La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Fate clic per modificare il formato del testo del titoloFare clic per modificare stili del testo dello schema Secondo livello Terzo livello Quarto livello.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Fate clic per modificare il formato del testo del titoloFare clic per modificare stili del testo dello schema Secondo livello Terzo livello Quarto livello."— Transcript della presentazione:

1 Fate clic per modificare il formato del testo del titoloFare clic per modificare stili del testo dello schema Secondo livello Terzo livello Quarto livello Quinto livello Comune di Siracusa Assessorato Ambiente * I concorrenti nel PROGETTO-OFFERTA di gestione dovranno descrivere le modalità mediante le quali svolgere il servizio oggetto di affidamento specificando: la propria struttura organizzativa, la disponibilità logistica di mezzi e personale da impiegare, le attività̀ di cui si compone il servizio, tenendo conto di quanto previsto nel Piano di Intervento del Comune di Siracusa approvato nell’Aprile del Servizio di spazzamento, raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti solidi urbani differenziati e indifferenziati ed altri servizi di igiene pubblica Contenuti minimi ed essenziali *

2 Obiettivi dell’Amministrazione drastica riduzione del rifiuto conferito in discarica con conseguente riduzione dei costi di conferimento maggiore efficienza del servizio e degli operatori possibilità di passaggio da tassa a tariffa puntuale mantenimento dell’assetto occupazionale pulizia di tutte le strade comunali Risparmio rispetto al costo attuale: 10 %

3 Obiettivi ambientali e culturali elevato aumento del rifiuto recuperato qualità delle frazioni di rifiuto destinate a recupero maggiore intercettazione dei rifiuti pericolosi e ingombranti causa di fenomeni di abbandono e di inquinamento ambientale responsabilizzazione individuale ed educazione al rispetto dell’ambiente e del decoro della città Vantaggi per i Cittadini sistematicità del servizio e puntualità della raccolta elevata efficacia e modalità operative omogenee su tutto il territorio comunale ottimizzazione del conferimento e della raccolta in zone a viabilità ridotta passaggio da tassa a tariffa puntuale

4 Il nuovo sistema di raccolta  domiciliarizzazione diffusa* dei circuiti di raccolta delle principali frazioni recuperabili (carta, plastica, vetro, metalli ed umido)  domiciliarizzazione della raccolta della frazione “secca residua” (con sacco trasparente e l’eventuale consegna su richiesta in comodato d’uso di appositi bidoni carrellati per ogni numero civico)  estensione della struttura organizzativa a disposizione con la realizzazione di un terzo centro di raccolta comunale per il conferimento dei materiali riciclabili, scarti verdi, RAEE e rifiuti pericolosi e eco-stazioni/sistemi a punto mobile di consegna Principi generali * Principio base secondo le Linee Guida operative per l’ottimizzazione delle raccolte differenziate di cui all’Allegato n.6 del Piano Regionale di Gestione dei rifiuti solidi urbani. Sono previste eccezioni e integrazioni in considerazione delle specificità del contesto : difficoltà operative locali, peculiarità di tipologie di materiale, dispersione abitativa) e l’opportunità di istituire “circuiti complementari” a consegna (Centri Comunali di Raccolta, Ecostazioni, sistemi a punto mobile di consegna) allo scopo di valorizzare i comportamenti virtuosi.

5

6 SPAZZAMENTO Le imprese concorrenti dovranno inserire nel progetto-offerta un programma di interventi che indichi, giorno per giorno, gli itinerari di intervento delle spazzatrici ed i relativi orari. Per quanto riguarda le modalità di esecuzione del servizio di spazzamento meccanizzato dovrà svolgersi mediante l’azione congiunta dell’operatore a terra che dovrà supportare, dotato di idonea attrezzatura, il lavoro della spazzatrice meccanica, al fine di intervenire su spazi di ridotte dimensioni e che provvederà a liberare dai rifiuti gli spazi lungo il percorso. Sono oggetto del servizio di spazzamento:  tutte le strade e piazze, compresi i marciapiedi, del territorio del Comune  le strade private comunque soggette ad uso pubblico, purché aperte al pubblico transito  aree monumenti di pertinenza comunale comprese le scalinate;  viali interni delle scuole comunali  aree portuali e banchine

7 SPAZZAMENTO Spazzamento manuale Centro urbano, periferia e frazioni ( Cassibile, Belvedere e Zone Balneari) con l’impiego minimo di 24 squadre impiegate per 6 ore e 6 giorni a settimana Centro storico con l’impiego minimo di 4 squadre impiegate per 6 ore e 6 giorni a settimana Spazzamento meccanizzato Centro urbano: due squadre composte da Autista per spazzatrice con 1 operatore a terra, impiegati per 6 ore e 6 volte la settimana Centro storico: una squadra composta da Autista per spazzatrice con 1 operatore a terra, impiegati per 6 ore e 6 volte la settimana Periferia e frazioni: sei squadre composte da Autista per spazzatrice con 1 operatore a terra, impiegati per 6 ore e 6 giorni a settimana Mercati: quattro squadre composte da Autista per spazzatrice con 2 operatore a terra, impiegati per ognuna delle aree di svolgimento e per ogni mercato

8 ALTRI SERVIZI Diserbo e scerbatura Il servizio comprende il periodico sfalcio e/o diserbo meccanico delle erbe che crescono sui marciapiedi, nelle cordonature stradali e su tutte le superfici pavimentate nelle strade e piazze oggetto di spazzamento stradale. La frequenza minima garantita è di due volte all’anno, primavera e autunno. Dovrà̀ infine essere sempre garantita una pulizia accurata prima e dopo ogni operazione di taglio dell’erba al fine di rimuovere i rifiuti presenti. (sei squadre composte per 6 giorni e 6 ore la settimana e dotazione di almeno 6 decespugliatori o soffiatori ) Pulizia litorale e spiagge servizio consiste nella rimozione, bonifica e pulizia di tutto il litorale per il periodo maggio – ottobre assicurando il seguente servizio di pulizia: - raccolta del materiale (in particolare alghe e piante marine), depositatosi sul litorale a seguito di mareggiate; - posizionamento di un numero adeguato di cassonetti rispettivamente di carta, plastica e vetro; - svuotamento dei cassonetti per la RD, trasporto e conferimento.

9 ALTRI SERVIZI Lavaggio strade e cassonetti Il lavaggio delle strade dovrà comprendere almeno le attività di seguito elencate: - Lavaggio ad alta pressione meccanico delle strade e piazze pubbliche, compresi i marciapiedi e le aree pubbliche adiacenti, e dei cassonetti e delle attrezzature a servizio della raccolta; - lavaggio ad alta pressione (interno ed esterno), disinfezione e manutenzione dei cassonetti, dei contenitori vari e delle attrezzature a servizio della raccolta; - lavaggio cestelli gettacarte, panchine ed arredo urbano; - pulizia caditoie; - pronto intervento cancellazione scritte. Cestini portarifiuti L’I.A. dovrà installare almeno cestini porta rifiuti nel centro abitato e nelle frazioni e provvedere al loro svuotamento e alla sostituzione dei sacchi a perdere collocati al loro interno. La tipologia e la localizzazione sarà concordata con l’Amministrazione.

10 ALTRI SERVIZI Raccolta e trasporto rifiuti abbandonati L’Impresa dovrà provvedere alla rimozione di rifiuti ingombranti e di qualunque altro rifiuto abbandonato sul suolo pubblico. Il servizio dovrà riguardare anche la rimozione di materiali contenenti fibre di amianto fino a 15 tonn/annue. Le modalitaà e condizioni di espletamento di tale servizio dovranno essere definite dall’ impresa in sede di offerta. Andranno garantiti almeno 4 interventi straordinari, a richiesta dell’Ente per la pulizia radicale, raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti dalle aree pubbliche soggette a scarichi abusivi. Prima della rimozione si dovrà̀ provvedere alla raccolta del materiale riciclabile (legno, ferro, ecc.). Il servizio previsto di raccolta e bonifica dovraà garantire un organico di almeno tre squadre, per un totale di ,2 ore all’anno.

11 Tipologia raccolta DIFFERENZIATA : DOMICILIARE porta a porta SOLUZIONE PROPOSTA PER UTENZE DOMESTICHE SOLUZIONE PROPOSTA PER UTENZE NON DOMESTICHE

12 Tipologia raccolta DIFFERENZIATA : DOMICILIARE porta a porta SOLUZIONE PROPOSTA PER UTENZE DOMESTICHE SOLUZIONE PROPOSTA PER UTENZE NON DOMESTICHE

13 SOLUZIONE PROPOSTA PER UTENZE DOMESTICHE SOLUZIONE PROPOSTA PER UTENZE NON DOMESTICHE Tipologia raccolta DIFFERENZIATA: PROSSIMITA’ E porta a porta per le utenze non domestiche LUGLIO E AGOSTO

14 Descrizione servizio base nel centro urbano, periferia e frazioni

15 Descrizione servizio base nel centro storico

16 CASE SPARSE E ZONA BALNEARE

17 IMPEGNO VERSO LA QUALITA’ La frequenza di raccolta potrà essere aumentata ad insindacabile giudizio dell’Amministrazione comunale qualora lo ritenesse opportuno e per casi specifici di utenze domestiche e non domestiche che non dispongono di spazi o pertinenze sufficienti per sistemare le volumetrie di sacchi o contenitori previste di norma. In questi casi, conseguentemente, si potranno posizionare un numero inferiore di bidoni o contenitori. Tali casi non potranno comunque superare il 5 % del totale delle utenze servite.

18 IMPEGNO VERSO LA QUALITA’ L’Impresa Appaltatrice (IA) si impegna a migliorare i livelli di qualità dei servizi svolti, perseguendo la massima soddisfazione degli utenti, con particolare riguardo agli aspetti della regolarità e della continuità del servizio, della tutela dell’ambiente, dell’informazione e della sicurezza, nonché ad intraprendere le opportune azioni finalizzate ad elevarne i livelli nel tempo. In base alla normativa vigente l’ I.A. si impegna a procedere a: a) consultazione obbligatoria delle associazioni dei consumatori in ordine ai parametri quantitativi e qualitativi del servizio erogato b) stesura e revisione annuale della Carta della qualità servizi, al fine di migliorare la tutela degli utenti, attraverso la partecipazione delle associazioni dei consumatori, con particolare attenzione all’adeguatezza dei parametri quantitativi e qualitativi del servizio erogato rispetto alle esigenze dell’utenza c) istituire un sistema di monitoraggio permanente del rispetto dei parametri di quanto stabilito nella Carta della qualità dei servizi, svolto sotto la diretta collaborazione dell’Amministrazione e aperto alla ricezione di osservazioni e proposte da parte di ogni singolo cittadino Le attività di cui alle lettere a), b), c), sono finanziate dall’I.A., e non incidono né sul canone né sulla eventuale tariffa.

19 L’appaltatore assume l’obbligo di raggiungere gli obiettivi di raccolta differenziata RD. Ente appaltante la verifica sul raggiungimento degli obiettivi della raccolta differenziata RD, dei minori conferimenti di RSU indifferenziati in discarica (RI). Sono a carico dell’impresa: i maggiori oneri di smaltimento (tariffa discarica + ecotassa) derivanti dal mancato raggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata. Per il mancato raggiungimento della riduzione dei quantitativi dei rifiuti solidi urbani indifferenziati conferiti per lo smaltimento finale, per ogni punto percentuale in meno rispetto alla performance di miglioramento raggiunta per la raccolta differenziata, verrà applicata una penale almeno pari allo 0,025% dell’importo annuale posto a base d’asta. Se il mancato raggiungimento degli obiettivi della raccolta differenziata nell’anno dovesse superare il 25% degli obiettivi prefissati, l’Ente appaltante si riserva il diritto insindacabile di risolvere unilateralmente il contratto incamerando la cauzione definitiva, salvo sempre il diritto al risarcimento dei danni. PENALITA’

20 CONTROLLI e SANZIONI Il Comune avrà facoltà di eseguire, in qualunque momento, appropriati controlli per assicurarsi del numero, della qualità e della idoneità, compreso la data di immatricolazione, di tutte le attrezzature e di disporre affinché i mezzi e le attrezzature non idonei siano sostituiti o resi idonei. Le macchine, le attrezzature ed i mezzi d’opera necessari per l’esecuzione delle opere di cui al contratto saranno custoditi a cura dell’I.A. e dovranno essere contrassegnati con targhette. Le macchine, le attrezzature e i mezzi d’opera che l’I.A. intenderà usare nell’esecuzione dei lavori di cui al contratto dovranno essere conformi alle vigenti prescrizioni di legge e trovarsi nelle necessarie condizioni di efficienza ai fini della sicurezza. Es di PENALITA’

21 PREMIALITA’ Se l’Impresa Appaltatrice (IA) riuscirà a garantire il superamento degli obiettivi di RD minimi previsti dalla legge, consentendo all’Amministrazione comunale di ridurre i costi che avrebbe dovuto sostenere per lo smaltimento di tali quantitativi di rifiuti, le verrà riconosciuto, al termine di ogni annualità, il 50 % dei risparmi aggiuntivi conseguiti quale elemento premiante ed incentivante. Se l’I.A. riuscirà a garantire il raggiungimento dell’obiettivo di RD pari al 70 % per il primo anno ed al 75 % per la fase a regime, l’Amministrazione comunale le riconoscerà, al termine di ogni annualità, il 60 % dei risparmi aggiuntivi conseguiti.

22 PREMIALITA’ PER il CITTADINO: La Tariffa puntuale I mezzi di servizio per la raccolta del rifiuti indifferenziati e dell’umido dovranno essere dotati di strumenti elettronici di riconoscimento (transponder UHF) dei contenitori e sacchetti dei rifiuti raccolti presso le singole utenze. In previsione dell’obbligo di introduzione a regime di modalità di tariffazione puntuale dei volumi di rifiuti conferiti da ogni singolo utente. La tariffa puntuale consiste nel far pagare ai cittadini il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti: oltre ad una parte fissa, in base ai rifiuti indifferenziati realmente prodotti e conferiti all’azienda che si occupa della raccolta. : PIÙ DIFFERENZIO, MENO PAGO

23 Quali sono i vantaggi della Tariffa puntuale? Tutti i soggetti coinvolti nel passaggio alla tariffazione puntuale godranno di vari vantaggi: Il Comune: Il fatto di poter applicare una tariffazione più equa, facendo in modo che ogni cittadino paghi realmente in proporzione al servizio richiesto ed utilizzato, è assolutamente in linea con la volontà dell’amministrazione di distinguersi per virtuosità e correttezza L’azienda gestore: L’applicazione della tariffa puntuale garantisce di norma delle positive variazioni nelle abitudini dei cittadini. La tendenza ad esporre il meno possibile il contenitore (o il sacco) dei rifiuti indifferenziati, per risparmiare il costo di esposizioni dovute soltanto a sacchi e/o bidoni non pieni, può permettere di razionalizzare il percorso dei mezzi di raccolta, consentendo di ottimizzare i costi del servizio di raccolta.

24 Tariffa puntuale a Siracusa tag adesivi da applicare sui sacchetti a cura degli utenti anche nella prima fase in cui i sacchetti senza tag sono già stati acquistati sacchetti con tag già applicati ai sacchetti Come si calcola : trasponder fissi in tutti i mastelli, bidoni e cassonetti con relativo montaggio delle antenna di bordo dei mezzi di raccolta e registrazione svuotamenti per l’implementazione della tariffazione a svuotamento


Scaricare ppt "Fate clic per modificare il formato del testo del titoloFare clic per modificare stili del testo dello schema Secondo livello Terzo livello Quarto livello."

Presentazioni simili


Annunci Google