La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Il fenomeno della non autosufficienza COSA LA SPAVENTA MAGGIORMENTE IN CASO DI UNA MALATTIA? 18 – 29 anni 30 – 44 anni 45 – 64 anni 65 anni e più Totale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Il fenomeno della non autosufficienza COSA LA SPAVENTA MAGGIORMENTE IN CASO DI UNA MALATTIA? 18 – 29 anni 30 – 44 anni 45 – 64 anni 65 anni e più Totale."— Transcript della presentazione:

1 1 Il fenomeno della non autosufficienza COSA LA SPAVENTA MAGGIORMENTE IN CASO DI UNA MALATTIA? 18 – 29 anni 30 – 44 anni 45 – 64 anni 65 anni e più Totale La non autosufficienza38,340,644,937,540,9 Il dolore30,331,530,827,530,2 La solitudine10,314,914,423,215,7 La morte21,113,09,911,813,2 TOTALE100,0 FONTE: indagine Censis 2006

2 2 STATO (tramite gettito fiscale a livello nazionale)STATO REGIONI (tramite gettito fiscale a livello nazionale e regionale)REGIONI Fondo Nazionale per la Non Autosufficienza Le risorse assegnate al «Fondo per le non autosufficienze» per gli anni 2008 e 2009, sono state pari rispettivamente ad euro 300 e 400 milioni Fondo Nazionale per la Non Autosufficienza Le risorse assegnate al «Fondo per le non autosufficienze» per gli anni 2008 e 2009, sono state pari rispettivamente ad euro 300 e 400 milioni QUOTA SANITARIA Ogni singola Regione provvede a corrispondere alle strutture convenzionate pubbliche e private che accolgono non autosufficienti una parte della retta (circa il 50%) denominata “quota sanitaria” QUOTA SANITARIA Ogni singola Regione provvede a corrispondere alle strutture convenzionate pubbliche e private che accolgono non autosufficienti una parte della retta (circa il 50%) denominata “quota sanitaria” Fondi Regionali per la Non Autosufficienza / Altri interventi A livello regionale vengono corrisposti i principali finanziamenti: la maggior parte delle Regioni si è dotata di fondi regionali autonomi. Fondi Regionali per la Non Autosufficienza / Altri interventi A livello regionale vengono corrisposti i principali finanziamenti: la maggior parte delle Regioni si è dotata di fondi regionali autonomi. QUOTA ALBERGHIERA La cosiddetta “quota alberghiera”” rimane a carico del ricoverato. Gli enti locali provvedono, tramite i servizi sociali, a coprire in tutto od in parte le quote alberghiere dei soggetti più deboli. QUOTA ALBERGHIERA La cosiddetta “quota alberghiera”” rimane a carico del ricoverato. Gli enti locali provvedono, tramite i servizi sociali, a coprire in tutto od in parte le quote alberghiere dei soggetti più deboli. PERSONA NON AUTOSUFFICIENTE RETTA DI DEGENZA IN RSA Finanziare i costi per la Long Term Care: intervento pubblico REGIONEREGIONE

3 3 Polizza Tutela futuro: caratteristiche del prodotto PAGAMENTO o il RIMBORSO DELLE SPESE indennizzabili fino alla concorrenza del massimale mensile indicato in polizza in relazione alla formula scelta Inoltre offre i seguenti servizi aggiuntivi rappresentati da: – SERVIZI DI TELEMEDICINA: ad es. card salvavita, cartella medica, misuratore di pressione – SERVIZI DI ASSISTENZA SANITARIA: erogazione di prestazioni sanitarie d’urgenza legate alla non autosufficienza La polizza copre le SPESE CAUSATE DALLA NON AUTOSUFFICIENZA derivante da malattia o infortunio

4 4 Il prodotto offre la possibilità di scegliere tra quattro formule che prevedono le medesime garanzie ma che variano nel massimale mensile garantito all’assicurato nel momento in cui diventerà non autosufficiente: Polizza Tutela futuro: prestazioni oggetto dell’assicurazione FORMULA BASE: Massimale: € * FORMULA EXTRA: Massimale: € * FORMULA EXTRA: Massimale: € * FORMULA PLUS: Massimale: € * FORMULA PLUS: Massimale: € * FORMULA MEDIUM: Massimale: € * FORMULA MEDIUM: Massimale: € * FONDAZIONE OIC E STRUTTURE CONVENZIONATE Pagamento diretto delle spese alla struttura convenzionata fino al tetto del massimale previsto dalla formula scelta. FONDAZIONE OIC E STRUTTURE CONVENZIONATE Pagamento diretto delle spese alla struttura convenzionata fino al tetto del massimale previsto dalla formula scelta. ALTRE STRUTTURE NON CONVENZIONATE Rimborso dell’80% delle spese all’assicurato fino al tetto del massimale previsto dalla formula scelta. ALTRE STRUTTURE NON CONVENZIONATE Rimborso dell’80% delle spese all’assicurato fino al tetto del massimale previsto dalla formula scelta.ASSISTENZADOMICILIARE Rimborso del 70% delle spese all’assicurato fino al tetto del massimale previsto dalla formula scelta.ASSISTENZADOMICILIARE * Gli importi di spesa maggiori del tetto massimo garantito restano a carico dell’assicurato. FORMULAETA SESSO Il premio di polizza varia in funzione: della FORMULA, dell’ ETA’ (al momento della sottoscrizione) e del SESSO dell’assicurato.

5 5 Conclusioni: peculiarità del prodotto “Tutela Futuro” Polizza esclusivamente legata all’evento della non autosufficienza L’assicurato può usufruire di una vera assistenza fornita da strutture di elevato standing come la “Fondazione Opera Immacolata Concezione” e le sue sedi dislocate nel territorio veneto Il prodotto prevede formule diverse con livelli crescenti di prestazione E’ prevista comunque la garanzia di una prestazione ancorché ridotta qualora dopo dieci anni il contraente decidesse di non corrispondere più alcun premio o di pagare premi inferiori a quelli risultanti dalla tariffa E’ prevista, previa accettazione di Eurizon Tutela, la possibilità di variare la formula nel corso del contratto Più bassa è l’età d’ingresso più basso sarà il premio da versare Polizza esclusivamente legata all’evento della non autosufficienza L’assicurato può usufruire di una vera assistenza fornita da strutture di elevato standing come la “Fondazione Opera Immacolata Concezione” e le sue sedi dislocate nel territorio veneto Il prodotto prevede formule diverse con livelli crescenti di prestazione E’ prevista comunque la garanzia di una prestazione ancorché ridotta qualora dopo dieci anni il contraente decidesse di non corrispondere più alcun premio o di pagare premi inferiori a quelli risultanti dalla tariffa E’ prevista, previa accettazione di Eurizon Tutela, la possibilità di variare la formula nel corso del contratto Più bassa è l’età d’ingresso più basso sarà il premio da versare

6 6 Formula Extra – “OIC – Regione Veneto – CR del Veneto” Formula Extra Con l’acquisto della Formula Extra si acquisiscono ulteriori e più completi benefici dovuti alla possibilità di essere garantiti di ogni onere ed incombenza, con un duplice vantaggio, privato e pubblico: – per il singolo – per il singolo: 1)Diritto di scelta (scelgo io la residenza OIC dove andare) 2)Non devo attendere che si liberi un posto letto convenzionato col Sistema Sanitario (le liste di attesa possono anche prolungarsi per anni) e pertanto accedere all’assistenza nel momento in cui si verifica la non autosufficienza; 3)non devo provvedere ad incombenze amministrativo/burocratiche per effetto della convenzione EURIZON - OIC – per l’ente pubblico – per l’ente pubblico: sfoltire le liste di attesa, risparmiare le “quote sanitarie” delle persone che sono garantite dalla polizza Tutela Futuro, rinunciando alla domanda di essere assegnatari di una quota di rilievo sanitario Gli sportelli della Cassa di Risparmio del Veneto sono a disposizione sul territorio per informazioni e servizi. Si contribuisce in questo modo a creare un circolo virtuoso nel quale l’assistenza privata collabora, integra e funge da ausilio per l’assistenza pubblica, alleggerendo gli oneri per le finanze delle Regioni.


Scaricare ppt "1 Il fenomeno della non autosufficienza COSA LA SPAVENTA MAGGIORMENTE IN CASO DI UNA MALATTIA? 18 – 29 anni 30 – 44 anni 45 – 64 anni 65 anni e più Totale."

Presentazioni simili


Annunci Google