La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Luna è l'unico satellite naturale della Terra. Dalla Terra è visibile poco più del 50% dell'intera superficie lunare. La Luna, come la Terra, ha una.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Luna è l'unico satellite naturale della Terra. Dalla Terra è visibile poco più del 50% dell'intera superficie lunare. La Luna, come la Terra, ha una."— Transcript della presentazione:

1 La Luna è l'unico satellite naturale della Terra. Dalla Terra è visibile poco più del 50% dell'intera superficie lunare. La Luna, come la Terra, ha una forma sferica leggermente schiacciata ai poli la superficie lunare è cosparsa da milioni di crateri,mari e catene montuose. 21 luglio 1969 per la prima volta nella storia un piede umano lascia la sua impronta sulla superficie lunare, ‘’Un piccolo passo per un uomo, un salto gigante per l’umanità”. CONTESTO STORICO: Negli anni cinquanta dopo la seconda guerra mondiale gli stati uniti e l’unione sovietica emergono come le due principali potenze del pianeta, lo scontro tra i due paesi i venne chiamata guerra fredde ma i conflitti non si limitano solo sul pianeta ma anche nei cieli tanto che le due potenze sono rivali nella conquista dello spazio, e sembra che l’unione sovietica e favorita nella corsa alle stelle, nel 1961 per la prima volta i sovietici riesco a lanciare un uomo in orbita intorno alla terra e nello stesso anno gli USA annunciato che punta ad un obbiettivo ancora più ambizioso lo sbarco sulla luna. Il programma stati uniti battezzato come ‘’Apollo’’ si apre con una tragedia l’Apollo 1 veicolo pensato per portare una truppa al di là della terra che perse fuoco durante una esercitazione tutti gli uomini muoiono, però man mano l’ Apollo si perfezione sempre più fino ad arrivare all’ Apollo 11 obbiettivo portare finalmente l’uomo sulla luna e dopo un viaggio di 4 giorno Neil Armstrong su il primo a mettere piede sulla superficie lunare.

2 H

3 H

4 H

5 Sono molte le prove a suffragio della teoria del complotto. Le persone che supportano questa tesi non hanno cambiato idea nel corso del tempo, anzi sono aumentati coloro che pensano che fosse tutta una montatura degli Stati Uniti per dimostrare la loro supremazia nei confronti dell’Unione Sovietica. Ci sono due teorie contrastanti quella di Bill Kaysing e di Attivissimo. Bill Kaysing fu uno dei sostenitori che l’uomo non è mai andato sulla luna. Fu il direttore delle pubblicazioni tecniche presso i laboratori della Rocketdyne Research, la ditta che progetto e costruì i motori dei razzi che apparentemente portarono alla costruzione di Apollo 11. Scisse un libro: ‘’NON SIAMO MAI ANDATI SULLA LUNA’’ e dopo averlo scritto venne licenziato, ‘’non ho dubbi:la Nasa non poté mandare l’uomo sulla luna è per questo organizzò tutta la messinscena, che non fu difficile da realizzare dato che la Nasa ha avuto la massima protezione militare. La prova più solida dell'allunaggio sono i 340 kg di roccia riportati dagli astronauti delle missioni Apollo. I geologi che le hanno utilizzate hanno trovato notevoli differenze rispetto alle rocce terrestri. Taluni esemplari di rocce lunari contengono maggiori quantità di ferro, magnesio e titanio, ma minori quantità di silicio e alluminio. In altri casi è stata riscontrata maggior radioattività che in quelle terrestri. I sostenitori della teoria della cospirazione negano che si tratti di rocce lunari, e affermano che potrebbero essere state prodotte in una fornace per ceramiche, oppure raccolte in zone inesplorate dell'Antartide. Ma non solo ci sono anche altre numerose prove:

6 DOVE SONO LE STELLE? Questa foto di James Irving mostra un cielo senza stelle. Ma, dato che sulla Luna non c'è atmosfera, le stelle si dovrebbero vedere chiaramente. Si può pensare che la NASA, non potendo ricreare il cielo lunare, abbia optato per un semplice sfondo nero. L'ente spaziale americano afferma, invece, che la luce del sole era così forte da oscurare quella della stelle. Sulla parte in ombra dei modulo si notano delle placche con l'immagine della bandiera americana e le parole "United States" chiaramente leggibili, ma la lamina dorata intorno alle placche è molto scura. È possibile ottenere questo effetto in studio utilizzando speciali riflettori che evidenziano solo una zona, oppure ritoccando la foto.

7 COME MAI LE OMBRE NON SONO PARALLELE? La ripresa di Armstrong e Aldrin è stata fatta con una telecamera da 16 mm montata sul modulo lunare. L'ombra di Aldrin (a sinistra) è molto più lunga di quella di Armstrong. Ma l'unica fonte luminosa utilizzabile sulla Luna è quella solare, che non dovrebbe creare un effetto di ombre diseguali come questa.

8 COME MAI MANCA IL CRATERE? Sulla superficie lunare si notano delle impronti profonde e ben precise, Mentre il modulo Antares sosta sulla superficie lunare, fra le sue quattro "zampe" non si nota alcuna buca o cratere: eppure si sarebbe dovuta alzare una gran quantità di polvere durante la discesa. Si vede anche l'orma di una scarpa proprio sotto il veicolo, anche se nessuno ha ancora camminato su questa parte della Luna. Alla sinistra del veicolo la scritta "United States" è chiaramente visibile, mentre dovrebbe essere in ombra. Lo stesso Al drin ha detto che sulla Luna non c'è luce riflessa, e ciò fa pensare che sia stata usata un'altra fonte di luce per scattare questa foto.

9 COME E’ POSSIBILE CHE LE FOTO SIANO COSI’ PERFETTE? L'immagine nel mirino era rovesciata e ci voleva un po' di tempo per abituarsi. La macchina montava un teleobiettivo da 250 mm e fuoco fisso, quindi gli astronauti dovevano soltanto puntare la macchina nella direzione giusta; per scattare agevolmente le foto, avevano un pulsante, collegato via cavo con l'otturatore, maneggiabile dalle dita chiuse in pesanti guanti di gomma. Il formato fotografico della Hasselblad era quadrato, ma la maggior parte delle fotografie sono rettangolare.

10 COME MAI LA BANDIERA SVENTOLA? Sulla luna l’atmosfera non c’è eppure in diverse foto riportano la bandiera che sventolava.

11 CHE COS’E’ QUELLA COCE? E QUELLA ‘’C’’? In questa foto di John Young ci soffermiamo sul particolare dell'antenna accanto al veicolo lunare. Si notano le tipiche crocette che delimitano l'inquadratura. Essa è coperta dall'attrezzatura del veicolo lunare. I segni a croce, che compaiono in tutte le foto lunari, sono dovuti a uno schermo posto fra l'otturatore e la pellicola. La luce riflessa potrebbe aver cancellato il sottile segno della crocetta; oppure la foto è stata ritoccata. Sul masso in primo piano si nota un segno del tutto simile alla lettera "C". E' una lettera di identificazione incisa sulla pellicola di uno studio fotografico? Le tracce lasciate dalle ruote del veicolo hanno una strana angolatura di circa 90°: sono state lasciate dai tecnici dello studio fotografico che hanno posizionato il veicolo per l'inquadratura? Per risultare così nitide le impronte di copertoni e scarpe hanno bisogno di umidità e la superficie lunare è arida.

12 LA FASCIA DI VAN ALLEN. Per andare sulla luna un essere vivente dovrebbe attraversare la fascia di Van Allen altamente radiattiva e nessun essere vivente potrebbe sopravvivere...le radiazioni sono talmente alte che a volte anche la strumentazione dei vari satelliti e mezzi meccanici ne viene dannegiata. Allora l’uomo come è riuscito ad arrivarci?

13

14

15

16

17

18

19  DOVE SONO LE STELLE? Le stelle non si notano perché la luce è troppo fioca rispetto a quella della superficie lunare che era illuminata dal sole.  COME MAI LE OMBRE NON SONO PARALLELE? Le ombre non sono parallele perché sulla luna come sulla terra esiste la prospettiva e spiega che tutta questione di prospettiva.  COME MAI MANCA IL CRATERE? Sulla luna c’è un sesto idi gravità e la spinta scaricata dal volume sulla superficie è molto modesta e non c’è motivo di produrre un cratere dopo su una superficie rocciosa,le zampe non sono sporche perché l’ordine era che appena la navicella cosasse il motore i motori dovevo spegnersi e invece gli astronauti presi dall’emozione si dimenticarono di spegnere il motore e per questo la polvere viene spazzata via dal vento prodotto dal motore.

20 COME E’ POSSIBILE CHE LE FOTO SIANO COSI’ PERFETTE?  La NASA volendo fare bella figura ha fatto vedere solo le foto riuscite bene in realtà con la tecnologia attuale si possono vedere anche le foto riuscite male. COME MAI LA BANDIERA SVENTOLA?  La bandiera si muovo perché il vento prodotto dal motore della navicella faceva sventolare la bandiera. CHE COS’E’ QUELLA COCE? E QUELLA ‘’C’’?  La croce e la lettera sul sasso e sul terreno sono nient’altro che pura causalità.  COME E’ POSSIBILE CHE L’UOMO SIA ARRIVATO SULLA LUNA SENZA ESSERSI DISIDRADATI? Durante l’allunaggio, queste zone radioattive, vennero attraversate in circa un quarto d'ora, anche se va ricordato che tale valore è puramente indicativo. Bisogna considerare inoltre che le astronavi (lunari e non) sono interamente costruite in metallo ed i rivestimenti interni (comprese le tute spaziali degli astronauti utilizzate sia per il volo e sia per l'esplorazione lunare) sono realizzate con materiali plastici. Quest'ultimo è in grado di assorbire completamente tali particelle senza emettere radiazioni X dovute all'impatto con il primo schermo.

21 Questa è una domanda ricorrente, che viene posta spesso anche come rafforzativo da quelle persone che credono che sulla luna non ci siamo mai andati… Il motivo più plausibile che gli USA nel 1969 mandarono l’uomo sulla luna è senz’altro perché dovevano vincere la guerra fredda. Allora perché l’uomo non è più tornato sulla luna? L’uomo per il momento non ritornerà sulla luna per mancanza di capitali, ma poi non c’è più un motivo valido per il ritorno sulla luna, tutto quello che si doveva scoprire si è scoperto. Con la rielezione di Barack Obama, gli Stati Uniti potrebbero lanciarsi alla conquista dello spazio con una nuova grande missione umana, a 40 anni di distanza dal programma Apollo. Secondo alcune indiscrezioni, che stanno facendo il giro del mondo sulla stampa internazionale, presto l'agenzia spaziale americana potrebbe annunciare la decisione di creare una nuova stazione spaziale che coinvolgerà nuovamente la Luna e anche Marte, il progetto però è molto ambizioso e la sua realizzazione richiede un ingente disponibilità di risorse. Ma a quanto sembra l’Europa vuol entrare a far parte di questo nuovo progetto ma ancora niente di ufficializzato. Con o senza l'Europa la Nasa sarebbe proprio decisa a inseguire il proprio sogno spaziale, per quanto ha dichiaro: «Andremo sulla Luna, programmeremo la prima missione per inviare uomini su un asteroide e svilupperemo un piano per portare degli americani nuovamente sulla Luna e su Marte». Ora con l'amministrazione Obama gli Stati Uniti sarebbero pronti a lanciare la loro sfida nello spazio.

22 Fin da piccola osservavo quella sfera in cielo, ma l’unica cosa che sapevo che si chiama Luna, e questa cosa mi incuriosiva sempre più, per quanto ero convinta che un giorno riuscivo ad esplorarla. Poi col passare del tempo ho saputo sempre più cose sulla Luna, fin ad arrivare allo sbarco sulla Luna. Ho scelto questa tesina perché mi è piaciuta dal primo momento, mi sono appassionata sempre più a questo argomento e visitavo diversi siti internet riguardanti lo sbarco con piacere. Sono molte le strade che riconducono ad un falso allunaggio,è sempre più persone pensano che si stata una burla della NASA. Per quanto riguarda la mia opinione personale penso che l’uomo sulla Luna non c’è mai stato ma è stata solo una messinscena degli USA per uscire vincitori dalla guerra fredda, anche se mi piace pensare che realmente c’è stato. Forse è sbagliato ma forse è giusto inoltre le strade e le prove che è stato solo un falso allunaggio sono molte e tutte riconducono sempre sulla stessa strada: è stata un burla.


Scaricare ppt "La Luna è l'unico satellite naturale della Terra. Dalla Terra è visibile poco più del 50% dell'intera superficie lunare. La Luna, come la Terra, ha una."

Presentazioni simili


Annunci Google