La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’analisi del BEP "punto di pareggio«, definita anche analisi di redditività Costi – Volumi – Risultati, è una tecnica utilizzata per valutare gli effetti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’analisi del BEP "punto di pareggio«, definita anche analisi di redditività Costi – Volumi – Risultati, è una tecnica utilizzata per valutare gli effetti."— Transcript della presentazione:

1 L’analisi del BEP "punto di pareggio«, definita anche analisi di redditività Costi – Volumi – Risultati, è una tecnica utilizzata per valutare gli effetti delle scelte aziendali sul reddito attraverso le variazioni dei volumi delle vendite, dei costi di struttura, dei costi di utilizzo della struttura e dei prezzi.

2 α CUS Quantità prodotte 0 CUS = cus * q I COSTI DI UTILIZZO STRUTTURA TOTALI

3 Esempi di COSTI DI UTILIZZO STRUTTURA materie prime, semi-lavorati; lavorazioni esterne; manodopera diretta; forza motrice; provvigioni; trasporti; imballaggi; ecc.

4 Quantità prodotte 0 q 1 q u u € X CS ANDAMENTO DEL COSTO DI STRUTTURA

5 Esempi di COSTI DI STRUTTURA Affitti e canoni relativi agli edifici industriali e commerciali, affitto di beni mobili, ammortamenti; diritto annuale CCIAA, vidimazioni libri sociali, stipendi tecnici, costi commerciali e pubblicità, costi amministrativi, spese per consulenza, assicurazioni, quote associative; aggiornamento professionale e abbonamenti, costi per R&S, manutenzione beni aziendali; pulizie, vigilanza, ecc.

6 I costi di struttura variano SOLO quando la struttura aziendale assume dimensioni diverse; ciò accade in caso di modifica della capacità produttiva. I costi di struttura hanno valenza strategica.

7 La CAPACITA’ PRODUTTIVA esprime la quantità massima di prodotto che l’impresa può ottenere, in un determinato momento, sulla base di vincoli tecnici, come numero di dipendenti, potenzialità degli impianti, ecc., e della struttura organizzativa di cui dispone.

8 CS € X 2 € X 1 Quantità prodotte CS = X CS = X 1 CS = X 2 0 ANDAMENTO DEL COSTO DI STRUTTURA IN CASO DI AUMENTO DELLA CAPACITÀ PRODUTTIVA AZIENDALE € X q 1 q 2 Q q 3 q 4 Q 1 q 5 Q 2

9 Se indichiamo con Q, Q 1,Q 2, i diversi livelli della capacità produttiva, osserviamo che i costi di struttura assumono un andamento a gradini: permangono invariati, e pari a X, nell’ambito della capacità produttiva Q, indipendentemente dal livello di produzione. All’aumentare della capacità produttiva, i costi di struttura si stabilizzano ad un livello superiore, diventando pari a X 1, e rimangono invariati per i livelli di produzione q 3 e q 4, compresi tra Q e Q 1 e così via.

10 ß RT Quantità prodotte 0 I RICAVI TOTALI

11 DIAGRAMMA DI REDDITIVITA’

12 _ COSTI DI STRUTTURA _ COSTI DI UTILIZZO DELLA STRUTTURA _ COSTI TOTALI _ RICAVI TOTALI CS CUS CT RT q

13 L’AREA IN GIALLO, a sinistra del punto di pareggio, INDICA L’AREA DI PERDITA. L’AREA IN BLU, a destra del punto di pareggio, INDICA L’AREA DI UTILE

14

15 Quantità prodotte COSTI TOTALICOSTI UNITARIRicavo totale CUCScucsTotale ESERCIZIO La Red & Blue per produrre lampade da tavolo sostiene i seguenti costi: di utilizzo della struttura unitari per € 450; di struttura per € Sapendo che il prezzo unitario di vendita è pari a calcolare il costo unitario di ogni prodotto nelle seguenti ipotesi: la produzione è pari a unità; la produzione è pari a unità; Commentare i risultati. Svolgimento Se la produzione è di unit à : / = 50 € costi di struttura. I costi di struttura incidono per € 50 su ogni prodotto; pertanto il costo unitario complessivo è pari a € 500 ( = 500). Se la produzione è di unit à : / = 25 € costi di struttura. I costi di struttura incidono per € 25 su ogni prodotto; pertanto il costo unitario complessivo è di € 475 ( = 475). L ’ incidenza dei costi di struttura decresce al crescere delle quantit à prodotte, in quanto lo stesso ammontare, di €, viene ripartito tra un numero crescente di prodotti.

16 Quantità prodotte COSTI TOTALICOSTI UNITARIRicavo totale CUCScucsTotale ESERCIZIO Un'azienda per produrre tavoli da ping pong sostiene i seguenti costi: di utilizzo della struttura unitari per € 100; di struttura per € Sapendo che il prezzo unitario di vendita è pari a 250 calcolare il costo unitario di ogni prodotto nelle seguenti ipotesi: la produzione è pari a unit à ; la produzione è pari a unit à ; la produzione è pari a unit à ; Commentare i risultati. Se la produzione è di unit à : / = 10 € costi di struttura. I costi di struttura incidono per 10 € su ogni prodotto, pertanto il costo unitario complessivo è pari a 110 € ( = 110). Se la produzione è di unit à : / = 4 € costi di struttura. I costi di struttura incidono per 4 € su ogni prodotto, pertanto il costo unitario complessivo diventa di 104 € ( = 104). Se la produzione è di unit à : / = 2 € costi di struttura. I costi di struttura incidono per 2 € su ogni prodotto, pertanto il costo unitario complessivo è pari a 102 € ( = 102). L ’ incidenza dei costi di struttura decresce al crescere delle quantit à prodotte, in quanto lo stesso ammontare, di €, viene ripartito tra un numero crescente di prodotti.


Scaricare ppt "L’analisi del BEP "punto di pareggio«, definita anche analisi di redditività Costi – Volumi – Risultati, è una tecnica utilizzata per valutare gli effetti."

Presentazioni simili


Annunci Google