La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

POLMONITI Community-acquired pneumonia (CAP) è una polmonite acuta che si sviluppa in un soggetto non ospedalizzato o residente in una comunità chiusa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "POLMONITI Community-acquired pneumonia (CAP) è una polmonite acuta che si sviluppa in un soggetto non ospedalizzato o residente in una comunità chiusa."— Transcript della presentazione:

1

2 POLMONITI Community-acquired pneumonia (CAP) è una polmonite acuta che si sviluppa in un soggetto non ospedalizzato o residente in una comunità chiusa (casa di riposo) Hospital-acquired (nosocomial) pneumonia (HAP) è una polmonite che si sviluppa in un soggetto ospedalizzato da oltre 48 ore (il che esclude una incubazione dell’infezione precedente al ricovero). Le polmoniti sono infezioni del parenchima polmonare

3 POLMONITI SINTOMI:  Tosse (con espettorato [ematico])  Dolore toracico  Febbre

4 Eziologia delle CAP Eziologia delle HAP

5 Vie di trasmissione InalazioneAspirazione Contiguità amebiasi Disseminazione ematogena

6 Patogenesi delle Polmoniti

7 ■ Età: 65 anni Fattori di rischio delle Polmoniti acquisite in comunità ■ Fumo ■ Etilismo ■ Patologie concomitanti: polmonari, cardiache, epatiche, renali, neurologiche, immunodeficit

8 ■ età avanzata Fattori di rischio dell’ospite per le Polmoniti nosocomiali ■ alterato livello di vigilanza ■ traumi chiusi ■ traumi del capo ■ traumi toracici ■ fumo ■ broncopatia cronica ostruttiva (BCO) ■ malattie gravi; ■ malnutrizione; ■ shock ■ placca dentale

9 ■ Corretta igiene delle mani Fattori di rischio per le Polmoniti nosocomiali legati ad una non-osservanza di norme igieniche ■ Sostituzione frequente dei tubi ventilazione (ogni 48 ore)

10 ■ Precedente terapia antibiotica; ■ Elevata acidità gastrica; ■ Uso di antiacidi; ■ Sanguinamenti intestinali; ■ Interventi chirurgici addome superiore o toracici; ■ Interventi SNC Fattori di rischio per le Polmoniti nosocomiali legati al trattamento Ventilazione assistita Broncoscopia Sondino naso-gastrico Posizione supina

11 Valutazione diagnostica dei pazienti con grave CAP o con Polmonite nosocomiale

12 Rx torace Polm. interstizialeFocolai multipli Cavitazione TubercolosiEffusione pleuricaVersamento pleurico

13 Valutazione diagnostica dei pazienti con grave CAP o con Polmonite nosocomiale

14 Colorazione di Gram: positivo per S. aureus Campione positivo per Mycobacterium tuberculosis

15 Valutazione diagnostica dei pazienti con grave CAP o con Polmonite nosocomiale

16

17 Emogasanalisi - Intervalli di riferimento: DonnaUomoUnità di misura pH: 7,35 pO2: mmHg pCO2:35-45 mmHg HCO3-: mEq/L basi in eccesso: -2/ sat. O2: sat.O2: %-----

18 Valutazione diagnostica dei pazienti con grave CAP o con Polmonite nosocomiale

19 VI-VII spazio Un ago introdotto nel cavo pleurico a livello del VI-VII spazio intercostale permette l’aspirazione del trasudato o essudato presente. La toracentesi rende quindi possibile l’analisi del versamento sotto il profilo biochimico e citologico, per accertarne la esatta natura. Inoltre, in corso di gravi versamenti, la toracentesi è un mezzo terapeutico per evacuare il cavo pleurico e permettere la riespansione del torace. Toracentesi

20

21 Esempi di malattie da considerare: TBC, Varicella, Morbillo. stanza singola dalla stessa patologia stanze con opportuno ricambio dell’aria ( da 6 a 12 ricambi ora) pressione negativa collocare il paziente in una stanza singola (o assieme ad altri pazienti affetti dalla stessa patologia se non vi sono altre infezioni e non vi sono controindicazioni); ove disponibili, sono da preferire stanze con opportuno ricambio dell’aria ( da 6 a 12 ricambi ora) con assenza di ricircolo nelle aree circostanti dell’aria estratta (se non preventivamente trattata con filtri ad alta efficienza) possibilmente in pressione negativa rispetto alle aree circostanti chiusa la porta della stanza deve rimanere chiusa il paziente deve rimanere nella stanza assoluta il personale di assistenza quando entra nella stanza deve indossare mascherina di protezione respiratoria di efficienza almeno FFP2; tale indicazione è assoluta in caso di pazienti affetti da TBC mentre non è necessaria nel caso gli operatori siano immuni da varicella e/o morbillo ed il paziente sia infetto da tali patogeni

22 Esempi di malattie da considerare: TBC, Varicella, Morbillo. scopi essenziali TRASPORTO DEL DEGENTE: limitare gli spostamenti del degente dalla stanza ai soli scopi essenziali. Se lo spostamento ed il trasporto sono indispensabili, è necessario: informare gli addetti al trasporto 1. informare gli addetti al trasporto e il personale della struttura presso la quale il degente viene trasferito; far indossare al paziente una mascherina chirurgica 2. far indossare al paziente una mascherina chirurgica, al fine di minimizzare la dispersione ambientale di microrganismi.

23


Scaricare ppt "POLMONITI Community-acquired pneumonia (CAP) è una polmonite acuta che si sviluppa in un soggetto non ospedalizzato o residente in una comunità chiusa."

Presentazioni simili


Annunci Google