La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 AUTOLIQUIDAZIONE 902015 Punti di attenzione e novità.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 AUTOLIQUIDAZIONE 902015 Punti di attenzione e novità."— Transcript della presentazione:

1 1 AUTOLIQUIDAZIONE Punti di attenzione e novità

2 2 Informazioni di carattere generale CONTEGGIO/PAGAMENTO SALDO 2014 E ACCONTO 2015 ENTRO E NON OLTRE IL 16/02/2015 (unica soluzione o prima rata in caso di rateazione ex l. 449/97, rate successive18/5/15, 20/8/15, 16/11/15 tasso di interesse su ogni rata 1,35%) il pagamento della sola regolazione 2014 per ditte cessate nel corso del 2014 deve essere fatto in un’ unica soluzione ACCONTO 2015 SU EFFETTIVI 2014 SALVO COMUNICAZIONE RETTIFICA PRESUNTO DA INOLTARE TASSATIVAMENTE ENTRO E NON OLTRE IL 16/02/2015 PER VIA TELEMATICA

3 3 Informazioni di carattere generale ATTIVITA’ INIZIATA NEL CORSO DELL’ ANNO 2014 IL PAGAMENTO DELLA RATA DOVRA’ ESSERE FATTO SULLA BASE DELLE RETRIBUZIONI PRESUNTE INDICATE NELLA DENUNCIA DI ESERCIZIO, SALVO LA POSSIBILITA’ DI MODIFICA PRESUNTO PREVIA COMUNICAZIONE DA INOLTRARE ENTRO IL 16/2/2015 CESSAZIONI IN CORSO D’ ANNO OBBLIGO INOLTRO DICHIARAZIONI SALARI E CALCOLO AUTOLIQUIDAZIONE ENTRO IL 16 DEL SECONDO MESE SUCCESSIVO ALLA CESSAZIONE; MODALITA’ DI INOLTRO MODULO DS CON PEC A

4 4 Informazioni di carattere generale AZIENDE ARTIGIANE SENZA DIPENDENTI MA CON RATA 2014 COMPRENSIVA DEL PREMIO PER DIPENDENTI O AZIENDE NON ARTIGIANE CON DIPENDENTI SOLO APPRENDISTI devono comunque indicare negli imponibili 2014 l’ importo di € 0 AZIENDE ARTIGIANE SENZA DIPENDENTI devono comunque presentare la ds per comunicare la volontà di pagare il premio in 4 rate o, qualora sussistano i presupposti, per chiedere la riduzione prevista dall’art. 1, commi 780 e 781, della legge n. 296/2006. Si ricorda che la volontà di usufruire delle suddette agevolazioni puo’ anche essere comunicata al numero verde ,.Per accedere al servizio l’artigiano deve essere in possesso delle credenziali per la necessaria identificazione (PIN1 e PIN2) e di un indirizzo , al quale sarà inviata la ricevuta relativa alla comunicazione effettuata tramite il Contact Center Multicanale.

5 5 Informazioni di carattere generale/novità SERVIZIO DI VISUALIZZAZIONE BASI DI CACOLO IL SERVIZIO CHE PERMETTE DI VISUALIZZARE LE BASI DI CALCOLO PER UN DETERMINATO CODICE DITTA E’ STATO MIGLIORATO PER RENDERE DISPONIBILE LA BASE DI CALCOLO ANCHE IN FORMATO PDF MODALITA’ E TERMINI PER INOLTRO DS SONO DISPONIBILI INVIO TELEMATICO E ALPI ON LINE. QUEST’ ANNO L’ INOLTRO DEVE ESSERE FATTO ENTRO E NON OLTRE IL 2/3/2015 (il mancato rispetto del suddetto termine comporta l’ applicazione della sanzione amministrativa di €770,00 (misura ridotta: €250,00; misura minima: €125,00), se la mancata o tardata comunicazione non determina una liquidazione del premio inferiore al dovuto (artt. 28 e 195 del dpr n. 1124/65).

6 6 Informazioni di carattere generale ultime indicazioni REVOCA RATEAZIONE 4 RATE Deve essere indicata nel foglio salari. In caso di revoca comunicata dall’ Istituto per intervenuta rateazione mensile dell’ autoliquidazione , nel foglio salari di quest’ anno dovrà essere nuovamente barrata la casella del “si” di rateazione. SCONTI/RIDUZIONI l. 147/2013, sconto edili, sconto aziende artigiane; sono dettagliamente illustrati nella guida autoliquidazione , consultabile e/o scaricabile dal sito

7 7 RIDUZIONE LEGGE 147/2013, ARTICOLO 1, COMMA 128 Punti di attenzione

8 8 RIDUZIONE LEGGE 147/2013, ARTICOLO 1, COMMA 128 A decorrere dall’ 01/01/2014, tenendo conto dell’ ANDAMENTO INFORTUNISTICO AZIENDALE, è stabilita una riduzione percentuale dell’ importo dei premi da applicare in autoliquidazione sia ai PREMI ORDINARI DELLE POLIZZE DIPENDENTI sia ai PREMI SPECIALI UNITARI DELLE POLIZZE ARTIGIANI. PERCENTUALI di riduzione da applicare in autoliquidazione : regolazione ;17%, rata ,38%

9 9 RIDUZIONE LEGGE 147/2013, ARTICOLO 1, COMMA 128 LAVORAZIONI INIZIATE DA OLTRE UN BIENNIO (ANTE 03/01/2013) POLIZZA DIPENDENTI: La riduzione si applica se il TA (tasso applicabile) della singola lavorazione è minore o uguale al TM (tasso medio di tariffa) la riduzione è estesa automaticamente anche al premio supplementare silicosi. POLIZZA ARTIGIANI: la riduzione spetta se l’ IGA (indice annuale di gravità aziendale della specifica classe di rischio) è minore o uguale all’ IGM (indice di gravità medio della stessa classe di rischio relativo al trienno 2010/2012 e valido per il triennio 2014/2016) questi dati sono calcolcati dal Servizio Statistico attuariale.

10 10 RIDUZIONE LEGGE 147/2013, ARTICOLO 1, COMMA 128 LAVORAZIONI INIZIATE DA NON OLTRE UN BIENNIO (decorrenza validità cliente o pat dal 03/01/2013) POLIZZA DIPENDENTI E POLIZZA ARTIGIANI: in entrambi i casi rileva l’osservanza delle norme in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro quindi…….. CONDIZIONE DI CONCEDIBILITA’ PRESENTARE NON OLTRE LA SCADENZA DEL BIENNIO O AVER GIA’ PRESENTATO NEL CORSO DEL BIENNIO UN’ ISTANZA 20 MAT; IN CASO DI ACCOGLIMENTO LA RIDUZIONE VERRA’ RICONOSCIUTA DAL PRIMO GIORNO DEL MESE SUCCESSIVO ALLA DATA DI ADOZIONE DELLE MISURE DI PREVENZIONE, PER I PERIODI NON IN EVASIONE.

11 11 RIDUZIONE LEGGE 147/2013, ARTICOLO 1, COMMA 128 QUALORA SUSSITANO LE CITATE CONDIZIONI PER LA CONCESSIONE DELLA RIDUZIONE ESAMINATA LE BASI DI CALCOLO RIPORTERANNO NELL’ APPOSITO CAMPO LA % DI RIDUZIONE.

12 PRECISAZIONI IN MERITO AD ALPI ON LINE E TELEMATICO ESEMPI PRATICI 12

13 PRECISAZIONI IN MERITO AD ALPI ON LINE E TELEMATICO I servizi telematici relativi all’ autoliquidazione sono: Alpi on line Invio Telematico Dichiarazione Salari Richiesta Basi di Calcolo Riduzione Presunto Visualizza Basi di Calcolo 13

14 Alpi on line Alpi on line è un servizio che consente di Effettuare i calcoli del premio dipendenti e di quello artigiani Effettuare i calcoli delle rate nel caso di opzione 449/97(comprensive di interessi) Inviare le retribuzioni di regolazione 2014 Inviare l’indicatore di rateazione 449/97 Inviare la dichiarazione di autocertificazione legge 296/2006 per l’anno

15 Alpi on line Può essere utilizzato per i soli calcoli senza la necessità di effettuare l’invio di dati (artigiani senza polizza dipendenti che non rateizzano e non dichiarano la 296/2006) Consente di modificare il presunto per l’anno 2015 e ridurre il premio artigiani. 15

16 Alpi on line Non può essere utilizzato per la comunicazione di riduzione delle retribuzioni presunte per la quale esiste l’apposita procedura. L’importo della rata presentata dalla procedura non può essere modificata Come tutte le applicazioni INAIL anche Alpi on line è tempificata nel senso che lasciare le maschere appese può comportare delle anomalie Alcuni disservizi nei servizi on line possono verificarsi a causa dell’uso di browser diversi da Explorer che sono in fase di correzione 16

17 Alpi on line Per eliminare le anomalie deve essere cancellata la dichiarazione in lavorazione e poi reinserita (come nel caso dei classificativi artigiani duplicati) Per le ponderate è obbligatorio il rispetto delle percentuali presentate dall’applicativo Il calcolo può essere ripetuto fino a quando non viene effettuata la trasmissione dei dati retributivi L’applicazione restituisce messaggi di conferma, attenzione o errore 17

18 Alpi on line Prima dell’ invio dei dati retributivi possono essere stampati L’anteprima del mod.1031 La rateazione 449/97 Il dettaglio dei calcoli Il fac-simile del mod. f24 Nel caso in cui non si siano effettuate le stampe e sia stato effettuato l’invio si devono reinserire i dati senza effettuare una nuova trasmissione L’invio dei dati retributivi genera la restituzione agli utenti del mod.1031 tramite e l’attribuzione del numero di protocollo Può essere forzato un nuovo invio 18

19 Invio Telematico Dichiarazione Salari È lo strumento più utilizzato per la trasmissione delle dichiarazioni retributive attraverso l’invio di file prodotti da software esterni. I software generano un file denominato «salari.dat» che deve essere compresso È opportuno che il file venga verificato dall’applicativo VSAL che gli utenti possono scaricare dal portale. VSAL effettua solamente verifiche formali (corrispondenza dei record, correttezza dei campi numerici ed alfabetici e simili) Nel caso di errori il file deve essere corretto o rigenerato dall’utente in modo conforme 19

20 Invio Telematico Dichiarazione Salari Il file inviato viene verificato con Scarto di tutto il file in presenza di errori formali. Può accadere quando non viene effettuata la preventiva verifica con il VSAL Il file deve essere corretto o rigenerato in modo conforme Elaborazione in assenza di errori formali con possibilità di Acquisizione dei record corretti Scarto dei record non congruenti (incongruenza di codice ditta, pat, settore e voce di tariffa) viene scartato l’ intero codice ditta nella ipotesi di coesistenza di dati congruenti ed incongruenti 20

21 Invio Telematico Dichiarazione Salari I records scartati Devono essere corretti e reinviati IL NUOVO INVIO NON DEVE INTERESSARE LE DICHIARAZIONI REGOLARI GIA’ ACQUISITE (non è stato scartato il file per intero ma solo parte dei records) Può essere forzato un nuovo invio per intero 21

22 Invio Telematico Dichiarazione Salari L’elaborazione del file genera una risposta visualizzabile da «controlli invii….» Esito invio. È una lista che contiene i codici ditta acquisiti regolarmente e di quelli errati con l’ indicazione della motivazione (ad esempio manca la voce di tariffa, è stata inviata una voce di tariffa non presente in archivio……) Ricevuta di dettaglio. Rimanda ad una maschera con l’ indicazione dell’ indirizzo di posta elettronica presso il quale l’ utente riceve il file con i codici ditta regolari ed acquisiti Il file ha un unico protocollo ed è in formato pdf Ogni foglio «salari» riporta il numero del protocollo ma ha un numero progressivo 22


Scaricare ppt "1 AUTOLIQUIDAZIONE 902015 Punti di attenzione e novità."

Presentazioni simili


Annunci Google