La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

STRUTTURA ED ORGANIZZAZIONE DEL CORSO Corso Triennale FORMAZIONE SPECIFICA in MEDICINA GENERALE REGIONE LAZIO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "STRUTTURA ED ORGANIZZAZIONE DEL CORSO Corso Triennale FORMAZIONE SPECIFICA in MEDICINA GENERALE REGIONE LAZIO."— Transcript della presentazione:

1 STRUTTURA ED ORGANIZZAZIONE DEL CORSO Corso Triennale FORMAZIONE SPECIFICA in MEDICINA GENERALE REGIONE LAZIO

2 AREA DIDATTICA n.1 - Comprende il territorio dell'Azienda USL RMA Azienda di riferimento RMA AREA DIDATTICA n.2 - Comprende il territorio delle Aziende UU.SS.LL. RMB, RMG, RIETI Azienda di riferimento RMB AREA DIDATTICA n.3 - Comprende il territorio dell'Azienda USL RMC Azienda di riferimento RMC AREA DIDATTICA n.4 - Comprende il territorio delle Aziende UU.SS.LL.RMD, VITERBO Azienda di riferimento S.Camillo - Forlanini AREA DIDATTICA n.5 - Comprende il territorio delle Aziende UU.SS.LL. RME, RMF Azienda di riferimento RME AREA DIDATTICA n.6 - Comprende il territorio delle Aziende UU.SS.LL. RMH, LATINA, FROSINONE Azienda di riferimento LATINA 6 LT 6 RMH 4 VT 2 RI 5 RMF 4 RMD 5 RME 2 RMG 6 FR 3RMC 1 RMA 2 RMB AREE DIDATTICHE E ASL

3 AREA DIDATTICA n.1 - Azienda ospedaliera S.Giovanni/Addolorata - Roma AREA DIDATTICA n.2 Ospedale Sandro Pertini - Roma Ospedale S. Giovanni Evangelista - Tivoli Ospedale S. Camillo De Lellis - Rieti AREA DIDATTICA n.3 Ospedale S. Eugenio - Roma AREA DIDATTICA n.4 Azienda Osp S. Camillo/Forlanini – Roma Ospedale Belcolle - Viterbo AREA DIDATTICA n.5 Azienda Ospedaliera S. Filippo Neri - Roma Ospedale Santo Spirito - Roma AREA DIDATTICA n.6 Ospedale Civile - Velletri Ospedale S. Maria Goretti - Latina Ospedale Dono Svizzero - Formia Ospedale Umberto I - Frosinone 6 LT 6 RMH 4 VT 2 RI 5 RMF 4 RMD 5 RME 2 RMG 6 FR 3RMC 1 RMA 2 RMB AREE DIDATTICHE E OSPEDALI

4 6 LT 6 RMH 4 VT 2 RI 5 RMF 4 RMD 5 RME 2 RMG 6 FR 3RMC 1 RMA 2 RMB DISTRETTI RMH LT FR

5 Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale Regione Lazio - 6° Area Didattica Istituzioni coinvolte nell’organizzazione del Corso

6 La professione del medico mediata dalla relazione, l’empatia e la tecnologia Silvano Salvadori L’Aja, Museo Mauritshuis Jan Steen La fanciulla ammalata

7 Corso di FS in MG Regione Lazio Fondamenti Legislativi Il Corso di Formazione biennale in Medicina Generale nasce con: Direttiva CEE n. 86 /457 Decreto Legislativo 8 agosto 1991 n. 256

8 Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale Regione Lazio Obiettivi del Corso Completare la formazione universitaria di base fornendo le conoscenze degli aspetti tipici del ruolo affidato al MMG per il miglioramento del sistema di erogazione delle cure primarie Garantire la possibilità della libera circolazione nell’ambito degli stati membri dell’Unione Europea Rendere più selettivo il ricorso a strutture specialistiche, con conseguente minor impegno economico per la collettività e miglioramento del livello di benessere dei cittadini Consentire l’iscrizione nella graduatoria regionale per l’esercizio della MG nell’ambito del Servizio sanitario nazionale.

9 Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale Regione Lazio All’inizio: “Tirocinio teorico-pratico per la formazione in Medicina Generale di medici neolaureati” (Decreto Interministeriale 10 ottobre 1988) Successivamente, in attuazione della direttiva CEE relativa alla formazione specifica in Medicina Generale, a norma dell’art. 5 della legge 30 luglio 1990, diviene “Corso di formazione biennale specifica in Medicina Generale.” Il predetto Decreto Legislativo del 17 agosto 1999/368, ha, peraltro, trasformato l’attestato di formazione in “D iploma di formazione specifica in medicina generale ” fermo restando la validità degli attestati già rilasciati ai sensi dei Decreti 10/10/88 e 8/8/91 n. 256.

10 Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale Regione Lazio La frequenza obbligatoria e incompatibile con altre attività. Il medico tutor non può essere sostituito. Le assenze devono essere tutte giustificate e comunicate per iscritto (certificato medico o autocertificazione per periodi brevi): –al responsabile dell'area frequentata –alla segreteria. Le assenze non possono superare il 10% delle ore previste per ciascun periodo formativo pratico e 30 giorni l’anno. Tale 10% massimo si intende ripartito tra le varie fasi del Corso in modo da non compromettere la continuità didattica.

11 Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale Regione Lazio Cosa si può fare durante il Corso E’ ammessa attività occasionale in ambito di cure primarie, purché non arrechi danno alle attività formative. Non è ammessa la sostituzione del proprio tutor di Medicina Generale.

12 Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale Regione Lazio Interruzioni del Corso Gli impedimenti temporanei superiori ai quaranta giorni lavorativi consecutivi Servizio militare Gravidanza Malattia sospendono il periodo di formazione, fermo restando che l'intera sua durata non e' ridotta a causa delle suddette sospensioni.

13 Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale Regione Lazio Struttura del corso 85 tirocinanti Suddivisi in 6 aree didattiche

14 Distretti Frosinone Distretti Sanitari ASL Frosinone Distretto A Alatri - Anagni Distretto B Frosinone Distretto C Sora Distretto D Cassino Pontecorvo

15 Distretti Roma H Distretto RMH 1 Distretto RMH 2 Distretto RMH 3 Distretto RMH 4 Distretto RMH 5 Distretto RMH 6

16 Distretti Latina Distretto Aprilia Cisterna Distretto Latina Distretto Monti Lepini Distretto Terracina Fondi Distretto Formia Gaeta

17 Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale Regione Lazio Struttura del corso Attività Pratica In ogni Area Didattica i Medici in Formazione sono suddivisi in 3 gruppi

18 Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale Regione Lazio 1° Gruppo Medicina Generale (Tutor)29 dicembre giugno 2015 Medicina Clinica22 giugno dicembre 2015 Chirurgia28 dicembre marzo 2016 Pronto Soccorso21 marzo giugno 2016 Medicina Generale (Tutor)13 giugno dicembre 2016 Distretto05 dicembre maggio 2017 Ginecologia29 maggio luglio 2017 Pediatria17 luglio novembre 2017

19 Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale Regione Lazio 2° Gruppo Medicina Clinica29 dicembre giugno 2015 Medicina Generale (Tutor)22 giugno dicembre 2015 Pediatria28 dicembre aprile 2016 Ginecologia25 aprile giugno 2016 Distretto13 giugno dicembre 2016 Medicina Generale (Tutor)05 dicembre maggio 2017 Chirurgia29 maggio settembre 2017 Pronto Soccorso04 settembre novembre 2017

20 Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale Regione Lazio 3° Gruppo Chirurgia29 dicembre marzo 2015 Pronto Soccorso23 marzo giugno 2015 Distretto15 giugno dicembre 2015 Medicina Generale (Tutor) 07 dicembre giugno 2016 Pediatria06 giugno ottobre 2016 Ginecologia10 ottobre novembre 2016 Medicina Clinica28 novembre maggio 2017 Medicina Generale (Tutor) 29 maggio novembre 2017

21 Calendario delle attività pratiche Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale della Regione Lazio FERIE PREVISTE 29 dicembre gennaio agosto agosto marzo aprile dicembre gennaio agosto agosto aprile aprile dicembre gennaio agosto agosto aprile aprile 2016

22 Comunicazione Assegnazione Tirocinante Latina, Al Responsabile del Reparto di Medicina e p.c.Al Direttore Sanitario Oggetto: Invio Tirocinanti del Corso Formazione Specifica in Medicina Generale per il periodo dal 2 dicembre 2013 al 1 giugno 2014 di: La Regione Lazio, come le altre Regioni e Province autonome, dal 1995 organizza il Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale e ha individuato la AUSL Latina ASL capofila della VI° Area Didattica. Obiettivo del Corso è formare i futuri Medici di Medicina Generale alle attività e compiti previsti dalle normative del SSN e dalle disposizioni del SSR e delle AUSL. Il Corso ha una durata di tre anni, prevede la corresponsione di una borsa di studio per i partecipanti, l’incompatibilità con altri rapporti di lavoro e si articola in attività teorico-pratiche con la frequenza presso i reparti ospedalieri di Medicina, Chirurgia, Ginecologia, Pediatria, Pronto Soccorso oltre al Distretto Sanitario e l’ambulatorio del Medico di Medicina Generale. Obiettivo della frequenza presso il Suo reparto è acquisire la metodologia di lavoro dell’attività ospedaliera e preparare il Medico di Famiglia alla interazione, integrazione e collaborazione con la Medicina Ospedaliera. Al fine di rendere proficuo il periodo trascorso presso il reparto La invitiamo ad affidare la “gestione” del paziente al Medico in formazione in modo che nel corso della visita quotidiana esponga l’anamnesi, l’esame obiettivo, le sue valutazioni diagnostiche terapeutiche e l’aggiornamento del caso clinico affidato. Si invitano i Direttori delle Strutture di Chirurgia, Ginecologia e Pediatria a predisporre la frequenza dei Tirocinanti presso gli ambulatori di pertinenza per permettere l’ampliamento di esperienze relative alle modalità di presentazione iniziale delle patologie È previsto che il Medico di reparto a cui eventualmente affiderà il compito di Tutor, nel caso non lo svolgesse in prima persona, potrà acquisire crediti ECM, per cui Le chiedo di comunicare alla UOC Formazione di Latina il nominativo a cui assegnare i crediti. Grazie per la collaborazione e cordiali saluti. Coordinatore attività pratiche Coordinatore attività seminariali dott. Romano Zanini dott. Gerardo Lanza F.to F.to

23 Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale Regione Lazio Struttura del corso Attività teorica pratica Ore totali dei periodi Attività pratica (ore) Attività teorica (ore) MesiSemina ri in numer o Studio Guidat o (ore) Sessio ni di confron to (ore) Sessio ni di ricerca (ore) Medicina Clinica Chirurgia Generale Dipartimento Materno Infantile Medicina Generale Assistenza Primaria Strutture Distrettuali Ostetricia e Ginecologia PS emergenza urgenza ospedaliera

24 Struttura del corso Attività teorico pratica 3200 ore di attività pratica tutoriale ore mesi Medicina Clinica 5336 mesi Chirurgia generale2673 mesi Pediatria3564 mesi Medicina Generale mesi Strutture distrettuali5336 mesi Ostetricia e Ginecologia1782 mesi Pronto soccorso2673 mesi Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale Regione Lazio

25 Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale – Regione Lazio Struttura del corso Attività teorico pratica 1600 ore di attività teorica Seminari Integratitipicamente svolti da docenti ospedalieri Interdisciplinari tipicamente svolti da medici di famiglia

26 Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale Regione Lazio Struttura del corso Attività teorico pratica 1600 ore di attività teorica Seminari768 Studio Guidato:320 ore Proposto dai Coordinatori e/o dai Tutori Sessioni di confronto:256 ore Con i tutori – sull’attività pratica svolta Sessioni di ricerca:256 ore Proposte dei Coordinatori

27 Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale Regione Lazio Struttura del corso Attività teorico pratica 1600 ore di attività teorica Studio Guidato: è assegnato dai Coordinatori. Si tratta di problematiche per lo più attinenti la Medicina di famiglia; può anche essere effettuato in gruppi. La certificazione compete ai Coordinatori

28 Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale Regione Lazio Struttura del corso Attività teorico pratica 1600 ore di attività teorica Sessioni di confronto si svolgono nel contesto dell’attività pratica: possono essere identificate con i momenti di briefing e debriefing giornalieri (per tale motivo l’orario giornaliero è aumentato di 30 minuti). In tali sessioni si sviluppa il dibattito tra tirocinanti e tutori sui casi concreti incontrati nella pratica e sulle problematiche innescate dai casi stessi. La certificazione di tali fasi ricade ovviamente sui tutori di reparto / struttura cui sono affidati i colleghi in formazione.

29 Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale Regione Lazio Struttura del corso Attività teorico pratica 1600 ore di attività teorica Sessioni di ricerca sono definite – per contenuti e metodi – dai Coordinatori in accordo con il Collegio Didattico. E’ prevista la presentazione nel corso di appositi seminari. Anche in questo caso la certificazione compete ai Coordinatori

30 Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale Regione Lazio Foglio Presenze

31 Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale Regione Lazio Struttura del corso Attività teorico pratica 3200 ore di attività pratica tutoriale La frequenza dei discenti presso i vari Reparti Ospedalieri, data anche la sua brevità, mira a far conoscere le caratteristiche dell’attività ospedaliera, con i suoi obiettivi, le sue metodologie, i suoi strumenti, per poi utilizzarli nella pratica quotidiana dell’attività di Medico di Medicina Generale anche allo scopo di ottimizzare l’interazione e l’integrazione dei due comparti sanitari.

32 Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale Regione Lazio Conclusione di ogni fase la scheda valutativa

33 Scheda per la valutazione delle Attività Pratiche 1 parte. Consegnare a fine fase didattica.

34 Scheda per la valutazione delle Attività Pratiche 2 parte. Consegnare a fine fase didattica.

35 SETTIMANA TIPO IN ORE LunedìMartedìMercolediGiovedìVenerdìCertificazi one Attività Pratiche 5.5 Firma Attività Seminar. 8Firma Sessioni Confronto 0.5 Tutor Sessioni Ricerca 1111Coordinat ori Studio Guidato 1111Coordinat ori

36 Inizio e fine Corsi. Numero Partecipanti nella 6° AD. InizioN° TirocinantiTermineN° Tirocinanti 1° corsoFeb 9661Mag ° corsoLug 9768Mag ° corsoMag 9920Mag ° corsoFeb 0139Gen ° corsoApr 0217Mag ° corsoGen 0425Lug ° corsoNov 069Nov 095 8° corsoNov 078Nov 106 9° corsoNov 0815Nov 11 10° corsoNov 096Nov ° corsoNov 1018Nov ° corsoNov 1116Nov °corsoNov 1215Nov 15

37 Inizio e fine Corsi. Numero Partecipanti nella 6° AD. InizioN° Tiroc.InizioFineN° Tiroc. Tesi 14° corsoNov 1318Nov 16

38 Direzione Regionale Salute e Integrazione Sociosanitaria Roma 25/07/2014


Scaricare ppt "STRUTTURA ED ORGANIZZAZIONE DEL CORSO Corso Triennale FORMAZIONE SPECIFICA in MEDICINA GENERALE REGIONE LAZIO."

Presentazioni simili


Annunci Google