La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’esperimento di Millikan Gianfreda, Nocera, Pirelli, Primiceri, Rizzello, Stella. Liceo Scientifico “G. C. Vanini” Casarano (LE)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’esperimento di Millikan Gianfreda, Nocera, Pirelli, Primiceri, Rizzello, Stella. Liceo Scientifico “G. C. Vanini” Casarano (LE)"— Transcript della presentazione:

1 L’esperimento di Millikan Gianfreda, Nocera, Pirelli, Primiceri, Rizzello, Stella. Liceo Scientifico “G. C. Vanini” Casarano (LE)

2 Millikan nacque a Morrison (USA) nel 1868, da una famiglia di origine inglese. Fece numerose scoperte nel campo dell’elettricità determinando in modo accurato la carica dell’elettrone e dimostrò di conseguenza la “quantizzazione” della carica. Robert A. Millikan

3 Nel 1909 Robert Millikan fu il primo a misurare la carica dell’elettrone, attraverso l’esperimento della “goccia d’olio”, ottenendo già una precisione dello 0.1%: Q = (1.592 ± ) · C L’articolo definitivo (1913) gli valse, 10 anni più tardi, il riconoscimento del premio Nobel. Alfred Nobel In ordine: Adams, Michelson, Einstein e Millikan

4 L’esperimento consiste nell’utilizzare il metodo della “goccia cadente”. Questo metodo permise a Millikan di valutare la carica elementare di elettricità e di provare empiricamente l’esistenza degli elettroni.

5 Piano di base (1) Microscopio con oculare e micrometro (2) Condensatore piano (3) Dispositivo per illuminare (4) Nebulizzatore d’olio (5) Pompetta di gomma per olio (6) Base d’appoggio (7) Olio (di densità nota  ) Alimentatore (corrente continua) Computer e Webcam

6 Agendo sulla pompetta si immettono delle goccioline d’olio nella cameretta delimitata dall’armatura del condensatore piano e dal coperchio in plastica, nel quale sono presenti due appositi forellini. Le goccioline passano all’interno del condensatore attraversando il secondo forellino. Alcune goccioline si caricano elettricamente per effetto della frizione con l’aria e, tramite il campo elettrico, possono essere accelerate lungo l’asse verticale, lungo il quale agiscono: la forza peso; la spinta di Archimede; la forza viscosa ; la forza elettrica.

7 F peso = mg F archimede =  aria g V goccia F viscosa = 6  vR con v = velocità di deriva, R = raggio particella,  = coefficiente di attrito viscoso F elettrica = qE

8 Il condensatore è scarico: il campo elettrico al suo interno è nullo. Il condensatore è carico: tra le sue facce si crea un campo elettrico E pari a E =  V/d

9 Una volta individuata una gocciolina carica, si agisce sulla tensione, fino a raggiungere l’equilibrio tra tutte le forze, alla tensione V eq All’equilibrio si ha: All’equilibrio la forza viscosa (che è la forza che si oppone al movimento della gocciolina d’olio) è nulla. ma mg è uguale a:

10 Misurati empiricamente V eq e v d, si ricava R e si sostituisce in: Successivamente, spegnendo il campo elettrico (V=0), la gocciolina si muove a una certa v d ed eguagliando il peso alla forza viscosa, si ottiene:

11 Ricavando ne dall’equazione precedente, Millikan ottenne in ogni suo esperimento multipli della carica elettrica elementare e. Da ciò, ne dedusse che la carica elettrica è “quantizzata” poiché i valori di n trovati erano ogni volta numeri interi (in sostanza, n può assumere valori come 1, 2, 3, 4, 5, 6…..fino all’infinito, senza mai assumere valori come, ad esempio, 1.35 o 5.2)

12 GocciolineVoltt (s)d (mm)vd (m/s)E (N/C)R (m)nen ,86,0000E-055,8000E+047,5614E-072,6862E-191,6766E ,26,6667E-056,5333E+047,9705E-072,7930E-191,7433E ,29,2308E-055,5833E+049,3788E-075,3249E-193,3235E ,87,2000E-054,2000E+048,2831E-074,8763E-193,0436E ,64,6154E-053,9167E+046,6318E-072,6837E-191,6751E ,64,6154E-055,5000E+046,6318E-071,9111E-191,1928E ,88,1818E-054,9833E+048,8299E-074,9785E-193,1073E+00

13 GocciolineVoltt (s)d (mm)vd (m/s)E (N/C)R (m)nen ,941,005,5741E-052,8000E+047,2882E-074,9826E-193,1099E ,002,301,0952E-046,2833E+041,0216E-066,1153E-193,8169E ,471,201,2672E-047,5833E+041,0989E-066,3057E-193,9357E ,001,604,2105E-053,7000E+046,3343E-072,4754E-191,5450E ,823,001,3749E-044,3333E+041,1446E-061,2472E-187,7842E+00

14 GocciolineVoltt (s)d (mm)vd (m/s)E (N/C)R (m)nen 15689,681,001,0331E-049,4667E+049,9218E-073,7182E-192,3207E ,371,001,3569E-049,4333E+041,1371E-065,6167E-193,5056E ,352,001,2232E-049,4333E+041,0797E-064,8078E-193,0008E ,941,005,0150E-059,4333E+046,9130E-071,2621E-197,8774E-01

15 Dall’analisi dei dati e dalla successiva elaborazione degli stessi si può verificare la quantizzazione della carica elettrica, in accordo con le previsioni teoriche e compatibilmente con i limiti dell’apparato strumentale.

16 Il valore attualmente noto della carica dell’elettrone è Q = ( ± ) · C


Scaricare ppt "L’esperimento di Millikan Gianfreda, Nocera, Pirelli, Primiceri, Rizzello, Stella. Liceo Scientifico “G. C. Vanini” Casarano (LE)"

Presentazioni simili


Annunci Google