La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

TEMA 2: L’ESTINZIONE DELLE OBBLIGAZIONI L’ESTINZIONE L’ESTINZIONE DELLA OBBLIGAZIONE MODI SATISFATTORI MODI NON SATISFATTORI avviene attraverso Compensazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "TEMA 2: L’ESTINZIONE DELLE OBBLIGAZIONI L’ESTINZIONE L’ESTINZIONE DELLA OBBLIGAZIONE MODI SATISFATTORI MODI NON SATISFATTORI avviene attraverso Compensazione."— Transcript della presentazione:

1 TEMA 2: L’ESTINZIONE DELLE OBBLIGAZIONI L’ESTINZIONE L’ESTINZIONE DELLA OBBLIGAZIONE MODI SATISFATTORI MODI NON SATISFATTORI avviene attraverso Compensazione Confusione Impossibilità sopravvenuta Novazione Remissione ADEMPIMENTO

2 Un creditore ha diritto di ricevere una prestazione di natura patrimoniale da un debitore che è obbligato a eseguirla Il rapporto che si crea è l’obbligazione

3 CONSEGUENZE L’ADEMPIMENTO LIBERA INTEGRALMENTE IL DEBITORE ESTINGUE L’OBBLIGAZIONE PRINCIPALE ESTINGUE LE OBBLIGAZIONI ACCESSORIE

4 Fase 2: dal concreto alla norma giuridica Metodologia Strumenti L’insegnante propone un esempio concreto e chiede agli alunni cosa succederà. “Supponiamo di dover pagare 5 euro al nostro amico per averci lavato il motorino. Cosa dobbiamo fare?” La risposta è ovvia: PAGARE LA SOMMA AL NOSTRO AMICO Si porta la classe a capire il concetto di adempimento Sollecitandoli “Non basta farlo, occorre farlo BENE, o per usare il termine giuridico: FARLO ESATTAMENTE” Si chiede agli alunni di cercare aiuto nelle fonti. Domande stimolo Art. 1218

5 Fase 3: dentro le fonti e nel quotidiano Metodologia Strumenti Art “Il debitore che non esegue ESATTAMENTE la prestazione dovuta è tenuto al risarcimento del danno” Sollecita la classe a capire cosa si intenda per esattamente - CON LA GIUSTA DILIGENZA ---- Come? - DALLA PERSONA GIUSTA ---- Chi? - ALLA PERSONA GIUSTA ---- A chi? - NEL LUOGO STABILITO ---- Dove? - AL MOMENTO STABILITO ---- Quando? Utilizzo delle fonti c.c. Fissazione parole chiave

6 Fase 3: dentro le fonti e nel quotidiano Metodologia Strumenti LA DILIGENZA ART 1176 Nell’adempiere l’obbligazione il debitore deve usare la diligenza del buon padre di famiglia - DILIGENZA MEDIA risultante dal grado di attenzione e di impegno di ECCEZIONALE una persona normale - SCIATTA IMPEGNO Nell’adempiere le obbligazioni inerenti all’esercizio di una attività professionale, la diligenza deve valutarsi con riguardo alla natura dell’attività Il professionista deve utilizzare una dIligenza superiore alla media, speciale perizia, scrupoloso rispetto delle regole dell’esercizio della professione Utilizzo delle fonti ART 1176 c.c. Esempi: Pagamento all’amico Consegna bene Medico Meccanico Caso pratico: Uno studente si ferisce durante l’intervallo, come verranno valutati gli interventi dell’insegnante e del medico?

7 Matteo titolare di un’impresa vinicola è debitore di 3000 euro nei confronti di Giorgia sua fornitrice. Anziché pagare la somma pattuita si impegna a consegnare 1000 bottiglie di vino di sua produzione. Matteo adempie? Art 1197 Prestazione in luogo dell’adempimento Il debitore non può liberarsi eseguendo una prestazione diversa da quella dovuta anche se di valore uguale o maggiore salvo che il creditore acconsenta. Marta ordina 10 kg di pesce al Cherpesca per il suo ristorante per un pranzo di nozze. Il fornitore consegna in due soluzioni successive. Cherpesca ha adempiuto? Art 1181 Adempimento parziale Il creditore può rifiutare un adempimento parziale anche se la prestazione è divisibile salvo che la legge e gli usi non dispongano diversamente..

8 Fase 3: dentro le fonti e nel quotidiano Metodologia Strumenti CHI DEVE ESEGUIRE LA PRESTAZIONE? Normalmente il soggetto che deve eseguire l’obbligazione è il debitore. Il c.c. ammette che: ART 1180 L’obbligazione può essere adempiuta da un terzo anche contro la volontà del creditore, se questi non ha interesse a che il debitore esegua esattamente la prestazione. Il debitore incapace non può impugnare il suo pagamento art 1191 Riprendere l’esempio dell’amico. Si propongono i seguenti esempi e si riflette sul contenuto dell’art Una discoteca ingaggia un famoso Dj per una serata. All’appuntamento non si presenta. Al suo posto si offre una volonterosa cantante. Siamo obbligati ad accettare? Accetto/rifiuto La merce che abbiamo comperato ci viene consegnata da DHL anziché UPS che avevamo contattato Siamo obbligati ad accettare? Accetto

9 Abbiamo commissionato ad un architetto la ristrutturazione dello studio che dividiamo con un nostro collega. Questi si trasferisce altrove prima che il lavoro sia terminato. Chi deve pagare l’architetto? RATIO Offrire al creditore la più ampia garanzia Il creditore non deve inseguire tutti i debitori Fondamento del sistema creditizio: tanto più sono certo di recuperare i soldi, tanto più concedo credito. Caso Solidarietà passiva ART 1294 I condebitori sono tenuti in solido se dalla legge o dal titolo non è previsto diversamente

10 Fase 3: dentro le fonti e nel quotidiano Metodologia Strumenti A CHI DEVE ESSERE OFFERTA LA PRESTAZIONE? Normalmente il soggetto che deve ricevere la prestazione è il creditore. Il c.c. ammette che: ART 1188 Il pagamento deve essere fatto al creditore o al suo rappresentante, ovvero alla persona indicata dal creditore o autorizzata dalla legge o dal giudice. Il pagamento eseguito al creditore incapace non libera il debitore se non dimostra che lo ha fatto a suo vantaggio art Riprendere l’esempio dell’amico. Si propongono i seguenti esempi e si riflette sul contenuto dell’art – Abbiamo acquistato un nuovo paio di scarpe e ci avviciniamo alla cassa per pagare. Diamo i soldi a chi si trova In cassa. Siamo liberati? Pagamento al creditore apparente | Libera il debitore in buona fede

11 Siamo in trattativa per l’acquisto di uno scooter di cui sono comproprietari due ragazzi. Uno dei due, consegnandoci la moto, pretende l’intero prezzo concordato. Possiamo accontentarlo? RISCHIO Se il debitore esegue l’intera prestazione ad uno solo dei creditori, non è liberato e corre il rischio di dover pagare ancora la parte che spetta agli altri creditori. Caso Solidarietà attiva Di regoIa l’obbligazione con più creditori è parziaria, tranne casi espressamente previsti dalla legge o dalle parti.

12 Fase 3: dentro le fonti e nel quotidiano Metodologia Strumenti DOVE DEVE ESSERE ESEGUITA LA PRESTAZIONE? Normalmente le parti sono libere di concordare il luogo dell’adempimento. Se non concordano nulla e se non previsto dagli usi, dalla natura della prestazione o da altre circostanze si applicano le norme dell’ art Si propongono i seguenti esempi e si riflette sul contenuto dell’art Creazione schema Andiamo da McDonald’s e ordiniamo un Mc menù. Dove ci viene consegnato? Chiamiamo la pizzeria e ordiniamo 5 da mangiare con i nostri amici con consegna a domicilio. Dove ci vengono consegnate?

13 LUOGO DELLO ADEMPIEMENTO NON STABILITO DALLE PARTI STABILITO DALLE PARTI usi - altre circostanze - beni immobili - dove si trova il bene - CONSEGNA - al domicilio del creditore – PECUNIARIA - al domicilio del debitore - ALTRI CASI

14 Fase 3: dentro le fonti e nel quotidiano Metodologia Strumenti QUANDO DEVE ESSERE ESEGUITA LA PRESTAZIONE? Normalmente le parti sono libere di concordare il tempo entro cui deve essere eseguita la prestazione. Diversamente il creditore può esigere che venga eseguita immediatamente. Si propongono i seguenti esempi e si riflette sul contenuto dell’art Acquistiamo al Trony il cellulare esposto in vetrina con pagamento a rate? Quando deve eseguirsi la prestazione? (consegna immediata) Due giovani sposi vanno al Trony ad acquistare una lavatrice e chiedono che venga consegnata il giorno 27 ottobre. Quando avrà luogo la consegna?

15 ADEMPIMENTO ESATTA ESECUZIONE PRESTAZIONE IN LUOGO DELL’ADEMPIMENO ADEMPIMENTO PARZIALE CHI A CHI COME DOVE QUANDO In relazione a Si realizza attraverso sempre con consenso Mappa concettuale

16 Pagamento della fattura Modalità differitaModalità immediata Principio nominalistico Art 1277 Problematiche può avvenire si basa fa sorgere può avvenire Inflazione – vantaggio debitore Interesse

17 Fase 4: interdisciplinarietà economia aziendale Metodologia Strumenti Ci si sofferma ora sul problema legato all’adempimento di una obbligazione pecuniaria attraverso un assegno bancario Un debitore ci deve pagare 800,00 euro in denaro contante come stabilito dagli accordi. Il debitore potrebbe pretendere di pagarci con assegno bancario? Di regola possiamo rifiutare perché si tratta di uno strumento diverso. Cassazione: è contrario al dovere di correttezza il rifiuto di accettare A/C senza plausibili motivi. Cass Caso aziendale Mezzi di pagamento

18 Fase 5: Studio legale FALCONE Metodologia Strumenti La classe viene divisa in piccoli gruppi. Ogni gruppo rappresenta uno studio legale. Ad ogni studio vengono assegnati casi da risolvere. Ogni gruppo esporrà la soluzione del caso in plenaria facendo riferimento alla normativa in vigore. Esempio Si presenta nel tuo studio il proprietario di una discoteca di provincia che ha scritturato per la stagione invernale una cantante rock un tempo famosa. L’artista in declino sulla ribalta nazionale è stata scritturata perché si è accontentata di un compenso piuttosto basso. L’artista demoralizzata dal doversi esibire in un locale modesto ha cominciato ad offrire prestazioni sciatte e svogliate. Il proprietario vorrebbe licenziare l’artista, ma lei per andarsene chiede che gli venga pagato il compenso pattuito per tutta la stagione. Il tuo cliente ti chiede cosa può fare. Lavoro di gruppo Analizzare il contesto e trovare soluzioni. Utilizzo delle fonti L’artista adempie l’obbligazione? L’artista ha diritto al compenso?


Scaricare ppt "TEMA 2: L’ESTINZIONE DELLE OBBLIGAZIONI L’ESTINZIONE L’ESTINZIONE DELLA OBBLIGAZIONE MODI SATISFATTORI MODI NON SATISFATTORI avviene attraverso Compensazione."

Presentazioni simili


Annunci Google