La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Università degli studi di Macerata Corso di laurea Scienze della Comunicazione SOCIOLOGIA Docente: Alessia Bertolazzi Ricevimento: vedi pagina docente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Università degli studi di Macerata Corso di laurea Scienze della Comunicazione SOCIOLOGIA Docente: Alessia Bertolazzi Ricevimento: vedi pagina docente."— Transcript della presentazione:

1 Università degli studi di Macerata Corso di laurea Scienze della Comunicazione SOCIOLOGIA Docente: Alessia Bertolazzi Ricevimento: vedi pagina docente Contatti:

2 Programma 1. Bagnasco A., Barbagli M., Cavalli A., Sociologia. I concetti di base il Mulino, Bologna 2. Cipolla C., 2. Cipolla C., I concetti fondamentali del sapere sociologico FrancoAngeli, Milano Capitoli: cap. 3, 5, 8, 10, 13, 15, 23, 26

3 TESINA DI SOCIOLOGIA La tesina è facoltativa Se lo svolgimento è corretto (no copia-incolla da Internet!), la tesina sarà valutata da un minimo di 2 ad un massimo di 4 punti, da sommare al voto riportato all’esame. La tesina va inviata alla docente soltanto per e- mail 7 GIORNI PRIMA della data dell’appello in cui si intende sostenere l’esame.

4 Struttura della tesina LUNGHEZZA: 5-10 cartelle (3.000 battute l’una) LUNGHEZZA: 5-10 cartelle (3.000 battute l’una) FONTI: testo di base (consigliato) + altre fonti individuate autonomamente (testi, siti Internet, articoli di quotidiani, ecc.) FONTI: testo di base (consigliato) + altre fonti individuate autonomamente (testi, siti Internet, articoli di quotidiani, ecc.) COPERTINA (nome, cognome, titolo tesina, data dell’appello) COPERTINA (nome, cognome, titolo tesina, data dell’appello) TESTO (anche immagini e grafici, senza esagerare!) TESTO (anche immagini e grafici, senza esagerare!) BIBLIOGRAFIA E SITOGRAFIA BIBLIOGRAFIA E SITOGRAFIA Esempio: Parsons T. (1950), Il sistema sociale, Edizioni di Comunità, Milano. Esempio: Parsons T. (1950), Il sistema sociale, Edizioni di Comunità, Milano.

5 Tema della tesina: L’USO DI DROGHE NELLE SOCIETÀ CONTEMPORANEE Testo consigliato per la tesina: BERTOLAZZI A. (2008), SOCIOLOGIA DELLA DROGA, ANGELI, MILANO

6 Che cos’è la sociologia? Qual è l’oggetto di studio? Indaga le relazioni fra gli uomini, le collettività e le norme che essi si danno per vivere in società Cosa la caratterizza? La ricerca empirica Da dove parte la ricerca? Dalla descrizione dei rapporti sociali Qual è l’obiettivo? L’interpretazione del sociale

7 Dimensioni disciplinari che distinguono l’identità della Sociologia: AREA TEORICA, AREA EMPIRICA, AREA OPERATIVA area teorica. Ogni teoria è uno strumento di conoscenza parziale, relativamente autonomo rispetto ad altre teorie, la cui validità è data dalla sua capacità di fornire modelli utili all’interpretazione di fenomeni sociali. All’area teorica spetta il compito di dettare all’area empirica le linee guida concettuali e le ipotesi da verificare. area teorica. Ogni teoria è uno strumento di conoscenza parziale, relativamente autonomo rispetto ad altre teorie, la cui validità è data dalla sua capacità di fornire modelli utili all’interpretazione di fenomeni sociali. All’area teorica spetta il compito di dettare all’area empirica le linee guida concettuali e le ipotesi da verificare.

8 area empirica. È l’area della ricerca (esperienza pratica, osservazione). Può confermare le ipotesi di partenza (= verifica) o modificarle (= scoperta), attraverso una logica di scavo analitico che procede attraverso specifiche regole scientifiche. area empirica. È l’area della ricerca (esperienza pratica, osservazione). Può confermare le ipotesi di partenza (= verifica) o modificarle (= scoperta), attraverso una logica di scavo analitico che procede attraverso specifiche regole scientifiche. area operativa. È la traduzione in prassi dei risultati del processo investigativo. area operativa. È la traduzione in prassi dei risultati del processo investigativo.

9 Alcuni concetti di fondo Struttura sociale Struttura sociale Immaginazione sociologica Immaginazione sociologica Definizione di situazione Definizione di situazione

10 La struttura sociale Le attività umane non sono casuali, ma strutturate socialmente. La struttura sociale è data da tutti quelli elementi che compongono la realtà sociale (le istituzioni, i ruoli, i gruppi, le classi, ecc.). STRUTTURAZIONE: processo biunivoco tra struttura ed azione

11 L’immaginazione sociologica (Charles Wright Mills, ) La capacità di guardare i fatti sociali da un punto di vista diverso dal senso comune È composta da: storia, biografia, struttura sociale

12 Definizione di situazione Se le persone definiscono certe situazione come reali, esse sono reali nelle loro conseguenze effettive (Teorema di Thomas)

13 La situazione comprende: a) le condizioni oggettive (la totalità dei valori economici, culturali, religiosi); b) gli atteggiamenti preesistenti all’individuo e al gruppo, che costituiscono il punto di partenza dell’azione sociale; c) la definizione della situazione, «la concezione più o meno chiara delle condizioni e la consapevolezza degli atteggiamenti»


Scaricare ppt "Università degli studi di Macerata Corso di laurea Scienze della Comunicazione SOCIOLOGIA Docente: Alessia Bertolazzi Ricevimento: vedi pagina docente."

Presentazioni simili


Annunci Google