La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

INCLUSION 2020: DAL DISAGIO ALLA RISOLUZIONE BES Società cooperativa sociale ECO onlus Ente accreditato al MIUR per la formazione del personale della scuola.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "INCLUSION 2020: DAL DISAGIO ALLA RISOLUZIONE BES Società cooperativa sociale ECO onlus Ente accreditato al MIUR per la formazione del personale della scuola."— Transcript della presentazione:

1 INCLUSION 2020: DAL DISAGIO ALLA RISOLUZIONE BES Società cooperativa sociale ECO onlus Ente accreditato al MIUR per la formazione del personale della scuola

2 Strategia Europa 2020 La Commissione presenta la strategia che consentirà all'Unione Europea (UE) di raggiungere una crescita: intelligente, attraverso lo sviluppo delle conoscenze e dell'innovazione; sostenibile, basata su un'economia più verde, più efficiente nella gestione delle risorse e più competitiva; inclusiva, volta a promuovere l'occupazione, la coesione sociale e territoriale. 2 prof.ssa Piera Allevato - dott.ssa Enrica Della Ragione - dott.ssa Sofia Flauto

3 Agenda Europa 2020 L’Unione Europea ridefinisce gli obiettivi da raggiungere: portare al 75% il tasso di occupazione di persone di età compresa tra i 20 e 64 anni; investire il 3% del PIL in ricerca e sviluppo; ridurre le emissioni di carbonio al 20% (e al 30% se le condizioni lo permettono), aumentare la quota di energie rinnovabili e aumentare l’efficienza energetica del 20%; ridurre il tasso di abbandono scolastico a meno di 10% e portare al 40 % il tasso dei giovani laureati; ridurre di 20 milioni il numero delle persone a rischio povertà. Questi obiettivi sono connessi tra di loro e fondamentali per il nostro successo globale. Per garantire che ciascuno degli Stati membri adatti la strategia Europa 2020 alla sua situazione specifica, la Commissione propone che gli obiettivi dell'UE siano tradotti in obiettivi e percorsi nazionali ("Youth on the move") determinando, grandemente, il carattere delle politiche educative, la dimensione europea dell’istruzione e il rinnovamento dei sistemi scolastici atti a promuovere al loro interno politiche riformatrici, a sostenere buone pratiche confrontandole con quelle degli altri Paesi, non solo dell’Europa ma del mondo. 3 prof.ssa Piera Allevato - dott.ssa Enrica Della Ragione - dott.ssa Sofia Flauto

4 Inclusione Inclusione è : Un processo (piuttosto che una condizione) attraverso cui la scuola cerca di rispondere a tutti gli alunni come soggetti unici Un processo legato alla nozione di cittadinanza che sottolinea l’eguaglianza di possibilità ma anche la responsabilità ed i doveri dei soggetti, i loro diritti civili e politici; un’educazione di qualità e community-based. 4 prof.ssa Piera Allevato - dott.ssa Enrica Della Ragione - dott.ssa Sofia Flauto

5 L’ Index per l’inclusione «La diversità non diventi diseguaglianza » L’Index per l’inclusione è una risorsa di sostegno allo sviluppo inclusivo delle scuole ossia è uno strumento di - analisi dei contesti scolastici esistenti - progettazione di una cultura, di politiche e di pratiche educative maggiormente inclusive - ricerca nei contesti formativi I principali concetti chiave dell’Index sono: - Inclusione - Ostacoli all’apprendimento e alla partecipazione - Risorse per l’inclusione - Sostegno 5 prof.ssa Piera Allevato - dott.ssa Enrica Della Ragione - dott.ssa Sofia Flauto

6 L’Index per l’inclusione prof.ssa Piera Allevato - dott.ssa Enrica Della Ragione - dott.ssa Sofia Flauto 6 Gli obiettivi dell’Index sono : - Creare culture inclusive - Produrre politiche inclusive - Sviluppare pratiche inclusive Questi tre obiettivi sono anche le dimensioni per analizzare il contesto scolastico esistente e per progettare i cambiamenti necessari

7 L’Index per l’inclusione L’inclusione a scuola è solo uno dei svariati aspetti dell’inclusione nella società pertanto, una scuola che vuole davvero essere inclusiva non può prescindere dall’ottica sistemica e la sua mission deve basarsi su due due fattori fondamentali: 1) Instaurare una relazione positiva ed empatica tra gli “attori” principali del processo di insegnamento – apprendimento La volontà non esiste al di fuori dell’ interesse e l’interesse non esiste separato da un legame emotivo 2) Curare l’alfabetizzazione emotiva L’aspetto emotivo svolge un ruolo rilevante nella nostra vita Il tutto è la condicio sine qua non del fare inclusione a scuola attraverso la strategia sistemica del deuteroapprendimento 7 prof.ssa Piera Allevato - dott.ssa Enrica Della Ragione - dott.ssa Sofia Flauto

8 prof.ssa Piera Allevato - dott.ssa Enrica Della Ragione - prof.ssa Sofia Flauto 8 Relazione empatica Alfabetizzazione emotiva Deutero apprendimento INCLUSION Inclusion

9 Perché fare formazione sull’inclusione? Il tema della formazione docente è in cima all’agenda politica dei paesi europei e mondiali e riconosce il ruolo degli insegnanti e della loro formazione come fondamentale per realizzare sistemi scolastici più inclusivi. Il Rapporto Mondiale sulla Disabilità (OSM, 2011) evidenzia come : “Un’adeguata formazione dei docenti è cruciale se si vuole renderli sicuri e competenti ad insegnare a bambini con diverse esigenze scolastiche ed educative”. L’insegnante accompagna il discente nella sua crescita socio- culturale- educativa fornendogli tutti gli strumenti per camminare da solo, superando qualsiasi tipo di “differenza”. 9 prof.ssa Piera Allevato - dott.ssa Enrica Della Ragione - dott.ssa Sofia Flauto

10 Quali i risultati attesi? L’inclusione come processo, una filosofia dell’accettazione, ossia la capacità di fornire una cornice dentro cui i discenti — a prescindere da abilità, genere, linguaggio, origine etnica o culturale — possono essere ugualmente valorizzati, trattati con rispetto e forniti di uguali opportunità a scuola. Come sottolinea il Centre for Studies on Inclusive Education, inclusione è ciò che avviene quando «ognuno sente di essere apprezzato e che la sua partecipazione è gradita». Quale la ricaduta? Maggiore collaborazione e coinvolgimento tra i soggetti interessati nel costruire comunità. Migliore coordinamento, comunicazione e responsabilizzazione nel realizzare il cambiamento nell’ottimizzazione dei risultati educativi. 10 prof.ssa Piera Allevato - dott.ssa Enrica Della Ragione - dott.ssa Sofia Flauto

11 Strategie valutative Il processo dell’inclusione è un percorso per definizione senza fine. E’ necessario dotarsi di metodi di valutazione in grado di seguire e resocontare in modo adeguato la complessità dei processi di inclusione. Si ritengono opportuni metodi misti, quantitativi e qualitativi, che consentono di analizzare in modo più sensibile le diverse componenti che entrano in gioco nello sviluppo del percorso inclusivo, e, al tempo stesso, che possano tener conto delle componenti di apprendimento non solo curricolare, ma anche sociale e culturale. La valutazione deve essere al tempo stesso chiara e partecipata, «calda» e rigorosa, tenendo presente ciò che Booth e Ainscow sottolineano: «inclusione implica il cambiamento: è un percorso verso la crescita illimitata degli apprendimenti e della partecipazione di tutti gli alunni». 11 prof.ssa Piera Allevato - dott.ssa Enrica Della Ragione - dott.ssa Sofia Flauto

12 Percorso Formativo “Inclusion 2020” Metodo – Elaborazione - Utilizzo Tempi: 28 h -3 Moduli da 4h ciascuno per un totale di 12 h in presenza Modalità on line per un totale di 16 h su piattaforma Polo Qualità di Napoli - USR Campania Progettazione su percorso partecipativo, operativo e conoscitivo e on - line Destinatari : Docenti delle Istituzioni scolastiche del I e del II grado di istruzione Obiettivi: Aumentare la sensibilità e la responsabilità dei docenti riguardo all’inclusione Migliorare le capacità comunicative e relazionali – inter/intra personali dei docenti Conoscere la normativa di riferimento all’inclusione Promuovere l'uso efficiente ed efficace delle tecnologie didattiche per la gestione hardware e software - quale reale strumento di lavoro a supporto delle metodologie tradizionali. Contenuti: Quadro normativo di riferimento; La comunicazione, la relazione e le emozioni nell’inclusione; Progetto di inclusione nel POF; Buone prassi di inclusione; Tecnologie, strumenti compensativi, misure dispensative; strategie per l'autonomia e l’inclusione; I bisogni psicologici e cognitivi dei discenti; Gli obiettivi formativi tra programmi ministeriali e specificità reali. Metodologie in presenza Discussione/ confronto Problem solving Cornici teoriche Esercitazioni in piccoli gruppi Role playing Feedback Piano di verifica : Focus group - Questionario finale sui contenuti trattati e modalità di erogazione prof.ssa Piera Allevato - dott.ssa Enrica Della Ragione - dott.ssa Sofia Flauto


Scaricare ppt "INCLUSION 2020: DAL DISAGIO ALLA RISOLUZIONE BES Società cooperativa sociale ECO onlus Ente accreditato al MIUR per la formazione del personale della scuola."

Presentazioni simili


Annunci Google