La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Con il presente documento il Ministero per i Beni e le Attività Culturali del Lazio, nella persona del dott. Franco Rossi, insieme al parroco Don Luigi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Con il presente documento il Ministero per i Beni e le Attività Culturali del Lazio, nella persona del dott. Franco Rossi, insieme al parroco Don Luigi."— Transcript della presentazione:

1

2 Con il presente documento il Ministero per i Beni e le Attività Culturali del Lazio, nella persona del dott. Franco Rossi, insieme al parroco Don Luigi Ruggeri e la dott.ssa Iliadora Marafini (restauratrice) intendono portare a conoscenza la comunità locale le ultime scoperte inerenti le decorazioni rinvenute durante gli ultimi interventi di adeguamento dell’impianto elettrico all’interno della Chiesa e dei lavori eseguiti e in corso d’opera.

3 A causa del rinvenimento all’interno della statua di agenti xilofagi la stessa viene sottoposta nuovamente ad un intervento di manutenzione ordinaria: Disinfestazione Revisione apparato decorativo MANUTENZIONE SANTA CANDIDA

4 Revisione del restauro eseguito nel La manutenzione ordinaria su opere restaurate consente un monitoraggio delle stesse al fine di evitare massicci interventi di restauro dovuti all’assenza di controllo. PARTICOLARE DELL’INTERVENTO

5 LA GASSIFICAZIONE DI SANTA CANDIDA L’opera di disinfestazione viene eseguita attraverso la gassificazione che mira a distruggere tutti gli agenti xilofagi che attaccano il legno causandone la DISTRUZIONE dell’essenza legnosa.

6 CONSOLIDAMENTO DELLA PELLICOLA PITTORICA Mediante l’uso di apposite resine si procede al consolidamento della pellicola pittorica e dello strato preparatorio.

7 CORONA SANTA CANDIDA Particolare della corona che viene sottoposta ad intervento di stuccatura in alcuni punti ove era assente preparazione e soprastante foglia oro.

8 DOPO L’INTERVENTO

9 STATUA DI SANT’ ORSOLA Veduta d’insieme dell’opera prima dell’intervento di restauro.

10 La statua è in cartapesta e legno risalente probabilmente alla fine del XIX secolo. Presenta un massiccio attacco di agenti xilofagi che ne hanno compromesso la struttura. L’opera è stata sottoposta ad intervento di disinfestazione.

11 PARTICOLARE DELLO STATO DI CONSERVAZIONE Nella foto si evidenzia la perdita di colore e della preparazione in corrispondenza dell’occhio destro della statua causato da massicci intervento di riverniciatura del tutto inadeguati.

12 INTERVENTO DI DISINFESTAZIONE Particolare dell’opera durante la disinfestazione

13 DISINFESTAZIONE Per ottimizzare l’intervento di disinfestazione oltre alla gassificazione vengono eseguiti delle iniezioni localizzate di prodotti disinfestanti (PERIXIL-10).

14 IL CROCIFISO Il Crocifisso sito sull’altare maggiore insiste su un basamento ligneo dipinto che da recenti ricerche effettuate dalla Sign.ra Filomena Gargiullo risulta appartenere alla statua di Santa Candida.

15 IL BASAMENTO ORIGINALE Basamento in legno del XVIII secolo raffigurante veduta di Ventotene con Chiesa. La cornice è carente delle decorazioni originali a foglia oro o argento e alcuni punti degli stucchi a rilievo. Si pensa ad un eventuale ricollocazione dello stesso al di sotto della Santa dopo averlo sottoposto ad un idoneo intervento di restauro.

16 LA MADONNA DEL ROSARIO AB Stato attuale della Statua Particolare dell’opera durante l’intervento

17 STATO DI CONSERVAZIONE Particolare del basamento applicato successivamente e della copertura eseguita con fogli di carta in tempi molto recenti

18 PROVA DI PULITURA Particolare di pulitura meccanica del bambino in braccio alla Santa. Si evidenzia sotto lo strato pittorico attualmente visibile il colore originale.

19 PARTICOLARE DELLO STATO DI CONSERVAZIONE DELLA MADONNA DEL PURGATORIO ATTUALMENTE IN RESTAURO Nella foto a sinistra vi è una veduta d’insieme della statua, mentre nella foto in alto si evidenzia che la mano destra del Bambino è priva di due dita.

20 PRIMA DELLO SMONTAGGIO DOPO LO SMONTAGGIO MADONNA DEL PURGATORIO PARTICOLARE DELLE ANIME

21 PARTICOLARE DELLO STATO DI CONSERVAZIONE Attacco di agenti xilofagi di uno dei soggetti femminili della Madonna del Purgatorio

22 PARTICOLARE DELLO STATO DI CONSERVAZIONE Evidente attacco degli agenti xilofagi che ha portato alla perdita di una porzione delle fiamme lignee di uno dei soggetti maschili.

23 MADONNA CON BAMBINO A sinistra una visione completa dell’opera, mentre in alto a destra un particolare. L’opera è stata sottoposta ad intervento di disinfestazione.

24 L’ADDOLORATA Foto d’insieme della Statua vestita Particolare dell’opera senza abiti e durante la fase di gassificazione

25 PARTICOLARE DELL’ ADDOLORATA Nella foto a destra un particolare della mano immersa nel antitarlo, mentre a destra un iniezione in corrispondenza dei fori praticati dai tarli di antitarlo.

26 L’ASSUNTA Particolare della statua lignea dell’Assunta prima dell’intervento di manutenzione.

27 GRUPPO DI STATUTE IN GESSO PROSSIMI INTERVENTI DI RESTAURO Padre Pio San Giuseppe con il Bambino Madonna

28 Febbraio 2013 Durante i lavori di adeguamento dell’impianto elettrico e tinteggiatura della Chiesa vengono alla luce delle decorazioni a tempera. LA GRANDE SCOPERTA

29 CONTROFACCIATA

30 PARTICOLARE DELLA CONTROFACCIATA

31 Circoscritta da una grande cornice policroma sono state rinvenute varie figure con abiti dell’epoca (1800), probabilmente all’interno della stessa sono raffigurati i possibili committenti dei lavori decorativi eseguiti.

32 NAVATA CENTRALE VELE

33 PARTICOLARE NAVATA CENTRALE VELE

34 NAVATA CENTRALE

35 PARTICOLARE NAVATA CENTRALE

36

37

38 La volta è, come già si supponeva, completamente dipinta con decorazioni floreali e con ampie aree interessate dalla presenza di angeli svolazzanti, in alcuni casi gli stessi recano strumenti musicali e spartiti. Al centro della volta lungo un asse verticale che si muove dall’abside verso l’entrata sono raffigurati quattro diversi personaggi, si distingue: un bambino con emisfero in mano, Santa Candida (o Santa Barbara?), un Cristo con la croce e l’ Arcangelo. Nelle due porzioni di volta che dividono le figure più esterne alle due ravvicinate si evidenziano angeli svolazzanti, mentre le vele sono decorate con tralci floreali.

39 PARETE NAVATA CENTRALE

40 PARTICOLARE PARETE NAVATA CENTRALE

41 Le paraste sono state decorate con linee alternate di color rosse e nere, questa tipologia decorativa serve a slanciare la parasta rendendo una parete molto decorata alleggerita nell’espansione verticale dalla stessa. Le pareti, invece, sono decorate con strisce verticali di color rosa con righe rosse e vi sono quasi sicuramente raffigurati simboli religiosi, mentre nella parete che ospita la nicchia di Santa Candida, nel punto in cui si interseca con la cornice soprastante vi è la rappresentazione dello Spirito Santo ed una scritta con lettere molto grandi al fine di essere facilmente leggibili. Ne consegue che ogni parete sia così dipinta con soggetti diversi, inoltre intorno alle nicchie insiste una cornice dipinta a finto stucco, attualmente ne sono state individuate quattro. All’interno delle nicchie si è rinvenuta una decorazione floreale.

42 SOPRA ABSIDE

43 PARTICOLARE SOPRA ABSIDE

44 Le indagini eseguite sul catino absidale e sulle pareti dello stesso sono state rinvenute rispettivamente, nella vela centrale due angeli che hanno nelle mani l’uno l’uva e l’altro il grano (simboli religiosi), nella parte più bassa sono state individuate decorazioni floreali sui toni del rosa e del grigio. Gli archi hanno decorazioni a finto stucco con utilizzo di stencil come quelle rinvenute in volta e lungo i vari archi presenti in chiesa.

45 SOTTO ABSIDE

46 A ridosso dell’altare maggiore le pareti sono decorate come i resto della chiesa fatta eccezione per le riquadrature in cui attualmente sono allocate n° 4 tele di diversa datazione. In corrispondenza di quelle poste più esternamente sono riaffiorate decorazioni floreali, in realtà si tratta di un grande vaso policromo con all’interno un grande fascio di fiori.

47 SI RINGRAZIANO TUTTI COLORO CHE HANNO PRESO PARTE ALL’EVENTO: Dott. FRANCO ROSSI, (responsabile di zona della Sopraintendenza per i Beni storico-artistici ed etnoantropologici del Lazio) Don LUIGI RUGGERI (parrcoco della Chiesa Santa Candida) ILIADORA MARAFINI (restauratrice) E tutta la comunità di Ventotene


Scaricare ppt "Con il presente documento il Ministero per i Beni e le Attività Culturali del Lazio, nella persona del dott. Franco Rossi, insieme al parroco Don Luigi."

Presentazioni simili


Annunci Google