La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

UNIONE INDIANA Geografia Turistica 1 Gradualmente annessa alla Compagnia Inglese delle Indie Orientali dai primi decenni del XVIII secolo e colonizzata.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "UNIONE INDIANA Geografia Turistica 1 Gradualmente annessa alla Compagnia Inglese delle Indie Orientali dai primi decenni del XVIII secolo e colonizzata."— Transcript della presentazione:

1 UNIONE INDIANA Geografia Turistica 1 Gradualmente annessa alla Compagnia Inglese delle Indie Orientali dai primi decenni del XVIII secolo e colonizzata dal Regno Unito dalla metà del XIX secolo, l'India è diventata un moderno Stato nazionale nel 1947, dopo una lotta per l'indipendenza che è stata caratterizzata da una diffusa resistenza non violenta. In questi ultimi anni grandi riforme economiche hanno trasformato l’India nella seconda economia a più rapida crescita (è uno dei 5 Paesi a cui ci si riferisce con l'acronimo BRICS), ma nonostante ciò il Paese soffre ancora di alti livelli di povertà, analfabetismo e malnutrizione, soprattutto in alcune grandi aree del Paese. La bandiera consiste di tre bande orizzontali: color zafferano in alto, bianca quella al centro che ha nel mezzo una ruota blu con 24 raggi (simbolo del progresso), e verde quella in basso. Il fiore sacro dell’India è il LOTO.

2 IL TERRITORIO DELL’UNIONE INDIANA Geografia Turistica 2 L’Unione Indiana è il settimo paese per estensione geografica al mondo ( km²) e il secondo più popolato. È bagnata dall'Oceano Indiano a sud, dal Mar Arabico a ovest e dal Golfo del Bengala a est. Possiede una linea costiera che si snoda per km. Confina a nord con Cina (Pechino), Nepal (Kathmandu) e Bhutan (il Paese del Drago, Thimphu), a nord-est con Myanmar o Birmania (Naypyidaw) e Bangladesh (Dacca) e a ovest col Pakistan (Islamabad). Arcipelaghi: Laccadive, Andamane, Nicobare,. Il Paese dei fiumi sacri

3 IL TERRITORIO DELL’UNIONE INDIANA Geografia Turistica RILIEVO: il territorio è costituito da 3 grandi Regioni: 1 - a nord i rilievi del Karakoram e dell’Himalaia, 2 - a sud la pianura alluvionale del Gange 3 - centro-sud la Penisola del Deccan, cioè un altopiano costeggiato da due montagne (i Ghati occidentali e i Ghati orientali). Ghat significa “gradino”. Al confine occidentale col Pakistan si estende il deserto di Thar. ACQUE INTERNE: Corsi d’acqua: il Gange (nasce dall’Himalaia), si unisce al Brahmaputra e sfocia nel grande delta del Bengala. Narmada e Godawari (a sud nel Deccan) Indo: è il più lungo (3.180 km) e scorre in Pakistan Questi 3 fiumi (Gange, Brahmaputra e Indo) periodicamente inondano le terre, a causa del regime monsonico delle piogge. 3 HIMALAIA : la catena dell’Himalaia è detta “tetto del mondo”. È lunga circa km per una larghezza di circa 150 km. Vi sono comprese le più alte vette del mondo, come il Monte Everest (8848 m) e il K2 (8611 m). In sanscrito, Himalaya significa la Dimora delle Nevi Eterne. Sono monti dello stesso ciclo orogenetico delle Alpi. Il deserto di Thar Himalaia

4 DATI DELL’UNIONE INDIANA Geografia Turistica 4 Capitale: New Delhi, Superficie: kmq, Abitanti: , Densità: 368 ab./kmq (Delhi = ab./kmq), ISU: 128°, Religione: Indù, Mussulmani, Cristiani,, Sikh - Valuta: Rupia indiana, Fuso: + 4 ore e 30 min. da Roma VEGETAZIONE: La flora indiana è molto varia, va da quella alpina dell’Himalaia alle foreste pluviali e alle mangrovie delle coste meridionali. Le mangrovie hanno le radici aree sommerse dall’acqua durante le alte maree. Nella penisola del Deccan prevale la savana. CLIMA: Il clima tropicale umido e secco è il più comune. Significativamente più asciutto delle zone umide tropicali, prevale sulla maggior parte dell'entroterra peninsulare indiano. L'inverno è caratterizzato da periodi di siccità con temperature medie al di sopra dei 18 °C. L'estate è eccezionalmente calda con temperature che possono superare i 50 °C nel mese di maggio, e con ondate di calore che annualmente uccidono centinaia di indiani. La stagione delle piogge dura da giugno a settembre; le precipitazioni annue medie sono nell'ordine dei mm. Il nome monsone deriva dall'arabo mawsim che significa "stagione". Questo indica perfettamente il carattere stagionale di questi grandi flussi d'aria. I meteorologi li definiscono venti periodici. Sono venti che metà dell’anno spirano dal mare portando la pioggia (monsone estivo) e per l’altra metà spirano dall’interno, causando clima asciutto (monsone invernale). Quello estivo è accompagnato da cicloni tropicali molto violenti, i tifoni, che hanno spesso effetti devastanti sulle coste dell'Oceano Indiano. Mangrovie Monsoni

5 INSEDIAMENTI Geografia Turistica L'Unione Indiana è una Repubblica Federale composta da 28 Stati e 7 territori. Vi sono tantissimi gruppi etnici e vi sono circa 225 lingue parlate. Tre quarti della popolazione vive in circa un milione di villaggi. Vi sono però enormi metropoli dove la gente vive in grande povertà, come ad esempio Calcutta (Kolkata nel Bengala occ.) e Bombay (Mumbai nel Mare Arabico). La città di Delhi attira ogni anno circa immigrati. In India il concetto di casta (= colore) risale alla seconda metà del II millennio aC, quando gli invasori arii suddivisero la popolazione in 5 caste: 1) sacerdoti, 2) guerrieri, 3) mercanti, 4) artigiani, relegando i meticci e gli indigeni di pelle scura nel gruppo dei senza casta o “intoccabili” (anche detti “dalit” in hindi), affidando loro i lavori più umili. Dal 1950 formalmente le “caste” sono state abolite. CASTE: La società indiana è divisa in caste. Una casta è ciascuno dei gruppi sociali che costituiscono una gerarchia rigida. In società di questo tipo, per un individuo appartenente ad una casta, è molto difficile o impossibile entrare a far parte di una casta diversa, in particolare se di rango più elevato. 5

6 ATTIVITA’ Geografia Turistica ECONOMIA: nonostante la ricchezza di risorse minerarie e il crescente sviluppo industriale (BRIC), in India è ancora fondamentale l’AGRICOLTURA per la produzione di tè, riso, cotone, mais e soia. Per la produzione di bovini è al 1° posto nel mondo. Grande sviluppo sta avendo l’industria tecnologica (elettronica e astronautica). Con un tasso di crescita del PIL del 9,4% già nel , l'economia indiana è stata tra quelle a più rapida crescita nel mondo. L'India possiede la seconda più grande forza lavoro del mondo, con 516,3 milioni di persone, il 60% dei quali sono impiegati nel settore agricolo e industrie connesse; 28% nei servizi e industrie connesse, e 12% nel settore industriale vero e proprio. Più recentemente l'India è riuscita a capitalizzare l'istruzione in lingua inglese di molte persone, diventando un'importante meta di outsourcing per le società multinazionali e una popolare meta per il turismo medico. L'India è diventata anche grande esportatrice di software e finanza, ricerca e servizi tecnologici. Vi è anche una fiorente industria cinematografica. Bollywood è la grande industria cinematografica indiana. Il nome Bollywood proviene da Bombay + Hollywood. La cinematografia indiana si sta espandendo in tutto il mondo ed è arrivata anche a conquistarsi premi importanti come il Leone d’oro di Venezia e gli oscar con “The Millionaire”, la storia edificante di un ragazzo degli slum di Mumbai che scampa agli orrori della miseria e della violenza per diventare ricco grazie alla propria esperienza di vita. 6

7 CENNI STORICI SULL’UNIONE INDIANA Geografia Turistica 7 La civiltà classica indiana è sorta nel II millennio aC con la fusione tra le popolazioni dell’arii (dall’Asia minore) e quelle dravidiche (presenti nella Valle dell’Indo): questa civiltà si instaurò nella valle del Gange e diede origine al “periodo vedico”. In seguito si formarono diversi imperi, con dinastie straniere e a partire dall’Anno Mille da dinastie mussulmane e mongole. Nella seconda metà del Settecento la Compagnia inglese delle Indie Occidentali iniziava dal Bengala la conquista del Paese che nel 1858 diventa l’Impero Britannico delle Indie. Alla fine dell’Ottocento, il movimento di indipendenza guidato dal Mahatma Gandhi libera il Paese con la “non violenza”, basata sulla disobbedienza civile e sul rifiuto a collaborare con le autorità britanniche. Nel 1947, ottenuta l’indipendenza, il Paese viene diviso in Unione Indiana (in prevalenza indù) e Pakistan (in prevalenza mussulmani). La separazione costò un numero elevatissimo di vite umane. Quasi 15 milioni di abitanti dovettero migrare da un luogo all’altro dei nuovi Paesi. Mahatma Gandhi con le sue azioni non violente ha ispirato molti movimenti di difesa dei diritti civili e grandi personalità quali Martin Luther King e Nelson Mandela. La sua lotta ha riguardato l’indipendenza dell’India dall’occupazione inglese. Gandhi nel 1931 venne a Roma accolto dal regime fascista di Mussolini. Il 30 gennaio 1948 un fanatico indù uccise Gandhi.


Scaricare ppt "UNIONE INDIANA Geografia Turistica 1 Gradualmente annessa alla Compagnia Inglese delle Indie Orientali dai primi decenni del XVIII secolo e colonizzata."

Presentazioni simili


Annunci Google