair Control of Biospecimen Collection Supplies (Disposables and Reagents) Biospecimen Identification and Labeling Biospecimen Collection and Processing Methods Storage and Retrieval Shipping and Receiving In-House Including Biospecimen Quality Control Testing Biospecimen Data Collection and Management (Informatics) Biosafety Training Security (OBBR-NCI, last Revision 2010)

22 BIOBANCA ISTITUZIONALE Istituto Tumori Bari Opportunità: Governance : Management Interno Rapporti con Providers-Rete BioBOP Rapporti con Stake-holders Sostenibilità/costi Barbareschi M (Pathologica, 2008) D’Agnolo G (CNSBBV, RIBBO, 2012) Clement B (JTM, 2014)

23 Clement B,JTM 2014

24 Outputs for a Biobank Make research - Scientific publication (BRIF) ( Hofman V,..Parodi B, et al Biopreserv Biobank. 2013; Utilization of biobank resources (underuse) (Paradiso A, Hansson M, Nature Medicine, 2013)

25 BIOBANCA ISTITUZIONALE Istituto Tumori Bari Punti di forza: Capacità di sostenere l’impresa (Call “Clusters tecnologici”) Sviluppare Ricerca (ONEV, Trials Clinici, BBMRI, Registro Tumori ) Cultura/Regolamentazione Biobanking a Livello Regionale

26 Accordo Conferenza permanente Stato-Regioni 25 Marzo 2009 “Regioni responsabili della individuazione/regolamentazione delle biobanche da certificare nel territorio di competenza” Rete biobanche Regione Liguria (delibera n.34 Giunta Regionale, 22 gennaio 2010)delibera n.34 Rete biobanche Regione Campania (delibera n.39 Giunta Regionale 14 febbraio 2011)delibera n.39 Rete Oncologica Lombarda (ROL) (Decreto n.10507,Novembre Linee Guida Regolamentazione Biobanche di Ricerca )ROL Regione Toscana (delibera n.974 del 25 novembre 2013)delibera n.974

27 Biobanca: sito webwww.biobop.it Coord Scient.A BBMRI.ITML Lavitranowww.bbmri.itwww.bbmri.it

28


Scaricare ppt "Le reti Regionali: L’esperienza pugliese di BioBOP A.Paradiso Istituto Tumori, IRCCS, Bari."

Presentazioni simili


Annunci Google