La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Metodo di studio – TIC – Valutazione degli apprendimenti Flipped lesson – EAS – PROPIT3 Pier Giuseppe Rossi Maila Pentucci.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Metodo di studio – TIC – Valutazione degli apprendimenti Flipped lesson – EAS – PROPIT3 Pier Giuseppe Rossi Maila Pentucci."— Transcript della presentazione:

1 Metodo di studio – TIC – Valutazione degli apprendimenti Flipped lesson – EAS – PROPIT3 Pier Giuseppe Rossi Maila Pentucci

2 Domanda Quale supporto possono fornire le TIC per facilitare lo studente: -affinché possa acquisire un proprio metodo di studio e organizzare il suo percorso di apprendimento? -affinché sappia scegliere una struttura e mediatori adatti alle sue modalità di apprendere? -affinché possa avanzare sul piano dell’autonomia?

3 Due premesse Essere supportati sul piano dell’organizzazione interessa tutti. Tutti possono diventare più autonomi.

4 Le tecnologie per ….. Quando pensiamo alle tecnologie focalizziamo la nostra attenzione: -sulla pluralità di media a disposizione. -sulla disponibilità di strumenti per effettuare specifiche attività: -per scrivere, -per disegnare, -per leggere, -per catturare e manipolare immagini e video, -per creare e visualizzare simulazioni, -per costruire oggetti intelligenti.

5 Le tecnologie per strutturare Minore attenzione poniamo al ruolo delle tecnologie per strutturare, organizzare e aggregare, fin dai primi artefatti non digitali: -La poesia -La scrittura. Una riflessione: oggi nella scuola la struttura dei testi e delle tipologie testuali (narrazione, argomentazione, descrizione), la soluzione dei problemi, il metodo di ricerca, l’organizzazione temporale fin dalla scuola dell’infanzia.

6 Cosa vi aspettate? Scrivete sul vostro quaderno. Queste slide. Una diversa opzione linklink Due livelli: -La successione dei contenuti e lo sviluppo dell’argomentazione. -La successione organizzativa e la struttura dello spazio-tempo. Anticipazione come modalità normale del nostro agire. Ruolo della progettazione. Nell’organizzare è coinvolto non solo la nostra mente, ma anche il nostro corpo nel suo complesso.

7

8 E se adottiamo le tecnologie digitali? L’ipertesto. Le mappe. Gli aggregatori. L’e-portfolio. Cosa cambia? Confrontiamo: L’indice di un libro con l’indice di un e-book. linklink La struttura di una ricerca su un foglio cartaceo o su un ipertesto. linklink Un curriculum cartaceo a un e-portfolio. Link (re.)Link

9

10 Perché strutturare? Organizzatori anticipati. Anticipazione come modalità di pensiero. Orientamento. Partecipazione e motivazione.

11

12 Come si progetta? Gli artefatti progettuali. Quali usate? Commenti: Non implementabili, rigidi, non accolgono l’evento. La progettazione di domani: Struttura e predisposizione materiali. Artefatti ponte.

13

14 Flipped Lezione rovesciata Un video per iniziare link link linklink Il punto in classe, affrontare i dubbi emersi dalla visione dei video L’attività degli studenti La sintesi

15 PROPIT Progettare per la personalizzazione e l’inclusione con le tecnologie Tre livelli di mappa Percorso lezione basato sulle attività Utilizzo in classe della programmazione Modifica in classe delle mappe Fusione tra struttura e materiali organizzati Utilizzo di differenti media Inclusione e personalizzazione

16 Esempi ITA 3 (primaria) Calvino (professionale) Storia (liceo scientifico) Corpo umano (medie)

17 Gli strumenti VUE C Map Blendspace

18 Sintesi Perché riflettere sulla struttura Perché visualizzare la struttura Come ripensare la struttura Come ripensare l’inclusione


Scaricare ppt "Metodo di studio – TIC – Valutazione degli apprendimenti Flipped lesson – EAS – PROPIT3 Pier Giuseppe Rossi Maila Pentucci."

Presentazioni simili


Annunci Google