La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1CS P2012-2015, 10.10.2011. Programma 2012-2015 della statistica cantonale Obiettivi e contenuti Dania Poretti Ustat Bellinzona, 10 ottobre 2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1CS P2012-2015, 10.10.2011. Programma 2012-2015 della statistica cantonale Obiettivi e contenuti Dania Poretti Ustat Bellinzona, 10 ottobre 2011."— Transcript della presentazione:

1 1CS P , Programma della statistica cantonale Obiettivi e contenuti Dania Poretti Ustat Bellinzona, 10 ottobre 2011

2 2CS P , Sommario 1. Introduzione 2. Obiettivi 3. Contenuti 4. Conclusioni

3 3CS P , Introduzione –La statistica cantonale (cosa e chi) –Procedura e attori coinvolti nella preparazione del P –La struttura del documento

4 4CS P , La statistica cantonale Definizione: l’attività di statistica pubblica condotta in Ticino dallo Stato cantonale (direttamente o indirettamente) Compito principale: mettere a disposizione della collettività, dei suoi organi e delle sue componenti informazioni statistiche pertinenti, corrette e imparziali, d’interesse generale e per lo più ricorrenti sui vari aspetti della vita, in relazione (diretta o indiretta) con le attività delle persone che vivono, lavorano o risiedono in Ticino. Scopo: La statistica diventa così uno strumento che permette di accrescere il sapere individuale e collettivo, di contribuire allo sviluppo di idee e alla ricerca di soluzioni, di supportare i processi decisionali e di assistere la democrazia nel nostro Cantone.

5 5CS P , Assetto organizzativo: –Ustat quale servizio centrale e coordinatore –Unità amministrative dell’AC –Organismi esterni

6 6CS P , Entrata in vigore Procedura e attori coinvolti Ustat Altri Attori Commissione scientifica PP Rapporto CdS GC Il P comprende l’attività di quasi una cinquantina di organismi che operano su 190 fonti statistiche

7 7CS P , Il documento Suddiviso in tre parti: Introduzione Parte 1: obiettivi strategici e operativi, risorse e principali implicazioni Parte 2: contenuti (Ustat e cinque Dipartimenti + Cancelleria) Parte 3: contenuti in forma di schede per tema

8 8CS P , Obiettivi strategici 1.Garantire un servizio pubblico di qualità 2.Rafforzare l’orientamento utente 3.Ampliare e integrare fonti e dati per una più ricca ed esaustiva portata informativa 4.Rafforzare il sistema della statistica cantonale e il suo ruolo nel contesto cantonale 5.Contribuire alla costituzione del sistema statistico svizzero e instaurare un rapporto qualificato con la statistica federale

9 9CS P , Contenuti –Alcuni esempi di attività ordinarie –Alcuni esempi di progetti/programmi

10 10CS P , Alcuni esempi di attività ordinarie –Statistica annuale sulla popolazione –Monitoraggio congiunturale –Statistiche sul sistema formativo, Statistica sulla popolazione carceraria, Statistiche sull’ambiente (evoluzione dell’ambiente e misure ambientali), ecc. –Annuario statistico –Rivista “Dati, statistiche e società”

11 11CS P , Alcuni esempi di progetti/programmi –Invecchiamento della popolazione (Ustat, p. 24) –Esclusione dal/integrazione al lavoro (Ustat, p. 31) –Creazione di un campo di rilevamento, analisi e diffusione di dati sulla cultura in Ticino (DECS, p. 39) –InFormare statisticamente (Ustat, p. 21)

12 12CS P , Conclusioni –Portata –Prosieguo

13 13CS P , Portata Lo svolgimento delle attività ordinarie garantirà la continuità e l’ammodernamento del panorama statistico (in conformità con le modifiche decise dai vari produttori) e, di riflesso, un arricchimento sia in termini di campo tematico che di orizzonte temporale; Le risultanze dei singoli progetti e programmi offriranno plusvalore informativo e conoscitivo su alcuni dei fenomeni più rilevanti di oggi e di domani per il nostro cantone.

14 14CS P , In concreto il P apporterà i seguenti contributi: La messa a disposizione della collettività, dei suoi organi e delle sue componenti di dati, metadati e analisi di base su un ampio ventaglio di temi d’interesse cantonale, unitamente ad un servizio d’informazione e di consulenza all’utenza. Approfondimenti informativi e conoscitivi su una serie di temi che vanno dall’evoluzione demografica, alle sfide del mercato del lavoro, dall’esclusione socioeconomica alle politiche d’integrazione, dall’insediamento sul territorio alla cultura. Un sistema statistico cantonale formalizzato e il più possibile coeso attorno ai principi promulgati nelle basi legali e nell’orientamento strategico definito in questo Programma. Una statistica cantonale più prossima alla collettività grazie a prodotti specifici e ad una più spiccata capacità comunicativa.

15 15CS P , Approvazione Ustat Altri Attori RA Rapporto CdS Commissione scientifica Procedura di verifica annuale/finale

16 16CS P , Grazie per l’attenzione!


Scaricare ppt "1CS P2012-2015, 10.10.2011. Programma 2012-2015 della statistica cantonale Obiettivi e contenuti Dania Poretti Ustat Bellinzona, 10 ottobre 2011."

Presentazioni simili


Annunci Google