La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PISUS Comune di Cividale 28 settembre 2011 Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PISUS Comune di Cividale 28 settembre 2011 Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile."— Transcript della presentazione:

1 PISUS Comune di Cividale 28 settembre 2011 Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile

2 Finanziamento PISUS Bando pubblicato sul BUR FVG n. 24 in data 15 giugno 2011 Previsto dall’Asse 4 – Sviluppo Territoriale Attività 4.1.a – Supporto allo sviluppo urbano Obiettivo competitività regionale e occupazione POR FESR 2007 –

3 Dotazione finanziaria Dotazione complessiva PISUS: euro Ripartite tra: Quota statale: euro Quota europea: euro Quota regionale: euro Contributo min – max

4 Cos’è il PISUS? Piano con cui dare vita ad una serie di progettualità, espressione di un territorio, promossa dal Comune e attuata con il coinvolgimento di una serie di soggetti portatori di interesse e privati. 4

5 Caratteristiche del Bando Finanziamenti nell’ambito della 4.1.a delle seguenti tipologie di intervento: a)Iniziative di riqualificazione e infrastrutturazione urbana (OPERE) b)Iniziative di rigenerazione urbana (SERVIZI) a)Iniziativa diretta a favorire ovvero mantenere gli insediamenti delle PMI e loro consorzi (BANDO) 5

6 Interventi tipologia a) – art. 5 1)Opere di riqualificazione urbana con specifico riferimento alle strutture, sia esistenti sia di nuova edificazione, funzionali allo sviluppo economico del territorio locale 2)Opere infrastrutturali, sia di nuova realizzazione sia quale potenziamento delle dotazioni esistenti, finalizzate al miglioramento della fruibilità ed allo sviluppo della capacità attrattiva dell’area individuata 3)Interventi di realizzazione, integrazione e adeguamento di elementi di arredo urbano, ivi compresa la possibilità di allestire sistemi e tecnologie a favore della pubblica sicurezza; 4)Limitate opere di urbanizzazione primaria funzionali alle opere e agli interventi di cui ai punti 1) e 2); 5)Interventi volti al recupero e alla rifunzionalizzazione di edifici esistenti, pubblici o privati, afferenti al tessuto economico-produttivo ovvero al patrimonio culturale, storico e architettonico dell’area interessata, anche nelle forme di limitate opere di valorizzazione e sistemazione; 6

7 Tipologia a) 6)Opere di rifunzionalizzazione di spazi di proprietà pubblica per l’inserimento ovvero il consolidamento, anche con forme di carattere polifunzionale ed integrate con servizi pubblici, di attività commerciali, turistiche e di pubblico esercizio, di servizi, di artigianato artistico, nonché di promozione turistica; 7)Interventi volti a sviluppare i trasporti puliti per il raggiungimento e la mobilità dell’area interessata, ivi compresi la progettazione e la realizzazione di aree di sosta attrezzate per veicoli elettrici in dotazione delle Amministrazioni comunali, comprensive di punti di ricarica e dotate di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica da utilizzare per la ricarica di detti mezzi; 8)Interventi per la promozione dell’efficienza ed il risparmio energetico, nonché l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, ivi comprese la progettazione e la realizzazione di impianti fotovoltaici e geotermici strettamente funzionali e inerenti l’esecuzione di interventi riconducibili a iniziativi della tipologia a) 9)Iniziative per l’implementazione dell’offerta turistica, in termini di sviluppo di strutture, infrastrutture nonché di sfruttamento del patrimonio edilizio, con particolare riferimento all’incremento del turismo termale, nell’ottica di un crescente uso sostenibile delle risorse naturali. 7

8 Interventi tipologia a) -Interventi di riqualificazione e infrastrutturazione urbana -Beneficiario: il Comune -Caratteristiche: interventi avviati successivamente alla data del 24 luglio 2009 e non ultimati alla data di presentazione del PISUS alla Regione Friuli Venezia Giulia e la cui ultimazione sia prevista entro il 31 dicembre

9 Interventi tipologia b) – art. 5 1.Azioni di marketing territoriale e di programmazione di manifestazioni ed eventi connessi come strumenti di promozione del territorio e di incentivo allo sviluppo locale; 2.Azioni di promozione e miglioramento della qualità dei servizi alla popolazione, compresi i servizi di prossimità; 3.Azioni di tutela, salvaguardia e valorizzazione di locali storici; 4.Azioni di messa in rete di istituti museali. Beneficiario: il Comune Caratteristiche: gli interventi devono essere avviati successivamente al 15 novembre 2011 e dovranno essere ultimati entro il 31 dicembre

10 Interventi tipologia c) – art. 5 Iniziative dirette a favorire ovvero a mantenere gli insediamenti delle PMI e loro consorzi, appartenenti ai settori dell’artigianato artistico tradizionale e dell’abbigliamento su misura di cui al Capo II del D.P. Reg. n. 0400/Pres. Di data 20 dicembre 2002 e s.m.i., del commercio, del turismo e dei serivizi alle persone e alle imprese riferimenti all’Allegato G9 e Allegato H9 del Bando 4.1.a Tali interventi si realizzeranno attraverso l’emanazione di un apposito Bando di gara -> a seguito dell’approvazione del PISUS 10

11 Tipologia c) Attenzione! 1)Cofinanziamento – costi 2)Tempi di realizzazione: gli interventi dovranno essere avviati successivamente alla data di presentazione dell’apposito Bando e dovranno essere ultimati entro il 31 dicembre )Modulistica 4)Localizzazione intervento 11

12 Criteri di valutazione degli interventi misura c) Valutazione assegnata – doppio ordine di punteggio: 1.Al PISUS nel suo complesso; 2.Ad ogni intervento che lo compone. Punteggio massimo: 90 punti – in linea con art. 18 del Bando Attività 4.1.a 12

13 Modulistica richiesta per misura c) DESCRIZIONE ANALITICA DELL’INTERVENTO (max 4000 caratteri) OBIETTIVI ATTESI DALLA REALIZZAZIONE DELL'INTERVENTO (max 4000 caratteri) TEMPI DI REALIZZAZIONE DELL'INTERVENTO COSTO DELL'INTERVENTO: € EVENTUALI OSSERVAZIONI LEGATE ALL'INTERVENTO 13

14 Correlazione Fondi tipologia a, b, c Interventi tipologia c): NON SUPERIORI AL 30% della tipologia a) + con un massimo di euro; Interventi tipologia b): NON SUPERIORI AL 50% della tipologia c). 14

15 Riassunto tempistiche 31/12/2014: termine di tutti gli interventi correlati alle 3 tipologie (a, b, c) 31/03/2015: rendicontazione del Comune alle SRA delle spese sostenute 30/06/2015: approvazione relazione finale e certificazione spese del Comune. 15

16 Buon lavoro! 16


Scaricare ppt "PISUS Comune di Cividale 28 settembre 2011 Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile."

Presentazioni simili


Annunci Google