La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

> D.Lgs. n. 231/2001 > Fisco > Risk management TAX CONTROL FRAMEWORK INTEGRAZIONE DEL T.C.F. NELL’AMBITO DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO AZIENDALE E DEL.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "> D.Lgs. n. 231/2001 > Fisco > Risk management TAX CONTROL FRAMEWORK INTEGRAZIONE DEL T.C.F. NELL’AMBITO DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO AZIENDALE E DEL."— Transcript della presentazione:

1 > D.Lgs. n. 231/2001 > Fisco > Risk management TAX CONTROL FRAMEWORK INTEGRAZIONE DEL T.C.F. NELL’AMBITO DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO AZIENDALE E DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231/2001 > FOCUS - Tutti i diritti riservati (aggiornamento: 9 febbraio 2015)

2 S.C.I.: LE INTERRELAZIONI TRA I SOTTO- SISTEMI - Tutti i diritti riservati (aggiornamento: 9 febbraio 2015)

3 TAX CONTROL FRAMEWORK: LE INDICAZIONI DEL LEGISLATORE NAZIONALE 3 Nella seduta n. 43 del , il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’Economia e Finanze, ha approvato in via preliminare il decreto legislativo sulla certezza del diritto nei rapporti tra fisco e contribuente. Il provvedimento è suddiviso in quattro Titoli. I primi tre si occupano: (i) dell'abuso del diritto o elusione fiscale; (ii) della revisione del sistema sanzionatorio (in particolare, dei reati in materia fiscale, di cui al D.Lgs. n. 74/2000); (iii) del regime dell'adempimento collaborativo (c.d. "Tax compliance”). - Tutti i diritti riservati (aggiornamento: 9 febbraio 2015)

4 TAX CONTROL FRAMEWORK: LE INDICAZIONI DEL LEGISLATORE NAZIONALE 4  Art. 19 (“Requisiti”) dello schema di provvedimento (Consiglio dei Ministri, ): <<1. Il contribuente che aderisce al regime deve essere dotato, nel rispetto della sua autonomia di scelta delle soluzioni organizzative più adeguate per il perseguimento dei relativi obiettivi, di un efficace sistema di rilevazione, misurazione, gestione e controllo del rischio fiscale, inserito nel contesto del sistema di governo aziendale e di controllo interno. Fermo il fedele e tempestivo adempimento degli obblighi tributari, il sistema deve assicurare: a) una chiara attribuzione di ruoli e responsabilità ai diversi settori dell’organizzazione dei contribuenti in relazione ai rischi fiscali; b) efficaci procedure di rilevazione, misurazione, gestione e controllo dei rischi fiscali il cui rispetto sia garantito a tutti i livelli aziendali; c) efficaci procedure per rimediare ad eventuali carenze riscontrate nel suo funzionamento e attivare e necessarie azioni correttive. 2. Il sistema di rilevazione, misurazione, gestione e controllo del rischio fiscale prevede, con cadenza almeno annuale, l’invio di una relazione agli organi di gestione per l’esame e le valutazioni conseguenti. La relazione illustra, per gli adempimenti tributari, le verifiche effettuate e i risultati emersi, le misure adottate per rimediare a eventuali carenze rilevate, nonché le attività pianificate.>> - Tutti i diritti riservati (aggiornamento: 9 febbraio 2015)

5 S.C.I.: LE INTERRELAZIONI TRA I SOTTO- SISTEMI - Tutti i diritti riservati (aggiornamento: 9 febbraio 2015)

6 S.C.I.: LE INTERRELAZIONI TRA I SOTTO- SISTEMI

7 IL RISCHIO FISCALE E LE “IMPLICAZIONI 231” 7 RISCHIO FISCALE Sanzioni amministrative Sanzioni penali ”Rischio di incorrere in sanzioni giudiziarie o amministrative, perdite finanziarie rilevanti o danni di reputazione in conseguenza di violazioni di norme imperative (leggi, regolamenti) ovvero di autoregolamentazione (statuto, codici di condotta).” - Tutti i diritti riservati (aggiornamento: 9 febbraio 2015)

8 LA CORRETTA GESTIONE DEL RISCHIO FISCALE: LA COSTRUZIONE DEL TAX CONTROL FRAMEWORK 8 1 Mappatura processi a rischio 2 Elenco rischi potenziali (per processo) 3 Analisi del sistema di controllo preventivo esistente (“protocolli”/“procedure”) 4 Valutazione dei rischi residui (non coperti dai controlli preventivi) 5 Adeguamento Sistema di controllo (protocolli/organiz zazione, ecc.)procedure) Rischio accettabile ? RISULTATO = SISTEMA di CONTROLLO in grado di PREVENIRE i RISCHI NO SI’ Diritti di riproduzione riservati (dott. Fabrizio De Simone) 8 (Fonte: Linee guida 231 di Confindustria) - Tutti i diritti riservati (aggiornamento: 9 febbraio 2015)


Scaricare ppt "> D.Lgs. n. 231/2001 > Fisco > Risk management TAX CONTROL FRAMEWORK INTEGRAZIONE DEL T.C.F. NELL’AMBITO DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO AZIENDALE E DEL."

Presentazioni simili


Annunci Google