La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CFD : STRUMENTO PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Prof. Ing. Gino Bella.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CFD : STRUMENTO PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Prof. Ing. Gino Bella."— Transcript della presentazione:

1 CFD : STRUMENTO PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Prof. Ing. Gino Bella

2 Sommario Il punto di partenza CFD in ambito Accademico vs. ambito Industriale Tecniche Operative e esempi di applicazione SOMMARIO Il punto di partenza CFD in ambito Accademico vs. ambito Industriale Tecniche operative e esempi di applicazioni

3 Prof. Ing. Gino Bella Sommario Il punto di partenza CFD in ambito Accademico vs. ambito Industriale Tecniche Operative e esempi di applicazione Sviluppata in ambito accademico (1970’) Specialmente Imperial College (Londra) e Usa Spinoff industriali Commercializzazione (1980’) Mercato con tassi di crescita elevati, dovuta ai settori competitivi a forte impatto “mass mediatico” quali F1, American’s Cup, etc. Sviluppo anche legato al continuo ed elevato tasso di crescita delle disponibilità computazionali (a relativamente basso costo)

4 Prof. Ing. Gino Bella Sommario Il punto di partenza CFD in ambito Accademico vs. ambito Industriale Tecniche Operative e esempi di applicazione Codici multi purpose : Codici più utilizzati (circa 70% del mercato) STAR-CD (Computazional Dynamics LTD, UK) FLUENT e CFX unificati in ANSYS12CFD OPEN-FOAM Open source su piattaforma linux Codice CFDC = suite di prodotti software commerciali in grado di sviluppare applicazioni CFD complete

5 Prof. Ing. Gino Bella Sommario Il punto di partenza CFD in ambito Accademico vs. ambito Industriale Tecniche Operative e esempi di applicazione Applicazioni CFD Aerodinamica Esterna di Autoveicoli Prestazionale Acustica Di boundary per altri sistemi Flussi Interni Climatizzazione Ottimizzazione “lay out” vano motore Raffreddamento motore Deacing Defogging Analisi interne in M.C.I. Aeroacustica Macchine rotanti Cascate delle marmore Simulazioni di incendi Scambiatori di Calore Miscelatori Chimici Bruciatori

6 Prof. Ing. Gino Bella Sommario Il punto di partenza CFD in ambito Accademico vs. ambito Industriale Tecniche Operative e esempi di applicazione ANALISI DEL PROBLEMA FISICO Obiettivi dell’indagine ? Studio scientifico Simulazione di un esperimento Modellazione di un prodotto Analisi Parametrica …………………………………….. Profondità di Analisi Dettaglio Geometrico Possibilità di semplificazioni Eventi da non simulare …………………………………….. Prevedere il campo di moto (utile per la generazione della griglia)

7 Prof. Ing. Gino Bella Sommario Il punto di partenza CFD in ambito Accademico vs. ambito Industriale Tecniche Operative e esempi di applicazione CFD + VIRTUAL REALITY

8 Prof. Ing. Gino Bella Sommario Il punto di partenza CFD in ambito Accademico vs. ambito Industriale Tecniche Operative e esempi di applicazione Flusso Bifase Metodo Computazionale : Lattice Boltzmann n. Punti di calcolo : Step spaziale 1 mm

9 Prof. Ing. Gino Bella Sommario Il punto di partenza CFD in ambito Accademico vs. ambito Industriale Tecniche Operative e esempi di applicazione

10 Prof. Ing. Gino Bella Sommario Il punto di partenza CFD in ambito Accademico vs. ambito Industriale Tecniche Operative e esempi di applicazione Riconoscimento del contatto

11 Prof. Ing. Gino Bella Sommario Il punto di partenza CFD in ambito Accademico vs. ambito Industriale Tecniche Operative e esempi di applicazione 50 palline Diametro 7,5 mm Valutazione del moto e delle interazioni

12 Prof. Ing. Gino Bella

13 CONCLUSIONI


Scaricare ppt "CFD : STRUMENTO PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Prof. Ing. Gino Bella."

Presentazioni simili


Annunci Google