La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Liceo “G. Cesare” – “M. Valgimigli” Rimini Introduzione all’economia BENI - BISOGNI – ATTIVITA’ ECONOMICA a cura di Elio Marini.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Liceo “G. Cesare” – “M. Valgimigli” Rimini Introduzione all’economia BENI - BISOGNI – ATTIVITA’ ECONOMICA a cura di Elio Marini."— Transcript della presentazione:

1 Liceo “G. Cesare” – “M. Valgimigli” Rimini Introduzione all’economia BENI - BISOGNI – ATTIVITA’ ECONOMICA a cura di Elio Marini

2 Il termine “economia” deriva da “oikou” e “nomos”, due parole greche che indicano l’attenzione del capofamiglia verso il modo migliore di gestire le risorse familiari ECONOMIA L’economia è una scienza sociale che studia i comportamenti dell’uomo e le relative scelte che egli adotta per una ottima utilizzazione delle risorse disponibili ma limitate

3 BISOGNI = stati di insoddisfazione I bisogni sono il "motore" dell'attivit à dell'uomo. Se riflettiamo su ciò che ci spinge a compiere un'azione piuttosto che un'altra, ci rendiamo conto che la causa risiede nei bisogni che sentiamo Il bisogno infatti è il desiderio che spinge l'uomo a procurarsi quanto ritiene adatto a eliminare uno stato di insoddisfazione

4 Se il bisogno riguarda la sfera dei sentimenti (se ad esempio, vogliamo essere amati da una certa persona), resta un problema individuale; quando, invece, il bisogno può essere soddisfatto con beni o servizi acquistabili o producibili, siamo di fronte a un bisogno economico. Dallo stato di insoddisfazione si mette in moto un'attività che ha come obiettivo quello di procurarsi i mezzi adatti a soddisfare i propri bisogni, cioè un'attività economica

5 BISOGNI Caratteristiche Classificazioni Illimitatezza Soggettività Saziabilità Risorgenza Variabilità Secondo l’importanza Secondo la causa che li origina Secondo la proiezione temporale PRIMARI INDIVIDUALI COLLETTIVI PRESENTI FUTURI SECONDARI

6 CARATTERISTICHE DEI BISOGNI I bisogni sono: ILLIMITATI: sono infiniti SOGGETTIVI: cambiano da persona a persona. RELATIVI: cambiano nel tempo e nello spazio. SAZIABILI: diminuiscono man mano che vengono soddisfatti RISORGENTI: anche dopo essere stati soddisfatti tornano.

7 TIPI DI BISOGNI PRIMARI: quelli indispensabili per la sopravvivenza. ESEMPIO: Mangiare, bere,vestirsi, curarsi … : SECONDARI: quelli legati al miglioramento della qualità della vita. ESEMPIO: bere una coca, giocare, leggere, ascoltare musica …

8 INDIVIDUALI: quelli che riguardano il singolo individuo. ESEMPIO: Mangiare, bere, vestirsi … COLLETTIVI: quelli che nascono dalla convivenza nella società bisogni pubblici quando sono soddisfatti dallo stato ESEMPIO: Giustizia, sicurezza TIPI DI BISOGNI

9 SPONTANEI: quelli che nascono spontaneamente in ogni persona ESEMPI: Mangiare, bere, avere una casa, curarsi.. INDOTTI: quelli originati dalla moda o dalla pubblicità. ESEMPI: Avere le AllStar, un tatuaggio, un iPhone, TIPI DI BISOGNI

10 PRESENTI: avvertiti e soddisfatti nel momento in cui sorgono ESEMPI: Mangiare, bere,.. FUTURI: quando saranno soddisfatti in un momento successivo ESEMPI: acquistare un capo di abbigliamento, un’auto, ecc.

11 Data la limitatezza dei mezzi a disposizione, non possiamo soddisfare immediatamente tutti i nostri bisogni, siamo quindi costretti a fare delle scelte: soddisfiamo per primi i bisogni con maggiore intensità e rinviamo al futuro i bisogni meno urgenti Lo psicologo americano Abraham H. Maslow concepì il concetto di "Hierarchy of Needs" (gerarchia dei bisogni o necessità. Questa scala di bisogni è suddivisa in cinque differenti livelli, dai più elementari (necessari alla sopravvivenza dell'individuo) ai più complessi (di carattere sociale). L'individuo si realizza passando per i vari stadi, i quali devono essere soddisfatti in modo progressivo. Le 3 leggi di Maslow: 1. Un bisogno è un impulso che ci spinge ad intraprendere delle azioni per soddisfarlo 2. Un bisogno, dopo che è soddisfatto cessa di essere un bisogno 3. I bisogni hanno una scala definita e non si può passare ad un gradino superiore se non è soddisfatto il gradino inferiore

12 PROBLEMA ECONOMICO soddisfare dei BISOGNI illimitati con dei BENI scarsi

13 BISOGNI ECONOMICI sono bisogni dell'uomo che possono essere soddisfatti in quantità limitata tramite i beni economici. I bisogni economici sono soltanto una parte dei bisogni umani

14 BENI Tutto ciò che soddisfa un bisogno Beni liberi o non economici BENI ECONOMICI

15 Beni liberi Non sono economici i beni: NON SCARSI ad esempio l’aria NON UTILI ad esempio mosche zanzare NON REPERIBILI ad esempio i minerali su Marte

16 BENI ECONOMICI I BENI economici sono: SCARSI : pochi rispetto ai bisogni UTILI: capaci di soddisfare un bisogno ACCESSIBILI : deve essere possibile procurarseli ONEROSI: ottenuti con un sacrificio (in denaro o con altri beni HANNO UN PREZZO

17 TIPI DI BENI ECONOMICI BENI DI CONSUMO Soddisfano direttamente un bisogno ESEMPIO: Un panino, un vestito… BENI STRUMENTALI Servono per ottenere altri beni o servizi ESEMPIO: Stoffa, farina, trattore …

18 TIPI DI BENI ECONOMICI BENI DUREVOLI Possono essere usati più volte per soddisfare un bisogno ESEMPIO: Scarpe, bicchiere, auto BENI NON DUREVOLI Si esauriscono man mano che soddisfano il bisogno ESEMPIO : Cibo, sigarette, benzina

19 TIPI DI BENI ECONOMICI BENI COMPLEMENTARI Devono essere usati insieme per soddisfare un bisogno ESEMPIO: Caffè e zucchero Auto e benzina BENI SUCCEDANEI Possono essere usati alternativamente per soddisfare lo stesso bisogno ESEMPIO: Zucchero o dolcificante / Burro o margarina

20 SERVIZI Attività svolte dall’uomo per soddisfare il bisogno di altri, che ne usufruiscono nel momento in cui vengono offerti servizi PRIVATI o servizi PUBBLICI ESEMPIO Lezione d’inglese, Visita medica, Consulenza dell’avvocato, trasporto in autobus SERVIZI

21

22 LE ATTIVITA’ ECONOMICHE Le attività svolte dall’uomo per risolvere il problema economico (procurarsi i mezzi per soddisfare i bisogni)

23 1. LAVORO Lo sforzo umano necessario per produrre beni o servizi AUTONOMO il lavoratore deve fornire un certo risultato (bene o servizio) a chi gli ha dato l’incarico ES: artigiano, negoziante, libero professionista… DIPENDENTE Il lavoratore mette a disposizione del datore di lavoro le sue capacità fisiche o intellettuali in cambio di una somma di denaro (retribuzione) ES: operaio, impiegato…

24 2. CONSUMO Acquisto di beni o servizi per soddisfare i bisogni ES.: Mangiare una pizza, bere una birra…

25 3. RISPARMIO Mettere da parte denaro o altri beni per soddisfare bisogni futuri ES.:Non spendere tutto lo stipendio fare scorta di legna…

26 4. PRODUZIONE Trasformazione di beni in altri beni più utili ESEMPIO: Confezionare un vestito Allevare galline Coltivare un campo di grano

27 5. INVESTIMENTO IN GENERALE: Acquisti da cui trarre un guadagno ESEMPIO: comprare un quadro, una casa… PER LE IMPRESE: Acquisti di beni strumentali per migliorare o aumentare la produzione di beni ESEMPIO: comprare computer, macchinari…

28

29 RICCHEZZA Complesso di beni a disposizione di una persona, una famiglia, uno stato

30 RICCHEZZA PATRIMONIO Complesso di beni posseduti in un preciso momento Visione STATICA, ISTANTANEA: come se fosse una fotografia AttivitàPassività a) Beni in mio possesso: denaro, immobili, auto, ecc. b) Crediti che ho verso altri € € € TOTALE € PATRIMONIO Debiti di ogni genere (banche, mutui, prestiti ricevuti) €

31 REDDITO Totale delle entrate di beni che affluiscono periodicamente ad un soggetto in un arco di tempo (mese, anno…) Visione DINAMICA, FLUSSO di ricchezza, come se fosse un film ESEMPIO Stipendio, affitto, interessi RICCHEZZA

32 REDDITO MONETARIO Quantità di denaro che affluisce periodicamente ad un soggetto in un arco di tempo (al mese, ogni anno…) REALE Quantità di beni / servizi che affluiscono periodicamente ad un soggetto in un arco di tempo spendendo il reddito monetario

33 REDDITO REALE Il REDDITO REALE dipende dai PREZZI dei beni. Se il reddito monetario rimane invariato ma aumentano i prezzi, il REDDITO REALE diminuisce.


Scaricare ppt "Liceo “G. Cesare” – “M. Valgimigli” Rimini Introduzione all’economia BENI - BISOGNI – ATTIVITA’ ECONOMICA a cura di Elio Marini."

Presentazioni simili


Annunci Google